Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Permesso di scrittura negato su cartelle condivise in rete locale
#1
Salve a tutti,

ho seguito queste istruzioni

http://www.gmstyle.org/ubuntu-guide/139-...based.html

e riesco a vedere le cartelle condivise dall'altro pc sia da firefox sia da nautilus, e oltretutto ho anche messo in fstab

//192.168.0.13/homecondivisa /media/homecondivisa smbfs 0 0

e dato un sudo mount -a

ma continuo a non potere scrivere nella homecondivisa dell'altro pc, ricevendo il solito messaggio:

"Si è verificato un errore nel creare la directory in «smb://192.168.0.13/homecondivisa/». Permesso negato".

Ho verificato i gruppi, ho cercato in rete, ma non riesco a venirne fuori, a scovare magari la banalita' che possa avere omesso di fare perche' tutto funzioni a dovere.

Qualche aiutino?

grazie!
Mauro Pecchioli
Linux Mint 13 Mate 64bit
Cita messaggio
#2
Sposto nella sezione:

RETI - Software Vario ed Argomenti Vari
Cita messaggio
#3
Se la cartella "homecondivisa" è realmente la home dell'altro PC è normale che ci siano problemi di permessi. Huh

Prova a condividere una cartella differente, sempre all'interno della home dell'altro utente.

es.

condivisione

/home/francesco <--------------------- NO

/home/francesco/dati_condivisi <------- SI
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#4
[quote='Dukko' pid='155199' dateline='1369887597']
Se la cartella "homecondivisa" è realmente la home dell'altro PC è normale che ci siano problemi di permessi. :huh:

Dunque, ho creato una cartella /home/mauro/homecondivisa e l'ho resa condivisa in rete, visibile a tutti e con permesso anche di scrittura.

Quando vado a cercarla dall'altro computer, lanciando caja, o nautilus, arrivo anche a vederla, ma ho il divieto di scrittura.

Se invece vado a cercarla da terminale con
smbclient //192.168.0.13/homecondivisa
a cui ovviamente devo fornire la pw del pc che la ospita, la vedo, ci scrivo e posso fare quello che voglio, ma ovviamente da terminale e basta.

Quello che volevo ottenere è di gestire la cartella condivisa attraverso un gestore gui di files, come appunto caja o nautilus, ed è quello che non sono ancora riuscito a fare.

Da notare che tutti e due i pc hanno Mint 13 nella stessa versione, e che dall'articolo a cui mi sono ispirato per partire con la rete domestica non sono emerse osservazioni su password da inviare per ottenere i permessi di accesso alle cartelle che uno abbia condiviso su un pc.

Naturalmente, capisco che smbclient mi chiede la pw del pc condividente per farmi entrare, mentre non capisco dove posso andare a mettere permanentemente quella pw per accedervi gui da caja o nautilus.

Appena ho tempo cerco ancora in rete questa risposta, a meno che non mi venga da questo forum, lo spero :-)

grazie per ora, resto in standby o comunicherò una eventuale soluzione appena la trovo.
Mauro Pecchioli
Linux Mint 13 Mate 64bit
Cita messaggio
#5
..invio anche in risposta rapida, visto che non vedo comparire il msg nella modalità "rispondi" (un bug del forum?):

Se la cartella "homecondivisa" è realmente la home dell'altro PC è normale che ci siano problemi di permessi. Huh

Dunque, ho creato una cartella /home/mauro/homecondivisa e l'ho resa condivisa in rete, visibile a tutti e con permesso anche di scrittura.

Quando vado a cercarla dall'altro computer, lanciando caja, o nautilus, arrivo anche a vederla, ma ho il divieto di scrittura.

Se invece vado a cercarla da terminale con
smbclient //192.168.0.13/homecondivisa
a cui ovviamente devo fornire la pw del pc che la ospita, la vedo, ci scrivo e posso fare quello che voglio, ma ovviamente da terminale e basta.

Quello che volevo ottenere è di gestire la cartella condivisa attraverso un gestore gui di files, come appunto caja o nautilus, ed è quello che non sono ancora riuscito a fare.

Da notare che tutti e due i pc hanno Mint 13 nella stessa versione, e che dall'articolo a cui mi sono ispirato per partire con la rete domestica non sono emerse osservazioni su password da inviare per ottenere i permessi di accesso alle cartelle che uno abbia condiviso su un pc.

Naturalmente, capisco che smbclient mi chiede la pw del pc condividente per farmi entrare, mentre non capisco dove posso andare a mettere permanentemente quella pw per accedervi gui da caja o nautilus.

Appena ho tempo cerco ancora in rete questa risposta, a meno che non mi venga da questo forum, lo spero Smile sorriso originale

grazie per ora, resto in standby o comunicherò una eventuale soluzione appena la trovo.
Mauro Pecchioli
Linux Mint 13 Mate 64bit
Cita messaggio
#6
Grazie all'efficace spunto fornitomi dalla mailing list di Ubuntu, ho risolto il problema.

Cosi' ho trovato la cartella condivisa, dando il comando ls -ld:

mauro@mauro-server ~ $ ls -ld /home/mauro/homecondivisa
drwxr-xr-x 3 mauro mauro 4096 mag 30 00:00 /home/mauro/homecondivisa

A questo punto sono andato ad aprire wikipedia su CHMOD, e ho pescato la soluzione, che ho applicato con successo:

mauro@mauro-server ~ $ chmod -R 777 /home/mauro/homecondivisa
mauro@mauro-server ~ $ ls -ld /home/mauro/homecondivisa
drwxrwxrwx 3 mauro mauro 4096 mag 30 00:00 /home/mauro/homecondivisa

Ora finalmente ho la mia rete di macchine linux funzionante, con la possibilita' di condividere con tutte un deposito di dati, che era quello che cercavo di ottenere.

Muchas gracias alla vecchia riga di comando, davvero dovremmo dedicarci un po' tutti a studiare l'ESSENZA del terminale, e avremmo meno problemi

Un grazie anche al forum Smile sorriso originale
Mauro Pecchioli
Linux Mint 13 Mate 64bit
Cita messaggio
#7
ATTENZIONE!!! chmod 777 assegna permessi totali a chiunque e non è una gran cosa. Come ti avevo detto è una questione di permessi, permessi da assegnare all'utente samba che si connette da remoto alla cartella.

Assicurati anche che il proprietario della directory sia anche nel gruppo samba e poi ripristina i permessi in 775 (7 lettura-scrittura per il proprietario, 7 lettura-scrittura per il/i gruppi e 5 solo lettura per tutti gli altri) in particolare è l'ultimo numero quello fondamentale per la sicurezza della macchina. Exclamation
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#8
Ottimo suggerimento!

Grazie Smile sorriso originale
Mauro Pecchioli
Linux Mint 13 Mate 64bit
Cita messaggio
#9
Di nulla Idea
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)