Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 4 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Parted Magic: una risorsa
#1
Parted Magic 7.0 LiveCD (che esiste in tre versioni: una per PC obsoleti, l'altra per Sistemi a 32 bit e la terza -quella che sto usando io in questo momento e dalla quale vi scrivo- per Sistemi a 64 bit) è una gran bella risorsa da sfruttar liberamente (essendo opensource e totalmente free) per chiunque abbia la necessità di fare un bel backup-immagine di una Partizione Linux e per chiunque abbia problemi correlati all'Hard Disk (abbia, ad esempio, necessità di controllar lo stato di salute del suo Hard Disk, oppure abbisogni di recuperare files o Partizioni cancellate per errore... o, ancora, abbia necessità di scansionare il proprio Hard Disk al fine di individuare e eliminare eventuali virus o altri malwares...
Per utilizzarla, basta scaricar la ISO che si desidera dal suo sito e masterizzarla su un CD-R (io l'ho masterizzata su di un miniCD-R, di quelli piccolissimi e comodi da portarsi nel taschino, che contendon fino a 210 Mb... perché la ISO di Parted Magic è davvero assai piccola). Dopo di che, per utilizzarla in pratica, basta inserire il CD nel Lettore del computer e poi avviare "in live". Naturalmente, la ISo di Parted Magic si può anche metter direttamente su pen-drive utilizzando UNetbootin... nel caso si possieda un netbook che non include alcun Lettore-CD: in questo modo, anche chi non possiede un Lettore-CD può utilizzar liberamente Parted Magic.
Una volta avviata, Parted Magic auto-espelle il CD... così che, se dovete "ripristinare da CD o DVD" sarà possibile farlo senza problema. Naturalmente, anche dopo l'espulsione automatica del CD, Parted Magic rimente attiva (caricata completamente in RAM).
Parted Magic è impostabile in lingua italiana semplicemente scegliendo, all'avvio, l'opzione "Lingua" (ci si porta -usando i "tasti-freccia"- sull'opzione e si preme ENTER) e selezionando l'italiano (portandosi su "italiano" e poi premendo ENTER).
Il desktop sul quale ci si viene, poi, a trovare, è un LXDE. Il file-manager è PCmanFM (straordinario file-manager). Ci son vari strumenti di connessione ad Internet (è possibile connettersi anche in Wi-Fi) e si hanno a disposizione Firefox (che sto usando in questo preciso momento) come browser e gFTP per l'utilizzo di protocolli FTP.
Si ha a disposizione un valido strumento per l'analisi del proprio Hardware (Hardware Lister), un paio per l'analisi e la correzione degli eventuali problemi del proprio Hard Disk (DiskHealt e TestDisk) e un ottimo programma di Partizionamento (GParted). C'è anche un programma che serve a "cancellare" l'intero Hard Disk.
Inoltre, si ha a propria disposizione un valido strumento per il mount (grafico) delle Partizioni e un antivirus (ClamAV) utile per scansionare files e directoies alla ricerca di eventuali virus e di altri malwares. C'è, inoltre, uno strumento specifico per scaricar le più aggiornate "definizioni antivirus" per ClamAV.
Si possono effettuare tests di "stabilità" del Sistema, aprire e leggere eventuali PDF, installar delle ISO su pen-drive (c'è UNetbootin), lavorare sulle ISO (c'è ISO-Master), masterizzare (c'è un programma di masterizzazione CD-DVD capace anche di "estrazione"), prendere screenshoot da poter postare sui Forum per avere consigli, gestire archivi compressi, creare e/o gestire Partizioni criptate (c'è TrueCrypt), guardare immagini e ascoltare suoni (nonché installare la versione più aggiornata del Java Runtime o dell'Adobe FlashPlayer [nel caso serva consultare delle Guide in formato Flash]).
Inoltre, si può lavorare con il proprio boot-loader (ci sono SuperGRUBdisk e Lilo Setup).
... E poi è anche possibile lavorare con Hard Disks "esterni" (USB) potendoli, poi, distaccare in sicurezza... È possibile "clonare" Partizioni o l'Hard Disk (c'è CloneZilla, ma c'è anche "UPD Cast Cloning", assai utile per Sistemi Windows), ma anche crearsi una bella immagine-di-backup delle proprie Partizioni Linux: per questo, c'è Parted Magic, ma anche CloneZilla e -infine- c'è pure Ghost4Linux...

Insomma, un bellissimo LiveCD che sembra fatto apposta per aiutare a risolvere un gran numero di possibili problemi.
Il sito di riferimento di Parted magic è QUESTO
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#2
A proposito di Parted Magic che utilizzo come backup per ottenere l'immagine del S.O. su un HD esterno mi chiedo come e se sia possibile creare un file iso di tale immagine da masterizzare in seguito su CD/DVD da poter installare su altra macchina un po come si puo fare con remastersys.
Non sono sicuro che con Iso master si possa fare.
Spero di essere stato chiaro nell'intento di ciò che vorrei fare.
Nel caso in cui il mio quesito possa essere d'interesse per il forum, ti prego di spostare questo intervento alla sezione adatta.
Grazie.
Cita messaggio
#3
Personalmente ritengo che PING (Partimage Is Not Ghost) sia forse preferibile, per lo scopo specifico cui accenni.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
(16-10-2011, 20:04 )monsee Ha scritto: Personalmente ritengo che PING (Partimage Is Not Ghost) sia forse preferibile, per lo scopo specifico cui accenni.
Ciao Monsee, ho lanciato PING da cd ma non riesco nel mio intento, vale a dire quello di creare una immagine del mio ubuntu , sistema dal quale ti scrivo, e di ottenerne un'immagne iso bootable.
HD esterno con due partizioni NTFS e EXT4; mi riesce soltanto creare l'immagine dei dati contenuti in NTFS in EXT4.
Nel caso tu o qualcuno degli amici l'ha utilizzato spiego in dettaglio le varie fasi che eseguo altrimenti inutile a parer mio continuare; fermo restando che continuo a smanettare non prima di aver resettato il "testone".
Ciao e grazie.





Cita messaggio
#5
Non puoi ottenere un "bootable" raffazzonando assieme NTFS (partizione "Dati", presumo) e GNU/Linux... devi puntare sul solo GNU/Linux.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#6
Provo a spiegarmi meglio.
HD interno con due partizioni:
1 partizione contiene S.O. ubuntu
2 partizione dati ancora vuota (ntfs).
HD esterno con due partzioni
1 partizione che contiene cartelle di diversa natura (formattata ntfs)
2 partizione vuota formattata con ext4.

Ti dico che se voglio ottenere l'immagine di ubuntu su 2 partizione hd esterno (ovviamente) non ottengo nulla, solo una cartella di pochi megabytes che contiene dei file che ti posso postare come immagine.
Se invece provo ad ottenere come immagine la prima partizione (dell'hd esterno) che contiene le diverse cartelle sulla 2 partizione (del medesimo hd esterno) allora tutto funge, il processo si avvia etc etc etc; in pratica solo se provo a fare l'immagine del S.O. il processo s'avvia con la schermata d'avanzamento ma si stoppa subito dopo restituendo una cartella inutile.
Ciao.
Ps. ho pure scaricato il file cdrtools. exe che mi dovrebbe servire a creare il file iso bootable da quanto mi è parso di capire seguende le guide dal link di PING.
Cita messaggio
#7
ma perchè invece di remastersys non usi clonezilla?
Una volta creata l'immagine (rilanciando clonezilla) puoi trasformare l'immagine creata in un DVD avviabile che con pochi "invio" ti ripristina il sistema precedentemente creato.

Oppure usa Redo Backup & Recovery .... semplicissimo

Alberto
Cita messaggio
#8
Ciao, ti spiace spiegarmi i passaggi?
Utilizzo di già clonezilla; anzi l'ho usato come immagine e come clone del disco.
Grazie.
Cita messaggio
#9
(22-10-2011, 18:00 )devil Ha scritto: Provo a spiegarmi meglio.
HD interno con due partizioni:
1 partizione contiene S.O. ubuntu
2 partizione dati ancora vuota (ntfs).
HD esterno con due partzioni
1 partizione che contiene cartelle di diversa natura (formattata ntfs)
2 partizione vuota formattata con ext4.

Ti dico che se voglio ottenere l'immagine di ubuntu su 2 partizione hd esterno (ovviamente) non ottengo nulla, solo una cartella di pochi megabytes che contiene dei file che ti posso postare come immagine.
Se invece provo ad ottenere come immagine la prima partizione (dell'hd esterno) che contiene le diverse cartelle sulla 2 partizione (del medesimo hd esterno) allora tutto funge, il processo si avvia etc etc etc; in pratica solo se provo a fare l'immagine del S.O. il processo s'avvia con la schermata d'avanzamento ma si stoppa subito dopo restituendo una cartella inutile.
Ciao.
Ps. ho pure scaricato il file cdrtools. exe che mi dovrebbe servire a creare il file iso bootable da quanto mi è parso di capire seguende le guide dal link di PING.

Rieccomi.
Mi sono attrezzato di fotocamera.
Fermo restando che se lancio PING su di un "PC" in dual boot un poco datato alla schermata dove scegliere la/e partizioni da fare il backup non le mostra affatto mostrando invece quelle degli HD interni su detto "PC". Ho filmato il caricamento di PING e ne ho tirato fuori delle schermate.
Risultato:impossibile fare l'immagine dei due sistemi operativi.
Non demordo affatto.
Avendo a disposizione un altro "PC" sempre in dual boot, ma meno datato del precedente, con i medesimi sistemi operativi lancio PING e avendo la scelta di fare il backup dei sistemi operativi li scelgo entrambi ma alla fine quello che ottengo è quanto postato nell'immagine. In pratica soltanto il primo sistema operativo "XP" della partizione di linux soltanto un archivio zip di 832 byte.
Aggiungo che sono riuscito a creare il file ISO,ma soltanto di Xp.
La schermata 1.ipg contiene i file che ho aggiunto (come spiegato da PING) per ottenere ottenere l'immagine ISO ma parziale.
Buona serata.


Allegati Anteprime
           
Cita messaggio
#10
(15-10-2011, 10:35 )monsee Ha scritto: Inoltre, si ha a propria disposizione un valido strumento per il mount (grafico) delle Partizioni e un antivirus (ClamAV) utile per scansionare files e directoies alla ricerca di eventuali virus e di altri malwares. C'è, inoltre, uno strumento specifico per scaricar le più aggiornate "definizioni antivirus" per ClamAV.
Si possono effettuare tests di "stabilità" del Sistema, aprire e leggere eventuali PDF, installar delle ISO su pen-drive (c'è UNetbootin), lavorare sulle ISO (c'è ISO-Master), masterizzare (c'è un programma di masterizzazione CD-DVD capace anche di "estrazione"), prendere screenshoot da poter postare sui Forum per avere consigli, gestire archivi compressi, creare e/o gestire Partizioni criptate (c'è TrueCrypt), guardare immagini e ascoltare suoni (nonché installare la versione più aggiornata del Java Runtime o dell'Adobe FlashPlayer [nel caso serva consultare delle Guide in formato Flash]).
salve
sono un nuovo utente che ha seguito le videoguide di Majorano
posso avere qualche consiglio?
una volta masterizzato su CD-R come si fa per aggiornare antivirus ed installare Java e FlashPlayer?!
devo forse inserire nel lettore subito dopo un altro CD riscrivibile per registrare gli aggiornamenti?
Per me che sono alle prime armi è meglio masterizzare CD - Parted Magic o Creare il CD avviabile di salvataggio (CD live) fatto con Macrium Reflect?
http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
Grazie
date il voto al vostro RE Angel
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)