Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Installare windows XP su computer con hardware recente
#11
ringrazio tutti per le pronte risposte. Ma comunque la mia è solo una curiosità. Non lo faccio, tranquilli. La mia è solo voglia di sapere che si puoi fare. Preferisco 1000 volte windows 7 a xp, anche se xp ha fatto la storia. 
Citazione: io sono quello che sono per merito di ciò che siamo tutti (Linux)
 
Cita messaggio
#12
bella storia fare la storia, c'era solo lui.......
Cita messaggio
#13
esatto
Citazione: io sono quello che sono per merito di ciò che siamo tutti (Linux)
 
Cita messaggio
#14
(02-03-2014, 12:53 )'dxgiusti' Ha scritto: bella storia fare la storia, c'era solo lui.......
no c'era pure Linux, solo che faceva schifo; Linux deve moltissimo a XP, o meglio, i vari DE devono moltissimo a XP perché è stato il sistema che ha fatto capire che se non dai una GUI decente puoi avere un sistema solido e sicuro quanto vuoi, tanto non lo installa nessuno.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#15
(02-03-2014, 17:26 )BAT Ha scritto:
(02-03-2014, 12:53 )'dxgiusti' Ha scritto: bella storia fare la storia, c'era solo lui.......
no c'era pure Lnux, solo che faceva schifo; Linux deve moltissimo a XP, o meglio, i vari DE devono moltissimo a XP perché è stato il sistema che ha fatto capire che se non dai una GUI decente puoi avere un sistema solido e sicuro quanto vuoi, tanto non lo installa nessuno

Già. Anche per me fino a due anni fa Ubuntu era solo un miraggio inutilizzabile (forse sono particolarmente di coccio ma tant'è).
Ora lo uso frequentemente e la sua gestione mi è più comprensibile.
Merito di XP? forse. Sicuramente per molti aspetti le affinità sono palesi.
Al.
Cita messaggio
#16
Ufficialmente XP su sistemi multicore sarebbe meglio evitarlo....fa fatica a gestire un dualcore in modo ottimale....un quad sarebbe uno spreco, nel senso che alcuni core non verebbero mai usati per niente....certo voi non ve ne accorgete nel senso che non avvengono errori BSOD ma negli effetti i 4 core non sono utilizzati in modo ottimale come invece farebbe un NT6.x ...e mi pare anche ovvio questo XP nasce nel 2001 e in quel momento non c'era nessun multicore...al massimo solo dei dual processors per alcune workstation ma il concetto era diverso e anche la gestione simultanea dei due processori fisicamente separati....addirittura la stessa AMD quando fece uscire i suoi primi dualcore in ambito di XP consigliava l'utilizzo non solo di alcuni suoi driver per ottimizzare al meglio l'uso dei vari core sotto XP ma persino un tool extra.
Tu ci hai messo un core i3....ora non citi l'esatto modello...ma dal tipo di socket può essere solo un sandy bridge o un ivy bridge....non si scappa...e sono di norma tutti quad core (salvo alcune dual con HT attivo che verrebbero visti poi comunque come 4 thread)...solamente se ci monti alcuni Pentium/Celeron G alcuni di questi sono anche single core o dual core.
Secondariamente i problemi già citati da BAT nei riguardi del Sata non nativo e quindi driver da inserire manualmente quando XP lo richiede oppure esistono procedure per integrarglieli sul CD oppure passaggio da bios da AHCI a IDE....infine quelli dei settori 4K che XP non sa gestire tranne usando tool di riallineamento.....altro problema non detto da BAT...XP non vede le usb3 in modo nativo..nonostante vi siano driver però XP potrebbe lo stesso farle andare molto più lente del previsto.
E' pur vero che per quella piastra madre asus vengono ancora citati i driver di XP...in realtà come si nota molti sono uniti a quelli di Win7 32bit....ergo è probabile che la Asus li abbia certificati per quello e in linea teorica speri che anche XP non gli crei problemi...in realtà sarebbe tutto da vedere.
Con questo billoweb nulla vieta che tu ci possa provare....ma come hai visto al primo avvio ti ha dato un BSOD....non è un buon inizio eheheh....se fosse stato per gli hdd sata nemmeno ti avrebbe fatto copiare i file dicendoti che non avrebbe visto nessun hdd utilizzabile....per quanto riguarda la ram anche se ne hai di più di 4Gb non succede nulla semplicemente un qualsiasi sistema 32bit non la usa ma questo non generebbe un errore BSOD....invece mi fa sospettare maggiormente sia la cpu che il chipset...è probabile che XP nativamente setti qualcosa di similare per lui ma che negli effetti non va per niente bene...in teoria dovresti integrare su XP i driver che Asus ti fornisce di quella piastra madre a quel punto non dovrebbe più tardi errori BSOD...ma resta tutto teorico.

BAT Ha scritto:no c'era pure Linux, solo che faceva schifo; Linux deve moltissimo a XP, o meglio, i vari DE devono moltissimo a XP perché è stato il sistema che ha fatto capire che se non dai una GUI decente puoi avere un sistema solido e sicuro quanto vuoi, tanto non lo installa nessuno.
ahiaaaahiaaaaiii ma come mai signor BAT?!?...mi cade sull'uccello..ehm pinguino...eeeh eeeh.. [img]images/smilies/sad.gif[/img] [img]images/smilies/sad.gif[/img] .......carissimo...linux andava da dio fin dal 1995, considera che già nel 96 arrivò la versione 2 del kernel che era parecchio più stabile...escludendo ovviamente i problemi con la ext2 se non venivano trattate con i guanti...ma appena arrivarono alcune journaled come la reiserfs tra le prime le cose divennero diverse..quasi contemporaneamente poi nel 2001 arrivarono anche le ext3 journaled.
Ma nessun DE o WM deve nulla a XP....non è che senza Gnome e KDE ci fosse il nulla (a parte che le prime versioni di entrambe sono del 1998 e 1999 quindi prima di XP)....vorrei segnalare che tra le WM più usate prima dei due DE noti vi erano le fvwm, icewm, enlightenment, afterstep e la wmaker....una parte di queste in effetti imitavano il tipico look di win9x (fvwm e la icewm) mentre le altre dette imitavano quelle del nextstep di Steve Jobs di fine anni 80 primi anni 90 che fece molto colpo nella comunità linux ai primordi...forse perché era una delle prime workstation che usavano un os di derivazione unix con una gui molto funzionale e minimale....questo molto prima del macosx (che progettualmente ne deriva)...e prima ancora ci avrebbe provato persino il beos. Infine alcune imitavano anche la CDE usata su alcuni unix closed di ibm, hp, sun..ecc...esempio la nota Xfce (nata nel 1996) che in origine si chiamava XForms Common Environment prevedeva proprio l'imitazione in ambito free della CDE (che non era usabile a livello open perché appunto sviluppata dai colossi IT) usabile non solo in linux ma anche sui BSD e pure su altri unix closed.
Certo se ora vuoi dirmi che a quei tempi tra mancanza driver e settaggi da farsi tutti a mano, visto che i pochi sistemi di autoconfigurazione non è che fossero il massimo, nonostante tra le prime come redhat, suse e poi anche la mandrake ci provarono fin da metà anni 90...ti darei ragione....e spesso erano proprio quelli che limitavano l'uso di linux stesso.....ricompilare un kernel solo per avviarlo non era il massimo eheheh....incavolarsi per capire quali dipendenze occorrevano per installare una determinata apps nemmeno :biggrin2: .....ma decisamente nessun DE o WM di linux devono nulla a XP...che poi XP riprendeva il menù tipico dei win9x/2000 se riportato in versione classica....anzi ti dirò di più...il menù tipico di XP in stile theme luna al lancio del medesimo faceva schifo ai più...parecchi tornavano subito al menù classico. Nel tempo qualche purista della versione classica poi è rimasto motivo per cui classic shell ha fortuna ahahah :biggrin2:
Cita messaggio
#17
Faceva schifo nel senso: supporto driver quasi inesistente, impossibilità totale d avviare DE qualsiasi anche in modalità "balorda" VGA, blocchi (freeze) di sistema allucinanti e senza motivo (nel senso che si bloccava dopo avviato oppure il giorno prima funzionava tutto, il giorno dopo non partiva affatto). Questo l motivo per cui mi sono tenuto alla larga da Linux per tanti anni, a me il computer serve funzionante, se va un po' più lento di quanto potrebbe pazienza!
Solo in questi ultimi 3 anni ho finalmente notato una situazione "normale", cioè volendo con Linux ci posso fare quasi tutto, esclusi dei lavori per cui mi servono applicazioni che su Linux non esistono, dovrei cambiare applicazione e modo di lavorare ed è improponibile.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#18
BAT per me hai fatto caccia grossa al pinguino in un'altra vita eheheh [img]images/smilies/pinguino.gif[/img] .....io ho cominciato con linux dopo metà degli anni 90 con delle redhat e delle suse...poi anche slackware e debian successivamente....per altro abbonato fisso a Linux&c fin da quei tempi e sempre dietro a leggere ogni cosa tradotta dal ILDP...che dirti i problemi alla sk video erano derivati sicuramente da settaggi che andavano fatti a mano in Xfree86 (così si chiamava prima di Xorg) e non erano semplici l'autoconfig faceva pena, ci azzeccava 1 volta su 5 eheheh...spesso dovevi prendere tutti i parametri di questa dai diagnostici in win/dos e poi riportarli sui file di config di X altrimenti nada (e in alcuni casi nemmeno bastava si doveva leggere il manuale della sk video eheh)....certo a quei tempi OpenGL era parecchio agli albori quindi niente accelerazione hw grafica sulle WM....ma in realtà nemmeno serviva erano così leggere che decisamente non aveva senso ancora...nonostante i primi esperimenti verso fine anni 90...per altro proprio periodo di nascita di Gnome e KDE. I freeze a me mai capitati ne i riavvii (qualche kernel panic si eheheh...ricompilazioni andate male eheh)...secondo me in quel caso era colpa del kernel...le versioni generiche erano davvero troppo generiche eheheh e ad alcune cpu e chipset non piacevano per niente...in particolare i chipset ignoti che non fossero roba intel anche a linux non piacevano!!! in pratica andava ricompilato per dargli poi anche driver non inseriti di default (ed erano parecchi a quei tempi in cui le case hardware nemmeno consideravano linux)...infine quando dici che spegnevi da ok e poi riaccendevi e non andava nulla senza aver fatto modifiche...ecco questo è il problema che ti dicevo prima le ext2 non journaled...succedeva quando non si faceva uno shutdown corretto...in realtà alla riaccensione avrebbe fatto un riallineamento ma in alcuni casi qualche file restava perso e se era proprio un file di sistema addio....e dire che la ext2 eseguiva in automatico dei backup del superblock (la versione FAT/MFT delle ext) ...ma boh...serviva a poco eheh
Secondo me la situazione in realtà normale in senso anche di usabilità in linux c'era già dal 2001....e infatti da tale periodo per me linux è passato anche a chi non voleva proprio perderci troppo tempo dietro config "diaboliche" poi ovvio alla fine Canonical con ubuntu ha avuto il maggior sprint per lanciarlo sulla scena domestica....rispetto a tante che hanno cercato di semplificarlo ....e ce ne sono state fin dagli anni 90 (la stessa suse, mandrake, corel linux, lindows..ecc)....ubuntu è l'unica che ha avuto così grande proselitismo....non so forse questione di momento giusto e di insieme di toolkit che finalmente hanno reso il tutto maggiormente gestibile...non è un caso che Canonical alcune cose le ha riscritte da zero o reinventate....riprese poi anche da altre distro....oppure di sicuro negli ultimi tempi maggior interesse da parte di grosse multinazionali e quindi maggior considerazione e supporto.

Citazione:a me il computer serve funzionante, se va un po' più lento di quanto potrebbe pazienza!
beh ti posso dire che chi lo montava negli anni 90 lo faceva solo come scopo educativo personale di studio...insomma al 99% era un programmatore o studiava per essere tale...infatti poi una volta montato ci programmavi (non solo il classico C/C++ o java...ma chi usava linux spaziava dal python, perl, php, ruby...ecc)....il secondo ambito per il suo maggiore uso a quei tempi era già la rete ossia nel campo server...soprattutto per piccoli server che non fossero espressamente dei mainframe su cui giravano unix commerciali....finché qualcuno cominciò a notare che nel mantenimento di questi grossi mainframe con tali unix closed (la cui assistenza spesso era penosa e lenta dovendo attendere personale qualificato oppure procedure che a confronto lanciare un missile balistico diventava più semplice [img]images/smilies2/biggrin.gif[/img] )  avere una macchina più piccola e a costi molto più bassi come hardware (appunto un normale x86) con un sistema similare per altro free semplificava di parecchio le procedure di recupero...tanto da poterle persino automatizzare. L'ultima fase fu proprio sostituire direttamente i vecchi unix closed con linux ahahah [img]images/smilies2/biggrin.gif[/img]

Ok mi fermo qui....troppo OT "storico" e nun è manco il bar...eheheh
Cita messaggio
#19
(01-03-2014, 20:44 )maxbigsi Ha scritto: scusa la domanda, ma viene spontanea Smile ... esiste una necessità particolare per installare un sistema operativo prossimo al fine supporto e probabilmente non adatto su un hardware di ultima generazione? ... non dimentichiamoci che xp è un sistema operativo che nasce nel 2001, e l'evoluzione informatica in questi 13 anni ha fatto dei grossi passi... (la mia è solo curiosità) Idea

Ebbene sì, maxbigsi, almeno per me esiste una necessità particolare!   Ho un videogioco bellissimo che gira solo su Windows XP, e mi dispiace doverlo buttare via.
Cita messaggio
#20
@ MedjMax

Ci siamo tutti trasferiti nel nuovo Forum2: http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...IL-FORUM-2 Prima devi registrarti, se non già provveduto. Questo forum rimane come archivio.
Grazie.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)