Consenso all'uso dei cookies

Si sono verificati i seguenti errori:
Warning [2] Use of undefined constant EUCOOKIELAW_DEBUG - assumed 'EUCOOKIELAW_DEBUG' (this will throw an Error in a future version of PHP) - Line: 154 - File: eucookielaw-header.php PHP 7.3.6 (Linux)
File Line Function
/eucookielaw-header.php 154 errorHandler->error
/eucookielaw-header.php 232 EUCookieLawHeader->log
/eucookielaw-header.php 534 EUCookieLawHeader->EUCookieLawHeader
/global.php 20 require
/showthread.php 24 require_once
Warning [2] Use of undefined constant EUCOOKIELAW_DEBUG - assumed 'EUCOOKIELAW_DEBUG' (this will throw an Error in a future version of PHP) - Line: 154 - File: eucookielaw-header.php PHP 7.3.6 (Linux)
File Line Function
/eucookielaw-header.php 154 errorHandler->error
/eucookielaw-header.php 237 EUCookieLawHeader->log
/eucookielaw-header.php 534 EUCookieLawHeader->EUCookieLawHeader
/global.php 20 require
/showthread.php 24 require_once



SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mancanza di praticità di Linux
#11
In Windows esiste il prompt dei comandi, magari non è flessibile come in Linux. Provare non è un tabù, anzi, per un smanettone è esperienza.
 
Cita messaggio
#12
Di recente sono approdato a Android su uno smartphone, ovviamente ho avuto grosse difficoltà che però reputo superabili dopo un periodo di adattamento, le mancanze che hai citato sono secondo me facilmente superabili, ma ce ne sono altre invece più gravi come :
1) aggiornamenti continui che ogni tot mesi o anni ti costringono a reinstallare il sistema
2) non facile reperibilità di software specifici per stampanti, cellulari, videocamere ecc
Gli esperti potranno dire che anche questi problemi sono superabili, ma comunque costringono l'utente a documentarsi e non tutti ne hanno la capacità o sono disposti a farlo.
Troppe energie sono state spese inutilmente (a parer mio) per migliorare l'interfaccia utente ed aggiungere effetti speciali e poche invece per migliorare ed accrescere l'usabilità da parte dell'utente medio basso.
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#13
(14-05-2014, 10:52 )'sg-1' Ha scritto: In Windows esiste il prompt dei comandi, magari non è flessibile come in Linux.
esiste la Powershell, che è perlomeno allo stesso livello delle migliori shell Unix (parere degli esperti, non mio)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#14
Vorrei dire la mia essendo ormai ... un senior del forum.
Ho provato in lungo ed in largo la 14.04 Ufficiale e la Remix Plus. L'impressione a primo impatto è altamente positiva ...però ad un certo punto ti imbatti in alcune carenze che ti lasciano perplesso.
Allora 1°: perchè la formattazione - funzione molto importante - diventa così complicata? 2° Sulla 12.04 io utilizzo VmWarePlayer e funziona benissimo: sulla 14.04 non c'è verso di installarlo; Virtualbox - io - non riesco a farlo funzionare: ho installato da Software Center ma non vede i dispositivi Usb, cartelle condivise ecc.. Quindi sulla 14.04 non riuscirei ad avere una macchina virtuale. Ora vado alla madre di tutte le questioni. Non capisco questa affermazione  " chi si sforza di farsi piacere linux cercando continuità con le abitudini acquisite in windows è meglio che non lo usi affatto." 
Se io utilizzo un sistema operativo sia Windows o Linux lo faccio non solo per smanettare ma per avere rapporti con la P.A., per fare acquisti, pagamenti, gestire situazioni sanitarie, etc. Lo facevo con Windows e da 2 anni lo faccio con Ubuntu e lo faccio con convinzione con Ubuntu. E resterò con Ubuntu: il fatto di non doversi più preoccupare di virus e antivirus, di crack malware e spyware, di deframmentazione e via dicendo è impagabile. Ciliegina: avere poi l'opportunità di avere un supporto come questo forum dove c'è una persona - Antonio Cantaro - che ha fatto un lavoro gigantesco creando Guide, Videoguide, ecc. rendendo digeribile la materia informatica ad una persona come me che in anni remoti diceva che non avrebbe mai avuto a che fare con questi attrezzi - pc - infernali (chiedere al mio amico Gigi di Bologna) è insostituibile. 
Però è normale che si resti perplessi difronte a certi talloni di Achille che - a mio modo di vedere forse sprovveduto - dovrebbe essere facile eliminare. Per es., perchè VmWare funziona perfettamente con la 12.04 e non con la 14.04? Come dicevano dalle mie parti: invece di andare avanti si va indietro? Sulla 12.04 la formattazione c'era anche se un pò farraginosa, sulla 14.04 c'è ... ma è per i geni!
A questo punto una domanda sorge spontanea: invece di sprecare tempo e risorse  nell' editare 2 volte all'anno dei S.O. praticamente identici, non sarebbe meglio fissare un punto preciso, mantenere tutto quanto già acquisito come miglioramenti e risolvere i problemi nuovi che si propongono?
Comunque io ho bisogno di continuare ad utilizzare il computer come con Windows ma senza la schiavitù di dover regalare soldi a Bill Gates: e questo, Ubuntu me lo permette al 99%. Per quell'1% che manca, pazienza: utilizzerò Windows. Ma solo 1%!!!

 
P.s.: forse ho sbagliato qualcosa con i caratteri ...va beh! l'importante è che abbia reso beme l'idea. AVANTI CON LINUX!!!
 
Cita messaggio
#15
Puoi installare la Plus 14.04 tranquillamente anche in macchina virtuale. Entra in live, poi apri Gparted e crei una partizione ext4 ed una Swap (sempre nel disco virtuale, quello di VmWare. Adesso puoi installare con una semplicità disarmante.

Guarda con un poco d'attenzione il filmato e vedrai che risolvi i problemi:

https://www.youtube.com/watch?v=g4doFiq8...DCE0B5A347

 
Cita messaggio
#16
Citazione:A questo punto una domanda sorge spontanea: invece di sprecare tempo e risorse  nell' editare 2 volte all'anno dei S.O. praticamente identici, non sarebbe meglio fissare un punto preciso, mantenere tutto quanto già acquisito come miglioramenti e risolvere i problemi nuovi che si propongono?
per questo esistono le distribuzioni rolling ( la mia in uso è una di quelle ma ne esistono altre ).
se hai problemi con virtualbox, apri una discussione nuova dedicata, vedremo cosa è possibile fare. ciao
Cita messaggio
#17
(16-05-2014, 11:20 )'Antonio_Cantaro' Ha scritto: Puoi installare la Plus 14.04 tranquillamente anche in macchina virtuale. Entra in live, poi apri Gparted e crei una partizione ext4 ed una Swap (sempre nel disco virtuale, quello di VmWare. Adesso puoi installare con una semplicità disarmante.

Guarda con un poco d'attenzione il filmato e vedrai che risolvi i problemi:

https://www.youtube.com/watch?v=g4doFiq8...DCE0B5A347

 

 
Prof. io, seguendo le tue guide sia sul sito che su Youtube, ho già provato la 14.04 sia in live che installata. Fortunatamente avevo un'immagine Remastersys della mia 12.04 che ho ripristinato. Tu mi consigli di provare VmWare nella macchina Virtuale? Perchè ho provato sia su quella ufficiale che sulla tua ad Installare VmW: ma non è andato a buon fine. Sono andato in rete e li ho appurato che al momento attuale VmWare Player 6.0.2 (ultimo update) non è installabile sulla 14.04. Se ho frainteso dimmelo.


 
Cita messaggio
#18
(16-05-2014, 11:44 )'dxgiusti' Ha scritto:
Citazione:A questo punto una domanda sorge spontanea: invece di sprecare tempo e risorse  nell' editare 2 volte all'anno dei S.O. praticamente identici, non sarebbe meglio fissare un punto preciso, mantenere tutto quanto già acquisito come miglioramenti e risolvere i problemi nuovi che si propongono?
per questo esistono le distribuzioni rolling ( la mia in uso è una di quelle ma ne esistono altre ).
se hai problemi con virtualbox, apri una discussione nuova dedicata, vedremo cosa è possibile fare. ciao

 
scusami, ma non possiedo la terminologia come te. Cosa significa 'rolling' ? Per quanto riguarda la virtualizzazione, sarà per mia struttura mentale, ma con Virtualbox mi sono trovato sempre in difficoltà, mentre con VmWare Player mi trovo a mio agio.


 
Cita messaggio
#19
(16-05-2014, 12:10 )'Sale349' Ha scritto:
(16-05-2014, 11:44 )'dxgiusti' Ha scritto:
Citazione:A questo punto una domanda sorge spontanea: invece di sprecare tempo e risorse  nell' editare 2 volte all'anno dei S.O. praticamente identici, non sarebbe meglio fissare un punto preciso, mantenere tutto quanto già acquisito come miglioramenti e risolvere i problemi nuovi che si propongono?
per questo esistono le distribuzioni rolling ( la mia in uso è una di quelle ma ne esistono altre ).
se hai problemi con virtualbox, apri una discussione nuova dedicata, vedremo cosa è possibile fare. ciao


 
scusami, ma non possiedo la terminologia come te. Cosa significa 'rolling' ? Per quanto riguarda la virtualizzazione, sarà per mia struttura mentale, ma con Virtualbox mi sono trovato sempre in difficoltà, mentre con VmWare Player mi trovo a mio agio.
 
rolling è un termine usato per classificare quelle distribuzioni ( canonical con le sue ubuntu e derivate non sono le uniche esistenti ) che non hanno rilasci programmati di nuove versioni.
la distribuzione ed i programmi in essa installati, vengono aggiornati in continuazione all'occorrenza.
per vmware mi spiace ma non lo conosco. comunque mi informerò sulla possibilità di installarlo sulla mia pclinuxos, mi incuriosisce. ciao


 
Cita messaggio
#20
(14-05-2014, 11:49 )'BAT' Ha scritto:
(14-05-2014, 10:52 )'sg-1' Ha scritto: In Windows esiste il prompt dei comandi, magari non è flessibile come in Linux.

 
esiste la Powershell, che è perlomeno allo stesso livello delle migliori shell Unix (parere degli esperti, non mio)

 
Ottimo BAT, grazie. Ho scaricato un manuale per far prove con Powershell. Per quanto riguarda Linux lo uso solo all 1%, Windows al 99%, ma questo 1% è molto importante. I file cifrati li salvo in una cartella del sistema, eliminando l'estensione di cifratura, alla quale si accede solo con i permessi di root.
 


 
 
Cita messaggio


Vai al forum: