Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 2 voto(i) - 4.5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Acquistare prodotti " Made in Italy "
#1
Nel nostro piccolo, possiamo contribuire ad aiutare quelle aziende italiane, che producono in Italia a non morire, evitando in questo modo anche un ulteriore incremento della disoccupazione dovuta al fallimento di queste ultime. Aziende che si ritrovano ormai soffocate dalla concorrenza sleale di altre collocate e che producono all' estero e vendono in Italia prodotti a prezzi stracciati. Dietro il prezzo stracciato di un prodotto fabbricato all' estero vi è spesso un mancato rispetto dei diritti dei lavoratori, sottopagati e costretti a lavorare perfino 12/13/14 ore al giorno. E' vero che ormai, su alcune tipologie di prodotti è ora quasi impossibile trovare la controparte prodotta in Italia, ma dove si può, possiamo farlo. Non è sicuramente la soluzione alla crisi, ma una piccola mano ad evitare che la situazione peggiori ulteriormente , possiamo darla anche noi..
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#2
Condivido.
Cita messaggio
#3
usare prodotti fabbricati in italia=non esportare i nostri prodotti
sarebbe la fine economica per l'intero paese. l'autarchia a suo tempo ha insegnato. guai a dazi e limitazioni per quanto si importa, sempre nel rispetto delle regole per la salute. bisogna sempre ricordarsi da dove arriva la valuta. se non esportiamo sempre di più falliremmo come nazione nel giro di pochi mesi. expo è alle porte, cosa credete che serva? per questi motivi importazione "libera" di tutto. poi se vogliamo gustarci un arancio siciliano di ottima qualità, non dobbiamo reclamare se il suo costo è maggiore di un altro che arriva da chissà dove ma aprezzare quel coltivatore che produce a costi elevati.
Cita messaggio
#4
Bravo Teo, hai toccato un argomento molto sensato;
perchè le arance spagnole costano meno di quelle siciliane? La famiglia monoreddito che compra e risparmia da 0,70 a 1,00, per esempio, cosa pensi che scelga?
Non vorrei sembrare eccessivamente papista ma Papa Francesco ha detto:
" questa globalizzazione che ci fa tanto male "
Giuseppe

 

 
Cita messaggio
#5
Dx, io non ho parlato di Autarchia, anche perchè non sarebbe comunque applicabile dato che come ho detto, certi prodotti in Italia non si producono più ( purtroppo ), quindi per forza di cosa siamo costretti ad importarli.
Se oltre all' ottimo arancio siciliano però, mi voglio acquistare altro ed ho la possibilità di trovarlo " made in Italy ", preferirei prendermi quello italiano, per svariati motivi, il primo è quello che ho citato sopra, ovvero aiutare le aziende italiane e di conseguenza i suoi dipendenti e il nostro paese, non contribuendo inoltre, anche se in modo passivo, ad alimentare lo sfruttamento di quei lavoratori sopra citati. il secondo è che un prodotto italiano, a differenza della " cineseria " ,mi dura una vita essendo sicuramente di qualità superiore all' altro.Tutto quì.
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#6
(29-04-2014, 13:02 )giuseppemos Ha scritto: Bravo Teo, hai toccato un argomento molto sensato;
perchè le arance spagnole costano meno di quelle siciliane? La famiglia monoreddito che compra e risparmia da 0,70 a 1,00, per esempio, cosa pensi che scelga?
Non vorrei sembrare eccessivamente papista ma Papa Francesco ha detto:
" questa globalizzazione che ci fa tanto male "
Giuseppe
 

Papa Francesco ha dimostrato d'essere un grand' Uomo, condivido in pieno le parole che ha pronunciato. Smile
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#7
@ teo
certo che si pongo un quesito:

se un straniero ti passa avanti in graduatoria a un qualsiasi concorso come la pensi ?

alcuni anni fa---> .repubblica.it

si chiama "Delocalizzazione" la sintesi del tuo discorso , e inutile che metti in busta paga 80€ in più oppure contratti "interinali" chi ti sfrutta fa il suo gioco quindi teo ora siamo giunti al cane che si morde la coda Exclamation
Cita messaggio
#8
il problema non è la globalizzazione sono le direttive europee fatte solo per certi paesi "noti" che hanno sempre avuto un certo peso nella UE...mentre per i paesi "poveracci" gli accordi svantaggiosi e penalizzanti non fregano a nessuno (spesso nemmeno ai nostri politici)...sono parecchi i prodotti italiani ritenuti dalla UE come un esubero....tornando alle arance nostrane se lo volete sapere noi ci becchiamo le arance spagnole o altri agrumi da cipro e israele.....ma volete sapere dove una parte delle nostre vanno?? si in germania...dove per altro sono vendute a caro prezzo come una qualità ultra prelibata chic....diciamo che un ristorante tedesco che ti presenta un'arancia siciliana là di sicuro è un ristorante caro e "fighetto".
La cosa assurda di alcuni vegetali o frutta è che in alcuni nostri discount ne viene venduta proprio proveniente da olanda o polonia (anche romania mi diceva proprio un rumeno..in cui risulta che la romania è uno dei maggiori esportatori di banane in europa centrale...pensate che quelle banane se le mangino loro?? mmm)....in realtà tali discount fanno base a società tedesche...ma ndo cacchio se li piano quelli la frutta e vegetali così a poco??? semplice...dall'asia e indocina....e per la maggiore proprio dalla cina....aaah si roba proprio buona...giusto quell'aggiunta a volte di cesio-137 e qualche altra dozzina di metalli pesanti ma nulla di così problematico...ma gli effetti collaterali non sono quelli di tramutarsi in un x-men!!!!...frutta e verdura che poi loro ovviamente non si mangiano...ma rivendono nei loro discount da noi a prezzi stracciati....finché non si comprende che questo è un modo per danneggiare i nostri prodotti locali...e che una vera UE non dovrebbe comportarsi a questo modo...ossia come se ogni stato dovesse fare le scarpe all'altro...non si avrà mai una vera europa unita e rispettosa.
Vogliamo parlare poi della crescità esponenziale di tutti quei market cinesi che vendono vestiario, casalingi, ferramenta e altro....nella mia città che non è poi così grande ce ne sono già 7!!! ....ma la cosa anomala è che riescono a pagare affitti per megacapannoni il cui costo mensile a mio avviso dovrebbe essere almeno sui 10.000 euro al mese!!!! ma da dove cacchio li prendono?? siamo un po' realisti ...invece di andare a scassare al bar perché non mi ha fatto lo scontrino per un caffé....vedere dove arrivano le entrate di questi??? le poche rettate fatte dalla finanza so che ha immediatamente smascherato un giro di contabilità nera per altro scritta in cinese e anche roba non fatturata proveniente non si sa da dove che non ha passato nessuna nostra dogana e se lo ha fatto era indicata come altra merce....oppure probabile prodotta in nero da qualche parte in italia sempre da cinesi......è pur vero che sembra che la Cina investa su queste attività tanto da concedere dei fondi proprio per aprire queste attività all'estero...da quello che ho sentito poi a fondo perduto...la Cina lo farebbe solo in vista di una propria strategia economica che alla fine non fa altro che destabilizzare l'economia estera....decisamente la Cina ha capito che l'arma migliore per la conquista è quella economica non la bomba atomica.
Non mettiamoci poi in mezzo gli US e i loro veri interessi esteri...a confronto la piovra ha meno tentacoli!!! ma a parte grano e altre granaglie ...regolarmente ogm...US che vende??....ehm ehm...ok ciò che maggiormente esportano gli US beh..indovinate....come diceva alberto sordi in quel film??? finché c'è guerra c'è speranza...mmmm
Cita messaggio
#9
(29-04-2014, 17:02 )thepiratebay Ha scritto: @ teo
certo che si pongo un quesito:

se un straniero ti passa avanti in graduatoria a un qualsiasi concorso come la pensi ?

Penso che se lo sarà meritato. Non mi fraintendere, io non sono x nulla razzista, anzi, tant'è vero che ho avuto una ragazza nata in Uruguay ed una egiziana...Trai tu le conclusioni.Smile Ti dirò di più, nel periodo in cui studiavo le religioni, la Domenica pomeriggio prendevo l' auto ed andavo in Moschea a Milano per studiarmi bene l' Islam e nessuno mi ha obbligato a farlo.Ti dirò che sono sempre stato trattato bene.

(29-04-2014, 17:02 )thepiratebay Ha scritto: alcuni anni fa---> .repubblica.it

Beh, Montezemolo doveva pur giustificarsi in qualche modo, ma è palese che la sua risposta non soddisfa nessuno.

(29-04-2014, 17:02 )thepiratebay Ha scritto: si chiama "Delocalizzazione" la sintesi del tuo discorso , e inutile che metti in busta paga 80€ in più oppure contratti "interinali" chi ti sfrutta fa il suo gioco quindi teo ora siamo giunti al cane che si morde la coda Exclamation


La " Delocalizzazione " è un termine di comdo x dire : Mi spiace ma da oggi l' azienda x cui lavori si trasferisce all' estero e tu, rimani senza lavoro. Bye bye..
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#10
youtube

forse è l'ultima speranza per le aziende o artigiani.

se l'azienda si trasferisce all'estero è prechè vi è unregime fiscale diverso non credo che un operaio della "volkswagen" abbia un stipendio da fame anzi.. Confused
Cita messaggio


Vai al forum: