Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
A me piacciono le donne del sud
#1
Premetto che, nonostante l'oggetto della discussione possa venir interpretata come una provocazione, non ho questa intenzione.
Intendo ricercare  testimonianze sul ruolo determinante delle donne del sud italia (senza nulla togliere ovviamente a quelle del nord che meritano gli stessi apprezzamenti) terra tormentata da decenni di emigrazione ed immigrazione.
A mio parere, quelle splendide donne nel nero, hanno sostenuto la famiglia nei momenti più difficili con coraggio e diligenza, tirando il carretto anche quando pareva di essere in una palude.
Nonostante le avversità della vita, aggravate dalla malavita organanizzata e dalla poca presenza dello stato italiano, e dalle disgrazie, hanno sempre dato testimonianza di quanto sia determinante il ruolo della donna nella società ed in particolare nel nucleo fondante della stessa, la famiglia.
Giuseppe
 

 
Cita messaggio
#2
Concordo ed aggiungo che le vecchie famiglie, spesso erano "matriarcali", almeno nella gestione della famiglia medesima.
Cita messaggio
#3
Il mio lavoro mi mette a contatto quotidiano con i soggetti suindicati. Confermo - a parte casi rari - la loro affabilità e la loro simpatia, oltre alla pazienza apparentemente infinita che dimostrano in determinate  situazioni.  [img]images/smilies/at.gif[/img][img]images/smilies/tongue.gif[/img][img]images/smilies/sad.gif[/img]
 
Cita messaggio
#4
(03-03-2014, 17:34 )george_1963 Ha scritto: Il mio lavoro mi mette a contatto quotidiano con i soggetti suindicati. Confermo - a parte casi rari - la loro affabilità e la loro simpatia, oltre alla pazienza apparentemente infinita che dimostrano in determinate  situazioni.  [img]images/smilies/at.gif[/img][img]images/smilies/tongue.gif[/img][img]images/smilies/sad.gif[/img]
 
si, pure le mie nonne (del Nord) erano così....matriarcali .
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#5
(26-02-2014, 13:55 )giuseppemos Ha scritto: Premetto che, nonostante l'oggetto della discussione possa venir interpretata come una provocazione, non ho questa intenzione.
Intendo ricercare  testimonianze sul ruolo determinante delle donne del sud italia (senza nulla togliere ovviamente a quelle del nord che meritano gli stessi apprezzamenti) terra tormentata da decenni di emigrazione ed immigrazione.
A mio parere, quelle splendide donne nel nero, hanno sostenuto la famiglia nei momenti più difficili con coraggio e diligenza, tirando il carretto anche quando pareva di essere in una palude.
Nonostante le avversità della vita, aggravate dalla malavita organanizzata e dalla poca presenza dello stato italiano, e dalle disgrazie, hanno sempre dato testimonianza di quanto sia determinante il ruolo della donna nella società ed in particolare nel nucleo fondante della stessa, la famiglia.
Giuseppe
 

 
Giuseppe, perdonami....a parte che ti piacciono i finocchi e le donne del sud, ti assicuro che quello che scrivi vale anche per il nord. le donne del Nord lavoravano nelle risaie, non dimentichiamolo, e han vissuto la resistenza in tempo di guerra.
Modalità diverse ma uguale sostanza.
Mia nonna è andata a vivere a Torino, per aiutare mio zio prorio come fecero le donne del Sud che migrarono al Nord per vivere e lavorare.
Si è evinto che tu ami il sud, e non hai torto. terra splendida e splendide persone...però francamente ....vogliamo smetterla di etichettarci nel 2014 tra nordisti e sudisti?
Ah...mia zia, è napoletana, sposata col figlio di mio nonna (mio zio) ferrarese e vivono tutt'ora a Torino.
andiamo d'amore e d'accordo, quindi dai....viva l'italia (nord,sud,est,ovest)
Heart
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#6
(03-03-2014, 21:33 )thelory Ha scritto: Giuseppe, perdonami....a parte che ti piacciono i finocchi e le donne del sud, ti assicuro che quello che scrivi vale anche per il nord. le donne del Nord lavoravano nelle risaie, non dimentichiamolo, e han vissuto la resistenza in tempo di guerra.
Modalità diverse ma uguale sostanza.
Mia nonna è andata a vivere a Torino, per aiutare mio zio prorio come fecero le donne del Sud che migrarono al Nord per vivere e lavorare.
Si è evinto che tu ami il sud, e non hai torto. terra splendida e splendide persone...però francamente ....vogliamo smetterla di etichettarci nel 2014 tra nordisti e sudisti?
Ah...mia zia, è napoletana, sposata col figlio di mio nonna (mio zio) ferrarese e vivono tutt'ora a Torino.
andiamo d'amore e d'accordo, quindi dai....viva l'italia (nord,sud,est,ovest)
Heart

Concordo con te Thelory.
Ovviamente ognuno ama e preferisce le proprie radice, ma in tutte le parti del mondo le donne hanno da sempre" tirato il caretto" e da sempre sono il pilastro della famiglia, certe osservazioni distintive sono sterotipi di luoghi comuni , banali e superficiali.
Bilodiego
Cita messaggio
#7
aggiungo che le donne del nord oltre che in risaia sono state le prime donne a usare la bicicletta come mezzo di trasporto per andare a lavoro mettendo in imbarazzo anche gli uomini dell'epoca. secondo me molto più avanti. io sono del sud. concordo con thelory. Nord est sud ovest, tutta l'italia è paese Smile
[utente Gnu/Linux dilettante]
Cita messaggio
#8
A me piacciono le emiliane; non fraintendetemi, intendevo queste.


 
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio
#9
(04-03-2014, 11:24 )Leroy Ha scritto: A me piacciono le emiliane; non fraintendetemi, intendevo queste.


 

buongustaio Smile
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#10
http://www.youtube.com/watch?v=2mrQJhRU8Ss&feature=kp
Sicuramente a me piace il sud, portate pazienza ma non c'è nulla di discriminatorio, e meno che meno nei confronti delle donne, che ritengo delle splendide creature indipendentemente dal luogo di nascita.
Si Parla di mal d'africa, penso si provi una sensazione simile quando si ha avuta la fortuna vi ammirare un cielo con delle tonalità di blu talmente profonde da lasciare senza parole, nuotare in un mare  così limpido da vedre il fondo fino in profondità insieme a delle mante che ti osservano incuriosite, oppure di entrare nelle grotte marine della poesia.
http://www.hotelinpuglia.it/blog/la-cost...e-leccese/
Concludo dicendo che un po di pubblicità positiva in più non guasterebbe e contribuirebbe allo sviluppo del sud, gli stati uniti hanno la la california e noi italiano abbiamo delle coste magnifiche al sud, basta scendere da Napoli fino a Reggio Calabria e poi risalire fino a Bari sempre costeggiando il mare, provare per credere.
Giuseppe

 

 

 

 
Cita messaggio


Vai al forum: