Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Distribuzione dei pacchetti
#1
ciao a tutti
proprio ieri, in argomento con la libera distribuzione del software, mi è stato fatto notare da un collega un piccolo particolare di linux al quale prima non avevo dato molto peso, e cioè, il punto di forza di Ubuntu, l'Ubuntu Software Center tende a penalizzare i PC che non dispongono di una connessione ad internet. Mi spiego meglio: chi ha mai scaricato il pacchetto .deb di gimp con tutte le dipendenze proposte da synaptic da installare su un pc che non è connesso ad internet? Allora, la prima cosa che ho fatto è stata quella di rivolgermi alla grande rete. Googlando è venuto fuori un interessante comando di apt che prometteva lo scaricamento dei pacchetti e delle dipendenze in modo da poter poi fare installazioni sui suddetti PC, e cioè l'opzione apt-get -d (--download-only). Allora penso che avrei potuto creare un supporto di pacchetti e dipendenze da poter installare su tutti gli Ubuntu aggiungendolo semplicemnete come sorgente di pacchetti. Beh, non è stato così. Il comando mi restituiva l'info che il programma da me richiesto era già installato e nell'ultima versione disponibile. Va bene, riproviamo... Allora dopo un'altra ricerca trovo un altro metodo: aprire Synaptic, cercare il software interessato, selezionare le dipendenze consigliate e creare da File - Genera script di scaricamento pacchetto. Fatto come da guida, mi restituisce uno script vuoto ed inservibile. Anche questo metodo è fallito. Devo ammettere che son rimasto davvero un tantino stupito da tale situazione.... e sinceramente, visto che domani dovrei installare Ubuntu su 2 PC di colleghi, mi sarebbe davvero piaciuto avere un supporto con i pacchetti interessati pronti da essere installati potendo saltare tutti i tempi di download (Avidemux, DeVeDe, DVDStyler, VLC, Audacity, K3B, Thunderbird, aMSN, Gimp, Inkscape, Scribus, libreCAD etc...).
Qualcuno sa come ovviare a tale situazione? possibilmente senza scaricare, compilare e pacchettizzare sorgenti.
Scusate l'eventuale lunghezza del post.
A presto
Rocco
Cita messaggio
#2
Puoi sempre usare una delle mie Remix, si installano senza connessione, sono in italiano ed hanno tanto software e molto altro già di serie:

http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
Cita messaggio
#3
Purtroppo non sei il primo a averci battuto la testa. Pensa ai tempi eroici quando là nel Klondike installavamo debian da net install con una adsl a 256K portandosi il pc da una casa all'altra perché di adsl ce n'erano poche in giro.

La possibilità di soddisfare le dipendenze con un cd faceva parecchio comodo, anche se alla fin fine si cercava di evitare per quanto possibile perché tanto, comunque andasse, qualcosa di dimenticato o sbagliato saltava fuori senz'altro.

Puoi provare a cercare aptoncd o APTonCD: fino a qualche anno fa si trovava e si riusciva anche a usare.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#4
Una "distro" che consente di far qualcosa di simile è Slitaz.
Si può installare e aggiornare senza bisogno alcuno di connessione ad Internet.
Ma questo avviene perchè OGNI GIORNO vien rilasciata una ISO (da masterizzare su DVD) contenente l'intero repository così com'è in quel preciso momento.
Scaricando la ISO "del giorno" e masterizzandola su DVD, si ottiene un DVD dal quale -direttamente- si può aggiornar qualsovoglia programma del sistema (o installare pacchetti nuovi) senza alcun bisogno di connessione (e soddisfacendo a TUTTE le "dipendenze").
Il prezzo da pagare, naturalmente, è di dover scaricar la ISO e di masterizzarla su DVD (e, lo ripeto, vien rilasciata una ISO nuova di zecca ad ogni nuovo giorno).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
Monsee, ma com'è che conosci distribuzioni che io non ho mai sentito nominare?
Confused
Te le mandano a casa?
Sei affiliato a qualche società segreta?
Le leggi nei fondi di caffè oppure osservi il volo degli uccelli?
Cool
Secondo me c'è qualcosa di strano.
Huh
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#6
SliTaz è una bella distro francese. Fra l'altro, è probabilmente la "distro" che ha la ISO più piccola: il LiveCD di installazione (ottimo come liveCd, ma capace anche di installare... e che dispone anche della localizzazione italiana, con programmi, browser, GParted e quant'altro) è grande appena una 30ina di Mb... Al momento, la versione stabile è SliTaz 3.0.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#7
se vuoi restare su ubuntu (magari la plus come dice il prof) trovi un programma che si chiama aptoncd che ti permette di fare quello che chiedi, in particolare tu installi su un pc e poi con aptoncd ti crei una iso con i programmi.... questo programma funziona con tutte le distro che usano apt
un'ottima guida la trovi
QUI


@zafran scusa ma ho visto dopo che avevi già suggerito aptoncd
Cita messaggio
#8
grazie a tutti per le risposte
In effetti un modo l'ho trovato, ma richiederebbe la disinstallazione del programma dal pc se eventualmente fosse installato. Allora, il famoso -d (--download-only) non va se il programma che si vuole scaricare è installato sul PC, quindi, per scaricare ad es. Gimp, bisognerebbe pima disinstallarlo completamente con tutte le dipendenze, dopodiché (facoltativo ma utile) una bella pulizia con Ubuntu Tweak, ed a seguire il famoso sudo apt-get -d install gimp. Nella cartella /var/cache/apt si dovrebbe trovare il file .deb con tutte le proprie dipendenze. Eseguire tale procedura per tutti i programmi che si desidera avere per le installazioni offline e copiare la cache di apt su supporto. Appena possibile intendo provare con una nuova installazione "vergine" (come detto in un altro post sto aspettando con una tale ansia che si morde l'uscita di Gimp 2.8) sperando di riuscire nell'intento.
Se qualcuno intanto ha la possibilità di testare tale situazione, attendiamo risposte.
A presto
Rocco
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)