Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Microsoft fanalino di coda... come al solito.
#1
Come forse saprete, dopo lunghe diatribe il W3C ha deciso di abbandonare lo sviluppo del XHTML 2.0 in favore dell'HTML 5.0 inizialmente sviluppato dal WHATWG.

In soldoni l'HTML 5.0 sarà il linguaggio che sostituirà dal 2014 in poi il vecchissimo HTML 4.1 e gli XHTML 1.0 e 1.1, più recenti ma di scarso successo.

Anche se per noi sembrano cose marginali, non lo sono certo per gli sviluppatori web ed ancor meno per chi progetta i browser.
in questo sito è stata testata la compatibilità dei più diffusi browser con i nuovi standard.

E' vergognoso che il piu moderno browser della M$, IExplorer 9, raggiunga solo 138 punti di compatibilità, contro i 345 di Firefox 14 ed i 437 di Chrome 21. Ancora più vergognoso è che la futura versione, IExplorer 10, raggiunge solo i 319 punti.
Non parliamo poi di chi fra 2 anni userà ancora IE7 che ha solo 26 punti compatibilità...

Tanto per dare un'idea, i browser dei telefonini (blackberry Android e iphone) si attestano intorno ai 300 punti. Alla fine vedremo meglio un sito web sul telefonino che con IExplorer 10... arrossire
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#2
(30-08-2012, 15:34 )Dead Ha scritto: E' vergognoso che il piu moderno browser della M$, IExplorer 9, raggiunga solo 138 punti di compatibilità, contro i 345 di Firefox 14 ed i 437 di Chrome 21. Ancora più vergognoso è che la futura versione, IExplorer 10, raggiunge solo i 319 punti.
Non parliamo poi di chi fra 2 anni userà ancora IE7 che ha solo 26 punti compatibilità...

Quindi nulla di nuovo sotto il sole... Win il più diffuso (non IE), ma qualitativamente il peggiore... ma intanto intascano miliardi; giusto la settimana scorsa uno zio in visita da Milano, mi ha chiesto di usare il pc per controllare delle mail e di fronte a clamorose difficoltà nell'uso (ho un kde molto personalizzato e firefox), mi ha proposto una copia (di non so quale provenienza) di Office e IE; l'ho informato che su Linux non si possono installare e gli ho chiesto, in successione: "quando hai fatto l'ultimo scanning antivirus, l'ultima deframmentazione, l'ultimo riavvio causa crash?"; le risposte sono state: "pochi giorni fa..." per le prime due, "quasi tutti i giorni..." per la terza; usa Vista, quindi anzi, gli va abbastanza bene, ma la segretaria pare sia una sorta di genio informatico (ma non conosce linux...); gli ho (sintetizzando) detto che di quel genere di problemi non ho praticamente memoria; riavvio solo perché viene aggiornato o il kernel o kde; sembrava che gli avessi appena presentato, di persona, l'Arcangelo Gabriele; ho provato a proporgli l'uso di linux in dual boot, ma solo l'idea di partizionare l'hard disk, gli ha reso vitrei gli occhi e ha iniziato a sudare freddo (sto un pochino esagerando...): "no, no... e poi con i programmi per l'ufficio e il magazzino come faccio?"; ho provato a dire che ne esistono open source (per l'ufficio, per il magazzino non saprei), ma la sudarella (le obiezioni) è peggiorata: mi sono arreso quando ha detto che avrebbe dovuto "comunque" sostituire il pc (lo fa ogni massimo due anni) e quindi si sarebbe trovato un nuovo windows installato su; gli ho consigliato di aspettare almeno l'uscita di Win 8. Ecco xé M$ seguita a fare miliardi... Big Grin
Cita messaggio
#3
Beh, dire che XHTM 1.0 ha scaso successo mi pare troppo! Per quanto semplice sia è pur sempre un HTML 4.01 "ben formato" e se ci aggiungi un uso accorto di CSS2.1 e Javascript (in salsa jQuery però) si ottengono risultati notevoli anche dai principianti.
E nonostante questi siano standard ormai consolidati, i browser Microsoft continuano ad essere i peggiori! Se fossi Microsoft invece di insistere inutilmente nello sviluppo di un browser che è costantemente inferirore ai concorrenti sai che farei? STOP allo sviluppo di IE, donazione a Mozilla in cambio del permesso di incorporare Firefox dentro Windows (come prodotto slegato, com'è adesso). Ci guadagneremmo tutti, Ms compresa.

@mikronimo
Troppa carne al fuoco tutta insieme.
A chi è abituato "troppo" a Windows non puoi chiedere di cambiare tutto dall'oggi al domani, soprattutto se ci lavora. Devi considerare che, anche un semplice cambio del programma di gestione magazzino ha un database di tutti gli articoli da trasportare in un nuovo formato, un'operazione che non è certo indolore.
Io inizierei sempre a proporre Openoffice al posto di MsOffice, vedrai che l'appetito vien mangiando;
pian piano si riesce a sostituire quasi tutti i software a pagamento di Windows con alternative free e, nel caso ideale di riuscire a sostituire tutto l'ultimo passo è dire: beh ormai puoi cambiare pure il sistema operativo!
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#4
(30-08-2012, 17:09 )BAT Ha scritto: Beh, dire che XHTM 1.0 ha scarso successo mi pare troppo!

Che come standard sia meglio del 4.01, nessuno lo mette in discussione, ma quanto a successo (nel senso di diffusione), è piuttosto basso.
Le statistiche mostrano che dei 10.000 siti top visited (che quindi dovrebbero essere quelli fatti meglio) solo il 10% usa XHTML strict.
Il 40% circa usa il Transitional, che però è poco di più di un 4.1 al quale hanno cambiato la DTD; senza contare poi che non basta mettere una DTD XHTML 1.0 Strict per avere il sito veramente in 1.0 Strict.
E' consolante vedere che apparentemente già un 22% è passato all'HTML5, ma ho paura che la maggior parte siano, come sopra, siti al quale hanno dato una rispolverata cambiando il 4 con un 5 Smile
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#5
(30-08-2012, 17:09 )BAT Ha scritto: @mikronimo
Troppa carne al fuoco tutta insieme.
A chi è abituato "troppo" a Windows non puoi chiedere di cambiare tutto dall'oggi al domani, soprattutto se ci lavora. Devi considerare che, anche un semplice cambio del programma di gestione magazzino ha un database di tutti gli articoli da trasportare in un nuovo formato, un'operazione che non è certo indolore.
Io inizierei sempre a proporre Openoffice al posto di MsOffice, vedrai che l'appetito vien mangiando;
pian piano si riesce a sostituire quasi tutti i software a pagamento di Windows con alternative free e, nel caso ideale di riuscire a sostituire tutto l'ultimo passo è dire: beh ormai puoi cambiare pure il sistema operativo!

Ma infatti era il concetto che suggerivo io tramite il dual boot: installi una distro linux, programi open adatti e li provi; poi cominci a traferire l'attività (sempre in prova), a migrare e con il tempo sostituisci tutto; ho detto che sintetizzavo, ma forse l'ho fatto troppo; gli ho fatto vedere libreoffice e il semplce fatto che l'interfaccia non fosse identica, lo ha fatto cadere in uno stato di sconforto totale e le differenze, salvo alcuni dettagli (nell'uso pratico), non sono certo abissali: ho avuto in prova, a suo tempo, su questo pc, Office e l'ho usato; è vero che non è identico, ma passando con il puntatore sulle icone, se già si conoscono e si usano i programmi di videoscrittura e altro, si trova tutto e in pochi giorni già se ne può fare un'uso ragionevomente scorrevole; probabilmente il suo è un caso di dipendenza grave, ma ha fatto opposizione assoluta: sul pc ci mettono le mani solo la segretaria e, in casi gravi, il tecnico autorizzato, figuriamoci partizionare, installare linux, ecc.; il problema è che per desiderare una migrazione a linux si deve avere (immagino) un rigetto (al punto da provare un reale, immenso fastidio, alla sola idea di dover avviare Win tutte le mattine) che spinga a provare a tutti i costi un'alternativa, ma visto che con il pc ci deve combattere la segretaria e non lui, salvo casi rari, tipo accessi al conto corrente per le varie operazioni necessarie per l'attività, il problema non si pone più di tanto.

PS.: ne conosci di applicativi di magazzino open sia su win che su linux? Mi è venuta la curiosità...
Cita messaggio
#6
(30-08-2012, 17:35 )mikronimo Ha scritto: PS.: ne conosci di applicativi di magazzino open sia su win che su linux? Mi è venuta la curiosità...
no Piange
in effetti è un argomento interessante, perché non apri un topic apoosito?
sapere cosa c'è in giro di totalmente intercambiabile è già un buon incentivo alla migrazione.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
(30-08-2012, 17:42 )BAT Ha scritto:
(30-08-2012, 17:35 )mikronimo Ha scritto: PS.: ne conosci di applicativi di magazzino open sia su win che su linux? Mi è venuta la curiosità...
no Piange
in effetti è un argomento interessante, perché non apri un topic apoosito?
sapere cosa c'è in giro di totalmente intercambiabile è già un buon incentivo alla migrazione.

Vado... Exclamation
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)