Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Dopo 13 anni fine di XP: quanto "ci" costerà?
#1
Varie fonti riportano ormai la notizia (data per certa) che dal prossimo 8 aprile, come del resto annunciato dalla stessa Microsoft, non saranno più forniti aggiornamenti e patch di sicurezza, e il supporto e l’assistenza tecnica per Win Xp, che saranno definitivamente interrotti.Al di là del disagio degli utenti privati, che non dovrebbero avere un grosso contraccolpo da quanto sopra (passate a linux!!!!!) in vero esiste il pericolo bancomat. Windows XP è infatti il sistema operativo installato sulla quasi totalità di bancomat presenti in tutto il mondo, e la cessazione di aupporto tecnico e la mancanza di nuove patch di sicurezza potrebbe provocare non pochi problemi agli sportelli ATM.
Le banche probabilmente dovranno affrontare problemi legati alla sicurezza e ad attacchi malware.

Che problema c'è? Le banche aggiorneranno i bancomat con un SO più recente!

E quanto gli costerà?

Ma l'hardware dei bancomat sarà in grado di supportare SO come Win 7 o 8?Ma le banche sostituiranno anche quello!

E quanto costerà?E soprattutto quanto costerà ai correntisti (= cittadini)?

[img]images/smilies/basta.gif[/img]

 
Cita messaggio
#2
è il solito discorso: quando le organizzazioni (governative o meno) usano SW proprietario, i costi ricadono sempre sui cittadini.
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#3
le ultime "news" su xp sono :--> microsoft-xp-protetto-fino-al-2015.
Cita messaggio
#4
Il sito della Microsoft ritengo che probabilmente sia la fonte più ufficiale di tutti (vedere qui)
 

 
Cita messaggio
#5
(23-01-2014, 09:44 )'maverick2011' Ha scritto: Varie fonti riportano ormai la notizia (data per certa) che dal prossimo 8 aprile, come del resto annunciato dalla stessa Microsoft, non saranno più forniti aggiornamenti e patch di sicurezza, e il supporto e l’assistenza tecnica per Win Xp, che saranno definitivamente interrotti.Al di là del disagio degli utenti privati, che non dovrebbero avere un grosso contraccolpo da quanto sopra (passate a linux!!!!!) in vero esiste il pericolo bancomat. Windows XP è infatti il sistema operativo installato sulla quasi totalità di bancomat presenti in tutto il mondo, e la cessazione di aupporto tecnico e la mancanza di nuove patch di sicurezza potrebbe provocare non pochi problemi agli sportelli ATM.
Le banche probabilmente dovranno affrontare problemi legati alla sicurezza e ad attacchi malware.

Che problema c'è? Le banche aggiorneranno i bancomat con un SO più recente!

E quanto gli costerà?

Ma l'hardware dei bancomat sarà in grado di supportare SO come Win 7 o 8?Ma le banche sostituiranno anche quello!

E quanto costerà?E soprattutto quanto costerà ai correntisti (= cittadini)?

[img]images/smilies/basta.gif[/img]
 

Sarebbe più opportuno valutare quanto sta costando  mantenere in vita   sistemi obsoleti . XP da eliminare totalmente  lo sarebbe ormai da vari anni ,, come pure l' intero parco bancomat costituito da hardware dentro il quale son presto 10 anni che ce ca..ano i topi ed a sicurezza  a zero da almeno altrettantti. 

 
Cita messaggio
#6
C'è un errore su sta notizia che sta dilagando...questa volta però non è un errore nostro (italiano)...almeno per una volta ahahah [img]images/smilies/sad.gif[/img] anche se vari che copiano la news senza capirla la stanno diffondendo male con l'errore.......l'errore inizia da alcuni articoli stranieri allarmistici che hanno confuso i due XP....in realtà l'articolo originale lo avevo già postato qui in giro...e riguardava gli US principalmente...anche in quello si faceva un pelo di confusione ma leggendo tutto l'articolo poi si correggeva parlando appunto di XPe....infatti nei bancomat c'è XPe (XP Embedded) che avrà supporto fino a Gennaio 2016.....in pratica vi sono ancora 2 anni pieni per sistemare i vari ATM ancora con XPe....incluso per altro alcuni sistemi di pagamento automatici come alcune casse automatiche di supermercati e anche alcuni pannelli touch informativi....che per altro questi sono anche in via proprio di aggiornamento perché vi stanno aggiungendo i sistemi di pagamento wireless (NFC, QR code...ecc)....e questi ultimi di sicuro potrebbero passare a windows embedded (basato sulle api di win7)....ma non è detto....potrebbero passare addirittura ad un linux embedded...in alcune zone ho visto che vengono usati entrambi. Ancora mi fa ridere a Stazione Termini a Roma qualche annetto fa in cui nello stesso istante due pannelli touch informativi per gli orari erano entrambi in tilt...uno con un bel BSOD classico di win...e un'altro da non credere con un kernel panic ahahah [img]images/smilies/sad.gif[/img] ...feci anche una foto...vediamo se la ritrovo da qualche parte.
Tornando alla questione ATM....in realtà in US ne hanno davvero di vecchi...alcuni anche di 30 anni fa!!! da ricordare che in US l'uso della carta di credito è cominciata molto prima che da noi, già dagli anni 70....anche se credo che il vero boom lo hanno avuto dagli anni 80. Anche in stati asiatici l'uso della carta si divulgò prima che da noi...e anche da loro potrebbero avere degli ATM vecchi sempre di derivazione del circuito americano. Addirittura alcuni dei primissimi ATM è probabile che usassero persino il dos....che ci si creda o meno il dos ha avuto quasi una seconda giovinezza in ambito embedded per tutti gli anni 90 e primi del 2000....il dos finì la sua vita "commerciale" nel 95 in ambito pc....ma appunto la proseguì sugli embedded finché MS non riuscì a divulgare meglio XPe....non che prima non avesse nulla da proporre...dopo metà anni 90 aveva creato una versione di NT4 Embedded ma non ebbe così successo (tutto questo progetto poi confluì in XPe)....per non parlare poi della famiglia WinCE da cui nasce il pocket pc -> win mobile -> win phone7.x (win phone8 invece ha kernel arm di derivazione win8 o a dire il vero similare a winRT)....in quel periodo linux era ancora agli albori persino sui pc normali...però in generale vi erano anche altri os embedded meno noti, a dire il vero uno era noto a chi era perito/ing. elettronico o informatico ed era il VxWorks anche se più usato in ambito di macchinari industriali.
Molti istituti bancari americani però anche nei riguardi di altri circuiti ATM sviluppati da loro per l'estero hanno già dichiarato che non c'è una data fissa in cui debba succedere appunto il finimondo....di sicuro anche con XPe a livello mondiale si arriverà oltre il 2016 in alcuni casi e non è detto che compaiano bugs....per altro in alcune zone nel mondo secondo me è probabile persino trovarne ancora con il dos persino oggi!!! e l'ultimo supporto fornito al dos è stato di ibm fino al 2002 mi pare.
maverick2011 Ha scritto:Che problema c'è? Le banche aggiorneranno i bancomat con un SO più recente!


 
In verità non hanno un vero motivo per farlo entro il termine del 2016....probabilmente lo farebbero solo per le versioni più vecchi degli ATM....di cui in italia credo non se ne vedano nemmeno più già dai primi del 2000....credo che tutti quelli attuali siano molto recenti (una buona parte di sicuro con XPe ma con hardware che permette l'upgrade)...anche perché a dire il vero da noi le piccole banche sono sempre meno...ormai tutte acquisite da grandi colossi come unicredit, mps, intesa sanpaolo..ecc...nuove realtà poi sono le società di assicurazioni che si sono messe a offrire servizi bancari...e queste partendo da zero ovviamente hanno tutto recente...non più vecchio di una decina di anni. Alcuni ATM vecchi in italia e anche all'estero erano per un certo periodo prodotti persino da Olivetti, ma per via di una acquisizione di una società francese che già ne produceva...poi quando Olivetti cominciò la discesa uscì da questo comparto e rivendette tutto...eppure non mi risulta che ci sia stato un disastro per gli ATM..e in quel caso furono costretti a cambiarli per davvero del tutto....non ricordo il periodo...credo fine anni 90. Non so minimamente che tipo di os vi fossero in tali ATM Olivetti...non vi era una tastiera (a parte una numerica) ne tanto meno uno schermo touch (per l'epoca impossibile)...vi erano solo tasti selezione attorno al monitor stesso...da alcune foto in rete la grafica sembra a 16bit, potrebbe essere un dos con sopra una qualche gui proprietaria...in alcuni dos embedded si cominciò ad usare il geos a 16bit....però non è detto che Olivetti non ne avesse creata una propria.
maverick2011 Ha scritto:E quanto gli costerà?


 
secondo l'articolo originale il costo potrebbe andare dai 100$ per gli ATM con hardware già pronto e quindi solo bisognosi di un upgrade in senso software fino ai 1000$ per quelli che necessitano di modifiche hardware se possibili....altrimenti per i più datati da cambiare completamente di sicuro i costi aumentano ulteriormente....ma ripeto da noi così vecchi non ci sono più a mio avviso....persino quelli diciamo "portatili" tipo totem che a volte vengono messi nei centri commerciali hanno di sicuro un hardware non più vecchio di 10 anni. Che poi mi domando che senso ha mettere questi quando ormai ogni supermercato prende qualsiasi carta, idem per i negozi che hanno di sicuro il pos....anzi pare che da giugno di quest'anno per legge tutte le attività commerciali incluso quelle dei professionisti dovrebbero dotarsi di pos obbligatorio....si sta discutendo ancora sul limite minimo di pagamento via carta.
Dead Ha scritto:è il solito discorso: quando le organizzazioni (governative o meno) usano SW proprietario, i costi ricadono sempre sui cittadini.


 
per quale motivo dovrebbero ricadere sui correntisti??? se fosse vero allora dovrebbero anche farti pagare la cancelleria che usano eheh (beh forse lo fanno eheh)  ....chi ti dice che in futuro non usino versioni di linux??? stanno prendendo sempre più piede (grazie ad android e in futuro anche a canonical), quindi non mi stupirei se già ne esistano...il tutto dipende da chi produce gli ATM quindi nemmeno dalle banche in se....in qualsiasi caso anche con un os linux sono sempre macchine che hanno un costo notevole....e non deriva tanto dal tipo di os montato ma molto più dal tipo di hardware e vari sistemi di sicurezza certificati che non riguardano solo la parte elettronica, ma anche quella meccanica e di robustezza dell'involucro intero. In questo caso non stiamo parlando di un normale pc venduto con win preinstallato o senza os. Per altro non ne sono a conoscenza al 100% per gli ATM...ma di norma in ambito embedded vengono vendute intere piastre già pronte ed è in questo caso che MS potrebbe aver imposto il win embedded fisso preinstallato...ossia mi spiego...la ditta che costruisce l'ATM potrebbe a sua volte non aver possibilità di scegliere...in teoria si ritroverebbe già il componente pronto da inserire dentro l'ATM a cui deve solo fare piccole modifiche per predisporlo a seconda del tipo di banca...andando quindi a ritroso alla fine potremmo in linea teorica scoprire che la decisione è di una azienda hitech X che in sostanza produce solo le piastre embedded che ha i suoi accordi con MS.

francofait Ha scritto:Sarebbe più opportuno valutare quanto sta costando  mantenere in vita   sistemi obsoleti . XP da eliminare totalmente  lo sarebbe ormai da vari anni ,, come pure l' intero parco bancomat costituito da hardware dentro il quale son presto 10 anni che ce ca..ano i topi ed a sicurezza  a zero da almeno altrettantti. 
concordo anche perché si genererebbe di rimando più lavoro e quindi possibilità di nuove assunzioni ecc ecc...e così qualcosa si rimetterebbe in moto in termini di economia.....però sono curioso...dove hai visto degli ATM molto vecchi in italia??? cioé li uso discretamente quando sono in giro....non ho mai visto robe "antiche"....robe sporche si!!! molto sporche...ma questo non vuoldire vecchie.

@piratebay
Allora MS ha deciso di prorogare fino a luglio 2015 gli update dei vari antimalware...tipo ms security essentials, win defender, mrt...ecc...ma per i normali update di XP critici o meno quelli termineranno ad aprile di quest'anno (salvo ripensamenti di MS dell'ultim'ora eheh ma non credo)....è un modo per non creare una "vagonata" di windows vecchi che potenzialmente potrebbero divenire veicolo di infezione in particolari poi per worm di botnet...in tale modo anche se potrebbero esservi bugs di sicurezza se ne limita l'infezione...casomai solo in senso locale....ma i consigli già si stanno sprecando...i modi migliori sono quelli di usare una sandbox se ci si deve navigare in rete: http://www.chimerarevo.com/windows/sosti...-consigli/
 
Cita messaggio
#7
(23-01-2014, 16:14 )'Singolarity' Ha scritto: C'è un errore su sta notizia che sta dilagando...questa volta però non è un errore nostro (italiano)...almeno per una volta ahahah [img]images/smilies/sad.gif[/img] anche se vari che copiano la news senza capirla la stanno diffondendo male con l'errore.......l'errore inizia da alcuni articoli stranieri allarmistici che hanno confuso i due XP....in realtà l'articolo originale lo avevo già postato qui in giro...e riguardava gli US principalmente...anche in quello si faceva un pelo di confusione ma leggendo tutto l'articolo poi si correggeva parlando appunto di XPe....infatti nei bancomat c'è XPe (XP Embedded) che avrà supporto fino a Gennaio 2016.....in pratica vi sono ancora 2 anni pieni per sistemare i vari ATM ancora con XPe....incluso per altro alcuni sistemi di pagamento automatici come alcune casse automatiche di supermercati e anche alcuni pannelli touch informativi....che per altro questi sono anche in via proprio di aggiornamento perché vi stanno aggiungendo i sistemi di pagamento wireless (NFC, QR code...ecc)....e questi ultimi di sicuro potrebbero passare a windows embedded (basato sulle api di win7)....ma non è detto....potrebbero passare addirittura ad un linux embedded...in alcune zone ho visto che vengono usati entrambi. Ancora mi fa ridere a Stazione Termini a Roma qualche annetto fa in cui nello stesso istante due pannelli touch informativi per gli orari erano entrambi in tilt...uno con un bel BSOD classico di win...e un'altro da non credere con un kernel panic ahahah [img]images/smilies/sad.gif[/img] ...feci anche una foto...vediamo se la ritrovo da qualche parte.
Tornando alla questione ATM....in realtà in US ne hanno davvero di vecchi...alcuni anche di 30 anni fa!!! da ricordare che in US l'uso della carta di credito è cominciata molto prima che da noi, già dagli anni 70....anche se credo che il vero boom lo hanno avuto dagli anni 80. Anche in stati asiatici l'uso della carta si divulgò prima che da noi...e anche da loro potrebbero avere degli ATM vecchi sempre di derivazione del circuito americano. Addirittura alcuni dei primissimi ATM è probabile che usassero persino il dos....che ci si creda o meno il dos ha avuto quasi una seconda giovinezza in ambito embedded per tutti gli anni 90 e primi del 2000....il dos finì la sua vita "commerciale" nel 95 in ambito pc....ma appunto la proseguì sugli embedded finché MS non riuscì a divulgare meglio XPe....non che prima non avesse nulla da proporre...dopo metà anni 90 aveva creato una versione di NT4 Embedded ma non ebbe così successo (tutto questo progetto poi confluì in XPe)....per non parlare poi della famiglia WinCE da cui nasce il pocket pc -> win mobile -> win phone7.x (win phone8 invece ha kernel arm di derivazione win8 o a dire il vero similare a winRT)....in quel periodo linux era ancora agli albori persino sui pc normali...però in generale vi erano anche altri os embedded meno noti, a dire il vero uno era noto a chi era perito/ing. elettronico o informatico ed era il VxWorks anche se più usato in ambito di macchinari industriali.
Molti istituti bancari americani però anche nei riguardi di altri circuiti ATM sviluppati da loro per l'estero hanno già dichiarato che non c'è una data fissa in cui debba succedere appunto il finimondo....di sicuro anche con XPe a livello mondiale si arriverà oltre il 2016 in alcuni casi e non è detto che compaiano bugs....per altro in alcune zone nel mondo secondo me è probabile persino trovarne ancora con il dos persino oggi!!! e l'ultimo supporto fornito al dos è stato di ibm fino al 2002 mi pare.
maverick2011 Ha scritto:Che problema c'è? Le banche aggiorneranno i bancomat con un SO più recente!




 
In verità non hanno un vero motivo per farlo entro il termine del 2016....probabilmente lo farebbero solo per le versioni più vecchi degli ATM....di cui in italia credo non se ne vedano nemmeno più già dai primi del 2000....credo che tutti quelli attuali siano molto recenti (una buona parte di sicuro con XPe ma con hardware che permette l'upgrade)...anche perché a dire il vero da noi le piccole banche sono sempre meno...ormai tutte acquisite da grandi colossi come unicredit, mps, intesa sanpaolo..ecc...nuove realtà poi sono le società di assicurazioni che si sono messe a offrire servizi bancari...e queste partendo da zero ovviamente hanno tutto recente...non più vecchio di una decina di anni. Alcuni ATM vecchi in italia e anche all'estero erano per un certo periodo prodotti persino da Olivetti, ma per via di una acquisizione di una società francese che già ne produceva...poi quando Olivetti cominciò la discesa uscì da questo comparto e rivendette tutto...eppure non mi risulta che ci sia stato un disastro per gli ATM..e in quel caso furono costretti a cambiarli per davvero del tutto....non ricordo il periodo...credo fine anni 90. Non so minimamente che tipo di os vi fossero in tali ATM Olivetti...non vi era una tastiera (a parte una numerica) ne tanto meno uno schermo touch (per l'epoca impossibile)...vi erano solo tasti selezione attorno al monitor stesso...da alcune foto in rete la grafica sembra a 16bit, potrebbe essere un dos con sopra una qualche gui proprietaria...in alcuni dos embedded si cominciò ad usare il geos a 16bit....però non è detto che Olivetti non ne avesse creata una propria.
maverick2011 Ha scritto:E quanto gli costerà?




 
secondo l'articolo originale il costo potrebbe andare dai 100$ per gli ATM con hardware già pronto e quindi solo bisognosi di un upgrade in senso software fino ai 1000$ per quelli che necessitano di modifiche hardware se possibili....altrimenti per i più datati da cambiare completamente di sicuro i costi aumentano ulteriormente....ma ripeto da noi così vecchi non ci sono più a mio avviso....persino quelli diciamo "portatili" tipo totem che a volte vengono messi nei centri commerciali hanno di sicuro un hardware non più vecchio di 10 anni. Che poi mi domando che senso ha mettere questi quando ormai ogni supermercato prende qualsiasi carta, idem per i negozi che hanno di sicuro il pos....anzi pare che da giugno di quest'anno per legge tutte le attività commerciali incluso quelle dei professionisti dovrebbero dotarsi di pos obbligatorio....si sta discutendo ancora sul limite minimo di pagamento via carta.
Dead Ha scritto:è il solito discorso: quando le organizzazioni (governative o meno) usano SW proprietario, i costi ricadono sempre sui cittadini.




 
per quale motivo dovrebbero ricadere sui correntisti??? se fosse vero allora dovrebbero anche farti pagare la cancelleria che usano eheh (beh forse lo fanno eheh)  ....chi ti dice che in futuro non usino versioni di linux??? stanno prendendo sempre più piede (grazie ad android e in futuro anche a canonical), quindi non mi stupirei se già ne esistano...il tutto dipende da chi produce gli ATM quindi nemmeno dalle banche in se....in qualsiasi caso anche con un os linux sono sempre macchine che hanno un costo notevole....e non deriva tanto dal tipo di os montato ma molto più dal tipo di hardware e vari sistemi di sicurezza certificati che non riguardano solo la parte elettronica, ma anche quella meccanica e di robustezza dell'involucro intero. In questo caso non stiamo parlando di un normale pc venduto con win preinstallato o senza os. Per altro non ne sono a conoscenza al 100% per gli ATM...ma di norma in ambito embedded vengono vendute intere piastre già pronte ed è in questo caso che MS potrebbe aver imposto il win embedded fisso preinstallato...ossia mi spiego...la ditta che costruisce l'ATM potrebbe a sua volte non aver possibilità di scegliere...in teoria si ritroverebbe già il componente pronto da inserire dentro l'ATM a cui deve solo fare piccole modifiche per predisporlo a seconda del tipo di banca...andando quindi a ritroso alla fine potremmo in linea teorica scoprire che la decisione è di una azienda hitech X che in sostanza produce solo le piastre embedded che ha i suoi accordi con MS.

francofait Ha scritto:Sarebbe più opportuno valutare quanto sta costando  mantenere in vita   sistemi obsoleti . XP da eliminare totalmente  lo sarebbe ormai da vari anni ,, come pure l' intero parco bancomat costituito da hardware dentro il quale son presto 10 anni che ce ca..ano i topi ed a sicurezza  a zero da almeno altrettantti. 


 
concordo anche perché si genererebbe di rimando più lavoro e quindi possibilità di nuove assunzioni ecc ecc...e così qualcosa si rimetterebbe in moto in termini di economia.....però sono curioso...dove hai visto degli ATM molto vecchi in italia??? cioé li uso discretamente quando sono in giro....non ho mai visto robe "antiche"....robe sporche si!!! molto sporche...ma questo non vuoldire vecchie.

@piratebay
Allora MS ha deciso di prorogare fino a luglio 2015 gli update dei vari antimalware...tipo ms security essentials, win defender, mrt...ecc...ma per i normali update di XP critici o meno quelli termineranno ad aprile di quest'anno (salvo ripensamenti di MS dell'ultim'ora eheh ma non credo)....è un modo per non creare una "vagonata" di windows vecchi che potenzialmente potrebbero divenire veicolo di infezione in particolari poi per worm di botnet...in tale modo anche se potrebbero esservi bugs di sicurezza se ne limita l'infezione...casomai solo in senso locale....ma i consigli già si stanno sprecando...i modi migliori sono quelli di usare una sandbox se ci si deve navigare in rete: http://www.chimerarevo.com/windows/sosti...-consigli/
 Se fosse tutto un 'sistema chiuso'? Ho il sospetto che ci siano  convenzioni tra Microsoft e un sacco di aziende, non soltanto di credito, per l'uso di antivirus - ovviamente a pagamento per milioni di € l'anno - e accordi negli anni a venire per l'acquisto di software, pur nuovo ma sempre con licenza, il che esclude totalmente il mondo dell'open. Ma gli costerà di più tutto questo o i sempre più frequenti furti con scasso?

EDIT by BAT: ho aggiustato il tag di citazione
Cita messaggio
#8
inutile preoccuparsi dei costi, che sia Windows o Linux costerà comunque un sacco ti soldi, qui non si parla di PC casalinghi
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#9
Quando un sistema è diventato obsoleto finisce per generare  perdite per mancata competività  e costi di gestione molto più pesanti e questo proprio in ambienti di lavoro , non certo nel casalingo.


 
Cita messaggio
#10
@: maverick2011 - oggi 12:35

Huh vi sono molte altre news in rete che affermano che Windows xp sarà esteso per un anno il dubbio rimane chi a ragione ms. o le altre fonti basta una breve ricerca

nb: la stessa notizia --> Microsoft-Windows-XP-protetto-fino-2015 Huh
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)