Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
La NSA chiese a Linus Torwalds di inserire una backdoor nel kernel LINUX
#1
Information 
Leggete un po' quì
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#2
Non c'è di che stupirsi.
Anche se Torvalds ha rifiutato di farlo la/le backdoor sono sicuramente presenti nelle distribuzioni di utilizzo quotidiano, di sicuro tutte quelle di provenienza americana, tipo Redhat/Fedora, visto che i kernel si possono modificare/personalizzare. E scommetto quello che vuoi che ci sono anche in Ubuntu, anche se sicuramente ti giurano di no.

D'altra parte su questo forum ho detto più chiaramente la mia opinione:
sulla carta open-source è più sicuro, nella pratica è impossibile quasi per chiunque andare ad esaminare il codice sorgente e riuscire a capire che in poche linee di quel codice si nasconda una backdoor. In pratica si tratta solo di scegliere da chi essere spiati:
distribuzione americana -> ti spia NSA
distribuzione cinese -> ti spiano i cinesi
Windows, MacOS -> Basta
questo per limitarsi ai sitemi operativi. Poi ci sono le applicazioni...
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
Su ubuntu ci sono eccome e nemmeno tanto nascoste ! ! !
Ubuntu è la distribuzione linux che più si avvicina a windows per sicurezza (nel bene e nel male);
il problema è che spesso il solo fatto di avere il codice sorgente disponibile sembra già una garanzia; tuttavia se nessuno se lo va a "rileggere" ci puoi scrivere quello che vuoi.
Aggiungo che non è necessario inserire di proposito una retroporta o un troio, basta scotomizzare una vulnerabilità.
गुरू
Cita messaggio
#4
(20-11-2013, 17:16 )BAT Ha scritto: Non c'è di che stupirsi.
Anche se Torvalds ha rifiutato di farlo la/le backdoor sono sicuramente presenti nelle distribuzioni di utilizzo quotidiano, di sicuro tutte quelle di provenienza americana, tipo Redhat/Fedora, visto che i kernel si possono modificare/personalizzare.

La penso esattattamente come te ma, alle americane aggiugerei anche quelle di provenienza inglese........( forse le irlandesi si salvano..HuhUndecided )

(20-11-2013, 17:16 )BAT Ha scritto: E scommetto quello che vuoi che ci sono anche in Ubuntu, anche se sicuramente ti giurano di no.

Sull' ipotesi che ci siano anche su Ubuntu, non ci metterei la mano sul fuoco, ma tutte e due le mani !!!

Forse Debian......è la più sicura.....
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#5
(20-11-2013, 18:00 )Cicciopallo Ha scritto: Ubuntu è la distribuzione linux che più si avvicina a windows per sicurezza (nel bene e nel male);

Bene?
At
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#6
Hai ragione mi sono tenuto troppo sull'ottimista
गुरू
Cita messaggio
#7
Citazione:Forse Debian......è la più sicura.....

Anche Fedora mi sembra dignitosa; tuttavia in qualunque distribuzione basta "cambiare" DE che puoi ritrovarti con qualche "sorpresina"
गुरू
Cita messaggio
#8
Macchèèèèèè ... fino ad ora ho solo sentito secondo me secondo te ... se ci fosse una backdoor sarebbe venuta fuori ... il bacino di utenza sarà anche contenuto ma gli sviluppatori prima o poi ci passano davanti ad una porta nascosta ... questo per la legge dei grandi numeri Smile
Non importa come la si pensi ... complottisti lo siamo sempre un po tutti ma la verita va confutata
Cita messaggio
#9
Ci su Ci su Tranquillo ca ci su

Come dicevo prima non è necessario mettere retroporte o citopigi basta sorvolare candidamente su qualche vulnerabilità e finchè nessuno se ne accorge la puoi usare tranquillamente.

http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...-Windows-8?

https://www.eff.org/deeplinks/2012/10/pr...data-leaks

http://www.fsf.org/blogs/rms/ubuntu-spyware-what-to-do
गुरू
Cita messaggio
#10
(20-11-2013, 22:04 )Cicciopallo Ha scritto: Ci su Ci su Tranquillo ca ci su
Che è sta roba???

(20-11-2013, 22:04 )Cicciopallo Ha scritto: Come dicevo prima non è necessario mettere retroporte o citopigi basta sorvolare candidamente su qualche vulnerabilità e finchè nessuno se ne accorge la puoi usare tranquillamente.

http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...-Windows-8?
Appunto finchè nessuno se ne accorge ... non a caso vengono corretti (e rilasciate patch) i kernel di tanto in tanto ... ogni kernel ha un margine d'errore che puo essere sfruttato creando vulnerabilità ... da qui a dire che ce lo mettano di proposito ce ne passaaaaaa.

Il link ammetto di non averlo letto tutto ma mi è bastato notare che tratta Microsoft ... qui parliamo appunto di backdoor su codice open source ... mooooolto ma moooolto improbabile.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)