Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il piacere della personalizzazione
#1
Wink 
Ho cominciato con ArchLinux, con grosse difficoltà al principio, non riuscivo neppure a cominciare. Poi l'ho lasciato lì a maturare e mi ci sono dedicato anima e corpo un po' di tempo dopo. Adesso ho un sistema superlativo, leggero e portabile, veloce e ricco di applicativi per ogni esigenza. Scrivo queste cose per incoraggiare tutti a ricorrere alla installazione minimale per poterla personalizzare a piacere ed uso. Poi ho continuato con Ubuntu minimale; con questa distro ho incontrato meno difficoltà, non perchè fosse più semplice di Arch, ma perchè ero io che ci mettevo di più la testa e il cuore. Anche questa volta il risultato è eccezionale, impensabile addirittura rispetto a come pensavo prima di cominciare. Ho visto che ci sono versioni minimali di molte distribuzioni, e infatti, pian pianino sto sostituendo tutti i miei cari sistemi operativi con i minimali, che mi lasciano la possibilità di scegliere il desktop enviroment all'avvio, con una semplice scelta, così ho desktop con soluzioni sempre nuove, e i sistemi così restano più leggeri, perchè utilizzo solo quello che mi occorre. Inoltre in questo modo mi sto perfezionando nell'utilizzo dei comandi da terminale e la soddisfazione non ha pari. La prossima distro sarà Slackware, forse il sistema più ostico, per antonomasia considerato difficile dagli stessi sviluppatori, e comunque ridurrò il numero delle mie distribuzioni sostituendole con quelle personalizzate un lavoro che poi si può effettuare su qualsiasi sistema operativo. Il risultato sarà quello di possedere distro a misura d'uomo, leggere e veloci e al tempo stesso versatili e complete nell'aspetto, che posso scegliere tra una dozzina all'avvio. Il risultato, ripeto, è impagabile e lavorare diventa davvero un piacere unico. Lo consiglio a tutti. Ciao ciao [img]images/smilies/smile.gif[/img] [img]images/smilies/sleepy.gif[/img]
 
Cita messaggio
#2
Ciao Pab,
mi fa piacere, faresti opera meritoria se postassi una guida per personalizzare ubuntu minimale e, se hai tempo, anche per Arch.
Giuseppe
 
Cita messaggio
#3
La cosa mi farebbe enorme piacere, ma dovrei fare un lavoro di ricucitura non da poco. Per ubuntu la cosa sarebbe più semplice assai, e con la memoria che mi ritrovo non ricordo tutti i passaggi. Comunque buona è l'idea, ci lavorerò su sperando di fare una guida scorrevole e coerente. Per Arch infatti ce ne sarebbe bisogno in quanto scarseggiano le guide dettagliate, ma comunque ci sono, io le ho seguite passo passo. Mi hai lanciato una palla allettante e spero di riuscire a fare come hai detto senza farmi prendere dallo sconforto, con Arch ho avuto in prima analisi un rifiuto del sistema, poi, una volta maturata la decisione di andare avanti come un carro armato, ho avuto dei risultati piacevolissimi. Ci penserò anche se non prometto niente, comunque mi lusinghi con questa proposta. Ciao e grazie[img]images/smilies/lightbulb.gif[/img]
 
Cita messaggio
#4
intanto potresti farci uno screen e mostrarcela, la tua Arch, che ne dici pabform? Wink Exclamation
Cita messaggio
#5
Ok esabatad, vedrò di fare come hai detto, anche se con tutti i DE che ho installato verrà una cosa piuttosto corposa comunque lo farò, ma non aspettarti effetti speciali, sono rimasto sullo spartano, almeno per adesso, perchè ancora ci sto lavorando. Abbi un po' di pazienza e seguirò il tuo consiglio. Ti saluto e grazie ancora.  Per l'integrazione con la guida di Matteo ci lavorerò dopo aver fatto quella di ArchLinux, che mi porterà via un poco più di tempo rispetto a Ubu. Ciao
 
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)