Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Change System Fantasy
#1
Passare da un sistema operativo ad un'altro senza riavviare il pc. No non è possibile, ma che rivoluzione sarebbe.
Accendo il computer mi appare un menu memorizzato dal bios con i sistemi installati su vari dischi o partizioni e apro Ubuntu.
Dopo l'utilizzo di Ubuntu ho necessità di utilizzare Seven. Da Ubuntu apro la schermata con il menu dei sistemi installati
e cliccando sul pulsante Seven entro nel sistema senza uscire da Ubuntu e cosi via....
Ho molta fantasia ma non la soluzione....coraggio giovani datevi da fare!
Cita messaggio
#2
Io ci sono riuscito ma non ve lo dico come SadSadSadSad
Cita messaggio
#3
Di soluzioni ne esistono almeno 2:
- ti compri più computer
- usi un sistema professionale di virtualizzazione (con relativi costi spropositati) come vSphere

Tecnicamente non è possibile fare diversamente: il sistema operativo che gira deve essere il proprietario dell'hardware (e può essere solo uno)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#4
Sul mac, con Vmware windows si apre come un programma ma funziona sotto emulazione non è la stessa cosa.
Cita messaggio
#5
Non la "solita" VMware, ma la versione vSphere (basata su Esxi) cioè l'hypervisor nativo (o hypervisor tipo 1); in pratica il sistema operativo è la macchina virtuale stessa; serve un computer certificato, credo Xeon abbondantemente dotato di RAM, magari biprocessore è meglio, su cui installare DIRETTAMENTE l'ambiente di virtualizzazione al posto del normale sistema operativo; il computer deve essere certificato perché il virtualizzatore accede direttamente all'hw senza bisogno di nessun intermediario solo che, per farlo, deve includere i driver e per questo occorre hardware certificato. Poi dentro il l'hypervisor (che in pratica funge da server) ci installi tutti i sistemi operativi che ti servono e li fai girare. In pratica con l'hypervisor l'unica cosa che puoi fare è farci girare altri sistemi operativi.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
la soluzione esiste a quello che dici e forse in futuro nemmeno troppo lontano potrebbe divenire ad uso anche domestico...al momento è solo usata in ambito business...e si chiama virtualizzazione simultanea....ma non di quella delle attuali VM che emulano hw inesistente bensì delle sessioni virtuali che sfruttano in condivisione già l'hw presente, quindi non solo la cpu, ram...ecc...ma anche la sk video e di rete (quella vera)....alcune VM recenti in verità sono già arrivate a situazioni di uso reale dell'hw presente, tipo Parallels che aveva presentato poco tempo fa una sua ultima versione in grado di usare realmente la gpu in ogni sessione condivisa e quindi anche con i games e robe 3D....tutto questo grazie alle ultime istruzioni di virtualizzazione inserite anche nelle recenti cpu e che intel chiama VT-d mentre AMD le ha chiamate IOMMU....solo che al momento a parte Parallels altri non le supportano a pieno ancora.
In verità sistemi a cui tutti pensano per il futuro sono un pochino più complessi...primo molti stanno cercando di ridurre di parecchio i singoli kernel dei vari os tanto da poterli eseguire in pochissime risorse e il resto vorrebbero poi eseguirlo esternamente in sessioni virtuali aperte singolarmente e non è detto che saranno nel medesimo pc, potrebbero anche essere esterne fisicamente in delle cloud....l'idea di molti che stanno cercando di far convergere anche nei normali pc desktop i medesimi kernel dei sistemi mobile potrebbe nascondere proprio tale intento....in sostanza usare tali kernel leggeri come dei veri e propri hypervisor e gestire il resto in sessioni virtuali...che di virtuale poi avrebbero solo lo spazio in cui sono eseguite e non l'hw quello sarebbe reale e condiviso.
Il problema quale è? ed è già battaglia anche se ancora sembra una guerra fredda eheheh...è che tutti vogliono appunto aggiudicarsi il ruolo dell'hypervisor...e questa volta in tale battaglia non ci sono solo i classici win (hyper-v, che prima era solo incluso nei win server 2008 ma da Win8 sarà di default), linux (kvm, openvz ecc), mac ecc...ma bensì anche società che hanno sempre prodotto appunto sistemi virtuali, quindi Parallels (con Virtuozzo) che ho già detto, VMWare (ESX e vSphere), Oracle (xVM su cui è poi basato virtualbox), Citrix con Xen..e anche qualcun'altra. Infine altro problema...nessuno sicuramente vorrebbe sottomettersi all'hypervisor di qualche concorrente e quindi difficilmente si raggiungeranno compromessi per crearne uno universale ma tutti vorranno il proprio.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)