Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Attese per Linux nel 2012
#1
Ecco che cosa ci aspetta per il prossimo anno: http://www.oneopensource.it/30/12/2011/c...#more-7738
Cita messaggio
#2
L'ultima mi sembra un po' azzardata, addirittura lasciare il desktop...
Sono un principiante con tanta voglia di imparare.

[Immagine: http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9G...xV6aKxqMCQ]
Cita messaggio
#3
Direi che tutti gli "sviluppi" potenziali prospettati son delle vere e proprio "pietre tombali" su GNU/Linux... Speriamo che finiscan per rivelarsi tutti sbagliati (e che la diffusione di GNU/Linux sui normali PC di casa aumenti, invece, a dismisura, portandosi almeno attorno al 5%... cosa che potrà avvenire soltanto e unicamente se la si smetterà completamente di far ricorso al Terminale e alla "riga di comando" e si useran solo gli ambienti grafici. Se ciò non accadrà al più presto, GNU/Linux morirà "de facto").
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
(30-12-2011, 14:57 )monsee Ha scritto: Direi che tutti gli "sviluppi" potenziali prospettati son delle vere e proprio "pietre tombali" su GNU/Linux... Speriamo che finiscan per rivelarsi tutti sbagliati (e che la diffusione di GNU/Linux sui normali PC di casa aumenti, invece, a dismisura, portandosi almeno attorno al 5%... cosa che potrà avvenire soltanto e unicamente se la si smetterà completamente di far ricorso al Terminale e alla "riga di comando" e si useran solo gli ambienti grafici. Se ciò non accadrà al più presto, GNU/Linux morirà "de facto").
La tua avversione per la riga comandi è na fissa irremovile del tutto fuori luogo .
Ne windows ne MacOsx ne alcun altro SO sarebbero mai nati , e non avrebbero difatto possibilità di sopravvivere.
Per l' utente finale non esiste alcuna necessità di far ricorso alla riga comandi per usare il software di cui ha bisogno per il suo lavoro .
Per gestire correttamente la situazione quando subentrano problemi di sistema a cui dover porre rimedio , nessun SO te ne può esonerare , ne oggi ne domani.
I centri assistenza esisto apposta , ne più ne meno di come esistono le officine per riparare e risolvere problemi al motore dell' automobile.

Che ai colossi del settore linux , il desktop sia di scarso interesse non è da oggi, lo è sempre stato. Redhat per prima gia nel 2000 , lo abbandonò delegandone la prosecuzione a Fedora e limitandosi a sponsorizzarla , stessa cosa un anno dopo fece Novel con Suse dopo averla acquisita.
Illudersi che Canonical possa continuare a fare investimenti senza ritorno , è semplicemente anacronistico .
Il deskop rimarrà e non perderà quote (anzi sono in crescita sia linux che windows e macosx , nella stessa misura in cui è in crescità l' intero settore) , Canonical risolverà il problema , pari pari come han fatto prima di lei , RedHat e Novel .

Linux non è un SO , è solo un kernel sulla cui base il variegato mondo linux costrouisce le proprie distribuzioni , o il proprio SO in funzione di esigenze proprie , liberamente




Cita messaggio
#5
Vedremo, Franco. i giorni passeranno e noi vedremo. Ma a me sembra chiaro che siampo quasi giunti a un punto di "non-ritorno": o ci decidiamo a sbatter finalmente la porta in faccia al Terminale, oppure quel micro-pollaio che è oggi GNU/Linux -semplicemente- soffocherà per pura e semplice mancanza di ossigeno. Con buona pace di Microsoft e APPLE...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#6
Che la crociata abbia inizio Blush

Perdonami monsee, ma ridurre tutti gli eventuali problemi ad un'unica causa (il terminale) è molto riduttivo. Exclamation
Ogni volta che si parla di quote di mercato (l' 1% è stato superato nel 2009, ora è sul 5.3%) tiri fuori la solita tiritera. Smile
La sento da 15 anni ma gli utenti sono sempre in aumento Huh, mah, sarà un caso.

Non pensiamoci e festeggiamo con il pinguino più famoso del globo terracqueo.


.png   dono.png (Dimensione: 63,82 KB / Download: 0)
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#7
L'utente che si avvicina per la prima volta a linux non sa nemmeno che esiste il terminale, (, c'è gente che era terrorizzata passare da xp a seven, temendo di non saperlo usare) a mio avviso lo scoglio maggiore è in l'installazione mantenendo window (perchè cmq la quasi totalità non ci vuole rinunciare del tutto)il partizionamento, entrare nella bios, che l'utente semplice ha la convinzione che sono operazioni non alla sua portata. Ho instradato ed installato ubuntu ad almeno una 15ina di amici,parenti che non sanno un h del terminale e lo stanno felicemente usando, solo una piccola nicchia di utenti frequenta i forum
e a questi è evidente a tutti, che dopo aver rotto il ghiaccio non dispiace affatto allargare le loro conoscenze, almeno di base, dell'uso del terminale, e per molti altri che non si accontentano ,come me, è il motivo principe per cui frequentano i forum informatici su linux, che permettono di approfondire la materia e divenire sempre più padroni del mezzo, del resto un forum informatico deve andare ben al di là della semplicità di base nell'uso del pc è ovvio che si daranno le informazione proporzionate all'eventuale novello di linux ,ammesso che non sia necessario l'uso del terminale per risolvere,, ed indicargli le varie applicazioni .
opportune al caso. Sulla facilità d'uso del s.o. canonical è già molto avanti , essendo un azienda commerciale ha capito benissimo come far concorrenza a microsoft e apple, la tanto deprecata,ovviamente anche da me,unity, che ci piaccia o no, è già di una facilità estrema da smartphone.
Bilodiego

Cita messaggio
#8
francater Ha scritto:Ogni volta che si parla di quote di mercato (l' 1% è stato superato nel 2009, ora è sul 5.3%) tiri fuori la solita tiritera
Ma quale 5.3%? L'hai sognato. Anzi, no, perché non esiste neppure nel mondo dei sogni!
Siamo nettamente AL DI SOTTO dell'1%, invece (nella normale utenza casalinga, che è l'unica che per davvero conta [perchè è la sola a risultare DECISIVA sull'intero mercato]).
fracater Ha scritto:Perdonami monsee, ma ridurre tutti gli eventuali problemi ad un'unica causa (il terminale) è molto riduttivo.
Per NIENTE "riduttivo", invece. Ad esser "riduttivo" è l'atteggiamento TUO e di tutti quelli che condividono quello che hai qui scritto tu (dato che "riducete" -beati voi che non avete gli occhi per vedere- il senso di un allarme vero nonché parecchio urgente).
È proprio (soltanto e unicamente) l'insistenza assurda, irragionevole e altamente perniciosa, con cui i cosiddetti "esperti di GNU/Linux" che l'apprezzano e lo amano (e DICONO di volerne la diffusione [però argomentano e agiscono per ottener l'esatto opposto]" insistono a propagandare la necessità (fuori luogo e totalmente assurda) di "imparare a usare il Terminale" ad AMMAZZAR (letteralmente) ogni possibile speranza di crescita sul mercato per GNU/Linux, facendo scappar via la stragrande maggioranza dei suoi potenziali utenti a gambe levate verso Windows o verso Macintosh.
L'atteggiamento NOSTRO (di noi che affermiamo di apprezzare GNU/Linux e di volerne la maggior diffusione) va cambiato: e anche in gran fretta. Se non vorremo farlo, saran proprio le pale nostre a seppellir GNU/Linux (... intendo che sarà solo e unicamente colpa -grave- NOSTRA).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#9
bilodiego Ha scritto:... L'utente che si avvicina per la prima volta a linux non sa nemmeno che esiste il terminale
Né vuol minimamente saperlo, quanto a questo...
... però, vatti a fare un giretto TU, sul Forum e guarda quante e quante volte (vien quasi la nausea!), in risposta ad un problema posto da questo o quell'Utente leggerai: "dai: sudo vattelappesca-formulina-checapperosaràmai-checeneimporta?bastachefunzioni" e similari (con o senza annesse "sudate")... dopo di che, sappimi dire.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#10
Premesso che ciascuno ha il diritto di utilizzare Linux come più gli aggrada, e questo è il bello dell'open, perché non creare un sondaggio sull'argomento? Almeno sapremo come sono orientati gli utenti.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)