Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
DISCUSSIONE A POSTERIORI
#1
rendendomi conto della velocità con cui la tecnologia avanzi, le distribuzioni open source come linux, nonostante continui sviluppi da parte di persone volenterose e informate, potrebbero non riuscire più stare "al passo con i tempi"? la mia preoccupazione è che linux, visto la grande velocità di cambiamento dell' hardware (cellulari, stampanti e chi più ne ha più ne metta) possa non riuscire più ad assorbire e accontentare tutte le esigenze dei "clienti" e quindi possa esser rilegato a "computer vecchi adatti solo ad internet e poco più"..... insomma ho paura che tra qualche anno non possa più soddisfare le mie richieste costringendomi a pagare 1800 per un computer con una mela mozzicata che per quanto funzioni bene non ha nulla in più di ubuntu oppure tornare a winzoz che intanto si sta rivoluzionando anche lui!

a proposito dato che ci stiamo.... avete qualche cosa da dirmi tra il connubio ubuntu-android? qualsiasi cosa, programma app o altro che metta in collegamento questi 2 sistemi operativi.
ps
a me non funziona un bt comprato post vendita: il bt è un 3.0 (come nel cell). viene riconosciuto, associa il cellulare, ma quando dico di inviare mi da errore.... cosa potrebbe essere? (ubuntu 11.10 32 bit)
Cita messaggio
#2
@ un link --->punto informatico questo per dire che l'informatica si evolve per quanto riguarda canonical il futuro credo che si chiami unity Angry .. io sono della vecchia scuola (gnome) Dodgy
Cita messaggio
#3
Tutto si evolve e anche linux lo fa, anzi a volte anche inopportunamente come il desktop unity su ubuntu, credo comunque che le distro principali supportino abbastanza bene le nuove tecnologie finche a capo di un progetto ci sia qualcuno in grado di finanziare, come spiegato in altre discussioni non mi dispiacerebbe una distro supportata dal colosso google versione desktop con tanto di programmi installabili ma riconosco che è solo una chimera .
Cita messaggio
#4
Google punta piu che al desktop, alla portabilità, col suo ChromeOs vuole creare un pc completamente dipendente e interconnesso ad internet. Il che potrebbe anche essere interessante, ma per avere senso necessita di copertura wireless o di altro tipo accessibile dovunque, altrimenti diventa inutilizzabile.
Quanto a linux credo stia facendo letteralmente miracoli per quanto riguarda la compatibilità sopratutto e probabilmente continuerà a farne, ma se ci fosse più collaborazione da parte dei produttori di hardware, potrebbe diventare veramente eccezionale.
Cita messaggio
#5
Il rischio cui accenni, Fulcrum, effettivamente esiste.
E va da sé che è interesse di GNU/Linux trovare una maniera di "gestire" queste ondate continue di "mutamento" anziché farsene -come fan tutti quanti, oggi- gestire... Non è certo questo, il solo problema pressante di GNU/Linux, ma è certo un problema. Da come lo si affronterà (e ammesso che lo si risolva in maniera efficace) dipenderà -in qualche misura, almeno- il futuro stesso di GNU/Linux.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#6
quà posto alto contributo vs: ubuntu-android
ubuntu-per-android
quà la pagina ufficiale --> ubuntu.com vs android
Cita messaggio
#7
Ho dato uno sguardo a quella pagina e c'ho capito pochissimo.
Io sapevo che android è un sistema (non una distribuzione) che usa un kernel linux e che fa girare una serie di applicativi creati per gestire i vari servizi che 'le nuove tecnologie' vengono a offrire.
Ci riesce perché è stato inventato apposta, ha via via ottimizzato il proprio sviluppo in vista di quello che doveva essere e non di altro.
Il risultato è stato che è un sistema che funziona. Punto.

A quanto sembra, invece, il progetto è stratificare SU android pezzi di una distribuzione che raccoglie software di provenienza eterogenea e pensato principalmente per computer ben diversi da smartphone/tablet.
Il tutto, naturalmente, per quell'idiota definitivo che è l'utente medio. Uno che assolutamente deve avere davanti la stessa interfaccia, sia che telefoni, che accenda la televisione, che scannerizzi la denuncia dei redditi... e che lo possa fare senza pensare a quale strumento sta effettivamente utilizzando, se l'ha scelto e perché.
Poco importa se ognuna di quelle attività porterà via risorse e stabilità alle altre, in manifesto contrasto con quello che android si era prefissato.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)