Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
50 place linux is running that you might not expect
#1
Ovvero 50 posti in cui si usa linux e noi non lo sappiamo è un titolo apparso qualche tempo fa (non recentissiomo) sul sito di Focus da cui stralcio qualche passaggio:

Governi che utilizzano linux

I governi a tutti i livelli (nazionale, statale, federale e internazionale) hanno optato per la distribuzione Linux attraverso i loro sistemi informatici per una serie di ragioni. Alcune di tipo tecnologico, preferendo i benefici del sistema operativo open-source, altre sono di natura finanziaria (evitare l'acquisto di una licenza per Windows). Altri ancora sono politici, come ad esempio la WTO che ha fatto pressione sui governi al fine di fuggire dai prodotti Microsoft.

US Department of Defense

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...efense.jpg]

Secondo Linux.com , il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti è la "base più grande per installazione di Red Hat Linux" nel mondo.

US Navy Submarine Fleet

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...marine.jpg]

FreeSoftwareMagazine.com rivela che "la flotta Navy per i sottomarini nucleari degli Stati Uniti sta utilizzando GNU / Linux" .

La città di Monaco di Baviera, Germania

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Munich.jpg]

La città di Monaco di Baviera ha "scelto di migrare i suoi 14.000 desktop ad una distribuzione gratuita di Linux, piuttosto che una versione commerciale del sistema operativo", secondo un report del 2005 di ZD Net . Monaco ha "considerato diverse alternative prima di scegliere Debian", attestandosi su di esso in ultima analisi. Il Ministero degli Esteri tedesco, così come la città di Vienna, anche deciso di effettuare il passaggio a Debian nel 2005.

Spagna

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g.../Spain.gif]

LWN.net sostiene che la Spagna è stata a lungo il più forte sostenitore e utente di Linux dal punto di vista del governo nazionale. Linux si è diffuso rapidamente in tutta la Spagna dal 2002, quando il governo di Extremadura ha effettivamente creato una propria distribuzione Linux (chiamato LinEx) basata su Debian, con GNOME come il suo "ambiente desktop predefinito." Da allora, il governo "ha dato via i CD del prodotto in ogni occasione - in uffici governativi, riviste e perfino quotidiani" , distribuendo gratuitamente il software e. continuando a pubblicizzare la sua disponibilità.

Federal Aviation Administration

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...aa/FAA.jpg]

Secondo Wikipedia , la FAA ha annunciato nel 2006 che "ha completato la migrazione a Red Hat Enterprise Linux in un terzo del tempo previsto e salvato 15 milioni di dollari" .

Parlamento francese

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...French.jpg]

Il Parlamento francese ha optato nel novembre 2006 di eseguire il dump Windows in favore di Ubuntu Linux, secondo ZD Net . L'iniziativa faceva parte di un ampio movimento del software installato sui computer del Parlamento, determinando in ultima analisi, "1.154 postazioni di lavoro che girano su Linux, con software di produttività come OpenOffice.org, Firefox Web browser e un open-source client di posta elettronica. " Nonostante i costi di formazione, i funzionari del Parlamento annoverano risparmi sui costi e la superiorità tecnologica del software open-source.

State-Owned Industrial and Commercial Bank of China

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...naBank.jpg]

Secondo una relazione del 2005 di Information Week, la banca statale industriale e commerciale della Cina "ha deciso di implementare Linux in tutte le sue 20.000 filiali retail". Al momento, InformationWeek ha dichiarato che questo rappresenta la più grande distribuzione di Linux fino ad oggi nel settore finanziario cinese. In sostanza, Linux è diventato "la base per il proprio server web e una piattaforma terminal" presso la banca.

Scuole e collegi pakistani

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...kistan.jpg]

Nel 2002, il governo del Pakistan ha lanciato una mobilitazione di risorse per promuovere la diffusione di software open-source (Linux compreso) in quel paese. Il gruppo (composto da accademici, uomini d'affari e funzionari governativi) è in gran parte riuscito a educare gli utenti di computer in tutto il Pakistan su ciò che il software libero ha da offrire. Di conseguenza, il Pakistan sta usando Linux in molte delle sue scuole pubbliche e prevede in ultima analisi di installarlo su tutti i PC del governo. In paesi come il Pakistan, dove il denaro è poco disponibile per investimenti pubblici nella tecnologia, Linux e altri software open source sono molto interessanti dal punto di vista dei costi. (E non lo sarebbero anche in Italia? Questo l'ho aggiunto io)

Cuba

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...a/Cuba.jpg]

Cuba, non è mai stata fan di capitalismo o società di capital ma ha sviluppato una propria distribuzione Linux (chiamata "Nova") per sostituire Microsoft Windows nel febbraio 2009. Secondo Caraibi Net , il passaggio a Linux non è stato motivato dalla tecnologia o di problemi di costo, ma costituiva "l'ultimo fronte della battaglia dell'isola comunista contro quello che considera l'egemonia degli Stati Uniti." Nova è stato introdotto nel corso di una conferenza tenutasi in nome della "sovranità tecnologica" ed è stato propagandato come indispensabile per Cuba "il desiderio di sostituire il software Microsoft in esecuzione maggior parte dei computer dell'isola." Evidentemente, i funzionari cubani temevano che agenzie di sicurezza statunitensi potessero accedere al codice del software Microsoft e scoprire i segreti che appartengono al governo cubano.

Macedonia Ministero dell'Istruzione e della Scienza

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...edonia.jpg]

Ubuntu.com riporta che nel novembre 2007 ogni studente in Macedonia userebbe workstation powered by Ubuntu Linux( "un computer per ogni bambino"). In totale, più di 180.000 postazioni di lavoro sono stati coperti dal progetto. Infatti, il Ministro della Macedonia per la Società dell'Informazione lo ha soprannominato "il progetto di educazione più grande e importante svolto nei 15 anni di storia della Repubblica di Macedonia".

U.S. Postal Service

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...ervice.jpg]

La US Postal Service è un esempio da manuale come esempio di migrazione da Windows a Linux per motivi puramente tecnici. Gli interessati sono invitati a dare un'occhiata qui .

Corte Federale

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Courts.jpg]

AAX.net spiega che i tribunali federali degli Stati Uniti basano su Linux tutti i tipi di compiti amministrativi, tra cui "gestione dei casi, casi tracking, finanza e contabilità, servizi di libertà vigilata e in attesa di giudizio."

Governo di Città del Messico

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...coCity.jpg]

Wired.com ha riferito nel 2001 che il governo di Città del Messico aveva concluso che "non è possibile più giustificare il costo sempre crescente di Microsoft Windows quando il costo del software Linux è molto basso." In un'intervista con Wired, il coordinatore tecnico della città, José Barberán ", ha annunciato l'intenzione di passare i computer della città al sistema operativo Linux e di utilizzare il risparmio sui costi per finanziare programmi di assistenza sociale."

Garden Grove, California

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...nGrove.jpg]

Evidentemente, la città era in crisi di liquidità quando ha scelto di fare un tentativo con Linux scoprendo un notevole risparmio che ha portato ad implementare Linux in tutta la città, anche su alcuni sistemi desktop.

Largo, Florida

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g.../Largo.jpg]

Nel 2003 Linux.com intitolava un articolo "Largo Loves Linux More Than Ever", spiegando come la città della Florida è venuta a contare così pesantemente sul software Linux. Dopo aver ottenuto così grande successo l' esecuzione diu Linux sui computer della città, il governo municipale di Largo subito dopo ha "parlato di terminali basati su Linux in tutte le auto della polizia della città."

Czech Post

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g.../Czech.jpg]

Forse prendendo spunto dalla US Postal Service, l'ufficio postale della Repubblica Ceca ha portato con successo la migrazione a Linux nel 2005 . La distribuzione scelta di Linux (SuSe), ora gira su "4.000 server in 3.400 uffici postali in tutto il paese, come nonché a 12.000 terminali client utilizzati da 20.000 dipendenti. " Ancora una volta, il costo è stato la forza trainante del passaggio da Windows o altri fornitori a open-source Linux.

A questo punto l'articolo continua con tanti altri esempi che richiamo solo rimandando alla consultazione dell'articolo originale di Focus.

Educational Users of Linux

Scuole russe

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...School.jpg]

Università tedesche

[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/immagini6...ersity.jpg]

Le Filippine

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...ppines.jpg]

Georgia

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...eorgia.jpg]

Lo Stato indiano del Tamil Nadu

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...ilNadu.jpg]

Scuole Svizzere

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...chools.jpg]

Bolzano, Italia (almeno ci salviamo un po'!!!)

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...oItaly.jpg]

Kerala, India

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...aIndia.jpg]

One Laptop Per Child

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...topPer.jpg]

Scuole Indiane

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...chools.jpg]

Gli utenti aziendali di Linux

Novell

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Novell.jpg]

Google

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Google.jpg]

IBM

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...bm/IBM.jpg]

Panasonic

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...asonic.jpg]

Virgin America

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...merica.jpg]

Cisco

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g.../Cisco.jpg]


ConocoPhillips

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...illips.jpg]

Omaha Steaks

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Steaks.jpg]

Amazon

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Amazon.jpg]

Peugeot

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...eugeot.jpg]

Wikipedia

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...ipedia.jpg]

New York Stock Exchange

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...change.jpg]

Burlington Coat Factory

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...ington.jpg]

Raymour and Flannigan

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...nnigan.jpg]

Tommy Hilfiger

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...lfiger.jpg]

Toyota Motor Sales

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Toyota.jpg]

Travelocity

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...locity.jpg]

Uso Home & Scientifico di Linux

Sony Playstation 3

Anche se Linux non è pre-installato PS3 è stato progettato per consentire l'installazione

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...ation3.jpg]

Netbooks

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...tbooks.jpg]

Alcuni modelli Dell

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...Ubuntu.jpg]

CERN

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...n/CERN.jpg]

Internet Archive

[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...rchive.jpg]

ASV Roboat

[Video: http://www.youtube.com/watch?v=yyYDBNCTi...r_embedded]

IBM iDataPlex in Canada
[Immagine: http://media.focus.com/images/uploaded/g...taPlex.jpg]

Buone Vacanze (chi le fa Idea) con Linux (ed anche a chi non le fa o non le può fare Piange)
Cita messaggio
#2
Anche la stessa rete aziendale Microsoft da gennaio di questo anno è stata interamentre trasferita su server redhat , ed anche i server aziendali dei principali istituti di credito compresi quelli italiani banca d' italia per prima sono server RedHat . Sono diversi anni ormai che proprio Microsoft ha stipulato accordi di reciproca collaborazione , e li ha rinnovati fino a fine 2019 .
Cita messaggio
#3
maverick, ottimo lavoro !!!
Cita messaggio
#4
(04-08-2012, 17:44 )Antonio_Cantaro Ha scritto: maverick, ottimo lavoro !!!

Si Si , ottimo e pure bello senza ombra di dubbio
Cita messaggio
#5
Tutto quanto vero....però spesso in realtà non si parla di distro ma solo di kernel di linux, a volte anche solo di linux embedded....soprattutto per l'ambito governativo.....anzi l'india aveva deciso di partire da un proprio os governativo da zero, non si sa nemmeno se sarà basato su microkernel unix o altro...vogliono mantenere proprio il massimo segreto. Si dice che la cina abbia adottato anche lei la medesima scelta dopo essere passati a linux attualmente hanno idee simili all'india di procedere proprio con un kernel loro (addirittura si sono anche messi a produrre da zero cpu cinesi eheheh)....non ti saprei dire i motivi per cui sia cominciata questa sfiducia anche verso linux....forse solo paranoia e motivi di nazionalismo estremo verso tutto ciò che non è prodotto completamente dentro casa propria.
Il DoD (difesa US) presumo che usi tutti gli os possibili di sto pianeta ahahahah incluso linguaggi sconosciuti (adventure language) e usati si e no una volta e poi basta eheheh...ricordo a molti per esempio che il COBOL nasceva proprio lì dentro....e non parliamo del linguaggio ADA eheheh (e qui mi gioco l'età...si ok non sono più di primo pelo!!! eheheh Sad )

Ci sarebbe anche da dire che alcuni di coloro che hai citato in realtà sono anche tornati a win, a quanto pare i motivi sembrano essere stati le aspettative non mantenute di diminuire le spese...mi pare sia successo in Germania...si ricordavo bene ho trovato il link eccotelo:
http://www.tomshw.it/cont/news/ministero...429/1.html
Infine non so se la Baviera sia passata a linux, ricordo dei titoli in cui si diceva che il progetto era bloccato per motivi di brevetti mi pare.
Può succedere...e la colpa non è certo di linux in se ma potrebbe essere benissimo di chi lo gestisce e di come lo gestisce.....c'è chi ci lucra con linux a livello di chiamate d'assistenza...spesso anche per una gestione remota fattibile c'è chi invece arriva a domicilio e si fa pagare anche per scrivere due comandi in croce....il motivo è una scarsa formazione o di qualità bassa...e alcune aziende ci tengono che sia tale proprio per aumentare i costi delle loro manutenzioni....no perché vorrei farvi ragionare un minimo...immaginate un OS grandioso che non abbia falle ne pecche, usabilissimo da tutti e con semplicità...utopia pura eeeeh....però chiedetevi...ma chi osa venderlo??? tenete conto che una roba del genere sarebbe la manna dal cielo per il cliente ma non certo per il rivenditore che una volta venduto non prenderebbe più un'euro in nessun caso....fallirebbe dopo poche settimane eheheh....questo per farvi capire che certe aziende che hanno puntato su linux purtroppo nascondono una parte "oscura" che riguardano i loro interessi.....e non sto parlando di corsi costosi e obbligatori ma semplicemente l'unica arma che gli resta è proprio l'assistenza su cui battere cassa....e spesso come scuse trovano persino il fatto dell'upgrade...ossia ogni volta che esce qualcosa di aggiornato che hanno montato arrivano e con la scusa della sicurezza maggiore nella ver nuova impongono l'upgrade che viene poi fatto pagare come manutenzione a volte anche straordinaria. Purtroppo brutto dirlo ma come ci sono aziende che cavalcano "l'onda green" ossia quelle che con i concetti di ecologia spingono solo il proprio business...esistono anche quelle che cavalcano "l'onda open"....ma della reale etica che c'è dietro non gliene frega nulla....guardano solo al proprio money.

Altra cosa linux in se come scelta non implica in modo certo sempre un successo, tipo tanto per citare proprio uno dei nominati qui, Novell è in pratica fallita...fu acquisita nel 2010 da Attachmate che ne ha tenuto il nome e il supporto verso alcuni software che produceva....e dire che Novell vantava una immagine impeccabile....netware venne usato parecchio in ambito di os per filiali di banche e di farmacie durante gli anni 80-90...un os unico...multiutenza per reti e molto leggero tutto a interfaccia testo come il dos, era quello il periodo. Purtroppo ha cominciato a zoppicare dopo il 2003...nonostante l'acquisizione di suse per provare una integrazione dei propri prodotti con linux alla fine non vi riuscì.....in poche parole Novell subì proprio da linux una concorrenza diretta contro netware e arrivò tardi a capirlo.
Per chi fosse interessato a tutta la storia di Novell un'ottima rassegna:
http://www.appuntidigitali.it/14332/nove...rte-prima/
http://www.appuntidigitali.it/14341/nove...nda-parte/
http://www.appuntidigitali.it/14351/nove...rza-parte/

Per concludere altre migrazioni verso linux con tanto di link specifici:
http://www.verona.linux.it/index.php?title=Migrazioni
e chissà quante altre...del resto un linux embedded ormai è usabile ovunque...da un router a un box multimediale o ludico casalingo a qualsiasi altro oggetto elettronico....in effetti quello è un mondo in cui spadroneggia da parecchio e in cui MS solo tardivamente ha deciso di interessarsi con WinCE da cui poi discendono i vari pocket/mobile, automotive, phone ecc ma senza mai riuscire a infilarcisi bene (manco ora con winphone appunto)...c'è riuscita su alcuni macchinari più grossi che usano win embedded (tipo ancora molto espanso XPe = XP Embedded) presente su sistemi di pagamento automatici tipo casse automatiche, bancomat o totem vari informativi.

Le foto ovviamente le hai prese uguali da tale articolo di Focus.....sai a parte essere foto di repertorio alcune sono completamente sbagliate...tipo quella delle "università tedesche" è in realtà Piazza dell'Unità d'Italia a Trieste (si vede pure la bandiera della marina italiana!!!) ehehehe
http://www.voiaganto.it/italia/friuli-ve...13004.html
Cita messaggio
#6
Quasi la totalità della casistica citata riguarda grosse istituzioni che, presumo, abbiano l'infrastruttura di rete a base Linux; tra l'altro si tratta sicuramente di kernel e/o distribuzioni studiate ad hoc, non per uso generico: non penso proprio che i sistemi di controllo per la gestione del traffico aereo o i sistemi di guida dei sommergibili usino Ubuntu. A me risulta che nel traffico aereo si usino sistemi real-time tutti a base Unix, come Solaris.

La Playstation è un caso a parte e comunque Sony con gli ultimi firmware ne impedisce il funzionamento con Linux; in ogni caso non c'è da stupirsi che Linux ci giri, in fondo una console è un computer camuffato, con una CPU Cell di provenienza IBM e grafica NVidia.

C'è un ambito molto più interessante a mio avviso, dove l'utente appassionato (e smanettone) ed anche un utente normale, può veramente sbizarrirsi: la nuova tendenza dei mini-PC open-harware (Rasperri PI, BeagleBoard, CottonCandy ecc.) che utilizzano tutti qualche salsa di Linux.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
(04-08-2012, 22:42 )BAT Ha scritto: Quasi la totalità della casistica citata riguarda grosse istituzioni che, presumo, abbiano l'infrastruttura di rete a base Linux; tra l'altro si tratta sicuramente di kernel e/o distribuzioni studiate ad hoc, non per uso generico: non penso proprio che i sistemi di controllo per la gestione del traffico aereo o i sistemi di guida dei sommergibili usino Ubuntu. A me risulta che nel traffico aereo si usino sistemi real-time tutti a base Unix, come Solaris.
Fuori da ogni possibile dubbio , su ramo gratuito e single desktop i colossi del settore neppure ci lavorano direttamente più fin dall' inizio degli anni 2000 , preferiscno sposorizzare o finanziare i vari gruppi , fedora opensuse ecc e concetrare tutti gli investimenti invece su lato commerciale ed industriale ove le esigenze sono di natura ben diversa , opesource non significa necessariamente gratuito, cambiano profondamente le modalità di licenza d' uso e distribuzione , ma nei termini della licenza stabilità da chi crea il prodotto bisogna comunque starci .
Cita messaggio
#8
BAT Ha scritto:Quasi la totalità della casistica citata riguarda grosse istituzioni che, presumo, abbiano l'infrastruttura di rete a base Linux;
in teoria l'avevano da sempre a base unix proprietari...in alcuni casi persino modificati per essere eseguiti insieme a sistemi ancora più vecchi che eseguivano robe mai sentite eheheh tipo solo elencare tutti gli os degli ibm mainframe ci si mette parecchio e la DEC acquisita da Compaq e riacquisita poi da HP non era da meno.
Cosa è successo a questi con l'avvento di linux??? che in pratica come microkernel sempre a base unix era molto più leggero e "parola chiave"...modificabile senza bisogno di pagare determinate licenze, quindi costava molto meno...e così tutti gli unix proprietari subirono una concorrenza da parte di linux e alla fine alcune hanno anche dovuto chiudere....però lo ammetto è molto divertente usare linux su vecchi mainframe se ancora funzionanti, spesso è l'unico modo per farli rifunzionare, raramente si ritrovano gli os proprietari, nonché la manualistica!!!
Solamente nei sistemi real-time come hai giustamente detto linux non è ancora pronto...ci sono versioni che si cominciano a studiare come RTLinux ma in verità a livello business ancora si usa il collaudato VxWorks e varie basate su QNX + altri: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_rea...ng_systems
Alcuni possono anche esistere in versione ibrida ed è il caso appunto dei vari os mobile per i cellulari, questo anche prima dell'avvento degli attuali smartphone con android e ios.

BAT Ha scritto:La Playstation è un caso a parte e comunque Sony con gli ultimi firmware ne impedisce il funzionamento con Linux; in ogni caso non c'è da stupirsi che Linux ci giri
Sai è probabile che gli os di molte consolle odierne avessero nativamente una base linux/unix eheheh, sia la ps3 (molti dicono anche la ps2) sia le varie xbox di MS (incluso la prima le cui dashboard rispecchiavano un metodologia linux nonostante gli si impose un tipo di fs che ricordasse i win eheh) che persino la wii di nintendo e molto probabilmente anche varie consolle portable dalle nintendo ds alle psp varie....del resto per quale motivo riprogettare da zero un os se si può usare uno già pronto con qualche modifica....e non è un caso che poi in tutte queste vari linux ci si adattino senza troppe modifiche.

BAT Ha scritto:la nuova tendenza dei mini-PC open-harware (Rasperri PI, BeagleBoard, CottonCandy ecc.) che utilizzano tutti qualche salsa di Linux.
si molto carini..ah si scrive Raspberry che tradotto è lampone, motivo del suo logo eheh...e qui subentra lo strapotere dei linux embedded e di quelli a base ARM eheheh...nonostante mi pare di aver letto che qualcuno ci abbia anche giocato con versioni vecchie di win mobile eheh...ma la tendenza attuale è quella di montarci android anche per via di una base di sviluppo già pronta, molto ampia e ricca di apps (anche se Google ieri mi leggevo che vuole eliminare dal suo store molte apps doppione con medesime funzioni soprattutto se free e con pochi download).
Cita messaggio
#9
Ormai linux è anche nello spazio,la nasa ha capito che invece di spendere cifre pesanti per fare sistemi proprietari è meglio usare linux ,svillupatori più economici e sistema di "base" gratis,modificabile il kernel fino al punto di farlo diventare un sistema in tempo reale ..ESEMPI DI SATELLITI : ST8 -SPACEBUS. Forse la crisi economica sta facendo un favore a linux? ...credo di si .
Cita messaggio
#10
non credo proprio che per nasa sia questione puramente economica . Aldi là dei sistemi operativi è tutto software che ha bisogno di essere progettato direttamente sul campo da chi progetta e sviluppa l' intero sistema spaziale , necessità incontrovertibile di poter usufruire della più completa autonomia sia decisionale che operativa possibile in tempi rapidissimi , sia in fase di sviluppo che ed anche maggiormente in fase operativa quindi ben lontani dai lacci laccioli e lacciolini di software e SO proprietari.
Cita messaggio


Vai al forum: