SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Pclinuxos e portatili
Linuxera ha tolto le sue ISO relative a PCLinuxOS E-17 Edition dal Web in seguito al recente "inasprimento" voluto dal gruppo dirigenteufficiale dello Sviluppo di PCLinuxOS. Con l'allontanamento "forzato" di Texstar ("forzato" da motivi di salute e nessunissima altra ragione), che si spera temporaneo, i suoi "fedelissimi" stanno portando avanti i suoi disegni con coerenza, ma senza disporre del naturale prestigio di cui lui (in quanto ideatore e fondatore), naturalmente, possiede. In questa ottica, han ritenuto necessario ribadire e "intensificare" (sia pure non di tanto) talune regole fondamentali indicate -a suo tempo già da Texstar. La reazione -comprensibilmente e assai giustamente "piccata"- di alcuni dei più talentuosi Sviluppatori di PCLinuxOS (persone che han dimostrato, sino ad oggi, un grandissimo talento e fatto sempre uno magnifico, impeccabile lavoro, ma che giustamente rivendicano un certo grado personale di libertà pur nel rispetto delle direttive generali) non si è fatta attendere. Già prima che tutto questo accadesse, Slax (Sviluppatore della "normale" versione Gnome di PCLinuxOS) aveva preso le distanze. Cosda che aveva creato tensioni, ma il fatto che Siamer (Sviluppatore della versione ZEN-mini [anch'essa una Gnome, ma assai particolare] di PCLinuxOS), pur collaborando ad aiutare Slax, abbia mantenuto posizioni sempre molto equilibrate, ha impedito che uno scontro nascesse e che la situazione degenerasse. Purtroppo, il voler "rimarcare" con più decisione e intransigenza le "limitazioni" imposte dal Regolamento a tutti gli sviluppatori, ha -alla fine- condotto a divergenze che son diventate, a poco a poco, assai difficili da ricucire. In conseguenza di tutto questo, Linuxera (già nota per passate "divergenze", mai superate, rispetto alle direttive imposte da Texstar [problemi sui quali, fino ad ora, lei ha glissato, per stima e rispetto nei riguardi di Texstar, ma che ora -allontanatosi Texstar- riemergono pungenti]) ha prima "congelato" la propria collaborazione a PCLinuxOS e, successivamente, l'ha "sospesa" (in attesa di decider con più calma cosa fare). Da qui, il fatto che il suo piccolo Repository personale NON sia attualmente più accessibile e che le sue ISO non risultan più scaricabili. La posizione assunta da Linuxera, peraltro, non è isolata. Se è vero che Siamer, fino a ora, è rimasto zitto ad osservare (com'è, peraltro, nel suo carattere, forte ma assai tranquillo), c'è da notare che Mélodie ski è a propria volta "autosospesa" (eliminando tutte le ISO dedicate a PCLinuxOS dal proprio personale Repository), dopo che le era stato ritirato il "permesso" (rilasciatole -sia pur senza gran convinzione- da Texstar in persona) di Sviluppare una versione dedicata all'Educational e le era stato proibilto di realizzare ISO che contenessero localizzazioni differenti dal normale inglese-statunitense (Mélodie ha sviluppato versioni anche in francese e poi, gentilmente aderendo ad una mia suggestione, ha inserito nella ISO d'ultima versione della sua "Education Edition" ben 8 dioverse "localizzazioni", una delle quali è quella italiana). Di conseguenza, l'edizione OpenBox (e OpenBox Bonsai) da Mélodie create NON son più scaricabili da Internet (nemmeno dal sito ufficiale di PCLinuxOS che le ospitava). Al momento, dunque, anche Mélodie sta riflettendo sul da farsi per l'avvenire. Ancor più netta e drastica è stata la reazione di Sproggy (lo Sviluppatore di PConuxOS XFCE Phoenix e dell'edizione -anch'essa XFCE- Phinx), il quale ha ufficialmente abbandonato la sua versione "Phoenix" (chiedendo ufficialmente sul Forum di PCLinuxOS alla ricerca di altri che ambiscano a portare avanti il progetto) e ha mantenuto solamente la versione Phinx, che sta "rifondando" come "nuova distro" derivata da PCLinuxOS, ma non più direttamente cololegata con esso.
Questa, al momento atuale, è la situazione.
Noi del Majorana abbiamo in mano nostra tutte le ISO (anche quelle che non son più scaricabili in alcun modo), ma credo sia meglio aspettare a vedere come precisamente evolveran le cose prima di dare luogo al nostro progetto (che resta comunque in piedi) di render disponibili sia le ISO "ufficiali" che quelle "non-ufficiali" di PClinuxOS (ma spero che Sproggy mi consenta di poter far ospitare anche la sua nuova, veniente, Phinx... e di poter ospitare anche le ottime ISO di Mélodie e di Linuxera [col loro permesso, ovviamente!]) sul Sito del Majorana.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
Buon giorno a tutti!
Dopo quello che ci ha rivelato monsee è un vero peccato sentire di così forti diatribe, per noi che amiamo il software libero....
Per intanto proverò la ISO di PCLinuxOS LXDE 2012 desktop, pazientando in attesa degli sviluppi.

Un saluto a tutto il forum

Stefano
Cita messaggio
Ti suggerisco di provare, nello specifico, la versione LXDE-mini (tanto per dirne una, ha il grandissimo pregio -impagabile!- di NON aver installato di default l'orribile programma di masterizzazione "Brasero")...
In quanto al resto, personalmente resto persuaso che questo genere di crisi sia praticamente necessario e rappresenti -ad ogni effetto- un'irrinunciabile "fase di crescita" (particolarmente nel caso odierno di PCLinuxoS, data la ci-incidenza di fattori assai vari, ciascuno assai potente, quali il forfait forzato [ma, per fortuna, solo temporaneo] di Texstar, che farà bene a star lontano dal lavoro fino a quando non si sarà completamente rimesso, ma poi potrà fare un rientro "col botto", l'elaborazione -ardua davvero, ma colma di beklle soddisfazioni- delle versioni di PCLinuxOS a 64-bit... nonché il "chiarimento" [interno alla Community] di quel che si vorrebbe fosse il futuro sviluppo di PCLinuxOS [è essenzialmente da qui che è sbocciato, come nuovo progetto indipendente, l'odierno sviluppo di Phinx che Sproggy e il suo nuovo Team di collaboratori stanno oggi alacremente portando avanti]).
Non dubito che, ricadute le polveri dall'atmosfera, il cielo sarà più nitido e terso di quel che era prima e diverrà visibile non solo che PCLinuxOS ha fatto, nel frattempo, incredibili progressi, ma anche che è nata da ciò almeno una nuova "distro" (Phinx) e forse anche più d'una (anche Mélodie e Linuxera [per non parlar di Siamer, che già c'è assai vicino... e di Slax, che l'ha già fatto da oltre un anno, col suo Gnome Edition, ma non ha ancora rilasciato alcuna versione stabile finale, impegnato com'è nel sondar le possibilità di "sopravvivenza" di Gnome2 anche per l'avvenire] potrebbero decider di far passi in questo senso).
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
Stasera scarico e domani lo provo!
[EDIT]: propongo un monumento a monsee !
Cita messaggio
Ho visto che qualcuno (appassionato di PCLinuxOS e di E-17), visto che Linuxera è in mezzo a un "momento di riflessione", in attessa del suo più che probabile ritorno sulla scena, si è ingegnato a modo proprio, installando PCLinuxOS KDE (in versione alquaìuanto minimale) e poi installandoci dentro, da Synaptic, l'intero Enlightenment E-17 desktop-environment. Il risultalo (che lo ha soddisfatto, tant'è che ne ha parlato nel suo Blog) direi che non è affatto male: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...window.gif] (clicca sulla finestra per visualizzare)
Se poi ti interessa saper qualcosina in più riguardo ad Enlightenment E-17: [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/artists/big...ick-me.gif]
Personalmente, nutro una netta predilezione per LXDE (il quale, peraltro, non è che con E-17 ci vada troppo d'amore e d'accordo), ma posso ben capir anche chi predilige la bella (e poetica) E-17...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
Constato che alcuni fra i più autorevoli esponenti della Community di PCLinuxOS (in particolare, collegati all'amministrazione del Forum e/o alle strategie di sviluppo della "distro") si son levati in piedi e sono intervenuti (con serietà e prudenza, a parer mio) nelle questioni che -recentemente- han visto allontanati (praticamente, quasi "a forza") dallo Sviluppo della "distro" alcuni abili, capaci e ben noti creatori di questa o quella versione. La conseguenza principale, a quel che pare, sino ad ora, è l'allontanamento -con l'accusa di aver volutamente allontanato ottimi Sviluppatori, legati a PCLinuxOS e che certo non meritavan tale trattamento- della figura che più di tutte sembra essersi impegnata nella recente "politica di epurazione" attuato sul Forum di PCLinuxOS (allontanamento per il quale, la persona in oggetto pare essersi alquanto adirata).
Questa decisione, naturalmente, non risolve nulla (perchè c'è gente che è rimasta ferita, s'è allontanata e ora è davvero indecisa se ritornare), ma è comunque un ottimo segnale, che spinge a sperare di poter riavere di nuovo -entro, diciamo, pochi mesi ancora- un gruppo armonioso di Sviluppatori in libera sintonia fra loro -ciascuno con le proprie ben precise peculiarità, senza che sian "tiranni" né "tiranneggiati"- capaci di far volare ancor più in alto PCLinuxOS.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 3 Ospite(i)