Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Formattazione disco fisso interno e installazione due OS in dualboot
#1
Exclamation 
Ciao a tutti. Io utilizzo un netbook (HP Mini 210) su cui ho installato e reinstallato molte versioni di ubuntu (dato che non so usare le VM). Il disco rigido interno presenta più di 5 allocamenti allora.
Lo vorrei estrarre dal netbook, inserirlo nell'apposito adattatore USB e formattarlo su un altro computer. Inserito nel netbook, lo vorrei partizionare in due parti perchè siamo in due a usarlo: ubuntu e win8 (mio fratello!).
Quali problemi andrei a incontrare durante questo processo e, soprattutto, devo installare i drivers?
Grazie in anticipo Idea
AmArAnth
Cita messaggio
#2
Se hai la possibilitaà di fare il boot da pendrive USB o da cd/DVD non c'è bisogno di estrarlo dal netbook, puoi fare tutto da lì.
I driver su Ubuntu dovresti già trovarli incorporati con un po' di fortuna, altrimenti devi cercare in rete come fare per quelli che mancano. Su Windows dovrebbero esserci meno problmei, HP stessa li dovrebbe rilasciare sul proprio sito (li scarichi e li installi).

Windows 8 su un netbook? con la notoria scarsa potenza dei netbook? sono poco convinto che tu faccia una buona cosa, probabilmente sarebbe meglio Windows XP
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
Ho visto bene le partizioni, sono molte, troppe!
Come faccio a trovarmene solo una, poi da dividere in due in live?
Credo che quelli principali siano su ubuntu, temevo fossero completamente assenti..

A mio fratello piace win8, io non lo sopporto. Già l'ho installato e va piuttosto veloce (Caratteristiche netbook: Intel Atom 450, 2gb RAM e 250 HD), se non fosse per la risoluzione insufficiente (10 pollici).
AmArAnth
Cita messaggio
#4
(20-02-2013, 14:44 )Amaranth Ha scritto: Come faccio a trovarmene solo una, poi da dividere in due in live?
prima di tutto fatti una copia dei dati che non puoi perdere; dopodiché con una live di Ubuntu avvii gparted, cancelli tutte le partizioni presenti e premi "Applica". Ora hai zero partizioni; dopodiché, sempre con gparte, crei
- una partizione primaria per Windows 8 da circa 50-80 GB (mettici anche il flag "boot")
- una partizione primaria per Ubuntu da circa 30-50 GB
- in tutto il resto dello spazio crei un'unica partizione ESTESA (è una partizione primaria che può contenere altre partizioni)

dentro la partizione estesa crei:
- 1 partizione di swap per Ubuntu di dimensioni pari alla RAM (2 GB nel tuo caso); non metterla alla fine della partizione estesa, mettila all'inizio
- tutto il resto dello spazio una partizione DATI formattata NTFS, in modo che sia gestibile sia da Windows che da Ubuntu.

Le dimensioni che ho suggerito sono solo di esempio, falle rispetto alle tue esigenze; il tutto si può fare con gparted da distribuzione live.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#5
Io preferirei fare solo due partizioni (120gb-120gb) perchè se mi dovesse servire qualche file nell'altra partizione, potrei farlo tranquillamente da ubuntu.
Meglio prima mettere ubuntu (in questo caso Linux Mint) o win8?
La partizione swap a volte la crea automaticamente il sistema, però è meglio se la faccio io?

Scusami le troppe domande, ma prima di fare un hard reset simile, vorrei essere sicuro di ciò che faccio Angel
AmArAnth
Cita messaggio
#6
La partizione di swap in un modo o nell'altro deve essere creata, io preferisco farlo prima, si può fare anche durante l'installazione di Ubuntu, l'essenziale è non sbagliarsi.
Ubuntu va installato per ultimo così se installi grub su mbr dovrebbe riconoscere anche Win8 e permettere il dual-boot.

Una partizione DATI la farei in ogni caso, così da tenerli alla larga da possibili guai del sistema operativo, qualunque esso sia: se per qualche motivo sei costretto a riformattare Ubuntu o Windows sei costretto a salvare comunque i dati altrove, inoltre se fai l'immagine di sistema non includerai inutilmente anche dati come video, immagini, musica ecc.. Comuqnue la scelta è tua, sei tu che sai come userai il computer.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
Da questo punto di vista ho torto Shy
Allora farò come hai detto tu, grazie mille Rolleyes

Per ricapitolare:
1.Formatto il disco con gparted in live
2.Partiziono in 3 dischi (+swap 2gb)
3.Installo win8
4.Installo ubuntu

Così va bene? arrossire
AmArAnth
Cita messaggio
#8
ok per me
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#9
Ciao Bat, scusami se non ti ho aggiornato, però sono stato molto impegnato con la scuola.
Prima ho installato win8 e poi backbox linux. L'ho installato in automatico perchè quando andavo a scegliere la partizione, mi segnalava che non poteva montarlo (benchè gli avessi dato il punto di mount \ con tanto di flag).
Ora la mia situazione è quella illustrata nella panoramica allegata.
Come faccio a ridistribuire la memoria del disco rigido come mi avevi consigliato inizialmente senza perdere i dati? Sfascio tutto
Grazie mille per la tua disponibilità arrossire


Allegati Anteprime
   
AmArAnth
Cita messaggio
#10
(05-03-2013, 16:14 )Amaranth Ha scritto: mi segnalava che non poteva montarlo (benchè gli avessi dato il punto di mount \ con tanto di flag).
il punto di mount della partizione root Ubuntu e da indicare con / (il segno della divisione, non il backskash "\")
forse devi ripetere l'installazione di Ubuntu (mettilo su partizione primaria non su p. estesa)

(05-03-2013, 16:14 )Amaranth Ha scritto: Come faccio a ridistribuire la memoria del disco rigido come mi avevi consigliato inizialmente senza perdere i dati?
Non ricordo se Gparted permette la trasformazione da partizione estesa a partizione primaria; devi controllare e, se lo fa, devi trasforamre la partizione su cui è installato Ubuntu in primaria, SOLO che NON SO se poi Ubuntu parte, per quello dicevo di reinstallarlo, perdi meno tempo.
Se te la trasforma, devi clickarci sopra a trascinarla tutta a sinistra; in questo modo però, anche se Ubuntu riparte, perderai un sacco di tempo ugualmente perché deve ricopiare tutti i file e ci vuole tempo.
A parte il fatto che 100 GiB per Ubuntu sono veramente troppi, devi arrivare alla situazione che vedi in figura allegata. Per me ti basta creare una partizione primaria dopo Win8, e indicarla con / all'installatore di Ubuntu. Cancelli la partizione che hai ora a destra e dividi lo spazio in 2, una piccola parte per la partizione di SWAP che deve essere pari alla RAM di sistema (e la massimo pari al doppio della RAM), e tutto il resto una partizione NTFS per i dati.


Allegati Anteprime
   
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)