Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
No privacy: Facebook vende email list on line
#1
Bug 
In quest'articolo
(mi dispiace in francese ma non ho tempo di tradurlo in italiano, comunque con google chrome si fa)
è denunciato un sito che propone delle mail liste di facebook di 1,1 millione di utilizzatori per 3,85 euros ad ogni acquirente, cosa che era già stato denunciato in russia nel 2010.
Verificate, queste liste sembrano tutte autentiche persino....
Da leggere
http://www.wikistrike.com/article-facebo...16830.html
Molto preoccupante
"Se non cambiate voi stessi, non chiedete che il mondo cambi"
Cita messaggio
#2
Da come la vedo io FB non ha niente a che vedere. Li parla di un'applicazione aggiuntiva (qualche giochino o simili). Se uno autorizza tali applicazioni ad avere accesso ai propri dati, come si suol dire, chi è causa del suo mal pianga se stesso.
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#3
Condivido pure io la tua impressione, Dead. [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/vis...d_book.gif]
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
Sarei anche d'accordo con voi
Però
E' un po la storia dello scarica barili:
IO Facebook ti offro un sociale network dive puoi fare questo, questo, questo e quello
Ma se lo fai non sono responsabile.
E responsabile l'applicazione a chi ho dato il permesso di usarmi come tramite.
E IO lauretta chiedo, ma TE facebook con questo ragionamento, dove inizia la tua responsabilità e dove finisce. Perché per estremi non sei tu che mi dai la connessione, dunque non sei responsabile di niente a questo punto Huh
E poi se devo essere un esperto di Internet accorto a tutto, allora non è più un socialnetwork ma un professionalnetwork....Undecided
Ragazzi, ripeto, è da rifletterci sopra HuhHuhHuh

Da notare tra l'altro che l'applicazione in questione diventa un applicazione Facebook come definizione
«Les informations dans cette liste ont été collectées à travers nos applications Facebook et ne comprend que des utilisateurs actifs de Facebook, principalement des Etats-Unis, du Canada, de la Grande-Bretagne et de l’Europe.»
Trad: Le informazioni di questa lista sono state raccolte attraverso le nostre applicazioni Facebook e includono soltanto degli utilizzatori attivi di Facebook, principalmente degli Stati-Uniti, del Canada, della Gran Bretagna e dell'Europa.
- nostre applicazioni Facebook, ovvero firmate Facebook o per lo meno fatte appositamente per FacebooK
- includono soltanto, che lascia sottintendere che tutto ciò è con il consenso proprio di Facebook e degli accordi che intercorrono tra Facebook e i realizzatori delle suddette applicazioni.
"Se non cambiate voi stessi, non chiedete che il mondo cambi"
Cita messaggio
#5
Che FB possa lavarsene del tutto le mani, lo ritengo improbabile e immagno che dipenda dalla legislazione locale (comunitaria o italiana di riflesso) che già ha fatto si che ci fossero delle regole in merito; quindi nel momento che chiunque offre servizi o giochi o altro tramite FB, se non lui esteso, è FB responsabile per i dati da esso trattati; poi vale sempre il principio di prudenza personale: se sai (lo sai e lo devi sapere) che ci sono rischi di qualsiasi genere per i dati che condividi su FB/internet, il minimo che puoi fare è non condividere quelli sensibili e in tutti i casi il meno possibile; rimango dell'idea che pur essendo utile, interessante e, al limite, divertente, avere un account FB, non è obbligatorio raccontare tutto di se, sia xé non ha senso (tanto vale crearsi un blog/diario), sia xé, a mio modo di vedere, non si diventa ne più importanti ne meno soli se ci leggono o ci danno l'amicizia millemila perfetti sconosciuti (si fa presto ad appicicare a tutti l'etichetta "amico", ma alla fin fine l'amicizia vera è tutta un'altra cosa), tanto per fare i fighi. Tutti gli strumenti solo utili e interessanti, ma hanno dei rischi, che vanno conosciuti e considerati e da cui dobbiamo essere i primi a difenderci adeguatamente; la riservatezza è il primo ed il migliore metodo su qualsiasi forum/socialnetwork.
Cita messaggio
#6
Il fatto secondo me è che FB ti dice:
io ospito delle applicazioni che potrebbero avere accesso ai tuoi dati e faccio in modo che esse ti debbano chiedere il consenso (ed in effetti lo fanno) prima di accedere ai dati. Se tu il consenso lo dai, poi non venire a lamentarti con me...

A dire la verità sono abbastanza d'accordo, in quanto personalmente sono ferocemente contro il protezionismo legalizzato ed esasperato che tende a considerare tutti come degli incapaci. Faccio qualche esempio:
- sulle sigarette deve esserci scritto che il fumo fa male... e che siamo, tutti idioti che non lo sappiamo?
- le strade sono cosparse di limiti di velocità (a volte anche ridicoli)...e la patente cosa l'abbiamo presa a fare?
- i ragazzini vanno tutti promossi anche se più asini di un asino, se no gli viene il complesso di inferiorità... e cosa gli verrà invece quando saranno adulti analfabeti?
- e potrei continuare per un po'...

Discorso diverso invece se il consenso fosse stato strappato con l'inganno: allora una 30ina di anni di galera al frodatore glie li darei volentieri.
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#7
(26-10-2012, 20:42 )Dead Ha scritto: Il fatto secondo me è che FB ti dice:
io ospito delle applicazioni che potrebbero avere accesso ai tuoi dati e faccio in modo che esse ti debbano chiedere il consenso (ed in effetti lo fanno) prima di accedere ai dati. Se tu il consenso lo dai, poi non venire a lamentarti con me...

A dire la verità sono abbastanza d'accordo, in quanto personalmente sono ferocemente contro il protezionismo legalizzato ed esasperato che tende a considerare tutti come degli incapaci. Faccio qualche esempio:
- sulle sigarette deve esserci scritto che il fumo fa male... e che siamo, tutti idioti che non lo sappiamo?
- le strade sono cosparse di limiti di velocità (a volte anche ridicoli)...e la patente cosa l'abbiamo presa a fare?
- i ragazzini vanno tutti promossi anche se più asini di un asino, se no gli viene il complesso di inferiorità... e cosa gli verrà invece quando saranno adulti analfabeti?
- e potrei continuare per un po'...

Discorso diverso invece se il consenso fosse stato strappato con l'inganno: allora una 30ina di anni di galera al frodatore glie li darei volentieri.
io concordo con lauretta....attenzione prima di tutto.
poi ognuno si gestisce da sè, ma di solito si accetta tutto pur di leggere, scaricare o quant'altro. è come in banca o con l'assicurazione. finchè non c'è problema tutto ok, poi se c'è un problema o capita qualcosa vai a rileggerti tutto e ti accorgi che....ma oramai è tardi.
ben vengano queste segnalazioni, attenzione prima di tutto. specie se sei visibile su tutto il mondo.
Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte
Cita messaggio
#8
Infatti dead, ma il problema è che se ti affido dei dati e ti concedo un certo uso, non ti concedo di sicuro di venderli e/o rivelarli a chicchessia; se lo fai è reato; ma rimane vaidissimo anche il concetto che anche se mi rubano cento euro è reato, ma se vado a sventolarli sotto il naso a chiunque, o trovo chi me li leva direttamente dalle mani o chi lo viene a sapere e mi cerca per prendermi quelli e i suoi fratellini; ma io i cento euro (quando ce li ho) li tengo non solo in tasca, ma ringhio a chiunque sospetto che mi guardi la tasca e sopratutto non vado a dire a nessuno che ci sono e dove sono: non è una garanzia assoluta, ma rende il lavoro parecchio + complicato al criminale; fuor di metafora, sul mio profilo FB, che tra le altre cose frequento poco, non ci sono dati importanti, ma giusto alcune cosette che mi riguardano, che non sono segreti di stato: se qualcuno li usa per delle ricerche di mercato o per fare marketing, poco male...
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)