Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Personalizzare Ubuntu con Ubuntu Builder
#1
Riapro un tread già trattato illustrando il progetto Ubuntu Builder, che ritengo degno di nota, con una mini guida.

Ubuntu Builder è un progetto scritto in Gambas nato come fork di U-Customizer (che a sua volta era un fork di Novo Builder), progetto abbandonato e ripreso in modo altalenante dal suo sviluppatore.

Ubuntu Builder permette di modificare le immagini di Ubuntu a proprio piacimento, aggiungendo ciò che ci interessa e togliendo ciò che non ci piace; consente di modificare la distribuzione tramite Synaptic, terminale o via grafica.

Consente anche la modifica dell'installer per inserire o modificare le descrizioni e le immagini a proprio piacimento.

[Immagine: http://2.bp.blogspot.com/-TM8FIzd4xeg/T5...uilder.png]

La directory di lavoro viene creata nella home utente, per questo è consigliato avere uno spazio libero di almeno 4GB.

E' possibile utilizzare le immagini ISO scaricate dal sito ufficiale oppure ricorrere alle immagini messe a disposizione dal progetto Ubuntu Mini Remix.

[Immagine: http://lh5.ggpht.com/-25Kp5_zmjws/UHA2C2...25255D.png]

Supporto.
Il programma funziona con:
- Tutti i rilasci desktop ufficialmente supportati di Ubuntu
- Tutte le derivate di Ubuntu (Kubuntu, Xubuntu, Lubuntu, Linux Mint, ecc.)
- Architetture i386 e amd64
Il programma non funziona con:
- Debian e sue derivate all'infuori di Ubuntu
- Architetture diverse da quelle indicate

Ecco alcune caratteristiche di Ubuntu Builder:

Supporta entrambe le immagini, 32bit e 64bit
è possibile scegliere il proprio ambiente desktop e window manager
possibilità di modificare slideshow Ubiquity
aggiungere/rimuovere pacchetti
modificare il sources list
elencare i pacchetti installati
specificare note di rilascio
utilizzare il Gestore pacchetti Synaptic

Ovviamente lo strumento è in continua evoluzione e, man mano che vengono rilasciate nuove versioni, tutti i bug noti sono di volta in volta risolti.

Bug noti.
la lista completa èsulla pagina di Google Code

Ancora da fare

- Aggiungere compatibilità con i minimal cd, alternate e server

Installare Ubuntu Builder

Per visionare il proceddo e download possiamo andare su

Google Code


o

Launchpad

è possibile dunque installarlo scaricando i file .deb e installandoli con Ubuntu Software Center, dpkg o altro.
Per ottenere le ultime versioni (non sempre stabili) si può ricorrere al repository SVN con il comando

svn co http://ubuntu-builder.googlecode.com/svn/trunk/ ubuntu-builder

e seguire le istruzioni presenti nel file README per l'installazione.
Per ottenere le versioni stabili in modo automatico si può ricorrere al PPA con il comando:

sudo add-apt-repository ppa:f-muriana/ubuntu-builder.

L'ultima versione disponibile è la 2.2.2.

Italia Unix ha pubblicato un'intervista all'autore di Ubuntu Builder Francesco Muriana.
Cita messaggio


Vai al forum: