Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Fedora Packages, i pacchetti in dettaglio direttamente online
#1
Queste son notizie che fanno sempre piacere, peccato per pclinuxos che è troppo legato a synaptic dove serve una traduzione adeguata prima di scaricare un programma.
http://www.lffl.org/2012/01/fedora-packa....html#more
Cita messaggio
#2
Procton, ma da dove trai l'idea che il servizio offerto da Fedora sia migliore di quello ottenibile nel Synaptic di PCLinuxOS in quanto "la descrizione dei pacchetti, in PCLinuxOS non è in italiano"?
Sarà anche un peccato (ma rammentiamoci che i Repository sono internazionale, dunque lì si parla la "lingua internazionale", che è l'inglese), ma anche il servizion offerto da Fedora e che hai qui linkato è -inevitabilmente- in lingua inglese.
Il quanto al "legame" fra PCLinuxOS e Synaptic, credimi se ti dico che NON è affatto un peccato. In anni che uso PCLinuxOS non ho mai incontrato problemi di "dipendenze" (grazie proprio alla genialità con la quale è stato implementato Synaptic), mante NON posso certamente dir la stessa cosa del (pur ottimo, ma assolutamente non-raffrontabile) YUM di Fedora...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Synaptic l'ho usavo quando avevo ubuntu 8.4 e da allora non è mai cambiato, andrebbe ringiovanito con un interfaccia più gradevole come lo è pclinux , è come avere un abito elegante con un vecchio paio di scarpe,
ubuntu ha il suo software manager come linux mint il centro software, anche pclinuxos dovrebbe migliorarsi sotto questo aspetto, synaptic avrà molte applicazioni,ma son messe alla rinfusa complice anche una localizzazione assente del resto credo che pclinuxos rimarra inchiodato sul mio pc .
Cita messaggio
#4
Apt4rpm non lo ha inventato pclinuxos , era già a suo tempo utilizzabile con repositry apt attive anche in fedora , opensuse, mandracke e successivo mandriva, quando ancora PCLinux non esisteva , poi guarda caso fu abbandonato da tutti , è rimasta solo Pclinux a farne uso .
La gestione delle dipendenze come la gestiscono yum , di fedora , zypper di opensuse , e urpm di mandriva , non c'è apt4rpm con o senza synaptic che tenga .
È fra i veramente pochi punti deboli a suo sfavore , come del resto non stà giocando a suo favore l' uso del vecchio legacy grub . Tutti piccoli problemini , nulla di grave rispetto alla complessiva ottima qualità del SO in se.
Più che altro , in distribuzioni come PcLinux , come la stessa Ubuntu e tante loro derivate , il colossale errore che stanno commettendo , rimane quello di far apparire linux SO facile , mentre SO facile decisamente non esiste , e quello ancor più imperdonabile di demonizzare stupidamente la console , facedo passare le gui anche per quella panacea che non sono affatto .
Linux non è windows , in windows frontend grafico ed unità di calcolo (console) sono unica entità ,
In linux ed unix sono 2 entità ben distiinte che comunicano fra loro solo a livello socket .
Windows non è facile affatto anche per come microsoft ha risolto il problema di unire frontend grafico e console di calcolo e farne unica entità . Unix e linux facili non lo son mai stati . Si torna al punto di partenza di ogni discussione infinita aperta su questi temi.
Dolenti o nolenti si voglia essere , per l' utente finale con problemi seri di sistema , le soluzioni possibili sono solo 3
1) fare tutto da se , ma prima , il SO se lo studia bene a fondo documentandosi bene
2) fare da se , senza farsi venir la puzza sotto il naso all' idea della console , e di farsi sopratutto aiutare in concreto , e con tanta voglia di imparare ,
3) affidarsi senza se e senza ma a servizi ben qualificati allo scopo , cercando di essere umilmente consapevoli dei propri limiti.


Cita messaggio
#5
(20-01-2012, 14:47 )francofait Ha scritto: Più che altro , in distribuzioni come PcLinux , come la stessa Ubuntu e tante loro derivate , il colossale errore che stanno commettendo , rimane quello di far apparire linux SO facile , mentre SO facile decisamente non esiste , e quello ancor più imperdonabile di demonizzare stupidamente la console , facedo passare le gui anche per quella panacea che non sono affatto

Se non fosse per questo colossale errore ubuntu non avrebbe avvicinato parecchia gente a linux, rispetto la tua conoscenza informatica e non potrei conrobbattere nel tuo linguaggio tecnico, ma consentimi di dire che il problema sta proprio nel modo di pensare diverso da ciò che è alle basi della diffusione.
Quando non sei nessuno devi cercar di farti notare, e per farlo devi usare un linguaggio comprensibile e diretto pronto all'uso, e ubuntu ha cercato di fare ciò, ci sarebbero tante migliorie da fare la strada è molto lunga, ma se non fosse per ubuntu tutte quelle derivate non sarebbero state nemmeno prese in considerazione visto che usano una piattaforma già sviluppata per confezionare una distro , come si suol dire avere la pappa pronta a buon mercato.
Stando a quel che dici linux deve rimanere quello per cui è stato per molti anni, prerogativa di chi vuole apprendere un percorso avanzato, affrontando mille peripezie per configurare una minima cavolata, esempio aumentare il bost a + 20 del volume del microfono, risulta un impresa titanica su linux, e non venitemi a dire digita alsamixer o altre diavolerie, ho dovuto scaricare un applicazione che non ricordo il nome per configurarlo, se questo rientra nella normalità degli utentiu linux allora siamo messi male, visto che si windows si configura ad occhi bendati.
Cita messaggio
#6
se è impresa titanica alzare il boorst al microfono , siamo messi malino , si regola ad occhi bendati senza bisogno di nulla più di quanto già installi da se il SO , la gestione del microfono , con qualunque SO dipende dalla scheda audio , se il SO la gestisce , il mixer di sistema basta ed avanza.
Il discorso vale non solo per linux , di utenti che vanno in tilt con la gestione del microfono windows ne ha anche di più di linux .
Preferenze audio - Ingresso - connettore -
lo imposti su 'Rear microphone e regoli il livello come ti pare.
Cita messaggio
#7
Personalmente, ho avuto ampio maniera di notare che nessun altro gestore di pacchetti lavora in maniera neppur minimamente confrontabile col Synaptic di PCLinuxOS.
Sia in Xubuntu e derivate da me usate a suo tempo (con la sola eccezione di ProtechONE, che -in tutto il tempo che l'ho usato- mai mi ha dato problemi di dipendenze [peccato che Protech ora non ci sia più]), sia in CentOS, Scientific Linux, Foresight Linux, OpenSUSE (fino a che l'ho usata, ossia fino alla versione 11.4), Mandriva, Mageia e Fedora... ho avuto, o prima o dopo seri problemi di dipendenze fra i pacchetti (spesso poi risolte, alle volte invece no).
Con PClinuxOS, nulla di simile mi è mai -dico assolutamente mai!- capitata...
... e sarebbe un errore, il Synaptic che PCLinuxOS usa? Ma per carità! Di meglio, per l'esperienza mia, non esiste davvero!
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#8
(20-01-2012, 17:24 )francofait Ha scritto: se è impresa titanica alzare il boorst al microfono , siamo messi malino , si regola ad occhi bendati senza bisogno di nulla più di quanto già installi da se il SO , la gestione del microfono , con qualunque SO dipende dalla scheda audio , se il SO la gestisce , il mixer di sistema basta ed avanza.
Il discorso vale non solo per linux , di utenti che vanno in tilt con la gestione del microfono windows ne ha anche di più di linux .
Preferenze audio - Ingresso - connettore -
lo imposti su 'Rear microphone e regoli il livello come ti pare.

Franco, il problema sta proprio in questo, la procedura da te spiegata è risultata al quanto vana, sarebbe troppo facile cosi, ma non vorrei pensare di esser vittima della legge di murphey Sad , sono abbastanza navigato per questi tipi di problemi e gogleggiare non mi è stato d'aiuto, morale della favola è il modo in cui un sistema si interfaccia con il proprio hardware a fare la differenza e li che bisogna migliorarsi.
Cita messaggio
#9
(20-01-2012, 17:50 )procton771 Ha scritto:
(20-01-2012, 17:24 )francofait Ha scritto: se è impresa titanica alzare il boorst al microfono , siamo messi malino , si regola ad occhi bendati senza bisogno di nulla più di quanto già installi da se il SO , la gestione del microfono , con qualunque SO dipende dalla scheda audio , se il SO la gestisce , il mixer di sistema basta ed avanza.
Il discorso vale non solo per linux , di utenti che vanno in tilt con la gestione del microfono windows ne ha anche di più di linux .
Preferenze audio - Ingresso - connettore -
lo imposti su 'Rear microphone e regoli il livello come ti pare.

Franco, il problema sta proprio in questo, la procedura da te spiegata è risultata al quanto vana, sarebbe troppo facile cosi, ma non vorrei pensare di esser vittima della legge di murphey Sad , sono abbastanza navigato per questi tipi di problemi e gogleggiare non mi è stato d'aiuto, morale della favola è il modo in cui un sistema si interfaccia con il proprio hardware a fare la differenza e li che bisogna migliorarsi.

mai avuto bisogno di altre procedure , è na vita che uso sia la webcam che il microfono . Per gestire bene anche il microfono , non serve installare nulla di nuovo , anzi semmai può rendersi necessario disattivare totalmente pulse-audio e riconfigurare il mixer di sistema dopo riavvio del SO. Soluzione che devo usare pure io se al posto della scheda audio integrata voglio usare la mia vecchia audio creative. Ma poulse audio problemi col microfono ne può dare anche usando Skype o Amsn .
Cita messaggio
#10
Sia in Xubuntu e derivate da me usate a suo tempo @Monsee
Appunto, se non erro hai detto che abbandonato il pianeta debian-ubuntu e company dal 2008, direi che sono opinioni superate per farsi un'idea al passo con i tempi, da quello che ho constatato non verifico differenze degne di nota, senza considerare che cmq ubuntu ha il softwarecenter che facilità di granlunga l'utente profano rispetto all'uso di synaptic.
Bilodiego


Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)