Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Non riesco piu ad accedere a windows 7
#1
Salve a tutti,
auguri di Buona Pasqua con leggero ritardo.
Vorrei chiedere un aiuto sul mio problema, che come da titolo vede coinvolto windows 7.
Probabilmente questo post in passato è già stato aperto, io ho letto varie discussioni applicandone anche le inidicazioni presenti ma non sono riuscito a risolvere il mio problema.
In sintesi (mica tanto Smile ) provo a spiegarmi cosa mi è successo:
Ho questo problema: Sul mio pc notebook ho installato sia W7 che UBUNTU (partendo dalla versione 9.04 alla 12.04) dopo 9 mesi ho deciso di togliere UBUNTU per poi installarlo su un pc portatile che ho trovato sul quale posso "divertirmi a conoscere meglio questo sistema operativo). Quindi sono andato su internet ho letto varie guide per la disinstallalzione, precisamente ho utilizzato il sw EASYbcd da windows 7, per la modifica del boot e poi dovevo utilizzare partition magic per le partizioni. Ma dopo modifica con Easybcd, riavviando il pc non si avvia su nessun sistema operativo.
Dopo opportuno panico, ho provato ad effettuare alcune operazioni di recupero, in sequenza:
> Ho provato a lanciare w7 con il disco di ripristino --> risultato nullo
> Ho provato a lanciare w7 con il disco di ripristino e fissare da terminale il boot e il file MBR --> risultato nullo
> Ho provato a lanciare SUPER DISK GRUP in live, per rimettere a posto il boot-> risultato nullo (tra l'altro mi dovrebbe vedere i sistemi operativi, ma non li vede)
> Ho provato a lanciare UBUNTU in live, ripristinando da terminale il boot, attraverso ms-SYS --> risultato nullo
> Ho provato a lanciare UBUNTU in live, ripristinando da terminale il boot, attraverso l'applicazione BOOT REPAIR --> e finalmente UBUNTU si è riavviato, ma il BOOT non mi permette di lanciare il WINDOWS 7
Allora sempre tamite apposite guide ho provato a modificare il boot affinchè mi vedesse anche il sistema opeartivo W7. quindi ho provato:
Ho provato a lanciare w7 con il disco di ripristino --> risultato nullo
> Ho provato a lanciare w7 con il disco di ripristino e fissare da terminale il boot e il file MBR --> risultato nullo
> Ho provato a lanciare SUPER DISK GRUP in live, per rimettere a posto il boot-> risultato nullo (tra l'altro mi dovrebbe vedere i sistemi operativi, ma non li vede)
> Ho provato a lanciare UBUNTU in live,modificando il boot, attraverso l'applicazione BOOT REPAIR questa volta modificando anche il file MBR--> ma ancora nulla anzimi era scomparso nuovamente UBUNTU ma rilanciando BOOT REPAIR quest'ultimo mi è ripartito
A questo punto dopo 7 nottate, ho desistito.

Da UBUNTU riesco a vedere le cartelle di windows 7, e sono riuscito a copiare i miei dati (per fortuna), però mi da un fastidio non poter riavviarlo.
Prima di riformattare il tutto con allegato ricerca dei driver per w7, vi chiedo un'aiuto.
Grazie in anticipo a chi mi volesse dare un aiuto o consiglio.

Allego anche un'immagine di gparted come in alcune guide ho visto che viene richiesta.

Giorgio


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
#2
ciao, ho letto con attenzione il tuo post. ora provo a dire quello che fare: nella partizione estesa eliminerei completamente le partizioni di swap. ora avrei unu spazio grigio non allocato. restrigerei la partizione estesa, e creerei una partizione primaria in ntfs di 200 mb attaccata alla partizione di win. eliminerei il flag boot alla partizione di win e mettere il flag boot alla nuova partizione. ora avrei uno spazio grigio dentro la partizione estesa, faccio una sola partizione di swap e se mi avanza spazio allargo la partizione di ubu.
tutte queste operazioni da effettuare in live e smontando eventuali lucchetti/chiavi. ora con il disco di installazione di seven avvierei il computer dicendo di ripristinare. se tutto va a buon fine dovrebbe partire seven.
questo sarebbe un successo e ci si risente per reinstallare il grub.
Cita messaggio
#3
Prova a vedere anche questa guida: ripristinare l'MBR di Win 7
Cita messaggio
#4
Nella schermata di gparted si nota l'assenza di sda1, la prima partizione primaria che dovrebbe essere quella di boot (che dxgiusti ti suggerisce di ricreare), per questo non riesci a ripristinare win.
Infatti win può stare in qualsiasi partizione a patto di avere i file di boot nella prima partizione primaria.
Come sia sparita sda1 non lo so, ma credo che dipenda da un tuo errore di partizionamento, quindi l'unica possibilità che vedo è quella suggerita da dxgiusti con la differenza che la sda1 deve essere all'inizio del disco, quindi prima di sda2 e non accanto a sda3.
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#5
(03-04-2013, 07:09 )patel Ha scritto: Nella schermata di gparted si nota l'assenza di sda1, la prima partizione primaria che dovrebbe essere quella di boot (che dxgiusti ti suggerisce di ricreare), per questo non riesci a ripristinare win.
Infatti win può stare in qualsiasi partizione a patto di avere i file di boot nella prima partizione primaria.
Come sia sparita sda1 non lo so, ma credo che dipenda da un tuo errore di partizionamento, quindi l'unica possibilità che vedo è quella suggerita da dxgiusti con la differenza che la sda1 deve essere all'inizio del disco, quindi prima di sda2 e non accanto a sda3.

ben detto patel solo che metterla all'inizio comporta di dover spostare ubu e l'operazione diventa luuuuuuunga ( 32 gb da spostare, impiega un giorno ). pensavo che ....magari riusciva a vederla anche la. comunque quando mi è capitato l'ho sempre messa all'inizio.
Cita messaggio
#6
Non è necessario che sia la prima partizione primaria, è sufficiente che sia la partizione primaria etichettata col flag boot (altrimenti non funziona):
ci pensa il miniloader nel MBR a saltare alla partizionene bootable (detta anche avviabile) dopodiché in questa partizione si fa la prima parte del boot di Windows con il loader locale, che infine "salta" alla partizione di installazione di Windows (che, per inciso, può essere anche una partizione logica da WinNT in poi, quindi anche Win2000/XP/Vista/7/8...blu, verde e giallo!)
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
Vale la pena tentare allora, questo non lo sapevo, hai qualche documentazione in proposito ?
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#8
(03-04-2013, 15:21 )patel Ha scritto: Vale la pena tentare allora, questo non lo sapevo, hai qualche documentazione in proposito ?
se intendi documentazione per installare in partizione logica non ce n'è bisogno: è sufficiente indicare dove registrare la cartella \Windows durante l'installazione.

Tutto quello che c'è da sapere è:
- meglio partizionare l'hard disk prima di iniziare l'installazione (con gparted, disk director, insomma uno strumento apposito)
- nomenclatura "Microsoft" (controintuitiva) per denominare le partizioni:
partizione di sistema = è la partizione dove iniza il boot e deve essere primaria (ed avviabile o col flag di boot)
partizione di boot = è la partizione dove finisce il boot, e contiene la cartella \Windows (può essere primaria o logica)
è una nomenclatura poco intuitiva perché chiama partizione di boot solo quella da dove si carica Windows, riuscendo così a confondere le idee un po' a tutti.

Partizione di sistema e partizione di boot possono tranquillamente coincidere (io installo sempre in questo modo). In tal caso è tutto in C:\ e si semplifica anche la creazione dell'immagine di sistema.

Su molti notebook con Vista/Win7/Win8 si trova la piccola partizione da 100 MB coi file di inizio boot: è la partizione di sistema; quindi, per "recuperare" una primaria su un notebook, sarebbe sufficiente allargarla e farla coincidere con quella di boot, basta installarci Windows dentro (ovviamente deve essere grande abbastanza).

Un'ultima nota riguarda la numerazione delle partizioni primarie su un disco basato su MBR;
il "numero" associato ad una partizione primaria dipende dall'ordine di creazione della partizione; per esempio, se crei prima una primaria ad INIZIO disco, poi una estesa a FINE disco, poi un'altra primaria al "centro" del disco, allora: la prima primaria creata è SDA-1, la partizione estesa è SDA-2, l'ultima è SDA-3; quindi non è la posizione "da sinistra a destra" sui rettangoli di gparted che conta, ma l'ordine di creazione.
Le partizioni logiche vengono sempre numerate da SDA-5 in poi, anch'esse in ordine di creazione. Se si cancellano e poi ricreano le partizioni non so dire come vengono messi i numeri, ma non è che sia di vitale importanza saperlo; sicuramente per le primarie si usano, penso ciclicamente, i numeri da 1 a 4 (formalmente da zero a 3 sul mbr).
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#9
intendevo documentazione su questo
Citazione:Non è necessario che sia la prima partizione primaria, è sufficiente che sia la partizione primaria etichettata col flag boot
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#10
(03-04-2013, 20:00 )patel Ha scritto: intendevo documentazione su questo
Citazione:Non è necessario che sia la prima partizione primaria, è sufficiente che sia la partizione primaria etichettata col flag boot
questo accade perché la partizione attiva (o avviabile, o con flag di boot) è quella a cui automaticamente si accede dal MBR (salvo un gestore di avvio con multiboot ovviamente); in pratica il flag boot (avviabile) indica da dove partire, per cui non conta che la partizione sia la prima, o 2° o 3° o 4°.

Se ti basta la mia parola, in questo momento ho Windows XP installato sulla seconda partizione primaria (che gParted in Fedora18 mi riconosce come /dev/SDA2); se elimino grub2 e la imposto come partizione di boot (ripristinando ovviamente il MBR di Windows) parte senza alcun problema (l'ho fatto un mesetto fa).
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)