Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Come funziona?
#1
Salve.
Ho un dubbio e vorrei capire.

Supponiamo che io ho un disco di Windows pagato regolarmente (la licenza)

Adesso supponiamo che una persona qualsiasi prende nota del seriale,e zitto zitto va a casa >> installa e attiva il Windows.

Adesso io dopo qualche tempo installo e decido di usare la mia licenza.

Come fa Microsoft a capire di chi dei due è la licenza?

(Perchè presumo che quando io andrò ad attivare il SO mi dirà che la licenza e il seriale è già in uso Huh )

PS.Parlo del DVD Retail.
Cita messaggio
#2
Me lo sono chiesto anche io - credo che comunque il sitema si installi ma al primo aggiornamento che ne verifica l'autenticità rileverà il secondo sistema come non autentico ed a quel punto.....!!!
Probabilmente chiamando la microsoft e spiegando l'accaduto inviado copia della licenza originale
Cita messaggio
#3
Credo anche, ma forse mi sbaglio, che all'interno del disco ci sia una programmazione qualunque che fa si che quando digiti il numero di licenza, viene accettata non da Microsoft stessa, ma dall'installazione del cd che verifica che il numero corrisponda a lei in particolare.
Nel senso che se uso il dico A devo emettere la licenza A, se uso il disco B devo emettere la licenza B, e non posso emettere la licenza B per il disco A e viceversa. Dunque oltre al numero di licenza questo qualcuno che a preso nota del seriale dovrebbe anche impossessarsi del tuo disco.
Dopo viene anche richiesto di registrarti on line, ovvero personalizzare il numero di licenza con la tua identità, nel caso si deteriorasse il tuo disco per permetterti di convalidare lo stesso la tua licenza anche se il sistema è reinstallato da un altro disco.
Dunque l'unico rischio permane se uno arriva ad impossessarsi di seriale e cd ed attivarli prima di te Huh
Dopo per i portatili, diventa ancora più difficile i quanto ognuno di loro ha un disco di ripristino personale, naturalmente finché non si installa una nuova versione di windows diversa e a se su un altro cd acquistato separatamente dal portatile.
Ripeto, credo, e penso che il sistema di controllo sia più o meno quello.
"Se non cambiate voi stessi, non chiedete che il mondo cambi"
Cita messaggio
#4
Secondo me BAT potrebbe darci la risposta giusta, io credo che quando attivi una licenza offline lo fai via software, ma al momento che vieni connesso al server di microsoft, avviene una scansione per effettuare la genuitità della licenza, credo anche che microsoft associa il numero di licenza all'account in uso del computer in uso.
Ora se un'altra persona utilizza lo stesso seriale, alla scansione risulterà fasulla per via dell'account, se 123 fa tizio, non può essere caio, che poi esistano vari crack e mandrakate varie, quello è un'altro discorso.
Cita messaggio
#5
Grazie a tutti. Ora devo andare (anzi,ho fatto pure tardi Smile )
ma non ho ancora le idee chiare.

Un salutone [Immagine: http://digilander.libero.it/le.faccine/f...i/1161.gif]
Cita messaggio
#6
(21-09-2012, 08:58 )Lauretta Ha scritto: Credo anche, ma forse mi sbaglio, che all'interno del disco ci sia una programmazione qualunque che fa si che quando digiti il numero di licenza, viene accettata non da Microsoft stessa, ma dall'installazione del cd che verifica che il numero corrisponda a lei in particolare.
no non è così, l'installer è unico, è sufficiente inserire qualsiasi numero di licenza valido per quella specifica licenza, per esempio se hai un disco con installer della versione Retail e conosci 1000 numeri di licenza Retail diversi puoi inserire quello che ti pare.
Il secondo che usa quel numero viene bloccato dal servizio di attivazione e a quel punto se hanno piratato il tuo numero originale devi contattare Microsoft per risolvere la questione.
Normalmente i numeri "fuoriusciti", soprattutto per XP vengono attivati con una procedura non legale (poi però non possono usufruire tranquillamente di Windows Update altrimenti viene segnalata la non autenticità ed è anche possibile che a Windows venga automaticamente tolta l'attivazione - cosa che poi superano ripetendo la procedura illegale-)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
Grazie Bat dell'informazione.
In effetti pensandoci bene, è molto problematico, in quanto il leso, ovvero la persona a chi è stato rubato il numero di licenza ed attivato prima, si trova, oltre che presupposto pirata, nell'obbligo di dimostrare il contrario, e non soltanto di denunciare il reato... Huh
"Se non cambiate voi stessi, non chiedete che il mondo cambi"
Cita messaggio
#8
(21-09-2012, 10:12 )Lauretta Ha scritto: In effetti pensandoci bene, è molto problematico, in quanto il leso si trova, oltre che presupposto pirata, nell'obbligo di dimostrare il contrario
Ecco,appunto. Come fa Microsotf a stabilire a che va l'attivazione del SO?

Pinco copia le 25 cifre (il Key) ha attivato tramite (***non originale) Win 7 a una persona ,e si porta a casa il seriale,il quale verrà subito utilizzato per attivare regolarmente la sua copia (che prima era pirata)

L'utente ignaro avrà per le mani un SO non originale (e forse non lo verrà mai a sapere [a meno che qualcuno glielo fa vedere e glielo dimostra]

Supponiamo che adesso l'utente dopo un anno reinstallerà di nuovo il SO e chiama stavolta a una persona onesta,che oltre al disco userà anche il suo product key.

Penso (ma mi posso sbagliare) che avrà dei problemi in quanto quel Key è già usato da un altra macchina.

Ora: uno ha il disco (il proprietario che lo ha pagato) ma l'altro ha attivato prima di lui (molto prima) il SO.

Chi dei due avrà quel SO con quella chiave attivato?
Cita messaggio
#9
Ce l'ha chi ha fatto l'attivazione per primo, ma l'utente originale stai certo che non se ne accorge dopo un anno ma dopo un mesetto al massimo Windows lo tempesta di messaggi che sollecitano l'attivazione, dopodiché diventa utilizzabile "in sola lettura", in pratica non ci fai niente. Il "malfattore" viene subito scoperto e ci fa una pessima figura oltre che rischiare una denuncia. Ma, come ho detto nell'altro post, uno minimamente furbo non ha bisogno di attivare il proprio Windows usando il product-key di un altro, quando con qualche ricerca con Google può far tutto.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#10
(21-09-2012, 14:41 )BAT Ha scritto: Ce l'ha chi ha fatto l'attivazione per primo
O.o
Citazione: ma l'utente originale stai certo che non se ne accorge dopo un anno ma dopo un mesetto al massimo Windows lo tempesta di messaggi che sollecitano l'attivazione
Se il 'malfattore' attiva il SO con un qualunque loader,e si scansa il WAT nono avrà e non riceverà nessun avviso.

Morale della favola: chi si è preso il seriale avrà un SO originale e che lo ha pagato ha un SO attivato illecitamente (?)[/quote]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)