Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
OpenOffice vs LibreOffice.
#1
Ho notato dei problemi di visualizzazione del file excel (calc) tra le due suite.
Avevo usato su un pc il software installato (OpenOffice 3.3.0) per editare un file excel e salvarlo sulla chiavetta.
Una volta a casa, ho voluto visionare il file con il software installato LibreOffice 3.4.3.
Le celle avevano i valori sballati e le lettere venivano troncate.
Adesso, userò solo uno di questi programmi per tali operazioni.
E' un problema noto? Confused
Cita messaggio
#2
Sì, ma è anche un problema puramente temporaneo. Vero è che si son notati specifici casi analoghi a quello che riporti (più che altro, ai danni di Calc e di Base).
Ma parimenti vero è che si tratta di problemi verosimilmente collegati alla fase di vita (praticamente, è ancora un neonato) di LibreOffice. Che comporta il fatto che ci son meccanismi da rodare, ci son Sviluppatori nuovi (e molto bravi) da addestrare e c'è l'esigenza imprescindibile di andare a rivedere e "ripulire" il "codice" del pregresso OpenOffice (operazione che è stata fatta, con grande dispendio di forze, assai brillantemente) da cui LibreOffice si è distaccato. Questo, per dare agli Utenti di LibreOffice una piattaforma di lavoro quanto possibile "pulita" da "incrostazioni" e "sovrapposizioni" (rimaste al posto loro, invece, in OpenOffice).
Operazione lodevolissima che, però, inevitabilmente porta con sé una sia pur piccola possibilità di commettere errori... inevitabili comunque, e che si mette sempre in conto possan essere commessi. Ed è molto probabile sia proprio tali errori di ripulitura (che son stati, comunque, assai contenuti, al punto che l'operazione di "ripulitura" effettuata viene considerata una delle più efficaci e riuscite mai fatte) stiano alla base dei problemi che segnali.
In effetti, la sola differenza vera fra OpenOffice e LibreOffice è che il primo appartiene "de facto" ad Oracle (che può, qualora gliene venga l'uzzolo, farci quel che gli piace e pare), mente il secondo appartiene al mondo degli Sviluppatori dell'opensource e del software libero, ciascuno proòprietario della parte che ha creato, e solo chi ha davvero creato il codice (non Oracle o una qualsivoglia altra SpA) può decider cosa si debba farne. Al momento, è principalmente qjuesta (che è anche la causa della nascita di LibreOffice) la sola differenza importante fra OpenOffice (che è di Oracle) e LibreOffice (che è di chi ha per davvero scritto il codice [ciascuno è proprietario del.suo "pezzetto"]).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Ma non l'avevano "regalata" alla Apache Foundation quelli di Oracle? Che fine ha fatto?
Sono un principiante con tanta voglia di imparare.

[Immagine: http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9G...xV6aKxqMCQ]
Cita messaggio
#4
Sì, ma -almeno sino a adesso- nulla garantisce che non si sia trattato di una sorta di manovra di facciata.
Oracle (non tanto per l'aver preso OpenOffice, quanto perché ha "scoperto le sue carte" e rilevato le sue vere intenzioni mettendosi a "smantellare" OpenSolaris per aver spazi nuovi di vendita per la versione a pagamento [SOLARIS]) ha scatenato la furibonda reazione del mondo opensource. E proprio a tale "reazione" appartiene anche la nascita di LibreOffice (fondato da una parte [la maggioranza, in verità] degli Sviluppatori di OpenOffice e che ha subito attirato tanti altri giovani Sviluppatori.
Data la piega che la questione stava prendendo (anche il mondo di UNIX non ha preso per niente bene l'intervento su OpenSolaris), Oracle ha deciso di "offrire il ramoscello della pace" attraverso la "liberazione" del codice di OpenOffice, che Oracle stesso ha poi scelto di destinare alla Apache Foundation (che era una delle varie Fondazioni che s'eran molto arrabbiate con Oracle).
Questo ha indotto molti a sperare in una futura riunione fra OpenOffice e LibreOffice.
Niente di più facile, difatti. Ma quel che la impedisce ancora (sino a oggi) è che non è ancora stata data una definitiva garanzia (legale), tale da spingere quelli di LibreOffice a rientrare in OpenOffice (temono il rischio -non privo di legale [benché un po' folle!] concretezza- che il loro lavoro possa finire un'altra volta, d'improvviso, di proprietà di Oracle).
Se e quando Oracle si deciderà a fornire, a tal riguardo, durature garanzie, una "riunione" fra OpenOffice e LibreOffice sarà solo questione di poche ore.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
Purtroppo Oracle ha acquisito Sun Microsystems (che a sua volta aveva acquisito MySQL); ci sono tutta una serie di tecnologie più o meno open e più o meno free in serio pericolo. Qui sono a rischio la gratuità e l'apertura del linguaggio Java, di MySQL, VirtualBox, per citare i più noti ed importanti. Di openoffice si è detto, si spera che si riunirà nuovamente con Libreoffice (Oracle deve aver capitoche soldi non ce ne faceva). Opensolaris è stato ucciso da un annetto, sopravvivono alcuni derivati (che per farlo stanno riscrivendo il codice); notare che l'innovativo file system ZFS era pure di Sun, speriamo che non "seghino" pure quello.

Comunque questa incompatibilità tra i file è strana, perché almeno in teoria i formati di queste suite (come odt) sono aperti, per cui leggibili e modificabili da qualunque applicazione li gestisca; al solito la teoria è una cosa, la pratica ne è un'altra.

A dimeticavo: era free (non ricordo se anche open) il plug-in per Microsoft Office di Sun Microsystems "Sun ODF plugin", poi diventato a pagamento! Angry

Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)