Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Partizionare riducendo windows vista
#1
Portatile con win vista (150 GB) ed ubuntu 12.04 (50 GB), ora vorrei ridimensionare vista di parecchio (visto che non lo uso quasi mai) e fare spazio ad una terza partizione per fedora.
Chiedo se dopo defrag posso usare gparted per creare spazio non allocato e formattare in ext 4 (quando misi ubuntu provai a ridurre col partizionatore di windows ma non me lo permise).
Nelle guide non ho trovato questo problema specifico, forse non ho cercato bene.
Grazie molto per la cortese attenzione.
Cita messaggio
#2
(11-02-2013, 10:31 )gius71.71 Ha scritto: Portatile con win vista (150 GB) ed ubuntu 12.04 (50 GB), ora vorrei ridimensionare vista di parecchio (visto che non lo uso quasi mai) e fare spazio ad una terza partizione per fedora.
Chiedo se dopo defrag posso usare gparted per creare spazio non allocato e formattare in ext 4 (quando misi ubuntu provai a ridurre col partizionatore di windows ma non me lo permise).
Nelle guide non ho trovato questo problema specifico, forse non ho cercato bene.
Grazie molto per la cortese attenzione.

Conviene utilizzare il gestore dischi di windows per il ridimensionamento della sua partizione -tuttavia trattandosi di partizione di sistema questa devi necessariamente affidarti a tool esterni come EASEUS PARTITION MASTER ad esempio - partizionare con gparted potrebbe farti perdere i punti di ripristino del sistema oltre che generare un'incoerenza sui dischi.

Riprova a fare scandisk e defrag ed eventualmente posta la schermata di errore in fase di partizionamento.

Se forzi il ridensionamento con gparted di sicuro verrà fuori la partizione per fedora ma potresti non avviare più windows.
Cita messaggio
#3
(11-02-2013, 10:39 )tumbler Ha scritto: Se forzi il ridensionamento con gparted di sicuro verrà fuori la partizione per fedora ma potresti non avviare più windows.

Giusto tumbler!

per gius71.71 : Altra regola quando si ridimensiona una partizione,
backup della partizione che si desidera modificare.
Puoi farlo con lo stesso easeus partition master.
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio
#4
Citazione:gius71.71 Ha scritto: Portatile con win vista (150 GB) ed ubuntu 12.04 (50 GB), ora vorrei ridimensionare vista di parecchio (visto che non lo uso quasi mai) e fare spazio ad una terza partizione per fedora.
Chiedo se dopo defrag posso usare gparted per creare spazio non allocato e formattare in ext 4 (quando misi ubuntu provai a ridurre col partizionatore di windows ma non me lo permise).
Nelle guide non ho trovato questo problema specifico, forse non ho cercato bene.
Grazie molto per la cortese attenzione.
Scusa, ma i dati che sicuramente avrai, dove li salvi?
Mint 16 Mate - Precise 12.04 custom - La presunzione di sapere è peggio dell'ignoranza.
Cita messaggio
#5
(11-02-2013, 10:39 )tumbler Ha scritto: Conviene utilizzare il gestore dischi di windows per il ridimensionamento della sua partizione -tuttavia trattandosi di partizione di sistema questa devi necessariamente affidarti a tool esterni come EASEUS PARTITION MASTER
il gestore dischi di windows è in grado di ridurre la partizione di sistema, anzi è lo strumento più affidabile per farlo senza rischi.
Spesso consente soltanto piccole riduzioni, in tal caso occorre deframmentare con strumenti appositi.
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#6
(11-02-2013, 14:04 )patel Ha scritto:
(11-02-2013, 10:39 )tumbler Ha scritto: Conviene utilizzare il gestore dischi di windows per il ridimensionamento della sua partizione -tuttavia trattandosi di partizione di sistema questa devi necessariamente affidarti a tool esterni come EASEUS PARTITION MASTER
il gestore dischi di windows è in grado di ridurre la partizione di sistema, anzi è lo strumento più affidabile per farlo senza rischi.
Spesso consente soltanto piccole riduzioni, in tal caso occorre deframmentare con strumenti appositi.
Non ne ero sicuro ... nel post originale avevo appunto scritto di farlo da gestore disco di win (successivamente l'ho editato) ... per un attimo ho pensato che essendo montata gli rispondeva errore dal momento che gius71 diceva appunto che non glie lo faceva fare.
Cita messaggio
#7
Si rifiuta di farlo non perché è montata, caso mai lo fa al riavvio, ma perché è frammentata o occupata dai punti di ripristino/shadow copy nascosti, cercando con google si trova la procedura per eliminarli liberando spazio.
Qusto ovviamente non succede su un sistema appena installato, si può ridurre la partizione di sistema molto facilmente
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#8
Ma siete sicuri che gparted fa danni? O magari è più leggenda che realtà? Quando ho messo ubuntu in dual boot ho fatto fare tutto ad ubuntu e non c'è stato il minimo problema.
Windows ha al momento 160 GB utilizzandone una 50 se lo riduco ad es di un 40 GB con gparted secondo voi crea problemi?
Scusate se insisto ma è che con gparted mi ci trovo bene e non ho proprio voglia di mettermi a cercare guide per windows.
Cita messaggio
#9
Io non sono sicuro, se lo fai su un win appena installato, sicuramente non fa danni, ho frequentato il forum di Ubuntu per qualche anno e ho visto molti casi di danni e molti riusciti, ma se la comunità ha sentito l'esigenza di fare questa guida http://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Dispo...oneWindows significa che il pericolo esiste
Un titolo ben azzeccato attira l'attenzione degli esperti in quel campo, fa risparmiare tempo a voi, aumenta la probabilità di successo.
Cita messaggio
#10
(11-02-2013, 14:39 )patel Ha scritto: Si rifiuta di farlo non perché è montata, caso mai lo fa al riavvio, ma perché è frammentata o occupata dai punti di ripristino/shadow copy nascosti, cercando con google si trova la procedura per eliminarli liberando spazio.

Beh, in tal caso io farei, come già detto un backup preventivo, dopodiché basterebbe disattivare il riprstino di configurazione, e tutti
i punti di ripristino verranno eliminati. Oppure, si possono eliminare i punti di ripristino(tranne l'ultimo) o utilizzando pulizia disco, oppure con lo stesso ccleaner.

Ciao
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)