Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mi dite se ho ben capito?
#1
Salve ragazzi, premetto che sono partito da zero con ubuntu, e documentandomi per ore ed ore, sull installazione e i vari partizionamenti, credo di essere pian piano al punto di maggior chiarezza.
Vi posto uno screen se tutto è al proprio posto.
Ho dato 40gb ad ubuntu, 4gb linux-swap per la ram, il resto partizione logica per i dati, contenuta in quella estesa insieme a linux-swap. Tenendo conto che per ora vorrei cimentarmi al solo utilizzo di ubuntu e virtualizzare XP (o altre distro o sistemi), non trovo necessario crearmi altre partizioni primari per altri OS.


Ecco la schermata :

[Immagine: http://s15.postimg.org/rv35or2on/Scherma..._04_27.jpg]
Cita messaggio
#2
Avendo intenzione di installare solo ubuntu,la partizione dati sarebbe meglio fosse riservata solo alla home,indicandola così in fase di installazione.Guarda l'esempio.
Due sistemi ubuntu installati,ma nel caso specifico che ti riguarda,uno il principale con la sua home separata.
   

Cita messaggio
#3
come ti ha mostrato brunik

è l' intera /home ad aver bisogno per motivi di sicurezza di essere gestita come partizione indipendente .
Non è spazio di sistema ma riservato all' utente , e contiene l' intera ma sola configurazione utente , oltre ai tuoi documenti e dati personali .
Se ti ritrovi a dover reinstallare il SO , con /home lasciata come semplice subdir della radice di sistema , perdi tutto. Se invece è definita come partizione indipendente , non hai bisogno di formattarla poichè non è di sistema , quindi mantieni intatti non solo i tuoi documenti ma anche l' intera tua configurazione utente.
Cita messaggio
#4
Bhooo sarà che ho il dual boot con windows ... sarà che ho dei sistemi tanto diversi tra loro ... ma una partizione /home in comune non mi è mai piaciuta come idea.

Certo nel caso specifico con un solo SO è del tutto indifferente ... forse conviene fare un /home o semplicemente una DATA???

Onestamente Linux Mint non ho mai dovuto reinstallarlo mentre chakra si e l'ho riconfigurato in 2 ore quindi il vantaggio della /home non lo vedo tanto ... poi avendo immagini regolari di ogni sistema se proprio devo reisntallare torno al massimo ad un mese fa.

Le cartelle più sensibili (.mozilla ad esempio) le backuppo di tanto in tanto nella partizione dati e sono a posto
Cita messaggio
#5
Ragazzi un chiarimento ma lo spazio /home sarebbe lo spazio che abrebbero in comune piu SO? Sedovessi lasciare cosi nel mio esempio e dovessi reinstallare il SO in ext4 mica andrei a perdere i dati nello spazio DATA? Inoltre se ho capito bene lo spazio /home sarebbe piu consono se si avrebbero 2 SO in die partizioni primarie distinte e separate?

Grazie!
Cita messaggio
#6
(25-09-2013, 07:02 )iSalv Ha scritto: Ragazzi un chiarimento ma lo spazio /home sarebbe lo spazio che abrebbero in comune piu SO? Sedovessi lasciare cosi nel mio esempio e dovessi reinstallare il SO in ext4 mica andrei a perdere i dati nello spazio DATA? Inoltre se ho capito bene lo spazio /home sarebbe piu consono se si avrebbero 2 SO in die partizioni primarie distinte e separate?

Grazie!

no , /home è lo spazio riservato utente del SO in uso , contiene l' intera configurazione utente ed i suoi documenti
La condivisione di /home fra piu SO è attuabile senza rischi solo a patto che siano utilizzati username, id e password utente diversi in ciascun SO.
'/data' non è partizione di pertinenza del SO , ne con linux ne con alcun altro SO ma unicamente partizione di comodo sulla quale salvare file condivisibili fra tutti i SO in uso , se la si vuole , per renderla condivisibile va configurata a manina in /etc/fstab , altrimenti per il SO non esiste prooprio.
Cita messaggio
#7
Allora per il mio caso specifico che non devo installare piu SO, operativi, e tanto meno avere una partizione /home significherebbe reinstallare il SO operativo e ritrovarsi la stessa configurazione del sistema operativo precedente?

La mia idea è quella di avere ubuntu, in una partzione diaciamo 40gb, e un disco dati.
Successivamente piu sistemi operativi li andrei ad installare con vbox, senza intaccare nessuna partizione, avendo però il disco DATA da condividere con altri sistemi virtualizzati, che sò xp, linux mint ecc ecc
Cita messaggio
#8
Non credo si possa fare quello che dici ... un sistema virtualizzato vede come unico HDD quello creato ed associato alla macchina virtuale ... è molto improbabile che veda le altre partizioni dell'hdd reale
Cita messaggio
#9
Ok. Ricapitoliamo (grazie per la pazienza)

40gb per ubuntu (partizione primaria)
40gb per un altro sistema da decidere (partizione primaria)
4gb linux-swap
il rimanente spazio come spazio dati DATA. Ma dovrei crearmi lo spazio DATA come /home? o no?
Questo non ho capito molto bene!
Cita messaggio
#10
20 gb per la partizione si systema di ubuntu
20 gb per la sua partizione /home
20 gb per la partizione di systema di distribuzione da decidere
20 gb per la sua partizione /home
4 gb per swap - con 4 o più gb di ram effettiva non servono , ti basta ed avanza 1 gb utile in fase installazione del SO se lo gestisce da se il processo installazione , riduce notevolmente il tempo necessario all' installazione del SO.

Per la 20a volta /DATA per i SO non esiste , è gestibile solo come partizione di comodo configurandola opportunamente.

Se il SO che vai ad aggiungere intendi virtualizzarlo , no hai alcun motivo per suddividere l' harddisk in più partizioni , la macchina virtuale è macchina software quindi emulata e dipendente dal SO che la ospita , ivi incluse tutte le sue periferiche .
Tieni quindi presente che macchina reale e macchina virtuale condividono le stesse risorse hardware reali , di conseguenza la virtualizzazione richiede computer ben dotati e veloci; non meno di 8 gb di ram effettiva e processore dual o multicore per poterla sfruttare con prestazioni d' assieme valide e decenti.

dal secondo allegato noterai la presenza di 2 partizioni swap che però nel mio multiboot sono utilizzate e richieste solo da Oracle DBs presente installato in fedora fc19


Allegati Anteprime
       
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)