Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
GUIDA: convertire dischi GPT in dischi MBR
#1
Lightbulb 
Esistono ragioni che rendon -per certuni- l'utilizzo di un disco GPT preferibile all'utilizzazione di un disco MBR (di un disco "normale", detta in soldoni), come -ad esempio- il fatto che un disco GPT supporti la bellezza di 128 Partizioni Primarie (non si usan Partizioni Logiche, nei dischi GPT).
Ma, d'altra parte, utilizzare un disco GPT può comportare qualche piccolo fastidio... come, ad esempio, il fatto che si possano incontrar difficoltà ad installarci dentro alcuni -per fortuna, non tutti, ma è cosa che comunque diminuisce le possibilità di scegliere liberamente il sistema da installare che vengon date all'Utente- sistemi (guardacaso, si tratta di sistemi opensource e free), oppure il fatto che non rimane possibile, su un disco GPT utilizzare GAG (meraviglioso programma, opensource e free, che rende ciascuna installazione del tutto indipendente da ogni altra presente sui nostri Hard Disks e ci libera dagli obblighi che l'utilizzare GRUB2 crea ogniqualvolta andiamo ad aggiornare di versione uno qualunque dei Sistemi da noi installati) come boot-manager.
Ritengo, dunque, possa risultar cosa gradita andare a esporre in quali modo ci possimo liberare del nostro -alquanto "scomodo", per gli usi che può trarne un normale Utente "casalingo", che non abbisogna certo d'aver 128 Partizioni Primarie, ma al quale usare un valido boot-manager può semplificare alquanto la vita- Disco GPT "convertendolo" in un Disco basato su MBR (in un normale hard Disk, insomma, di quelli capaci di contenere o 4 Partizioni primarie oppure 3 Partizioni primarie più una Partizione Estesa [la quale può, a sua volta, contenere fino a 128 partizioni Logiche... che son talmente tante che un normale Utente "casalingo" difficilmente ne avrà mai bisogno]).

La prima cosa da chiarire, a tal riguardo, è il fatto che -di norma- andare a "convertire" un Disco GPT a Disco MBR richiede che sul Disco in questione NON esistano proprio Partizioni (insomma, che tale Disco sia completamente vuoto).
Una maniera di agire, di conseguenza, è quella di crearci un bel backup di tutti i dati che non desideriamo vengano perduti e poi procedere alla suddetta conversione (cosa che -reinizializzando l'Hard Disk- comporterà de facto la perdita immediata di tutti i dati ivi contenuti [del che c'importerà ben poco, se ci siam premurati, prima, di farne il backup e metterlo al sicuro]).
Tale modo di agire fornisce la massima percentuale di certezza in quanto ai risultati: l'Hard Disk, una volta convertito, funzionerà alla grande e senza alcun possibile problema (potremo agevolmente re-installarci dentro quel che ci pare e piace [incluso, ovviamente, il nostro fantastico GAG] e recuperar tutto ciò che avevamo, in precedenza, "backuppato").
Un altro sistema "sicuro" per convertire un Hard Disk da Disco GPT a disco MBR (e senza rischiare, in questo caso, alcuna perdita di dati [io raccomando comunque, di fare un bel backup, perchè di incidenti le strade sono colme, ma è vero che -attraverso quest'altra via- non si dovrebbe correre alcun rischio di perdere dei dati (e neanche Partizioni) presenti sull'Hard Disk se si decide di effettar la conversione da Disco GPT a Disco MBR.
L'opzione che consente di far la conversione senza correre il rischio di "perdere" alcunché poggia su due diverse possibili strategie:
1) si può fare ricorso ad uno specifico Programma (si tratta di un software proprietario, che si trova in commercio) che garantisce la conversione senza alcuna perdita di dati;
2) si può fare ricorso ad un processo di "trasformazione" poggiato su due programmi opensource (e free), un po' più laborioso da mettere in atto e -di necessità- un poco meno "stabile" del succitato prodotto commerciale, il quale dovrebbe consentir comunque, in uno o due passaggi (quanti, dipenderà dalle condizioni in qui operiamo), di convertire il nostro Hard Disk senza averne problemi.
Nella seguente nostra -breve- disamina, proveremo a parlare di tutte le differenti opzioni. Sta all'intelligenza (e ai gusti) dell'Utente, dopo aver letto tutto, scegliere cosa fare.

Se ci possiamo permettere di "spianare" senza problemi il nostro Hard Disk (o perchè nulla ci preme dei dati in esso contenuti o perchè di tali dati ci preme molto, ma abbiam già provveduto a salvarli altrove facendone il backup), saremo in grado di "convertire" il nostro Hard Disk, da Disco GPT a Disco MBR, assai semplicemente. E potremo anche scegliere, per farlo, fra diverse maniere.

Una, consiste nell'utilizzare allo scopo un Programma che supporta e consente l'operazione... e che si chiama EASEUS Partition Manager (nella versione freeware). EASEUS Partition Manager consente di trasformare -con un semplice click de mouse- un Disco GPT in Disco MBR a condizione che tale Hard Disk sia completamente vuoto e privo di Partizioni.
Per ulteriori info: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]

Una seconda via (per la precisione, si tratta di due differenti opzioni, fra le quali l'utente può scegliere) è, invece, la seguente, indicata da Microsoft e che richiede solo che s'agisca da Windows. Entrambe le opzioni che possiamo seguire vendon spiegate, in dettaglio, sul Forum Ufficiale di Windows Seven, nel Tutorial cui potete accedere cliccando sul seguente link [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]
Istruzioni più sintetiche, per Windows Vista e Server 2008, ma in italiano, le potete trovare su questa pagina Web (sempre di Microsoft, naturalmente): [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]

Tutte le strade sopra indicate prevedono che vadano perduti i dati eventualmente già presenti sull'Hard Disk (per cui, invito tutti, prima di agire, a farsi un bel backup di quel che non si vuole vada perso e mettelo al sicuro).

Ho già accennato al fatto che si possa (al fine di ottenere una conversione che non comporti la perdita dei dati presenti sull'Hard Disk).
Anche qui, i metodi possibili son due. Uno, come ho accennato, consiste nel fare ricorso ad un Programma, cosa che semplifica di certo la faccenda, ma c'è da dire anche che il programma di cui stiamo parlando adesso è a pagamento (e la versione "demo" sua, sebbene liberamente scaricabile, consente solo di impostar le operazione, ma NON consente di poterle, poi, concretamente effettuare). Si tratta di un Programma "Proprietario" ("codice chiuso", insomma) che viene commercializzato sul Web. Il programma in oggetto si chiama Aomei Partition Assistant e il suo sito (con ulteriori info) è raggiungibile cliccando sul seguente link: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]
Ma anche il notissimo Acronis Disk Director (dalla versione 11) consente di effettuar tale operazione: ecco cosa ci dice il suo Manuale Utente (in italiano, per fortuna) al riguardo:
Manuale Utente di Acronis Disk Director Ha scritto:È opportuno convertire un disco GPT di base in disco MBR di base quando si deve installare un
sistema operativo e software che non supportano dischi GPT.
Il programma consente di convertire un disco da GPT a MBR con le seguenti implicazioni:

- Tutti i volumi del disco saranno logici
- I volumi di avvio (se presenti) non saranno avviabili fino a quando non verranno convertiti in volumi primari; consultare, al riguardo, la voce: Conversione di un volume logico in primario
- I volumi che allocano oltre 2 TB dall'inizio del disco diventeranno non accessibili

Per convertire un disco GPT in MBR

1. Fare clic con il pulsante destro sul disco GPT da convertire in MBR e selezionare Converti in MBR.

Verrà visualizzata una finestra di avviso che indica che si sta per convertire il disco GPT in MBR.
Verranno spiegate le modifiche che verranno effettuate sul sistema dopo che il disco selezionato sarà convertito da GPT a MBR. Ad esempio, se tale conversione renderà il disco inaccessibile al sistema, se il sistema operativo non potrà più essere avviato dopo la conversione o se alcuni volumi nel disco GPT selezionato non saranno accessibili dal MBR (ad es. volumi che allocano oltre 2 TB), qui si riceverà la notifica di tali implicazioni.

2. Selezionare OK per aggiungere l'operazione di conversione del disco da GPT a MBR in sospeso.
Capacità analoghe a queste ha pure il programma commerciale Partition Guru (che offre anche una versione free, la quale, però, non ho idea se supporti oppure no anche questa specifica funzione), cpome si evince dalla lettura della seguente pagina Web: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]
Anche Paragon Partition Manager Professional Edition (a pagamento, dunque) può convertire un Disco "basico" GPT in Disco "basico" MBR senza perdita di dati.

Esiste anche un Programma che si chiama MiniAide Magic Partition Home Free (gratuito per Utenti casalinghi), il quale consente di risolvere svariati possibili problemi sia in Hard Disks che usano GPT sia in Hard Disks che usano MBR, ma non sono riuscito a determinare se consenta o no la conversione (senza perdita di dati) da GPT a MBR.

Abbiamo scritto prima che risultati analoghi si possono raggiungere (lambiccandosi il cervello un po' e rimboccandosi le maniche) anche usando dei Programmi (due Programmi, per l'esattezza, diversi ma opera della stessa mente e strettamente legati fra loro) opensource e free, agendo -normalmente- in "due passaggi".
Anche qui, l'idea è quella di convertire il nostro Hard Disk senza perdita alcuna di dati, epperò... come sempre vi invito (molto caldamente!) a fare un bel backup di tutto ciò che vi par sia importante e metterlo al sicuro PRIMA di avventurarvi nell'operazione.
I due Programmi in oggetto (da adesso, parleremo di "pacchetti", dato che vanno usati in ambiente GNU/Linux èma si può usare il primo anche in ambiente Windows, volendo, mentre per il secondo esiste anche uno specifico ZIP già bell'e pronto per essere usato in ambiente Windows) si chiamano, rispettovamente, GPT_fdisk (che è quello che si deve utilizzar per effettiare il "primo passaggio") e FixParts (che è quello da usare per effettuare il "secondo passaggio" [che serve a "fixare" i problemi lasciati dal "primo passaggio", che però potrebbero anche non esserci... cosa che renderebbe, ovviamente, inutile, fare un "secondo passaggio"... datosi che, però, anche per l'esperienza mia, la possibilità che il "primo passaggio" lasci una scia di problemi è concreta e reale, suggerisco di premunirsi comunque mettendosi in grado di compiere anche il "secondo passaggio": se poi esso non servirà, tanto meglio]).
Il "primo passaggio" (da effettuarsi -mi ripeto, lo so, ma trattasi di cosa importante- dopo aver fatto un bel backup dei vostri dati importanti e averlo messo al sicuro), per il quale si deve utilizzare GPT_fdisk (da Terminale) e che potete fare anche da LiveCD (ad esempio, il LiveCD di Parted Magic include anche GPT_fdisk, ma anche il noto SystemRescueCD lo contiene) è descritto dall'autore stesso dei due Programmi di cui stiam parlando nella seguente pagina Web: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]

Ottenuta la conversione desiderata, se constatate che tutto funziona perfettamente (cosa non impossibile, ma -per l'esperienza mia- non tanto probabile), potete dir di aver finito.
Se, però, constatate qualcosa che non va o se volete esser più sicuri, vi suggerisco caldamente di procedere con il "secondo passaggio", utilizzando allo scopo, stavolta, FixParts (anch'esso "da Terminale"), nella maniera che lo stesso autore precisamente spiega nell'apposito Tutorial: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]
Tenetevi, comunque, in condizione di poter -se vi dovesse servire- utilizzare ancte Testdisk in LiveCD (lo troverete nel LiveCD di Parted Magic già citato o anche nel SystemRescueCD succitato, oltre che in svariate altre ISO disponibili in Rete), sempre -ovviamente- nell'ambito delle istruzioni dettagliate fornite (nel Tutorial di FixParts) da Rod Smith.
Potete, inoltre, trovare anche il Tutorial completo di GPT_fdisk (opera, sempre, di Rod Smith) a partir dalla seguente pagina Web: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]
Personalmente, ho sperimentato questo processo in due casi... e, in tutt'e due, ho dovuto far ricorso anche al "secondo passaggio". Ma c'è anche da dire che, alla fine, gli Hard Disks così "convertiti" funzionano bene e non mostrano neanche l'ombra di problemi.

Un'esperienza interessante al riguardo (che tratta del caso di un Hybrid EFI e usa un LiveCD di Fedora 16 per compiere l'intera operazione [che gli va in porto in un "passaggio" solo, il che mi fa pensare che "talora, -anche se non sempre- la fortuna protegge davvero gli audaci"]) potete rintracciarla sulla seguente pagina Web: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]

EDIT

Pongo qui due links ad una Guida a GAG (in lingua inglese, ma assai ben fatta) realizzata da Michel Eudes.
La Guida è divisa in due parti (per questo, i links sono due):

http://michel-eudes.net/pub/docGAG/instructions.html

http://michel-eudes.net/pub/docGAG/instruc2.html

Ritengo (anche grazie alle sue immagini e alle sue chiare spiegazioni) che potrà tornare assai utile a parecchi.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#2
Ho sbloccato la guida nel caso si voglia replicare o chiedere qualcosa. Cortesemente, lasciatela aperta.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
Ok
hai fatto bene
Exclamation

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)