Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
La solita storia all'italiana
#1
Mi scrive Paolo:

buonasera
conoscendo tutto il grande lavoro che fa' nel suo istituto e per la
diffusione del software libero, mi permetto di segnalare l'iniziativa
di protesta che è sorta all'interno della lista "wii libera la
lavagna" (che conta più di 400 iscritti per la maggior parte insegnanti)
riguardo le maschere di correzione delle prove Invalsi distribuite
dall'Invalsi stessa. Come immagino lei sappia, le maschere di
correzione sono state predisposte per funzionare solo con excel
mettendo in seria difficoltà le scuole che hanno adottato solo software
libero e in contrasto con quanto predisposto dall'art. 68 del CAD.
Per questo abbiamo redatto tre modelli di email di protesta da inviare
all'Invalsi ( http://wiildos.wikispaces.com/invalsi ) per richiedere la
predisposizione di file in formato libero e quantomeno per segnalare
l'incongruenza tra quanto indicato nel CAD e quanto predisposto
dall'Invalsi.
Ci farebbe piacere che il vostro istituto si unisse in questa richiesta.
Grazie


Possibile che in Italia la normativa non si debba rispettare?

Dire che:

http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33

Possibile che esista una Mafia Informatica?

http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
Cita messaggio
#2
Ma visto che la legge parrebbe essere abbastanza chiara e così pure la violazione occorsa in questo caso, non sarebbe possibile denunciare semplicemente il fatto come reato e chiedere i danni?

Magari un'altra volta uno ci sta più attento a che formati usare in un atto pubblico.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#3
Ha perfettamente ragione zafran,
purtroppo "l'azione penale è obbligatoria" solo quando la magistratura ne viene portata a conoscienza. Pertanto occorre che qualche organizzazione di sufficiente peso si faccia sentire. Altrimenti i coseddetti responsabili, "in tuttaltre faccende affaccendati" non saranno a giorno di queste trasgressioni alle leggi del nostro Paese.
Grazie e complimenti.
Cita messaggio
#4
Vedi Antonio, purtroppo siamo governati dalla politica e finché i politici in auge saranno i "detto Pino" che io e te ricordiamo le cose non potranno mai cambiare.

Affinché le cose cambino però è necessario che tutti facciamo il nostro, per cambiare serve impegno e buona volontà non barricate e guerriglia, e purtroppo quasi tutti quando si tratta di impegnarsi sono purtroppo oberati di impegni precedenti imprescindibili un po' come le Procure quando ci sarebbe da indagare per reati commessi nei confronti del comune cittadino o come nel caso a cui tu hai dato voce in questo post.

Buona serata

MS
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)