Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Odissea con Acer e windows 8
#1
Qualche giorno fa ho comprato un Acer V3-771G per mio padre ed ho avuto così occasione di imbattermi in un'accoppiata veramente mostruosa: W8 su Acer!

Inizio accendendo il PC e subito parte la procedura di installazione di W8: semplice, è vero, ma assolutamente non gestibile. Fai quello che ti dice il PC e basta!

Dopo qualche tempo il PC si riavvia ed arriva ad una schermata assolutamente inutile. Cliccando sulla schermata si procede al login ed appare finalmente il desktop
... desktop? Un orrenda sventagliata di quadratoni colorati di cui la maggior parte ti indirizzano ad applicazioni a pagamento o che necessitano di un account Microsoft.

Apro la posta, aspettandomi una richiesta di configurazione dove supponevo di introdurre i dati della casella di mio padre, e invece no: ti chiede di fare un account hotmail! Ma chi c@z## lo vuole l'account di Microsoft!
Clicco annulla e quello mica esce dall'applicazione! Cerco la crocetta in alto a destra e... porc! Non c'è! Dopo qualche minuto di tentativi e bestemmie riesco a chiudere l'applicazione con Alt+F4.

Vabbè vediamo menu Start... oops! Non esiste più! Alla fine cliccando su uno dei quadratoni colorati mi appare il desktop (senza menu start che ho installato a parte (!!!)).

Dopo aver installato alcune applicazioni utili e stranamente non incluse e disinstallato un sacco di spazzatura, incluso explorer 10 che manca poco ti dia le bacchettate sulle mani se non fai quello che dice lui, Office, Norton e Mc Afee in versione trial, mi sembra che sia tutto più o meno a posto.

Siccome mio padre era abituato a Xubuntu, decido di installarlo in dual boot, e qui scopro il resto delle rogne: uefi, secure boot, bios acer, ecc.

Dopo una mezza giornata di tentativi e google a manetta riesco ad avviare il CD-live solo per scoprire che l'installazione si ferma con una bella schermata nera (a nulla è valso settare nomodeset nei parametri di avvio di grub), probabilmente il problema è legato alla tanto "decantata" tecnologia optimus di nvidia...

Mi prende la voglia di spianare via tutto, ma non ho modo di lanciare gparted da cd live e posso scommettere senza nemmeno provare che W8 non ti darà mai la possibilità di spazzare via se stesso!

Alla fine decido di consegnare il PC con W8 esteticamente semitrasformato in un più comprensibile W7. il prossimo WE di pioggia mi dedicherò a spazzare via ogni traccia residua di quell'orrenda trappola ed installare un SO decente!!!

Perchè diavolo M$ non mette un bel quadratone colorato con scritto "disinstalla W8 per sempre"? Mica sei obbligato a schiacciarlo, ma almeno avresti la possibilità...
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#2
Condivido pienamente il tuo punto di vista. Non se ne può più di questi pc che al momento dell’acquisto sono già pieni di robaccia inutile. Viene subito la voglia di piallare via tutto e installare solo quello che decidi tu.

Il fatto è che viviamo in una società in cui si riduce sempre più lo spazio di libera scelta riservato al consumatore. La necessità di vendere a tutti i costi le proprie merci induce i produttori a mettere i consumatori di fronte al fatto compiuto cioè, nel caso dei pc nuovi, a far loro trovare già installata una montagna di robaccia NON SCELTA. È una prepotenza bella e buona dalla quale ci si può difendere solo acquistando pc assemblati quindi non di marche conosciute e affermate. Un altro sistema consiste nel piallare via tutto e reinstallare solo quello che ci serve veramente, ma quanti sono capaci di farlo?
Cita messaggio
#3
Perchè diavolo M$ non mette un bel quadratone colorato con scritto "disinstalla W8 per sempre"? Mica sei obbligato a schiacciarlo, ma almeno avresti la possibilità...
[/quote]

Invece di piagnucpolare inutilmente sarebbe il caso di documentarsi bene oppure affidarsi a chi il SO lo conosce veramente .
1) Windows 8 pesa meno della metà di windows 7 , più leggero e veloce anche di XP .
2) Per configurare l' avvio diretto da desktop standard bastano pochi clic di mouse e windows 8 è perfettamente identico a windows 7. L' accesso da Metro non è affatto vincolante.
3 ) da sempre Microsoft da facoltà ai grandi produttori di apportare al SO modding di sistema anche profondi al fine di ottimizzarlo adeguatamente ai propri prodotti. Acer non ti installa e non ti reale nulla di inutille. Le utility di sistema di Acer sono indispensabili per la corretta manutenzione del suo hardware.
4) con l' introduzione di win8 è finito il tempo in cui ognuno fa quel che gli pare senza alcun rispetto dei termini di garanzia dei pprodotti quando non pure delle stesse licenze d' uso del SO in licenza OEM preinstallato dai produttori.
Sia la licenza d' uso che la certificazione di autenticità UEFI sono collocati direttamente a livello hardware nel firmware del bios e ne fanno parte integrale.
Puoi solo eseguire ripristino a livello di fabbrica uiniziale tramite il recovery system , con pc on line su rete con collegamento internet attivo , la certicaziione UEFI è valida per la sola installazione in uso corrente. Ogni successivo ripristino a condizioni di fabbrica iniziali esige nuova certificazione di autenticità
Non puoi sostituire la licenza win8 OEM di acer con alcun' altra licenza microsofoft neppure se autentica . UEFI security Bios e UEFI securiti boot non lo consentono , e qualunque tentativo di forzare l' operazione disattivando UEFI invalida in toto e giustamente la garanzia del produtoore. (i problemi che si creano sono poi risolviibili unicamente sostituendo il firmaware , richiedono di conseguenza l' intervento diretto del servizio Acer fuori garanzia a tuo completo carico trasporto incluso)
Cita messaggio
#4
Rispetto il tuo punto di vista ma non sono affatto d'accordo.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: Perchè diavolo M$ non mette un bel quadratone colorato con scritto "disinstalla W8 per sempre"? Mica sei obbligato a schiacciarlo, ma almeno avresti la possibilità...


Invece di piagnucpolare inutilmente sarebbe il caso di documentarsi bene oppure affidarsi a chi il SO lo conosce veramente .
Uso a livello approfondito i PC da quasi 30 anni, ho installato e disinstallato decine di SO senza particolari difficoltà, nemmeno quando su linux dovevi compilarti a mano tutte le singole dipendenze. Non sarò un esperto ma ritengo di non essere uno sprovveduto. Se ci vuole un genio del SW per fare un dual boot con W8 vuol dire che W8 è una c@gata... non ci sono alternative.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: 1) Windows 8 pesa meno della metà di windows 7 , più leggero e veloce anche di XP .
Non ho mai detto che sia più pesante di W7 o XP, quindi non vedo cosa c'entri questa affermazione.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: 2) Per configurare l' avvio diretto da desktop standard bastano pochi clic di mouse e windows 8 è perfettamente identico a windows 7. L' accesso da Metro non è affatto vincolante.
Non ho detto che sia vincolante (infatti l'ho tolto) però è irritante che wenga imposto di default su PC portatili o desktop un sistema pensato per dispositivi touch screen. Casomai dovrebbe essere Metro a essere attivabile con pochi click, non viceversa.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: 3 ) da sempre Microsoft da facoltà ai grandi produttori di apportare al SO modding di sistema anche profondi al fine di ottimizzarlo adeguatamente ai propri prodotti. Acer non ti installa e non ti reale nulla di inutille. Le utility di sistema di Acer sono indispensabili per la corretta manutenzione del suo hardware.
Non sto parlando delle utility di sistema: Acer ti propone nella schermata Metro cose assolutamente non indispensabili e fuorvianti, come l'acer cloud, il tune per la musica on line, l'acer shop ed altri inutili ammennicoli dello stesso genere.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: 4) con l' introduzione di win8 è finito il tempo in cui ognuno fa quel che gli pare senza alcun rispetto dei termini di garanzia dei pprodotti quando non pure delle stesse licenze d' uso del SO in licenza OEM preinstallato dai produttori.
Sia la licenza d' uso che la certificazione di autenticità UEFI sono collocati direttamente a livello hardware nel firmware del bios e ne fanno parte integrale.
Non vedo il perchè. Il PC e MIO, così come l'HW che lo compone, quindi finche non cerco di ledere i diritti di M$ devo avere la possibilità di ELIMINARE in maniera facile ciò che non mi piace, incluso il sistema operativo stesso se lo ritengo opportuno.
Ti ricordo che il bios e l'HW non sono di produzine M$, quindi c'è un evidente interferenza tra produttore di Sw e di HW. come se sulla mia Ford fossi OBBLIGATO a montare pneumatici Michelin e non avessi la possibiltà di toglierli.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: Puoi solo eseguire ripristino a livello di fabbrica uiniziale tramite il recovery system , con pc on line su rete con collegamento internet attivo , la certicaziione UEFI è valida per la sola installazione in uso corrente. Ogni successivo ripristino a condizioni di fabbrica iniziali esige nuova certificazione di autenticità
La cosa non mi interessa affatto per i miei fini. io voglio toglierlo il sistema, non ripristinarlo.

(28-05-2013, 12:00 )francofait Ha scritto: Non puoi sostituire la licenza win8 OEM di acer con alcun' altra licenza microsofoft neppure se autentica . UEFI security Bios e UEFI securiti boot non lo consentono , e qualunque tentativo di forzare l' operazione disattivando UEFI invalida in toto e giustamente la garanzia del produtoore. (i problemi che si creano sono poi risolviibili unicamente sostituendo il firmaware , richiedono di conseguenza l' intervento diretto del servizio Acer fuori garanzia a tuo completo carico trasporto incluso)

Ripeto: essuno cerca di contraffare o modificare il SW di Microsoft. Ho però il diritto di eliminarlo quando mi pare e piace ed eventualmente sostituirlo con quello che mi pare e piace se ne possiedo le opportune licenze. La rimozione del SW non pregiudica in alcun modo l'integrità dell'HW, quindi qualsiasi decadimento di garanzia in tal senso è un abuso bello e buono dettato solo dalla connivenza tra case produttrici di HW e microsoft e molto probabilmente sanzionabile dall'Autorità in caso di contestazione a livello giudiziario.
Che poi M$ se ne freghi forte della sua posizione di predominio mondiale è un altro discorso.
a dieci anni il mondo è fantasia, a vent'anni possibilità, a trenta speranza. A quaranta è riflessione, a cinquanta... vi saprò dire.
Cita messaggio
#5
1) viene posto Metro come accesso di default perchè oggi il settore trainante non è più quello del desktop fisso ma quelli del mobile e dell' embedding in genere , inoltre anche una consistente parte della produzione notebook e desktop fisso è soluzione dotata di monitor touch screen .
2) Il SO in versione preinstallata da OEM è nella responsabilita direetta dell' OEM per tutto il periodo di garanzia. Semplicemente assurdo e banale pretendere che il produttore garantisca il prodotto per ogni qualsivioglia SO , dovrebbe testare i suoi prodotti su qualche decina di SO .
Ti nricordo che la principale funzione di qualunque SO è quella di gestire correttamente tutto l' hardware sottostante , non il solo software di cui fai uso, ed è proprio la ragione principale per la quale Microsoft da piena liberta di intervenire sul SO con modding atte ad ottimizzare le risorse del proprio hasrdware, la correlazione fra SO e hardware sottostante c'è ed è anche profonda .
Ogni produttore ingegnerizza e crea i suoi prodotti su propri progetti per' altro carichi pure di brevetti.
La gestione del bootloader non mi risulta sia un gran problema con nessun sistema operativo in multiboot .
Tenersi aggiornati è fondamentale , non sono cambiati solo i computer ed i SO , oggi è tutto diverso o ci si tiene al passo con i tempi che cambiano , oppure non c' è SO gestibile con semplicità
Cita messaggio
#6
Forse il mio intervento è un pò OT, se ritenete il caso cancellatelo pure.
Ho visto sommariamente Win 8, quindi non mi sento di dare un giudizio e comunque questo non sarebbe attinente alla discussione.
Però da quello che vedo sembrerebbe che MS stia cercando in qualche modo di "ricalcare" la strada che ha portato al successo la mela.
Ognuno è libero di avere le proprie opinioni (motivo per il quale non voglio mettere commenti su win 8), però quoto quanto scritto da Dead. Win è a pagamento (e questo va bene) ed è soggetto a tutte le regole e condizioni del caso (ed anche questo va bene). Però se ti compri un hardware "inquinato" (scusate, passatemi il termine) a tal punto che hai dei problemi a separare HW e SO, secondo me è inaccettabile. Lo fa Apple, ma la sua politica è conosciuta e seppur discutibile è comunque conosciuta e chiara fin dal principio. Però che uno si compri un PC e non riesca a "liberarsi" di un SO se non dopo essersi documentato in un modo molto approfondito (a giudicare dagli interventi fatti qui), mi pare proprio un esagerazione.
Non mi piace e non sono solito fare polemiche, però qui mi sembra che stiamo mischiando due mondi senza neanche dare le giuste informazioni.
Io se voglio comprarmi un notebook al top ed utilizzarlo come spessore per il tavolo sono libero di farlo. Se non posso farlo con i "tuoi" notebook, per favore, avvisami in modo chiaro PRIMA che io lo compri... Undecided
Cita messaggio
#7
(28-05-2013, 14:14 )namless Ha scritto: Forse il mio intervento è un pò OT, se ritenete il caso cancellatelo pure.
Ho visto sommariamente Win 8, quindi non mi sento di dare un giudizio e comunque questo non sarebbe attinente alla discussione.
Però da quello che vedo sembrerebbe che MS stia cercando in qualche modo di "ricalcare" la strada che ha portato al successo la mela.
Ognuno è libero di avere le proprie opinioni (motivo per il quale non voglio mettere commenti su win 8), però quoto quanto scritto da Dead. Win è a pagamento (e questo va bene) ed è soggetto a tutte le regole e condizioni del caso (ed anche questo va bene). Però se ti compri un hardware "inquinato" (scusate, passatemi il termine) a tal punto che hai dei problemi a separare HW e SO, secondo me è inaccettabile. Lo fa Apple, ma la sua politica è conosciuta e seppur discutibile è comunque conosciuta e chiara fin dal principio. Però che uno si compri un PC e non riesca a "liberarsi" di un SO se non dopo essersi documentato in un modo molto approfondito (a giudicare dagli interventi fatti qui), mi pare proprio un esagerazione.
Non mi piace e non sono solito fare polemiche, però qui mi sembra che stiamo mischiando due mondi senza neanche dare le giuste informazioni.
Io se voglio comprarmi un notebook al top ed utilizzarlo come spessore per il tavolo sono libero di farlo. Se non posso farlo con i "tuoi" notebook, per favore, avvisami in modo chiaro PRIMA che io lo compri... Undecided

La funzione del SO è la corretta gestione dell' hardware sottostante iniziando dal suo processore , per tutti i SO non siolo pr la mela o per windows , nessun produttore può permetersi di progettare e testare il proprio hardware su ogni SO esistente , sono i SO che devono essere sviluppati e saputi installare e gestire correttamente in funzione dell' hardware a cui sono destinati , linux ed unix in primis fanno impiego di kernel diversi in funzione dell' architettura di destinazione e 2 computer perfettamente identici neppur possono esistere.
Forse che quando ti compri una macchina puoi buttargli giù il motore e sostiturlo con uno di tuo piacimento ?, senza neppur sapere come è fatto il motore ? Il SO assieme al bios sono il motore del computer , senza i quali il computer è solo un' inutile scatola piena di ferraccio del tutto inutile.
Se fosse tanto semplice come molti vorrebbero , non sarebbe materia da ingegneria informatica . Ad ognuno le proprie conoscenze e la propria professionalità , pur senza togliere a nessuno la possibilità di estenderle , il che richiede però impegno e studio non certo pretese che non hanno alcuna possibilità di stare in piedi.

Nessuno impediisce di usare il notebook come spessore per il tavolo , è del tutto ridicolo pretendere però che il produuttore te ne garantisca l' improprio uso , e magari già che ci sei ti garantisca pure il tavolo.
Cita messaggio
#8
(28-05-2013, 15:11 )francofait Ha scritto: Se fosse tanto semplice come molti vorrebbero , non sarebbe materia da ingegneria informatica . Ad ognuno le proprie conoscenze e la propria professionalità , pur senza togliere a nessuno la possibilità di estenderle , il che richiede però impegno e studio non certo pretese che non hanno alcuna possibilità di stare in piedi.

Su questo sono d'accordo con te, così come sono d'accordo su quanto hai scritto nel post precedente:

(28-05-2013, 13:53 )francofait Ha scritto: Tenersi aggiornati è fondamentale , non sono cambiati solo i computer ed i SO , oggi è tutto diverso o ci si tiene al passo con i tempi che cambiano , oppure non c' è SO gestibile con semplicità

Come dicevo, non ho ancora avuto modo di "toccare con mano" queste evoluzioni, quindi non posso dirlo con certezza. Però sentendo opinioni di diversi utenti che non ritengo degli sprovveduti o persone "alle prime armi", mi pare di capire che ci sia una tendenza a "complicare" le cose. Può darsi che io stia dicendo delle castronerie, però da quello che capisco (l'hai detto anche tu, con altre parole) molti utenti che fino ad oggi installavano le più svariate versioni di linux in dual boot (o in sostituzione del SO nativo) oggi si troverebbero in serie difficoltà con le combinazioni HW e SW che propone il mercato. Le evoluzioni e gli sviluppi è giusto che ci siano e sono sempre (quasi) migliorie della tecnologia e quindi sono benvenute. Però ho l'impressione che la direzione che si sta prendendo sia un pò diversa e che lo scopo prefissato non sia quello di portare un miglioramento.
Per onestà vorrei precisare, se non fossi stato chiaro, che questa è la mia opinione e che questa è basata non su una mia esperienza diretta, ma comunque dedotta dai molti riscontri che accomunano l'opinione di diverse persone che reputo competenti.
Cita messaggio
#9
Sull' informatizzazione di massa no si gioca solo il libero uso dei prodotti , ma in primissimo luogo la sicurezza dei sistemi di informazione , anche con linux la necessità di restituire sia all' hardware che al software tutta la sicurezza di cui hanno bisogno ben prima di ogni fasciloneria d' uso , non ha mai portato e purtroppo neppure potra mai portare a SO ed hardware alla portata di ani e orci , anzi è più che normale che si rendano sempre più necessarie soluzioni più complesse ed impenetrabili da chiunque.
Senza tener poi presente chè sul lato hardware , ogni giorno nascono decine di periferiche di nuova concezione ,che chiaramente finiscono per rchiedere aggiornamenti al SO quando non anche allo stesso bios del computer, perfettaamente illusorio che un settore in evoluzione rapidissima persistente come quello dell' informatica trovi spazio ad una semplificazione in tal senso , men che meno dovendo mantenere contemporaneamente il più ampio spettro di retrocompatibilità possibile sia hardwarwe che software di tutti i SO.
Cita messaggio
#10
D'accordissimo con te, su tutto quanto e mi auguro davvero che il fine sia quello che hai spiegato.
Mi farò un'opinione più precisa dopo che avrò smanettato con il primo PC che mi capiterà tra le mani dotato di UEFI.
Smile
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)