Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[GUIDA] Lubuntu – 10 buoni motivi per rigenerare un vecchio PENTIUM III
#1
Questo post l’ho pubblicato tempo fa anche in un altro forum e desideravo riproporlo anche se ci sono altri post simili all’interno del Forum Majorana. La distro Lubuntu è quella che ho provato io ma ve ne sono anche di molto più leggere.
Mi rivolgo magari a chi vuole fare un’esperienza che in se può portare anche ad acquisire nuove conoscenze soprattutto in riferimento alla possibilità di imparare ad installare le varie distro che si trovano in giro per la rete.

Se avete nello sgabuzzino un vecchio pentium III 500 e rotti Mhz, e poca RAM (bastano 384 Mb) potete rigenerarlo con Lubuntu. Io ho individuato almeno 10 buoni motivi per farlo.
Non biasimo comunque chi considera stupido farlo. Io l’ho fatto per passione e non me ne pento. Ovviamente chi ha le disponibilità economiche per acquistare PC nuovi di zecca è inutile che legga il seguente decalogo:

1 - POSTAZIONE AGGIUNTIVA
I vostri pargoli devono fare la ricerca per la scuola e hanno bisogno di andare in rete, ma l’ultima volta che avete concesso la vostra macchina “ammiraglia”, smanettando, vi hanno combinato un disastro del quale ne siete appena usciti. Tranquilli, adesso che avete riesumato il vecchio macinino potranno fare le loro ricerche: avranno a disposizione Firefox e/o Crhomium per internet, Abiword per scrivere e il visualizzatore Pdf esattamente come ce li avete voi nella vostra postazione mentre voi potrete contemporaneamente usare il vostro gioiellino tecnologico e non essere disturbati. Ah! Dimenticavo, la vecchia porta USB 1.0 che era diventata inservibile (…Win 98 non trovava più i driver), ora funziona perfettamente con qualsiasi tipo di chiavetta e i pargoli potranno salvare il loro lavoro e portarselo via.

2 - PARCHEGGIO
Avete l’HD pieno di roba che non serve più a niente (ma avete paura di sbarazzarvene...non si sa mai!) oppure stracolmo di foto e video che lo appesantiscono. Non buttate 100 € per comprare l’HD esterno; non consumate una pila di DVD che poi normalmente perderete in giro per gli scaffali. Mettete la bagnarola in rete con la vostra ammiraglia (con pochi euro potete acquistare una scheda di rete se non già presente) e ficcateci dentro tutta la zavorra. Finalmente avete trovato un posto dove parcheggiare tutta quella roba a portata di click e vi sentirete meglio. Se l’HD dovesse risultare poco capiente potete andare a far visita a qualche mercatino di informatica dove potrete trovarne uno di sufficiente capacità (personalmente ne ho trovato uno da 80 Gb con una spesa irrisoria che non sarà un granché come spazio ma volendo di roba ce ne sta parecchia).

3 - MACCHINA DI EMERGENZA
Avete combinato un disastro, il vostro gioiello tecnologico inchioda continuamente e non si collega più alla rete. Vi ricordate che in quel dato forum insegnavano come venirne fuori. Siete consapevoli che adesso dovrete chiamare il vostro collega secchione informatico e chiedergli se gentilmente può fare un salto da voi per risolvere il problema il quale vi chiederà: “…. E QUESTA VOLTA COS’HAI COMBINATO?”. Calma e sangue freddo. Accendete la macchina d’epoca, Lubuntu impiegherà qualche secondo in più ad avviarsi rispetto ai tempi a cui siete abituati ma in compenso potrete andare in quel forum di cervelloni e magari scaricare qualche software risolutivo dedicato a quel tipo di pasticcio.

4 - MACCHINA DA UCCIDERE
Adesso avete a disposizione un macchina in cui sfogare il vostro più antico desiderio: imparare a partizionare!!! Fino ad oggi non lo avete fatto per paura di combinare qualche disastro e di dover reinstallare l’OS del quale non trovate più ne il CD di installazione ne il Product Key (ve lo aveva detto il rivenditore quella volta, tanti anni fa: “Mi raccomando, attacca l’adesivo con il codice, potrebbe servirti!!!”. La procedura di partizionamento che tanti anni fa avevate fallito vi aveva lasciato un grande senso di ansia e frustrazione che vi ha fatto giurare di non provarci mai più.
Il CD live di Lubuntu è già di per se un sistema operativo che contiene tutto l’occorrente con tanto di interfaccia grafica, per sezionare, tagliare, sgozzare, triturare quel vecchio HD che una volta non vi sognavate nemmeno di sfiorare. Adesso potrete veramente vendicare anni di TIMORE REVERENZIALE nei confronti della macchina. Adesso sarà lei ad implorarvi di lasciarla in pace!

5 - ECOLOGIA
Avete l’animo ambientalista e vi rendete conto che se buttate nella spazzatura il vostro vecchio PC probabilmente contribuirete all’inquinamento globale. Meglio di no, tenetevelo e rigeneratelo. Non costituirà più motivo di contenzioso con vostra moglie che vuole fare spazio in soffitta.

6 – STUDIO ED ESERCITAZIONI
Volete sperimentare quella data procedura che non vi sognate di fare nel vostro PC (quello “buono” per intenderci). L’ultima volta che ci avete provato avete subito rinunciato in quanto c’erano dei segnali premonitori di disastro assicurato. Rilassatevi e accendete quel vecchio macinino. Lubuntu possiede tutte le funzionalità di base presenti nei più moderni OS (ad esempio può fare buona parte delle cose che fa Ubuntu). Diventerà un ottima postazione di studio.

7 - SODDISFAZIONE PERSONALE
Il vostro amico secchione informatico, che usa sempre i migliori prodotti in commercio e che ha sempre snobbato il mondo Linux, potrà meravigliarsi di vedere un sistema operativo moderno e perfettamente funzionante che gira su quel PC di epoca vittoriana.

8 - MACCHINA LEGALE E AGGIORNATA
L’ultimo sistema operativo con regolare licenza che era installato su quel vecchio PC era Win 98 per il quale Microsoft non rilascia da anni più alcun aggiornamento. Il vostro collega smanettone e mezzo hacker (non quello secchione) vi ha promesso di poter far girare XP nella vecchia macchina e vi ha offerto di installarne una copia pirata con un Product Key falso ma che funziona. Non cadete in tentazione, quello che vi ha proposto è ILLEGALE. Scaricate Lubuntu e masterizzate il CD di installazione. Provatelo magari prima in versione LIVE il tutto LEGALMENTE.

9 - LAVORO
Lubuntu possiede già di default una piccola suite per ufficio: Abiword e Gnumeric. Inoltre si possono installare una miriade di applicazioni che girano anche su macchine obsolete; si può condividere la stampante ecc.. Per quale motivo non si può considerare come una vera e propria postazione di lavoro (magari solo di emergenza) quel vecchio reperto della grande guerra?

10 - COSTO ZERO (O QUASI)
Tutte le cose descritte nei punti precedenti si possono attuare appunto quasi a COSTO ZERO!

Sono aperte le considerazioni in merito al decalogo che ho esposto.
Cita messaggio
#2
Sposto nella Sezione specificamente dedicata a UBUNTU e alle sue derivate... e metto "in Rilievo" la Discussione.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Ciao,
una domanda. Come macchina virtuale su cui far girare windows quale mi consigli che vada bene sotto Lubuntu, quindi su un computer datato?

Grazie in anticipo
Cita messaggio
#4
Concordo più o meno con l'idea di farne una macchina da allenamento su cui provocare i peggiori disastri per imparare.

Invece NON concordo con questi 2 punti:

2 (PARCHEGGIO)
Usare un vecchio PC come parcheggio di dati è una pessima idea; se il PC è vecchio, a maggior ragione è vecchio l'hard disk, il pericolo di perdere dati è grosso. Meglio optare per una soluzione di backup tradizionale.

5 (ECOLOGIA)
Per legge gli elettrodomestici, i computer e in generale tutti i dispositivi elettronici vanno consegnati (gratuitamente) agli appositi punti di raccolta, non gettati nella spazzatura. Le grosse catene a volte fanno anche offerte "rottamazione": gli porti il vecchio e ne compri uno nuovo e con lo sconto.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#5
Io invece concordo con "monsee"

Su internet si trovano hard disk a poco prezzo (ovviamente nuovi) su cui poter inserire tranquillamente i dati.
Alla fine è pur sempre un computer.... Si ci può fare la qualunque e avere una riserva di dati non è un male ^^

Lo sto facendo io in prima persona Smile
Cita messaggio
#6
(12-08-2012, 00:08 )Marcoluca56 Ha scritto: Io invece concordo con "monsee"

Su internet si trovano hard disk a poco prezzo (ovviamente nuovi) su cui poter inserire tranquillamente i dati.
Alla fine è pur sempre un computer.... Si ci può fare la qualunque e avere una riserva di dati non è un male ^^

Lo sto facendo io in prima persona Smile
Esatto (forse sei uno dei pochi che ha capito veramente cosa volevo dire Smile) è proprio quello che intendevo. Non è che sto pretendendo che su quell'HD ci deve finire l'archivio della CIA. Il mio PIII ha parecchi anni e mi sto VERGOGNOSAMENTE divertendo al farci tutte le cose che non facevo una volta quando i PC significavano qualcos'altro.
Cita messaggio
#7
(11-08-2012, 23:38 )Marcoluca56 Ha scritto: Ciao,
una domanda. Come macchina virtuale su cui far girare windows quale mi consigli che vada bene sotto Lubuntu, quindi su un computer datato?

Grazie in anticipo
ti posso dire che Lubuntu à semplicemente la scelta più azzardata in quanto, inaspettatamente, mi ha permesso di fare cose paragonabili allo stesso Ubuntu. Attualmente l'ho aggiornato alla 12.04 LTS e francamente, a parte un po di lentezza, funziona discretamente.
Avevo anche provato anche Puppy linux... beh se vui vedere una scheggia in azione provalo (stiamo parlano di un PIII). Il prolblema è che non mi soddisfava forse per miei pre-concetti in quanto volevo rimanere in qualche modo legato a Ubuntu.
A parte tutto, consiglio a tutti gli inesperti di provare tutte le distro, lo so ci vuole tempo e pazienza, ma solo così si può avere un'opinione con occhio "critico" su questo bellissimo tema.
Cita messaggio
#8
(12-08-2012, 20:16 )mike2012 Ha scritto: ti posso dire che Lubuntu è semplicemente la scelta più azzardata in quanto, inaspettatamente, mi ha permesso di fare cose paragonabili allo stesso Ubuntu

Forse intendevi dire azzeccata???
Cita messaggio
#9
(12-08-2012, 20:21 )tumbler Ha scritto:
(12-08-2012, 20:16 )mike2012 Ha scritto: ti posso dire che Lubuntu è semplicemente la scelta più azzardata in quanto, inaspettatamente, mi ha permesso di fare cose paragonabili allo stesso Ubuntu

Forse intendevi dire azzeccata???
no! no! azzardata in quanto se avessi fallito avrei abbandonato la cosa subito... mi ero fissato di restare nella famiglia Ubuntu (scelta mia...non sto minimamente criticando le altre linux).Smile
Cita messaggio
#10
Ok. ma guarda che è normale che Lubuntu faccia le stesse cose di Ubuntu. come suggerisce il nome cambia solo una lettera, il DE, il cofano. sotto c'è lo stesso SO
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)