Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux

Topografia - Test 3^ Classe PDF Stampa E-mail
Scritto da Prof. Carmelo Di Vincenzo   
venerdý 18 gennaio 2008
Istituto Tecnico per Geometri «Ettore Majorana»

Anno scolastico 200_ -200_ 

Prova  Scritta  di  Topografia

                              Classe 3a    

  

 

 

 

 

 

 “A” –  Un triangolo rettangolo è risolvibile quando:

 

 

1 -  - si conosce un angolo;

 

2 -  - si conosce un lato;

 

3 -  - si conoscono due elementi di cui uno almeno sia un lato;

 

4 -  - non è mai risolvibile.

 

 

 

“B” –  Un triangolo generico è risolvibile quando:

 

 

1 -  - si conosce un angolo;

 

2 -  - si conoscono due elementi di cui uno almeno sia un lato;

 

3 -  - si conoscono due angoli;

 

4 -  - si conoscono tre elementi di cui uno almeno sia un lato.

 

 

 

“C” –  In un triangolo generico si può applicare il teorema dei seni quando:

 

 

1 -  - si conoscono due angoli ed un lato;

 

2 -  - si conoscono due elementi di cui uno almeno sia un lato;

 

3 -  - si conoscono due lati e l’angolo compreso;

 

4 -  - si conoscono tutti gli angoli.

 

 

 

“D” –  In un triangolo generico si può applicare il teorema del coseno quando:

 

 

1 -  - si conoscono due angoli ed un lato;

 

2 -  - si conoscono due elementi di cui uno almeno sia un lato;

 

3 -  - si conoscono due lati e l’angolo compreso;

 

4 -  - si conoscono tutti gli angoli.

 

 

 

“E” –  In un triangolo generico si può applicare la formula d Erone quando:

 

 

1 -  - si conoscono tre lati;

 

2 -  - si conoscono due elementi di cui uno almeno sia un lato;

 

3 -  - si conoscono due lati e l’angolo compreso;

 

4 -  - si conoscono tutti gli angoli.

 

=================================================================

“F” –  In un triangolo generico si conoscono due lati e l’angolo compreso, la superficie si calcola:

 

 

1 -  - base per altezza, diviso due;

 

2 -  - con la formula di Erone;

 

3 -  - non è possibile calcolarla perché gli elementi sono insufficienti;

 

4 -  - lato per lato per il seno dell’angolo compreso, diviso due;

 

                

 

 

“G” –  Per dire che un cerchio è trigonometrico, basta solamente che:

 

 

1 -  - al suo centro vi sia l’origine di un sistema di assi cartesiani;

 

2 -  - che il suo raggio sia uguale ad uno;

 

3 -  - entrambe le condizioni precedenti;

 

4 -  - nessuna delle condizioni precedenti.

 

                 

 

 

“H” –  Dato un angolo, il valore del suo seno deve essere:

 

 

1 -  - maggiore di uno;

 

2 -  - minore di -1;

 

3 -  - compreso tra –1 ed 1;

 

4 -  - un valore compreso tra +infinito e -infinito

 

              

 

  

“I” –  Dato un angolo, il valore della sua tangente deve essere:

 

 

1 -  - maggiore di uno;

 

2 -  - minore di -1;

 

3 -  - compreso tra –1 ed 1;

 

4 -  - un valore compreso tra +¥ e -¥.

 

                

 

 

“L” –  Dato il valore del coseno di un angolo, è possibile ricavare:

 

 

1 -  - un solo angolo che lo genera;

 

2 -  - due soli angoli che lo generano;

 

3 -  - nessun angolo che lo genera;

 

4 -  - infiniti angoli che lo generano.

 

                

 

 

Ultimo aggiornamento ( sabato 24 maggio 2014 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D