Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Imparare l'ìnglese
#1
Mi sono reso conto che senza sapere l'inglese ora non si va da nessuna parte...maledetta la volta che ho abbandonato la scuola...ho provato per 4 anni a studiare da meccanico ma purtroppo i libri non facevano per me, andavo a scuola il primo mese e poi stavo a casa...l'ultimo anno invece avevo frequentato tranne gli ultimi 2 mesi, mi avevano promosso e io da pirla non ho continuato...avevo il massimo dei voti solo in 3 materie, officina, ginnastica e inglese...ora ovviamente anche quelle poche cose che imparai d'inglese non me le ricordo nemmeno più...Come posso imparare l'inglese in un modo abbastanza semplice? Fate conto che sono tanti anni che non studio più e nemmeno mi ricordo come si fa...la prima e l'ultima volta che ho studiato è stata solo per l'esame di terza media...Big Grin se potessi tornare indietro...ahimè...

Ci sono magari dei videocorsi o corsi audio veramente validi che mi possono aiutare? Mi hanno consigliato Rosetta Stone, ma so che è molto costoso purtroppo e poi su Linux mi pare di aver sentito che neanche funzioni...

Voi cosa mi consigliate per riuscire in questa impresa?
Michael
Ubuntu 14.04 con Gnome Shell---Olibook S1500-----Intel core I3-330M - 2.13 Ghz
Cita messaggio
#2
Non penso che la via migliore sia quella di iscriverti ad un corso. Né che sia quella di "studiare l'inglese".
L'inglese è una lingua viva, dovresti approcciarlo tenendo conto di questo. Non che -dopo- non si possa (anzi, si debba) anche studiarlo, ma... il primo "incontro" dovrebbe essere con "da un banco", ma assai "naturale"...
La via migliore, in questo senso, consiste nell'avere modo di trovarsi in mezzo a gente che parli sempre e soltanto inglese (anche senza saperne nulla e senza capire un'ostrica di quel che dicono attorno a te). Ti toccherà comunicare essenzialmente a gesti e cercar di capire i loro gesti di spiegazione, dato che i suoni, per te, non significheranno assolutamente niente... per un tempo che sarà probabilmente compreso fra le due settimane e il mese e mezzo. Dopo di che, improvvisamente, ti renderai conto che inizi a capire (quando ti parlano) non il significato di quel che dicono, ma quando una parola -il cui significato ti resta comunque ignoto- della frase è finita e ne comincia un'altra (fino a quel momento, non riuscivi nemmeno a realizzare quando una parola finiva e un'altra cominciava, all'interno di una frase). Ed è precisamente questo, il punto di svolta. La cosa più difficile da capire è la "musicalità" della lingua: ossia, il realizzare dal suono, d'istinto, quando un termine della frase è completato e l'interlocutore inizia a pronunciare il termine seguente.
Realizzato tale progresso, il resto divien facile e molto più veloce.
In capo ad una settimana, riesci a cominciare a comprendere il senso di quel che ti viene detto. Un'altra settimana ancora e inizi a dar risposte abbastanza sensate (benché ancora molto ridotte e smozzicate) in lingua inglese. Dopo di che, via via, i progressi si fan più veloci. Ti verrà naturale, a quel punto, acquistare un qualche libro di lettura (un libro di racconti oppure un breve romando, per esempio) in lingua inglese e un libro di poesie (di un poeta che, magari, già conosci un poco in italiano e ti piace) di lingua-madre inglese nella sua lingua originale. Non fare, a quel punto, l'errore di far ricorso al dizionario inglese-italiano. Affronta la lettura consapevole che capirai ben poco. Leggi e cerca, mentre leggi, di penetrar quel pochissimo che riesci. Vai avanti così per almeno due o tre settimane.
A un certo punto, avrai la curiosa sorpresa di cominciare a sognare, talora, in inglese. e quando questo avverrà, vuol dire che è arrivato il tempo, nella lettura, di cominciare a consultare un dizionario al fine di meglio capire quello che leggi (che, sino a quel momento, ti è rimasto sempre alquanto oscuro). Non prendere un dizionario ponderoso e completo: usa un dizionarietto di quelli tascabili, incompleti e spesso un po' imprecisi.
Nelle settimane successive, vedrai che le cose miglioreran di molto. Ti piacerà parecchio parlar solo in inglese con quelli che hai accanto. Curiosamente, a mano a mano che tale esperienza procederà (e che di italiano avrai parlato poco e niente) inizierai a capir meglio anche l'italiano e ad apprezzarlo di più... anche se l'esplorazione dell'inglese (per te, un universo nuovo, immenso e straordinario) ti divertirà molto di più.
Ecco, è solo a questo punto che val la pena di cominciare a studiarlo, l'inglese... e iscriversi ad un serio "corso elementare". Dovrai pagar dei soldi, ma ne vale la pena. Scoprirai, a mano a mano che il corso procede, di aver già imparato (e cominciato a usare, inconsapevolmente) molto di quel che ti viene insegnato. La differenza, ora, è che ne diverrai consapevole e la tua conoscenza verrà completata, razionalizzata e approfondita. Son cose per le quali val di certo la pena di sudare e di pagar qualche soldino.
Terminato il "corso elementare", procedi con la lettura di testi in lingua inglese (a questo punto, aiutarti di più col dizionario t'agevola, per cui potrai usare anche un dizionario più ampio e completo).
Nel frattempo, seguitando a parlare in lingua inglese, avrai affinato di parecchio il tuo "orecchio" e iniziato a trovarti a tuo agio esattamente come oggi ti trovi parlando in italiano.
Anzi, curiosamente... scoprirai di aver serie difficoltà a "passare" dall'una lingua all'altra. Prendere un qualcosa in inglese e "tradurlo" in italiano (o viceversa) ti costerà sempre sforzo e porterà a risultati abbastanza pietosi. Ma capirai davvero, sia leggendo che ascoltando, sia l'italiano che l'inglese. E riuscirai ad esprimerti in inglese in modo tale da esser ben capito dagli inglesi. Quel che rende tanto difficile il "tradurre" dall'una lingua all'altra (e te ne accorgerai soltanto in quella fase) è che quando ascolti l'inglese, leggi l'inglese e parli in inglese tu PENSI IN INGLESE (e non in italiano!)... e, viceversa, parlando, leggendo e scrivendo italiano... pensi in italiano (e NON in inglese). per questo, il "tradurre" -per altre persone- dall'una all'altra lingua resterà sempre un improbo sforzo. Ma poco ti importerà, dato che tu sarai comunque in grado di capire, parlare, leggere e scrivere fluidamente sia in lingua italiana che in lingua inglese (ma non in entrambe le lingue "contemporaneamente" [ti ci vorrà, ogni singola volta, qualche secondo, per "passare" da una lingua all'altra]). Insomma, come "traduttore professionale" non riuscirai giammai a combinare gran che, però saprai parlare, leggere e scriver bene anche in lingua inglese in capo ad un paio d'anni.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Oggi giorno l'inglese è diventata una lingua indispensabile in ambito lavorativo che ha che fare con la comunicazione, Ha ragione Monsee quando scrive che per apprendere bene una lingua bisogna essere circondati da persone che parlano solo inglese, in questo modo sarebbe un corso di 24 ore su 24 anzichè studiarne 2 ore al giorno, in questo modo la mente recepisce in modo attivo ed efficace.
Tuttavia non tutti hanno la possibilità di vivere in inghilterra e un modo ci deve essere per studiarlo,
i metodi c'è ne sono molti, i corsi interattivi in primis, esistono anche corsi in inglese sottoforma di videogames io personalmente ne giocavo uno carino su nintendo ds, oppure vedersi film in inglese sottotitolato in italiano, basta un pò cercare il metodo più congeniale che si adatta alle preferenze del soggetto, e sopratutto ci deve essere la voglia di imparare.
Cita messaggio
#4
Purtroppo non posso studiarlo altrove l'inglese, ma solo qua da casa mia per ora!
E' un pò che guardo video in inglese, riesco anche a capire le parole separate ecco, a distinguerle, però ovviamente non capendone il significato della maggior parte.
Mi sa che allora qualche corso interattivo o qualche libro in inglese affiancato da un dizionarietto tascabile non troppo completo potrebbero fare al caso mio...sarà dura, ma bisognerà farcela...anche perchè molte volte m'interesserebbe leggere articoli in inglese o capire dei video importanti ma purtroppo mi è sempre impossibile...per cui bisognerà darci sotto con lo studio approfittando del fatto che ora purtroppo non sto lavorando, per impegnare il mio tempo in qualcosa di costruttivo e veramente essenziale al giorno d'oggi.

Altrimenti, un idea che mi è venuta leggendo il messaggio di Monsee potrebbe quella di entrare a far parte di videochat dove si parla in inglese...e provare a capire e farsi capire, così si avrebbe una conversazione...certo, bisognerebbe trovare persone serie con cui averle queste conversazioni, non certo gente da Chatroulette (non l'ho mai provata ma ho visto che non fa per il mio scopo).
Michael
Ubuntu 14.04 con Gnome Shell---Olibook S1500-----Intel core I3-330M - 2.13 Ghz
Cita messaggio
#5
se sei disoccupato prova ad informarti sui corsi di formazione organizzati dalla regione (gratuiti), magari ce n'è qualcuno di lingua.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#6
Esatto, amico: esiste la Rete.
Puoi chattare in inglese (infischiatene, se all'inizio sei "buffo": è normale!)... Puoi guardare films in inglese, sentire canzoni in inglese (ti piacciono, ad esempio, le operette di "Gilbert and Sullivan"? [non serve "capire" ciò che cantano -nemmeno ascoltando l'opera lirica italiana, perlopiù,m si capisce- per apprezzare il "gioco dei suoni"... e, dunque, avvicinarsi al ritmo della lingua). Puoi legger romanzi e racconti (e poesie: pensa che il grande Thomas Stearns Eliot [Premio Nobel per la poesia) ha scritto, a suo tempo, un libretto di versi intitolato "Il Libro dei gatti tuttofare" che contiene versi e filastrocche -di altissimo livello poetico- fatti apposta per aiutare i bambini inglesi a imparar meglio ad usare la lingua... Il grande Oscar wilde ha scritto tutta una serie di favole (per le sue due figlie, all'epoca bimbette) che son davvero stupende (e ancor più, se le leggi in inglese). Puoi cercar di vedere se, nella città in cui vivi, c'è un qualche Gruppo (o Associazione Culturale) correlato alla lingua inglese: probabilmente ci troverai gente che parla in inglese (svariate belle fanciulle, al mondo, parlan fluentemente in lingua inglese, il che sarebbe un valido incentivo in più), etc...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#7
per chattare occorre avere la risposta pronta, sui forum invece hai più tempo per elaborare la risposta e siti come questo ti possono aiutare http://www.lexicool.com/translate.asp?IL=2
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#8
Ciao
Andata in pensione ho lasciato completamente l'uso delle lingue fermo restando l'unica che mi definisce bilinguista(tedesco) mentre per inglese e francese ho iniziato a scuola e poi a quelle serali perchè mi servivano per il mio lavoro.
Per cercare di riprendere in particolare l'inglese ho cercato sul web perchè tornare a scuola non se ne parla ed ascoltare i dvd per quanto interattivi mi hanno stufata quindi il web mi è venuto icontro.
Questi indirizzi li ho da parecchio e forse qualcuno non esiste più anche perchè per diversi problemi ho dovuto rimandare anche a queste simpatiche lezioni....e non ti rimane altro che controllare.

http://www.englishgrammarsecrets.com/
grammatica e verbi con lezioni

http://www.agendaweb.org/
esercizi grammatica, verbi, vocaboli e audio

http://www.ascatigno.com/inglesegratis.it/index2.htm
di tutto e di più

http://www.talkiteasy.org/
per la parla idiomatica

http://www.inglese.it/corso-gratis.htm
altro per il corso di grammatica, verbi ecc.

http://www.bbc.co.uk/worldservice/learningenglish/
sito ovviamente della bbc

http://web.tiscali.it/lingue/
lezioni pronte da vedere veramente ottime

http://www.engless.com/e4kids/things/wordq.php
questo è simpaticissimo, quiz in inglese con il tempo che corre per sapere quanto impiegherete nella risposta e ogni volta a giro finito lo rifate ma dovete fare meglio

e per finire il miglior traduttore online secondo me il più esatto nella sua traduzione
http://www.nicetranslator.com/
(l'ho verificato con il tedesco ed è sufficientemente affidabile anche se non perfetto ed ha una piccola pecca che qualche volta non funziona ma forse è colpa del mio pc)

Non ricordo quale ma uno di questi è anche per principianti. Visto che hai un infarinatura puoi facilmente da casa riprendere quello che hai studiato senza pagare nulla e, se ben ricordo, alcune lezioni le puoi anche memorizzare per poterle rifare e salvare sopra tutto la grammatica.

Per quanto concerne la chat, esiste una che tu chatti con un persona che non parla la tua lingua ma in automatico quello che scrivi tu viene tradotto nella lingua delle persona con cui parli e viceversa. Puoi anche evitare la traduzione automatica per vedere se comprendi quello che ti dice e poi inserire la traduzione.
E' un articolo che avevo messo sul mio blog e spero che Antonio mi vorrà scusare se metto il mio link ma la spiegazione è troppo lunga per copiarla qui. Al caso se non è d'accordo me lo dica che la tolgo o la tolga direttamente:

http://mementosolonico.blogspot.com/2010...ingue.html

Spero di essere stata utile.Confused
Ciaooo

Ps.
Ciao Monsee da edvige Idea
Cita messaggio
#9
Ciao, Edvige! [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/mini/rose_mini.gif]
Grazie dell'intervento e dei links!
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#10
(02-02-2012, 19:05 )monsee Ha scritto: Ciao, Edvige! [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/mini/rose_mini.gif]
Grazie dell'intervento e dei links!

Uhm.. ma da dove hai preso quella rosa? io non le trovo manco a pagarle Big Grin
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)