Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
New Mepis-Antix MX14 stable – whit Mate-1.8
#1
Buongiorno,
come faccio a installare questa distro su pennina usb da 8 GB in maniera persistente, in modo da poter disinstallare  e installare e poi ritrovare tutto come l'ho lasciato?
Con Unetbootin  non funziona la persistenza, ma in effetti c'è scritto solo per Ubuntu.
Se masterizzo un DVD con la Iso e lo uso per installare scegliendo la partizione sdb della pennina funziona?
Poi non mi ricordo più qual'è il programma per masterizzare perché l'avevo disinstallato e ora nel gestore pacchetti non lo trovo più.

Grazie a tutti
 

 
Marilù
Cita messaggio
#2
Vai a questo link http://www.mepiscommunity.org/doc_mx/persistence.html.

Edit.
se ti può essere utile:https://www.youtube.com/watch?v=il_oZt4AY-E

 

 
Cita messaggio
#3
La guida per l' abilitazione della persistenza  su pendriver con Unetbootin ,  è da sempre disponibile , in italiano e fatta molto bene da Antonio  , dal sito dell' istitutomajorana .
Mapis-Antix MX14  con Mate 1.8 , inoltre  non è soluzione  ISO Mepis-Antix Community   ma  ISO Systemback  MX14 remix mia personale ( sia la EN che la IT) , nella versione originale  Mepis-Antix   MX14 è in soluzione unica XFCE4 EN . (quindi mia è pure MX14 remix KDE IT/EN ) . SystemBack è stato successivamente scorporato dalle repositry ppa ubuntu  , ripachettizzato per debian e posto direttamente sulle repositry di MepisCommunity  , tanto  per MX14 che per Mepis12  sia 32 che 64 byt , warty e jessie

Ultima nota per chiudere.
Antix MX13 e Mepis-Antix MX14 , sono soluzioni totalmente diverse .
Nelle versioni originali Mepis  di tutte le sue distribuzioni  utilizza  procedura  installazione propria ,che  nulla a che vedere con RemasterSys   con il quale in debian le iso create sono per sola modalità live  non installabile, senza contare che  da  debian e derivate Remastersys  è  fuori gioco ed ugualmente inutilizzabile da ben prima che in Ubuntu


 

 

 
Cita messaggio
#4
@francofait [img]images/smilies/arrendo.gif[/img] non ti arrabbiare . . . fa male alla salute!

La guida di Unetbootin l'ho letta ma per quanto riguarda la persistenza c'è scritto che funziona solo con Ubuntu

     

l'ho voluto provare ugualmente, ma si può fare solo senza persistenza anche se nella casella avevo messo i Mb apposta.

Dato che Mepis-Antix MX14  con Mate 1.8 si installa con Systemback, proverò a installarlo su una pennina,  e casomai invece di usare il DVD, visto che una pennina live ce l'ho di già ne uso un'altra per installarci la distro, immagino che vada formattata prima in EXT 4. 
E' che prima di installare la distro vorrei provarla per un po' ...[img]images/smilies/arrendo.gif[/img] ...almeno in teoria sembra una buona idea.
Comunque se in pratica avete qualcos'altro da suggerirmi i vostri consigli sono sempre preziosi!
Grazie
Marilù
Cita messaggio
#5
Non mi arrabbio affatto , non ne vedo motivo . Hai provato dividere la pennina in due partizioni fat32 ,  una per il SO in live ed uno  definità come /home  sullo spazio rimanente ?  Mi sembra strano che non si attivi come persintente ? Per utiizzarla come normale unità usb con una reale installazione nolive del SO , su chiavetta  è forse più il caso di utilizza fs ext2 , la chiavetta non è unità a rotazione  meccanica  come il classico harddisk  , quindi il fs non è soggetto a frammentazione  inode .
 
Cita messaggio
#6
[img]images/smilies/dodgy.gif[/img]
ciao scusa la domanda ma ho letto di mate 1.8,io lo installato su ubuntu e non va tanto bene allora è vero che e instabile da installare [img]images/smilies/huh.gif[/img]
 
Cita messaggio
#7
(28-05-2014, 18:32 )'tank' Ha scritto: [img]images/smilies/dodgy.gif[/img]
ciao scusa la domanda ma ho letto di mate 1.8,io lo installato su ubuntu e non va tanto bene allora è vero che e instabile da installare [img]images/smilies/huh.gif[/img]
 


 

Mate è il desktop che preferisco, mi ci trovo benissimo, per trovare un Ubuntu  con già installato Mate c'è  Ubuntu Classic Remix (che uso con soddisfazione)
invece Mepis-Antix MX14  con Mate 1.8 è un altro tipo di linux che Francofait ha realizzato a partire dalla versione originale con desktop XFCE, sostituendo xcfe con Mate più altre modifiche tipo Systemback per installare, ha messo la lingua italiana, probabile che abbia  aggiunto o disinstallato programmi rispetto all'originale e  ha realizzato un'altra distro.
(28-05-2014, 15:13 )'francofait' Ha scritto:  . . . Mapis-Antix MX14  con Mate 1.8 , inoltre  non è soluzione  ISO Mepis-Antix Community   ma  ISO Systemback  MX14 remix mia personale ( sia la EN che la IT) , nella versione originale  Mepis-Antix   MX14 è in soluzione unica XFCE4 EN . (quindi mia è pure MX14 remix KDE IT/EN ) . SystemBack è stato successivamente scorporato dalle repositry ppa ubuntu  , ripachettizzato per debian e posto direttamente sulle repositry di MepisCommunity  , tanto  per MX14 che per Mepis12  sia 32 che 64 byt , warty e jessie  . . .
 

 

 



 

Le domande che ho fatto invece riguardano come installare Mepis-Antix MX14  con Mate 1.8 su usb dato che vorrei provarla su un altro pc proprio perché mi piace Mate e nello stesso tempo è una distro leggera.

Ciao
Marilù
Cita messaggio
#8
va bene capito [img]images/smilies/exclamation.gif[/img]e un mate migliorato [img]images/smilies/wink.gif[/img]
ciao
Cita messaggio
#9
Un desktop Mate,XFCE,KDE e così via può essere installato su vari tipi di linux Ubuntu, Fedora, Mepis-Antix,Linux Mint . . .
Però io, sono un "utente medio"  e quindi questi lavori preferisco che li facciano gli esperti, al limite aggiungo e disinstallo qualche programma.
Di Ubuntu, come soluzione bella e pronta con Mate c'è il Classic Remix del Prof. Cantaro.
Poi c'è questa nuova Mepis-Antix dove Francofait ha messo Mate e c'è anche una dock, quella barra in basso.
Marilù
Cita messaggio
#10
(28-05-2014, 18:27 )'francofait' Ha scritto: Non mi arrabbio affatto , non ne vedo motivo . Hai provato dividere la pennina in due partizioni fat32 ,  una per il SO in live ed uno  definità come /home  sullo spazio rimanente ?  Mi sembra strano che non si attivi come persintente ? Per utiizzarla come normale unità usb con una reale installazione nolive del SO , su chiavetta  è forse più il caso di utilizza fs ext2 , la chiavetta non è unità a rotazione  meccanica  come il classico harddisk  , quindi il fs non è soggetto a frammentazione  inode .
 








 

Purtroppo ho provato ma l'installazione su usb non mi è riuscita:
con Systemback da un pennina avviata in modalità live (che a sua volta avevo realizzato con Unetbootin) volevo installare su una seconda usb (inserita dopo l'avvio live della prima usb) e formattata in ext, cioè segnalo che il bootloader si deve installare nella pennina sdc, poi seleziono sdc come partizione dove installare la root \ . Sembra procedere tutto bene anche se lento rispetto ad una installazione su computer. Poi quando riavvio  la pennina con Mepis-Antix installato (non quella fatta con Unetboothin) viene una schermata nera con un trattino che lampeggia. (non capisco dove ho sbagliato)
Per quanto riguarda la persinstenza con Unetbootin, non ho provato a fare la partizione home , visto che  Unetbootin non permette di selezionare le partizioni, poi c'è scritto che la persistenza funziona solo con Ubuntu. Non ho insistito perché mi interessava di più la versione installata per provare a installarci i driver AMD.  Da live al tatto sembrava che facesse surriscaldare un po' troppo l'HP , dopo circa un'ora di utilizzo.
E qui finisce il mio esperimento!
 
.gif   0003009.gif (Dimensione: 6,17 KB / Download: 28)
Marilù
Cita messaggio


Vai al forum: