Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Grub dice 'out of disk'
#1
Guten Morgen,
Mi capita di risistemare i p.c. degli amici e, da un po' di tempo a questa parte, glieli restituisco sempre provvisti di una partizione Linux, pregandoli di usare sempre quest'ultima (sopratutto su internet). L'ultima volta devo aver fatto qualche pastrocchio... vi racconto il fatto:

Il mio amico ha rotto il disco fisso, ne ho comperato uno nuovo, l'ho formattato e ci ho reinstallato Windows XP e, accanto, ho messo in dual boot Ubuntu 10.04. Tutto funzionava alla perfezione, sia Winzuz, che Ubuntu. Malauguratamente il nuovo disco è andato ad escort dopo solo 6 mesi, me ne hanno dato uno nuovo in garanzia, l'ho sostituito e qui penso di aver fatto un po' di casino: appena attaccati i cavi al disco ho provato a riavviare con un cd-rom Ubuntu live (senza installare niente) poi ho avuto la brutta idea di provare a vedere se agganciava e riapriva il nuovo disco fisso. Appena l'ho fatto ha iniziato una procedura di formattazione e, poiché dovevo andare via alcuni giorni e non la finiva più, ho stoppato brutalmente. Ci ho rimesso mano al mio ritorno e, quando ho provato a formattare con il disco di installazione di Windows XP, mi compariva un messaggio che il disco fisso era illeggibile. Ho provato a formattarlo a basso livello con un'utility di nome DBAN, poi ho provato a reinstallare Windows XP e tutto m'ha funzionato a modino. Subito dopo ci ho accodato in dual boot Ubuntu (a cui il mio amico s'è subito affezionato), l'installazione m'è andata bene ma, quando sono andato a riavviare il 'GRUB' mi dava un messaggio 'GRUB out of disk'. Ho provato a ripartire da zero altre due volte, sempre con lo stesso problema finale. Onestamente non posso giurare che l'errore sia scritto esattamente così, perché è passato qualche mese e alla fine ho restituito il p.c. solo con Windows XP, ma m'è rimasta la voglia di finire quel lavoro. E sottrarre un utente a Winzoz...
Grazie / 0.001 in anticipo.



[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/Just_Cuz_06.gif]


Cita messaggio
#2
Formatterei a basso livello da principio con l'utility fornita dal produttore dischi; se è uno dei dischi nuovi con settori da 4 KiB invece dei canonici 512 byte questa eseguirà una procedura di "riallineamento" per i sistemi non compatibili col nuovo formato dei settori. Windows XP per esempio non lo è, e la procedura di riallineamento rimette in ordine (il prezzo da pagare è una perdita di prestazioni disco quantificabile in un 10% circa). Visto però che ora XP funziona potrebbe non essere questo il caso.

Visto che vuoi sottrarre utenti a Windows forse converrebbe utilizzare una distribuzione Linux il più aggiornata possibile, non credi? Avrà sicuramente minor problemi con il parco hardware che viene aggiornato in continuazione, magari la precedente aveva qualche difficoltà col controller del disco. Quindi rifai per bene le partizioni e reinstalli tutto.

Noto proprio con "piacere" che fai parte della categoria di utenti che, quando ha un problema Windows è perché "fa schifo", invece quando è Linux a combinare disastri va tutto bene (perché è gratis?). Dodgy
Maaaaaaaah!
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
(10-11-2011, 11:35 )BAT Ha scritto: Formatterei a basso livello da principio con l'utility fornita dal produttore dischi; se è uno dei dischi nuovi con settori da 4 KiB invece dei canonici 512 byte questa eseguirà una procedura di "riallineamento" per i sistemi non compatibili col nuovo formato dei settori. Windows XP per esempio non lo è, e la procedura di riallineamento rimette in ordine (il prezzo da pagare è una perdita di prestazioni disco quantificabile in un 10% circa). Visto però che ora XP funziona potrebbe non essere questo il caso.

La strada dell'utility fornita dal ditta dell'hard disk (Western Digital) l'ho provata, ma c'era un inghippo anche lì: funzionava o da floppy (e nel mio caso si trattava di un portatile che ne era sprovvisto) oppure di una 'ISO' che potevi masterizzare. Il guaio è che questo programma non era avviabile da cd-rom (ho provato a vedere come renderlo 'bootable' come un floppy, ma ho lasciato perdere perché era più semplice specializzarsi in chirurgia). Ad ogni modo ho installato la versione lanciabile sotto Windows XP, gli ho fatto fare una scansione approfondita del disco e m'ha detto che è ok.

(10-11-2011, 11:35 )BAT Ha scritto: Visto che vuoi sottrarre utenti a Windows forse converrebbe utilizzare una distribuzione Linux il più aggiornata possibile, non credi? Avrà sicuramente minor problemi con il parco hardware che viene aggiornato in continuazione, magari la precedente aveva qualche difficoltà col controller del disco. Quindi rifai per bene le partizioni e reinstalli tutto.

Avevo installato la Ubuntu 10.04 perché l'ultima, che adotta Unity, non era gestita dalla sua scheda video. Ho provveduto a rifare il lavoro (installazione di Windows XP, seguito dall'installazione di LINUX) usando una LINUX MINT 11 (con Gnome 2), ma mi sono beccato lo stesso problema.

(10-11-2011, 11:35 )BAT Ha scritto: Noto proprio con "piacere" che fai parte della categoria di utenti che, quando ha un problema Windows è perché "fa schifo", invece quando è Linux a combinare disastri va tutto bene (perché è gratis?). Dodgy
Maaaaaaaah!

Quel Linux Ubuntu ha letteralmente resuscitato il portatile asfittico del mio amico camionista. E la stessa cosa ha fatto su quello del mio vicino saldatore. Windows Xp non fa schifo. Lo fanno andare scientemente a schifììo...

... è diverso...


[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/4hu5109.gif]
Cita messaggio
#4
Credo che la filosofia non sia proprio da buttare. Se pago (profumatamente) non voglio il minimo problema. Se è tutto gratis posso anche accettare qualche piccolo problema: direi non male Sad

In ogni caso non mi sembra sia stato Linux a creare casini ma l'interruzione brutale.

Mi accorgo solo ora della replica di Scarpantibus, postata mentre rispondevo.
Cita messaggio
#5
(10-11-2011, 11:58 )Antonio_Cantaro Ha scritto: Credo che la filosofia non sia proprio da buttare. Se pago (profumatamente) non voglio il minimo problema.
eh magari! il software non funziona così; allora dovremmo fare lo stesso ragionamento con le automobili: pagando decine di migliaia di euro com'è che bisogna ricorrere ai meccanici?
Io di PC vecchi, anche portatili, ne ho resuscitati a decine con Windows XP... che guarda caso sul portatile in oggetto funziona, invece Ubuntu no! Non è meglio mettere da parte i pregiudizi e farlo funzionare in mudo da renderlo utilizzabile?
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
(10-11-2011, 15:07 )BAT Ha scritto: Io di PC vecchi, anche portatili, ne ho resuscitati a decine con Windows XP... che guarda caso sul portatile in oggetto funziona, invece Ubuntu no! Non è meglio mettere da parte i pregiudizi e farlo funzionare in mudo da renderlo utilizzabile?
Quello che mi rode è che lo stesso p.c., con un disco simile e di 6 mesi più vecchio, funzionava egregiamente con GNU/Linux. E che il mio amico camionista si sta già lamentando che il suo vecchio portatile, che ora funziona solo con Win XP, è già diventato lento e malconcio. Comunque vedo che nel frattempo altra gente è incappata nel mio stesso problema:

Ubuntu Forums: Can't boot! error: out of disk grub rescue>

C'è chi dice di aver risolto aggiornando il Bios, chi suggerisce di reinstallare il Grub. Onestamente anche io sospettavo che il problema fosse legato al bios da aggiornare (la sostituzione di una periferica rende la cosa plausibile) ma visto che la macchina può anche non riaversi da questa operazione a cuore aperto ho visto bene di rispondere come in quella barzelletta del raccoglitore di funghi morsicato... Questa barzelletta...

[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/1657.gif]


Cita messaggio
#7
Una cosa è certa.
Oggi mi sono letto le istruzioni dell'Ingegnere su come partizionare 'a modo' il proprio disco fisso. Domani passo in rassegna come funziona un Boot manager nella sua interezza, così da padroneggiare totalmente quanto sta accadendo nella mia macchina e farla funzionare con un sistema operativo che si abbini, di volta in volta, con l'arredamento della stanza in cui la uso.

A proposito: voi che boot manager mi consigliate?

[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/bl8.gif]
Cita messaggio
#8
Ma scusa se il problema è solo il BIOS da aggiornare aggiornalo che ci vuole? L'importante è che la batteria sia carica (e collegalo anche alla presa elettrica) in modo che non se ne vada la corrente; sui portatile spessissimo l'aggiornamento si può fare da Windows con un doppio click sul file .exe; devi solo stare attento a scaricare il BIOS giusto. E poi vedi di installarci pure Ubuntu.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#9
(10-11-2011, 16:19 )Scarpantibus Ha scritto: Una cosa è certa.
Oggi mi sono letto le istruzioni dell'Ingegnere su come partizionare 'a modo' il proprio disco fisso. Domani passo in rassegna come funziona un Boot manager nella sua interezza, così da padroneggiare totalmente quanto sta accadendo nella mia macchina e farla funzionare con un sistema operativo che si abbini, di volta in volta, con l'arredamento della stanza in cui la uso.
A proposito: voi che boot manager mi consigliate?
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/bl8.gif]

Fossi in te (e avendo i mezzi necessari) proverei col fare una bella immagine del disco attuale (o della sola partizione Windows).
Segue ricostruzione di nuova tabella delle partizioni e delle partizioni necessarie con Gparted da live CD, installazione Windows XP (in caso si potrebbe fare il restore della partizione salvata), installazione Ubuntu.

Bye
Token
Cita messaggio
#10
(10-11-2011, 16:24 )BAT Ha scritto: Ma scusa se il problema è solo il BIOS da aggiornare aggiornalo che ci vuole? L'importante è che la batteria sia carica (e collegalo anche alla presa elettrica) in modo che non se ne vada la corrente; sui portatile spessissimo l'aggiornamento si può fare da Windows con un doppio click sul file .exe; devi solo stare attento a scaricare il BIOS giusto. E poi vedi di installarci pure Ubuntu.

Con il mio amico camionista sono stato molto chiaro: voi che io provi a fare questa 'mossa' che nella stragrande maggioranza dei casi va buon porto e potrebbe farti avere il p.c. dotato anche di GNU/Linux? Tieni conto che c'è la remota possibilità che questa azione te lo possa fare secco. In tal caso, poi, non mi devi fare storie. Se no posso ridartelo funzionante con il solo Micro$oft Winzoz.

L'ha voluto con il solo Winzoz.


[Immagine: http://www.areagratis.it/emoticon/links/...940381.gif]

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)