Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Errore su HD
#1
Buongiorno a tutti,
ho acquistato un hd usato da 2,5" con l'intenzione di usarlo come drive esterno. Dopo averlo testato ed aver provato un paio di operazioni in lettura / scrittura, per sicurezza ho provato a ripartizionarlo e a formattarlo con Gparted, ma mi ha dato dei problemi e da allora temo di aver pasticciato un po' per cercare di risolvere.
In pratica, sia il bios che il sistema (anche Win) lo vedono, ma Ubuntu non riesce a montarlo (Impossibile montare la posizione - impossibile montare il flle).
Da terminale, dopo aver googlato un po', con sfdisk:
~$ sudo sfdisk /dev/sdc
Verifica in corso che in questo momento nessuno stia utilizzando questo disco...
OK

Disco /dev/sdc: 38913 cilindri, 255 testine, 63 settori/traccia
Attenzione: la partizione estesa non inizia al limite di un cilindro.
DOS e Linux interpreteranno i contenuti in modo diverso.
read: Errore di input/output

sfdisk: errore in lettura su /dev/sdc - impossibile leggere il settore 616755198
Vecchia situazione:
Unità = cilindri di 8225280 byte, blocchi di 1024 byte, conteggiando da 0

Device Boot Start End #cyls #blocks Id System
/dev/sdc1 0+ 38391- 38391- 308375552 83 Linux
/dev/sdc2 38391+ 38913- 523- 4193281 5 Esteso
/dev/sdc3 0 - 0 0 0 Vuoto
/dev/sdc4 0 - 0 0 0 Vuoto
Input nel seguente formato; per i campi mancanti viene immesso un valore predefinito.
<inizio> <dimensione> <tipo [E,S,L,X,esadecimale]> <avviabile [-,*]> <cilindro,testina,settore> <cilindro,testina,settore>
Solitamente è necessario specificare solamente <inizio> e <dimensione> ( e forse <tipo>).

Cosa devo fare? Confused
Grazie.
Cita messaggio
#2
Il mio suggerimento è di riformattarlo a basso livello con le utility del produttore del disco per riportarlo allo stato iniziale di fabbrica ed isolare eventuali settori difettosi (e, essendo usato, facendo a pezzi eventuali malware nascosti); per fare questo è preferibile collegarlo direttamente ad un controller interno alla scheda madre, non attraverso un collegameto USB; inoltre può essere necessario cambiare una impostazione sul controller dischi nel BIOS selezionando "IDE compatible" invece di AHCI. Dopo averlo piallato a dovere potrai ripartizionarlo in modo sicuro. Quando partizioni, se l'applicativo che usi ti consente di scegliere, scegli "allineamento al cilindro" per le partizioni che crei.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
Smile 
(13-04-2013, 10:33 )BAT Ha scritto: Il mio suggerimento è di riformattarlo a basso livello con le utility del produttore del disco per riportarlo allo stato iniziale di fabbrica ed isolare eventuali settori difettosi (e, essendo usato, facendo a pezzi eventuali malware nascosti);
E' un Seagate, sul loro sito ci sono i SeaTools solo per Win e per DOS CD bootable), provo col cd.
(13-04-2013, 10:33 )BAT Ha scritto: per fare questo è preferibile collegarlo direttamente ad un controller interno alla scheda madre, non attraverso un collegameto USB;
Già fatto Exclamation
(13-04-2013, 10:33 )BAT Ha scritto: inoltre può essere necessario cambiare una impostazione sul controller dischi nel BIOS selezionando "IDE compatible" invece di AHCI.
Ok
(13-04-2013, 10:33 )BAT Ha scritto: Dopo averlo piallato a dovere potrai ripartizionarlo in modo sicuro. Quando partizioni, se l'applicativo che usi ti consente di scegliere, scegli "allineamento al cilindro" per le partizioni che crei.
Su Gparted c'è, userò quello.
Grazie per la risposta.
Cita messaggio
#4
Niente da fare, neanche SeaTools riesce a formattarlo :angry2:
Mi ricordo quando gli hd si potevano formattare a basso livello dal bios.
Bastava che il bios li vedesse e si risolveva tutto.
Ora non più. Ci sarà un motivo. Arrendersi
Ciao.
Cita messaggio
#5
Vuoi dire che SeaTools riconosce l'hdd ma non lo formatta?
connetti l'hd al controller principale e stacca altri dischi rigidi eventualmente presenti; inoltre accertati che il controller sia impostato da BIOS come "IDE compatibile" o "default" o "standard" (essenzialmente non deve essere impostato come AHCI).
Che disco è SATA o (E)IDE, e che modello? (lo leggi sull'etichetta del disco)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
(13-04-2013, 21:59 )BAT Ha scritto: Vuoi dire che SeaTools riconosce l'hdd ma non lo formatta?
connetti l'hd al controller principale e stacca altri dischi rigidi eventualmente presenti; inoltre accertati che il controller sia impostato da BIOS come "IDE compatibile" o "default" o "standard" (essenzialmente non deve essere impostato come AHCI).
Che disco è SATA o (E)IDE, e che modello? (lo leggi sull'etichetta del disco)

Ciao Bat!
Il mistero s'infittisce! (Almeno per me)
L'HD è un Samsung Momentus 5400.6, sata, 320Gb, da 2,5"
Ho fatto tutto quello che mi avevi consigliato e ho spostato l'HD sul Primo slot Sata e ho sganciato gli altri 2 HHDD (ho il dual boot).

Ho riavviato il pc dal cd di Seaools for Dos.
Il Bios vede correttamente l'HD come pure SeaTools.
Ho lanciato il test di base -> completo
"Periferica = è una perifericaSeagate ST9320325AS 6VDOK35N ON generic PCI ATA
Max Native indirizzo625142447
L'indirizzo della periferica è lungo 48 bit MaxLBA625142447 (320073 GB)
Questa unità suporta le caratteristiche di sicurezza
SMART è suportata è abilitata
SMART non si è inceppato
DST è supportato
Caratteristica impostazione Logging è supportato
POH (Durata funz.)10539 Temperatura corr. 26
---------
Il risultato del test completo però è:
"The drive is not responding to commands
Check cables and drive power connection
Test completo fallito."
Si apre un'altra finestra che Titola "Riparazione dei settori fallito" e sostanzialmente rimanda alla guida.
Faccio quindi partire Funzionalità avanzate -> Cancella tutto = Effettua la scrittura di zeri su ogni settore del disco rigido. ma mi dice che l'operazione è fallita.

A questo punto, poco convinto della "scrittura di zeri" decido di ricorrere a HDD Low Level Format, non l'ho trovato per Linux, quindi decido di avviarlo da Win 7.

A questo punto ho la sorpresa di vedere che Win all'avvio fa comparire il messaggio "Installazione del driver del dispositivo" proprio relativamente all'HD. Esplora ris. però non lo vede. Lo vede invece Gestione computer -> Gestione disco, che dice "Disco 0
Non inizializzato (partizione) non allocata.
Right.
Lancio HDD Low Level Format che riconosce il disco. Nella scheda SMART mi dà il seguente rapporto:
Current date and time: 14/04/13 10:51:06
HDD Low Level Format Tool 4.25; http://...
SMART data for [0] ST9320325AS 0002SDM1 [320,07 GB]

Attribute Current Worst Raw Note
-------------------------------------------------------------------------------
1 01 Read error rate 77 77 194406898
3 03 Spin up time 99 98 0
4 04 Number of spin-up times 93 93 8136
5 05 Reallocated sectors count 75 75 514
7 07 Seek error rate 81 60 159184465
9 09 Power-on time 88 88 10540
10 0A Spin-up retries 100 100 0
12 0C Power Cycles 98 37 2417
184 B8 End to End Error 100 100 0
187 BB Reported Uncorrectable 1 1 17862
188 BC Command Time Out 98 97 98785755256
189 BD High Fly Writes 100 100 0
190 BE Airflow Temperature 73 51 488308763
191 BF Unknown 99 99 2060
192 C0 Power-off retract count 100 100 124
193 C1 Load/unload cycle count 47 47 107573
194 C2 HDA Temperature 27 49 64424509467 (27 degrees)
195 C3 Hardware ECC recovered 46 46 194406898
197 C5 Current pending sectors 100 100 85
198 C6 Offline scan UNC sectors 100 100 85
199 C7 Ultra ATA CRC Error Rate 200 200 0
254 FE Unknown 100 100 0

Faccio partire la formattazione di basso livello che inizia molto lentamente (credevo si fosse inceppata) ma man mano va e infine si conclude con successo.
Bene, penso, ora non mi resta che partizionare ed è finita! Blush

Ricollego anche il disco con Ubuntu e riavvio, lancio Gparted che mi dice subito "sda non allocato". Giusto, penso, son qui apposta! Imposto la creazione di una partizione estesa che viene conclusa con successo (298Gb).
Quindi l'ultimo passo, dato che mi serve un HD esterno per i dati, creo la partizione logica "Dati" con fat32: operazione conclusa con successo. Wink At
Ero convinto di avercela finalmente fatta quando mi accorgo del Punto Esclamativo a fianco della riga della partizione appena creata.Undecided
Mi faccio forza, leggo tre volte una famosa poesia di Kipling e apro le proprietà; questo il fatal messaggio:"Impossibile leggere il contenuto di questo file system. Per questo motivo alcune operazioni potrebbero non essere disponibili. Il problema potrebbe essere la mancanza di un pacchetto software.
I seguenti pacchetti software sono necessari al supporto del file Sisem Fat 32: dosfstools, mtools.

Controllo da Gestore dei pacchetti e me li dà (ovviamente, direi) entrambi installati.

Decido di andare a vedere da Win7 che in partenza mi ridà l'installazione del driver di dispositivo, ma che, pur vedendo il disco, non mi fa accedere al contenuto. Si apre una finestra titolata "Percorso non disponibile" che dice "impossibile accedere a I:\. Parametro non corretto".

A questo punto sono indeciso tra Sfascio tutto la mazzotta da 2 kg. e la fiamma ossidrica. Tu che ne dici?
Cita messaggio
#7
Il disco ST9320325AS è un Seagate (non Samsung) Momentus 5400.6, dai manuali risulta avere 512 byte per settore, quindi non è necessaria nessuna procedura di riallineamento (si fa per i nuovi dischi da 4 KiB/settore).

Dico di eliminare la partizione che hai creato, ricrearla primaria (non estesa) e formattarla in NTFS (prova a farlo da Windows 7)

Un'altra cosa a cui devi fare attenzione: il manuale del disco dice di limitare la velocità a 1.5 Gbit/sec. con un jumper nel caso tu abbia una scheda madre limitata a SATA 1 (vedi manuale 100528359g.pdf pag 21, scaricati da qua http://www.seagate.com/internal-hard-dri...9320325AS# e che ti allego in .zip da estrarre in PDF)


Allegati
.zip   100528359g.zip (Dimensione: 388,09 KB / Download: 2)
.zip   ds_momentus_5400_6.zip (Dimensione: 67,82 KB / Download: 1)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#8
(14-04-2013, 21:32 )BAT Ha scritto: Il disco ST9320325AS è un Seagate (non Samsung) Momentus 5400.6, dai manuali risulta avere 512 byte per settore, quindi non è necessaria nessuna procedura di riallineamento (si fa per i nuovi dischi da 4 KiB/settore).

Dico di eliminare la partizione che hai creato, ricrearla primaria (non estesa) e formattarla in NTFS (prova a farlo da Windows 7)

Un'altra cosa a cui devi fare attenzione: il manuale del disco dice di limitare la velocità a 1.5 Gbit/sec. con un jumper nel caso tu abbia una scheda madre limitata a SATA 1 (vedi manuale 100528359g.pdf pag 21, scaricati da qua http://www.seagate.com/internal-hard-dri...9320325AS# e che ti allego in .zip da estrarre in PDF)

Scusa il lapsus, intendevo Seagate.
Ho seguito i tuoi consigli. La mia MB è una Asrock P45X3 DeLuxe, dichiara sei connettori SATA2 e un PATA. l'HD in questione è connesso al primo Sata.
Da Win7 (Gestione disco) ho rimosso le partizioni e ho avviato la "Creazione guidata nuovo volume semplice" -> dimensione 305243 > non assegnare lettera o percorso -> NTFS -> dimensioni predefinite.
Avviata la formattazione, dopo un po' si è aperta (e si apre periodicamente) una finestra che segnalava genericamente problemi sul disco e mi invitava al backup.
La formattazione è terminata, ma non riesco ad aprire l'HD, che non viene visto da esplora risorse.
Su Ubuntu invece lo vede ma non me lo fa aprire: "Impossibile montare la posizione - Impossibile montare il file"
Dimenticavo di dirti inoltre che al boot del pc compare la scritta "Pri Master Hard Disk: S.M.A.R.T. Status BAD. Backup and replace. Press F1 to resume.
Me, i'm just a lawnmower - you can tell me by the way i post.
Cita messaggio
#9
(15-04-2013, 13:15 )Mauroman Ha scritto: Dimenticavo di dirti inoltre che al boot del pc compare la scritta "Pri Master Hard Disk: S.M.A.R.T. Status BAD. Backup and replace. Press F1 to resume.
l'hd è danneggiato, le funzioni SMART servono proprio a questo tipo di diagnostica; se non hai risolto con la formattazione a basso livello a questo punto penso che l'errore non sia rimediabile. Non comprare più hd usati, anzi fatti sentire con chi ti ha veduto questo perché era rotto quando te lo ha venduto altrimenti non avrebbe dato tutti questi problemi
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#10
(15-04-2013, 18:05 )BAT Ha scritto:
(15-04-2013, 13:15 )Mauroman Ha scritto: Dimenticavo di dirti inoltre che al boot del pc compare la scritta "Pri Master Hard Disk: S.M.A.R.T. Status BAD. Backup and replace. Press F1 to resume.
l'hd è danneggiato, le funzioni SMART servono proprio a questo tipo di diagnostica; se non hai risolto con la formattazione a basso livello a questo punto penso che l'errore non sia rimediabile. Non comprare più hd usati, anzi fatti sentire con chi ti ha veduto questo perché era rotto quando te lo ha venduto altrimenti non avrebbe dato tutti questi problemi

Grazie lo stesso, conoscevo il rischio. Però l'avviso al boot del pc appare solo ora, dopo la formattazione a basso livello. In realtà l'HD all'inizio sembrava funzionare. Inoltre l'ho lasciato nel cassetto per quasi un mese in attesa di avere il tempo per formattarlo con comodo.
Anche l'esame dello SMART con SeaTools mi aveva dato "SMART è supportata è abilitata SMART non si è inceppato".
Posso chiederti perché mi hai consigliato la partizione primaria invece di quella estesa? Perché dovrebbe dare maggiori garanzie?
Grazie ancora per l'aiuto.
Me, i'm just a lawnmower - you can tell me by the way i post.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)