Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Lubuntu ver 11.04 come configurare per sicurezza
#1
Ciao


vorrei sottoporvi, cortesemente, una questione relativa alla sicurezza su Lubuntu ver 11.04

Ho un Notebook su cui è installato Windows XP Home SP3 ( intel pentium 4, 512 Mb Ram quindi un po' "datato" dal quale attualmente uso la distro Lubuntu ver 11.04 installata su chiavetta USB ) inserito in una LAN domestica ( Workgroup). La lan è costituita da due PC desktop collegati al router tramite cavo e il Notebook collegato al router tramite scheda di rete wireless.Su ogni PC è attivata la condivisione di file e stampanti. Per cui si tratta di una Lan mista windows Lubuntu

Sul Notebook utilizzo Lubuntu ver 11.04 che ho installato su una chiavetta USB.
Ho installato un Antivirus (Avast) che non ha la protezione in real time, ma lo uso di solito per fare scansione di file che poi invio sui sistemi con Windows.

Ciò premesso, secondo voi, a livello sicurezza come bisognerebbe configurare Lubuntu?

Potrebbe essere utile configurare il firewall iptables?( non so se è nativamente previsto per Lubuntu) e se si, come andrebbe configurato?

Inoltre se si utilizza Lubuntu anche per Home banking c'è bisogno di accorgimenti di sicurezza ulteriori? e se si potreste suggerirmeli?

Grazie mille

Ciao

App
Cita messaggio
#2
Puoi lasciare Lbuntu come si trova.

Per la Home banking è sempre meglio usare un live CD-DVD, in quanto nella chiavetta si può scrivere (eventuale malware) nel CD-DVD no.
Cita messaggio
#3
La prima sicurezza è il browser utilizzato per l'home banking, io ti consiglio Iron perché veloce come Chromium da cui deriva (che a sua volta è il fork open source di chrome) ma "non si fa gli affari tuoi" e questo è un ottimo punto di forza. Cioè non raccoglie informazioni sulla navigazione.
iptables è un ottimo firewall, ma la sua configurazione è molto noiosa e a volte ostica (qui trovi una piccola guida).
Esistono vari tool grafici come Firestarter o GUFW.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#4
(24-01-2012, 18:24 )Antonio_Cantaro Ha scritto: Puoi lasciare Lbuntu come si trova.

Per la Home banking è sempre meglio usare un live CD-DVD, in quanto nella chiavetta si può scrivere (eventuale malware) nel CD-DVD no.

Buonasera Prof. Cantaro

La ringrazio molto per le delucidazioni

Saluti

App
Cita messaggio
#5
(24-01-2012, 18:34 )francater Ha scritto: La prima sicurezza è il browser utilizzato per l'home banking, io ti consiglio Iron perché veloce come Chromium da cui deriva (che a sua volta è il fork open source di chrome) ma "non si fa gli affari tuoi" e questo è un ottimo punto di forza. Cioè non raccoglie informazioni sulla navigazione.
iptables è un ottimo firewall, ma la sua configurazione è molto noiosa e a volte ostica (qui trovi una piccola guida).
Esistono vari tool grafici come Firestarter o GUFW.

Ciao Francater,

grazie mille per i suggerimenti

Ciao ciao

App Wink
Cita messaggio
#6
Di niente Idea
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#7
Carissimi,

avendo compreso che i sistemi Linux sono più sicuri ( da eventuali malware)rispetto ai sistemi basati su Windows vorrei, comunque, chiedervi ( onde acquisire più familiarità con Lubuntu_vorrei imparare a smanettare più nel dettaglio nell'utilizzo dei Sistemi Gnu/Linux) se sia utile, ai fini del risparmio RAM ( e di aspetti connessi alla sicurezza) monitorare eventuali applicazioni/servizi/server installati che si avviano ad ogni accensione del PC ( e che rimangono residenti in memoria).
Mi interesserebbe analizzare questi aspetti onde comprendere quali applicativi poter disinstallare( anche per alleggerire l'uso delle risorse, oltre alle questioni di sicurezza)
Esistono tool/guide valide al fine dell'analisi o siti web che descrivono ogni applicativo/servizi e consigliano cosa disattivare o non disattivare.

Per cui avendo un PC inserito in una Lan domestica ( come descritto sopra)mi stavo chiedendo quali servizi,applicativi che installano server..etc... disattivare o meno.

Grazie mille

Ciao Ciao

App
Cita messaggio
#8
Se installi htop potrai visualizzare tutti i processi ed i servizi in esecuzione sulla macchina. Un po come faresti con il taskmanager di windows.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#9
(27-01-2012, 22:12 )francater Ha scritto: Se installi htop potrai visualizzare tutti i processi ed i servizi in esecuzione sulla macchina. Un po come faresti con il taskmanager di windows.

Caro Francater,

grazie mille.

htop è diverso da top che si avvia da terminale? E se si, in cosa differisce?

Htop fornisce anche una descrizione dei vari processi/servizi attivi permettendo all'utente di comprendere a cosa serve quello specifico processo attivo ( in modo da poter decidere se è nocivo, se non è indispensabile per la funzionalità del sistema e quindi può essere disinstallato tranquillamente) o è necessario attingere queste info da altre fonti ( ad esempio per i sistemi windows esiste http://www.processlibrary.com/it/ esiste un equivalente sito per i sistemi Linux? )

Htop si può installare dal gestore pacchetti? E' dotato di interfaccia grafica? (GUI) Esistono guide?
Htop se non ho capito male serve a visualizzare i processi, ma se vogliamo disattivarne qualcuno dobbiamo usare altri tool?
Grazie mille

Ciao Ciao

App
Cita messaggio
#10
HTOP estende le funzionalità di top, permette di ricercare un processo all'interno della lista e anche di chiuderlo (Kill).
Come alternativa c'è gnome system monitor, ha una gui e svolge le stesse funzioni.
Sapere cosa fa un processo è un'altro paio di maniche, è una conoscenza che ci viene data dall'esperienza e dalla ricerca.
Nessun task manager potrà mai dirti di tutto su ogni processo in esecuzione sulla macchina, molti li puoi capire dal nome e dal percorso dello stesso. Per altri basta cercare in internet, ma comunque alla fine è l'esperienza che accumulerai che ti permetterà di decidere cosa mantenere attivo e cosa no.
Comunque la maggior parte delle distro è bilanciata bene e questo vuol dire che non ci sono servizi inutili attivi e quindi nessun intervento amministrativo da portare avanti.

Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)