Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux

Leonardo Sciascia Documentario su Gela PDF Stampa E-mail
Scritto da Prof. Vito Parisi - Dirigente Scolastico   
mercoledý 13 gennaio 2010

gela-ieri-oggi.pngI miti e il petrolio, la versione restaurata di Gela antica e nuova, il documentario girato nel 1964 dal regista Giuseppe Ferrara con il commento dello scrittore Leonardo Sciascia, sulle trasformazione economiche e sociali indotte dalla industrializzazione dell'ENI. Riporto, uno stralcio dell'articolo pubblicato da la Repubblica.it

Gela dalla civiltà greca a quella informatica               

Gela dala civiltà greca a quella informaticaIL DOCUMENTARIO - Il film fu voluto fortemente da Enrico Mattei, alla cui memoria è dedicato (il presidente dell'Eni morì nel 1962). Venne girato per raccontare la costruzione dello stabilimento petrolchimico, seguita alla scoperta di un giacimento petrolifero proprio a ridosso della spiaggia di Gela. Quella dell'Eni fu una delle iniziative che tentarono, con risultati molto controversi, di avviare l'industrializzazione del Mezzogiorno, seguendo un indirizzo politico che diede vita a molte 'cattedrali nel deserto'. Sciascia si assunse il compito di narrare l'impatto che quell'intervento stava avendo su un mondo il cui ritmo era segnato da un'antica miseria, di fronte al quale l'unica prospettiva era l'emigrazione. Il film alterna le potenti immagini dello scavo e poi del cantiere che diede vita allo stabilimento con quelle dei riti religiosi, dell'artigianato e delle tradizioni popolari, in una Sicilia che guardava al petrolio e alla chimica come il più nuovo dei miti a cui affidare le proprie speranze. La cinepresa inquadra il complesso industriale che prende forma e disegna un nuovo paesaggio, sostituendo le sue geometrie alle dune sabbiose. Anche i contadini cambiavano: diventavano operai, ma conservavano nei tratti del volto i segni dell'antica dignità magno greca.

L'ARCHIVIO STORICO DELL'ENI - Il film di Ferrara e Sciascia è uno dei pezzi migliori del vastissimo Archivio storico dell'Eni, un archivio che vanta, oltre a 400mila fotografie, circa 2.500 pellicole: fra queste 'La via del petrolio' di Bernardo Bertolucci, presentato alla Biennale di Venezia, 'Ricordo di Enrico Mattei' di Sergio Zavoli e documentari firmati dai fratelli taviani e Gillo Pontecorvo. Il padre di Bernardo Bertolucci, il poeta Attilio, era stato direttore di 'Gatto Selvatico', la rivista culturale dell'Eni sorta nel 1955 che pubblicava disegni di Mino Maccari e racconti di molti scrittori, da Goffredo Parise e Giovanni Comisso, da Carlo Emilio Gadda a Natalia Ginzburg, da Raffaele La Capria a Sciascia, che proprio sulla rivista pubblicò un testa, 'Gela, realtà e condizione umana', che servì al romanziere di Racalmuto come base per il film del 1964.

 


 

Gela antica e nuova - Documentario - Parte 1: I miti e il petrolio

 

Gela antica e nuova - Documentario - Parte 2: La festa di San Giuseppe

 

Gela antica e nuova - Documentario - Parte 3-1: La canzone alla scienza

 

Gela antica e nuova - Documentario - Parte 3-2: La canzone alla scienza

Ultimo aggiornamento ( martedý 19 gennaio 2010 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D