Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Con la carta di credito + 3,5%
#1
Ricordo di aver letto sul sito Majorana o nel forum l'invito a segnalare i siti che chiedono una maggiorazione per pagamenti con carta di credito.
Occasionalmente, ho notato una pubblicità nel sito Majorana per VME Srl di Elmas:
vmepoint.it.
Leggendo le istruzioni di pagamento ho appreso che tale società per un pagamento con carta di credito chiede un sovrapprezzo del 3,6% sul valore totale dell'ordine.
Questo per informare, anche chi accetta la pubblicità per il sito Majorana.
Spero di essere stato utile.
Francesco
Cita messaggio
#2
Devi capire che, quando entri in un qualsiasi sito con pubblicità, anche in quello di cui ti fidi di più,
il proprietario del sito può decidere solo la POSIZIONE dove far comparire la pubblicità, non ha alcun potere di controllo dei prodotti o servizi che appaiono in pubblicità perché sono inseriti direttamente dagli inserzionisti.
Stesso dicasi per i prodotti, per cui chi li pubblicizza potrebbe inserire immagini non corrispondenti al prodotto reale, oppure con caratteristiche diverse
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
(29-07-2014, 14:02 )frazeta Ha scritto: Ricordo di aver letto sul sito Majorana o nel forum l'invito a segnalare i siti che chiedono una maggiorazione per pagamenti con carta di credito.
Veramente mi pare di non aver mai letto un simile avviso sul forum o sul sito.

Cita messaggio
#4
Devo dare ragione a brunik: mi ha sollecitato a ricordare. L'invito a segnalare i negozi che chiedono un aumento del prezzo per pagamenti con carta di credito non è stato pubblicato dal sito Majorana, ma da Altroconsumo, il qualle dice che "non possono essere applicate commissioni aggiuntive al prezzo di un bene o servizio solo perché si paga con un determinato strumento (carta di credito, prepagata, etc.)."
E aggiunge che sono state sanzionate dall'Antitrust compagnie aeree e agenzie di viaggio online per questa forma di aumento, in contrasto con le norme del Codice del Consumo, inserite il 13 giugno 2014, invitando anche a segnalare siti e negozi che non si attengono alle disposizioni per una loro denuncia all'Antitrust.
Chiedo, quindi, scusa al sito Majorana e ringrazio chi mi ha indotto ad una ricerca approfondita della fonte.
Francesco
Cita messaggio
#5
La pubblicità (banner) che vedi nel sito o nel forum è quasi sempre gestito da Google, proprio come diceva BAT.
Cita messaggio
#6
comunque forse non tutti sanno che:
1- i negozi normali, parlo abbigliamento e generi vari hanno un ricarico sulla merce acquistata di MINIMO il 100%, e quindi perdere quella percentuale non da fastidio.(poi a fine stagione ti fanno saldi fino al 70 % sulle rimanenze, quindi...)
2 - ogni azienda è libera di accettare o no le carte di credito
3 - sulla biglietteria aerea non c'è nessun ricarico di guadagno (se io agenzia di viaggio ti faccio pagare con la carta di credito Visa o Mastercard, Maestro, Postepay o altre, regalo l'1, 5 % su tutto l'importo del biglietto, con American Express il 3% alle carte di credito e quindi ci perdo.)
Fanno presto a dire SEGNALATE chi non ci guadagna ma invece ci perde!!!!
Io personalmente accetto la carta di credito ma sono OBBLIGATA per non perderci ad applicare i diritti d'agenzia più alti (legalmente). Chi vuole acquista, sennò fa lo stesso, non sono babbo natale.
Purtoppo, quelli delle carte di credito, e non solo loro..., non hanno ancora capito che ci sono aziende che vendono merci (con i propri ricarichi) e aziende che vendono servizi (che non può ricaricare nulla, perchè un volo aereo costa quel tanto e basta).
Gli unici che traggono profitti "gratis" sono proprio le carte di credito, che applicano su ogni transazione la loro fee
Per non parlare di un pacchetto viaggio, dove il tour operator ti da una commissione solo sul pacchetto e non sulle tasse.
un esempio: un pacchetto costa 2000 euro per 2 persone, le tasse sono circa 150 euro per persona.
ti resta puro 1700 euro.
su queste hai di media il 10%.
quindi hai di commissione 170 euro.
Un'altra attività avrebbe guagnato MINIMO 1000 euro.
se su 2000 euro regali alla banca l'1,5% significa che gli dai 30 euro dei tuoi 170.
quindi a te restano 140 euro.
non è uguale per tutti l'accettazione della carta di credito....
parola di Lory!
PiangePiangePiange
scusate la lungaggine.Confused
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#7
con l'ultima legge tutti sono obbligati ad accettare pagamenti in valuta elettronica per importi superiori a 30 euro;
il vero problema (per chi deve accettare i pagamenti) sono le commissioni per le carte che sono un furto ai danni di chi vende;
non è giusto far pagare a percentuale, ci vorrebbe un forfait annuale fisso e basso.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#8
Sono abituato a pagare con carta di credito ed è la prima volta che mi capita un sovrapprezzo del 3,5%. Ai super, tutti quelli che frequanto, nei negozi della mia città non ho incontrato difficoltà nel pagare con la carta.
Trovo però molto grave che le banche possano chiedere l'1,5%.
Non capisco quali siano le esigenze che le inducono a tali pretese.
Non credo che versino immediatamente la somma pagata al commerciante: solo in quel caso potrei concepire una percentuale, perché anticiperebbero una somma che verrà restituita da chi paga con la carta il mese dopo.
Posso chiedere a thelory quando ricevono il denaro: all'atto della transazione o con ritardo (e con quale ritardo?
Francesco
Cita messaggio
#9
Carta di credito=la banca ti anticipa il denaro e lo trattiene il mese successivo ... i costi sono giustificati dal fatto che gli eventuali conteggi e/o servizi bancari sono elaborati da persone o software che hanno un costo ... obiettivamente è pazzesco tassare ogni transazione ma anche io penso che andrebbe pattuito un canone annuo ... come vale per l'utente.
A me la carta di credito costa 30,00€ l'anno perchè ad un negoziante deve costare 1,5 delle sue entrate con tale pagamento?
Cita messaggio
#10
(31-07-2014, 14:37 )tumbler Ha scritto: Carta di credito=la banca ti anticipa il denaro e lo trattiene il mese successivo ... i costi sono giustificati dal fatto che gli eventuali conteggi e/o servizi bancari sono elaborati da persone o software che hanno un costo ... obiettivamente è pazzesco tassare ogni transazione ma anche io penso che andrebbe pattuito un canone annuo ... come vale per l'utente.
A me la carta di credito costa 30,00€ l'anno perchè ad un negoziante deve costare 1,5 delle sue entrate con tale pagamento?

"la banca ti anticipa il denaro e lo trattiene il mese successivo"

a voi li anticipa e allora perchè devo pagare io commerciante? la comodità è maggiormente del cliente e non raccontatemi che così non subisco furti, rapine ed altro che mi arrabbio, in più si fott--o 8 (otto) euro al mese x ogni pos e io sono fortunata perchè la mia banca mi applica un canone minimo, ma ci sono banche che chiedono molto di più e applicano un minimo di transato, così che tu lo faccia o non lo faccia paghi lo stesso una commissione.
A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi, si rialza e continua per la sua strada. [Winston Churchill]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)