Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Disabilità motoria? Ci pensa il computer BCI
#1
Il sistema sfrutta un potente elettroencefalogramma portatile che legge gli impulsi del cervello.

[Immagine: http://img856.imageshack.us/img856/274/pbart10.jpg]

Uploaded with ImageShack.us

Memorizzate questo acronimo: BCI, che corrisponde in inglese a "Brain-Computer Interfaces". Di che cosa si tratta? Le BCI sono interfacce elettroniche in grado di "collegare" il cervello ad un computer, dunque sofisticazioni tecnologiche molto avanzate a fronte delle quali si nutrono grandi aspettative per il futuro. Le BCI, infatti, potrebbero aiutare molte persone con handicap gravi a recuperare alcune abilità e quindi una rinnovata autonomia.
La Fondazione Santa Lucia e le Universita' romane della Sapienza e di Tor Vergata, hanno messo a punto un nuovo sistema che e' stato presentato ufficialmente nel corso del CHItaly '09, sul tema dell'interazione tra uomo e macchina. Il sistema sfrutta un potente elettroencefalogramma portatile che legge le reazioni del cervello di un individuo di fronte a delle icone su uno schermo che si illuminano ripetutamente. A ognuna di queste icone e' associata un'attività che permette di interagire con l'ambiente.
Questo tipo di ricerca non è nuova rispetto per la Fondazione Santa Lucia, che già nel 2007 aveva sviluppato MAIA - Mental Augmentation through determination of Intended Action - progetto finanziato dall'Unione Europea per l'integrazione dei disabili motorie.
"Con le BCI si diventa capaci di agire sull'ambiente domestico circostante", spiega Fabio Aloise, della Fondazione Santa Lucia. "Tramite questo sistema possono comandare l'apertura delle porte, l'accensione delle luci e degli elettrodomestici, segnali di allarme, videocamere montate su robot mobili e anche attività di svago".
Speriamo in un impegno sempre maggiore in questo ambito, sicuramente costoso, ma fondamentale per coloro che anelano ad una legittima autonomia.

PER SAPERNE DI PIU':
FONDAZIONE S. LUCIA
Fonte: Disabili.com
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)