SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Alla scoperta di Twitter
#41
(30-07-2012, 17:14 )nicolo74 Ha scritto:
(30-07-2012, 17:08 )arpimar Ha scritto: Comunque per quanto riguarda le videochiamate penso si possano fare ugualmente con GTalk, senza Google+
Mai sentito parlare di questo GTalk, quando prima chiederò a San Google!

Confermo le videochiamate con GoogleTalk o qualunque altro programmma di messaggistica istantanea (io uso Empathy) che supporta il protocollo di GoogleTalk (che se non sbaglio dovrebbe essere XMPP o qualcosa del genere). Infatti si può chattare comodamente sia da un desktop sia dalle applicazioni per smartphone.

M1rr0r92 Idea
M1rr0r92 Idea

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore, inventa altri tempi.
Cita messaggio
#42
Nel frattempo ho letto questa notizia

http://www.ghacks.net/2012/07/30/google-...-hangouts/

Forse farò meglio a riaprire il profilo Google+ Shy
Cita messaggio
#43
(30-07-2012, 19:12 )arpimar Ha scritto: Nel frattempo ho letto questa notizia

http://www.ghacks.net/2012/07/30/google-...-hangouts/

Forse farò meglio a riaprire il profilo Google+ Shy

Ed io ti seguo a ruota SadSadSad

M1rr0r92 Idea
M1rr0r92 Idea

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore, inventa altri tempi.
Cita messaggio
#44
Rieccomi. Scusatemi del ritardo, ma ieri era una giornata piuttosto ingarbugliata di impegni vari, compresi contratempi Big Grin
Ero rimasta alla registrazione
Fatta questa registrazione, ci troviamo davanti a vari strumenti per personalizzare il nostro profilo. Andando in alto a destra sull'icona con il busto troviamo impostazioni e andiamo su profilo.
Li possiamo
- mettere un avatar che ci contradistingue
- inserire il nostro nome, che è in realtà il nome di registrazione di cui avevo già parlato, dunque quello che si vede sulla nostra home page. Per @AlbertoSordi era Alberto Sordi o Alberto Sordi Cinema nell'esempio che avevo fatto. In effetti è scritto Inserisci il tuo nome reale, perchè le persone che conosci possano trovarti, ma è errato, ricordatevi che in realtà è il nome di registrazione e se il nome di registrazione non è il nostro vero nome, lasciamo com'è con il nome di registrazione che appare già.
- possibilità di inserire dove ci troviamo, io personalmente non l'ho messo, è a discrezione nostra
- possibilità di inserire un link di un nostro sito web, un nostro blog, o anche della nostra pagina facebook, insomma una pagina web che ci contradistingue in modo che quelli che decideranno di seguirci abbiano più elementi per capire chi siamo, e sembriamo di essere... Blush Huh
- e si arriva a bio: in effetti è uno spazio per scrivere qualcosa su di noi, a scelta, una citazione, un curriculum in miniatura, solo 160 caratteri abbiamo a disposizione, une frase di presentazione, a libera scelta.
Questo è molto utile perché permette di selezionare in anteprima chi ci seguirà e chi no, è un biglietto da visita, è ovvio che se scrivo amante degli animali, tutti quelli che si occupano di animali e le amano avranno tendenza e seguirmi e quelli che non le amano mi eviteranno, sia me, sia tutte le persone che mi seguono, e ben venga....
Mi direte, ma potrebberò anche seguirmi per polemizzare. Fortunatamente su twitter, come credo su facebook, gli utenti indesiderabili si possono bloccare, dunque non è molto preoccupante. Basta andare sul loro profilo, cliccare sulla stessa icona in alto a destra con il busto e scegliere blocca@nomeutente.
- Infine quel famoso bottone di cui ho già parlato che ci permette di pubblicare automaticamente tutti i nostri tweets su la nostra pagina facebook, libera scelta anche questa.

Ecco per il Profilo
Volendo oltre all'avatar, si può anche personalizzare lo sfondo della pagina nostra, e questo si fa cliccando su Aspetto.

Buona giornata a tutti e alla prossima

PS Sto pensando a che perla aspettate Huh intanto continuo a scrivere...
Cita messaggio
#45
Risposta veloce ad Arpimar e Mirror, almeno spero veloce Huh
D'accordo con voi due.
In effeti si, twitter si allontana moltissimo della "mera chat" come la chiami Arpimar, bella espressione Smile
Prima di tutto perché è difficile farla visto l'obbligo di non scrivere più di un tot.
Secondo, perché c'è già facebook che lo fa da dio, dunque chi vuole chattare sceglie fb e si allontana da twitter.
Terzo, perché twitter è proprio nato per scambiare informazioni e links con possibilità di commentarli
Quarto, e questo chi si registra se ne accorge dopo un po, la maggioranza degli utenti sono, come l'ho già scritto, riviste, blog, professionisti vari come giornalisti, avvocati, medici, uomini politici, scrittori, artisti, insomma un sacco di gente che viene in rete per ternersi informati, per farsi conoscere e pubblicizzare il loro lavoro, scoprire possibilmente in anteprima le novità, e non di certo per chattare con l'amichetto o l'amicchetta. Ciò non cambia che si possa fare sempre la battutina o il commento con le dovute forme.
Twitter è dunque per me uno strumento in più per chiunque è di natura cuorioso, vuole scoprire, imparare, e perché no, farsi conoscere, non per stupidità, ma per la qualità di quel che condivide, di quel che notifica agli altri, il che a parer mio è molto gratificante. Se seguo una persona, non so chi sia, non voglio neanche saperlo, la sua foto non m'interessa, la seguo perché quel che scrive mi piace, quel che segnala mi sembra interessante, etc. E questo twitter me lo permette, proprio perché non mette in primo piano quel che chiamerei il futile (foto, battutine che trovo subito sulla pagina dell'utente fb), ma il concreto, il contenuto mentale. La foto su twitter si può anche mettere, ma sta in un angolo da parte che non si è obbligato di guardare, la battutina, se è personale, puoi usare il messaggio privato che nessuno vede, un'altra opzione di cui parlerò più avanti.

Ultima cosa, come voi due, Google+ mi sembra superiore a facebook, devo scoprirlo un po meglio come avevo già detto una volta, solo che mi sembra per adesso non ancora abbastanza lanciato. Per esempio c'è interazione tra facebook e twitter, ma non ancora tra google+ e twitter. Peccato. Sarà la mia prossima esplorazione...

Avevo detto risposta veloce, mi sono persa At Stop
Cita messaggio
#46
(31-07-2012, 07:58 )Lauretta Ha scritto: PS Sto pensando a che perla aspettate Huh intanto continuo a scrivere...

Ma sono queste lezioni di Twitter, veramente ben fatte ed esaustive. Wink
Cita messaggio
#47
Posso fare una domanda un po' cattivella, ma che forse a qualcun altro un po' restio ai social network potrebbe venire in mente?

Io utilizzo come motore di ricerca DuckDuckGo.
Questo motore si differenzia un po' dagli altri, oltre che per la privacy, il non tracking ecc., per l'utilizzo dei cosiddetti !bang. Vi spiego che cosa sono.
Faccio una normale ricerca, mi appare la pagina di DDG con i risultati.
Non contento voglio fare la stessa ricerca su Google, ma per farla aggiungo soltanto il comando bang per Google alla mia ricerca precedente (sempre in DDG).
Per cui la mia ricerca diventa: [RICERCA] !g
Dando enter mi ritrovo nella pagina coi risultati di Google.
Di comandi bang in DDG ce ne sono una miriade http://duckduckgo.com/bang.html
Ora la stessa ricerca la potrei fare in Twitter, mettendo i comandi !tw oppure !tweet oppure !twitter. Avrei i cinguettii di risposta senza alcun account su Twitter.

Lo so, in questo modo non posso "seguire" nessuno, ma oltre a perdere questo aspetto, mi perdo qualcos'altro? Insomma cosa mi dà in più l'apertura di un account su Twitter, sempre supponendo che lo si voglia utilizzare solo come fonte di notizie, quindi passivamente, senza editare nulla di originale, nel qual caso la domanda risulta priva di senso?
Cita messaggio
#48
Non è cattivela At
Anzi ne approfitto per spiegare alcune altre cose di twitter.
Riguardo alla tua riflessione Arpimar, la differenza sta nel metodo di ricerca che sul motore di ricerca ci dà in effetti gli stessi risultati che twitter o pressapoco, ma non ti dà il profilo dell'utente e dunque la posibilità di poterlo valutare.
Ovvero: se io sono un amante del Medioevo e ricerco delle notizie al proposito, digito una ricerca per esempio più mirato tipo Carlomagno per non avere troppi risultati, non si sa mai....
Nel motore di ricerca troverò tutti gli articoli inerenti a Carlomagno, e il giorno dopo dovrò riprovare,e così via.
In twitter invece troverò gli stessi articoli, ma in più avro un ritratto dell'utente e potrò così decidere se seguirlo o meno, a secondo dei suoi altri tweets. Il giorno dopo e gli seguenti dunque avrò subito a disposizione tutti i suoi tweets e sceglierò così molto velocemente i più interessanti a prescindere della ricerca iniziale che avevo fatto.
Mi spiego: se gra tre giorni mi mette un tweet che dice "il mistero delle pergamene di Roncevaux svelato", si tratta sempre di Carlomagno, ma digitando Carlomagno sul motore di ricerca non lo trovo, su twitter si.
E togliendo l'opzione twitter mi direte? E da augurarsi che l'articolo specifica Rolando nipote di Carlomagno per esempio, perché se no, non lo trovo.

Questo è dunque il vantaggio che puo offrire twitter, trovare contenuti sia tramite il classico motore di ricerca per quanto riguarda i contenuti twitter ovviamente, sia tramite un autore che si ritiene abbastanza valida da essere seguito per non perdere le eventuali "perle" ( Sad mi è scapata questa) che poi pubblicare.

Ciò non cambia che complettare le ricerche con altri strumenti tipo motori di ricerca, blogs, feeds ed altri è sempre un in più da non sottovalutare.

PS Comunque sto motore di ricerca non lo conoscevo, molto interessante, mi ci fiondo... grazie Arpimar
Cita messaggio
#49
Adesso altro sogetto che volevo sviluppare:
Come "rentabilizzare" il nostro acconto twitter, rentabilizzare non nel senso venale, ma nel senso apporto personale.

- Cominciare sin dall'inizio ad abbonarsi ad almeno una diecina di utenti che ci sembrano degni di attenzione.
- Cominciare a mandare dei tweet nostri, anche semplici link con richiamo del contenuto in rete.

Perché tutto ciò?
Perchè twitter utilizza il principio che chiamo della palla di neve: più condividi, più ti seguo, e viceversa in tutti i sensi, ovvero sia dalla parte degli altri utenti che di te stesso. Se hai tweets interessanti, le persone che segui a loro volta ti seguiranno e ti faranno conoscere ad altre persone che forse t'interesseranno e seguirai a tua volta.
Non limitarti ai tuoi amici, non limitarti a mettere solo links tuoi snobbando gli altri, non limitarti a leggere gli tweets degli altri e a rivederci e grazie.

Twittere è un lungo di CONDIVISIONE.
Se entrate in questa filosofia, allora twitter vi piacerà e vi gioverà.
Se invece non siete d'accordo, allora vi sembrarerà inutile e vi annoierà.

A domani che parlerò delle liste
Cita messaggio
#50
Insomma, per fare un parallelo, è come usare aMule.
Se tu scarichi solamente, aMule andrà ad una certa velocità.
Se tu mantieni ciò che hai già scaricato e lo condividi, pian piano ricevendo nuovi "crediti" aMule diventerà sempre più veloce a scaricare nuovi file.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)