Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Preferite installazione live, live persistente o diretta su USB?
#1
Viste le innumerevoli prove, che ho effettuato, delle distro diciamo piu leggere come slax, puppy, damn small linux ecc, mi chiedo come preferite avere a portata di pendrive le vostre distro, e con quale tipo d installazione?
Personalmente sto cercando una distro leggera e veloce da tenere sempre su USB, slax l ho trovata addirittura lentuccia (ho un dual core 1,66 e 4gb di ram).
Cita messaggio
#2
Rammenta che non hai un sistema operativo installato ma funzionante da pendrive, quindi non potrai chiedere la velocità tipica di un sistema installato.
Cita messaggio
#3
Decisamente daccordo..sicuramente non si puo parlare di velocità...quindi per usare al massimo una distro conviene sempre usarla come live, dedicandogli uno spazio persistente, per i propri file, da ritrovare sempre al riavvio?
Cita messaggio
#4
Ciao iSalv.
Io su una pendrive da 8Gb ho la Plus9, LINUX MINT 15 funzionanti in Live ma senza persistenza (hanno già installati tutti i programmi che mi servono) e Puppy.

Solo quest'ultima l'ho messa su pendrive con la persistenza, per potermi ritrovare le configurazioni che eventualmente aggiungo di volta in volta.
Puppy è, fra le tre distro, quella che conosco meno.

All'avvio è un pò lenta (come anche le altre due), ma quando hai il desktop pronto è una scheggia, perchè carica tutto il sistema nella RAM del PC.

I tuoi file credo li puoi mettere anche sulla stessa pendrive, in una cartella diversa - qualunque sistema in Live dovrebbe vederli comunque.

Ciao
Cita messaggio
#5
Slax ha kde, è questo che la rende lenta nonstante sotto ci sia slackware che è molto leggera. Puppy secondo me è straordinaria, perché è frutto di un lavoro enorme: non solo il file manager e il DE che sono dei pesi piuma senza rivali, ma la stessa gestione dei pacchetti ubuntu è rivisitata, comprendendo repository dedicati.

Puppy puoi anche installarla stabilmente su una partizione ext2 (consigliata) sulla pennetta, in alternativa al file di persistenza che rende più lento il salvataggio della sessione all'uscita dal sistema

Un compromesso interessante secondo me è Porteus (sempre slackware), che fa scegliere fra diversi ambienti grafici in avvio, quindi è più scattante di Slax, oltre che notevolmente più completa, visto il gestore di pacchetti comprendente repo frai più disparati (persino quelli debian).

Ma può risultare comoda anche un'installazione persistente di SalixOS xfce: l'opzione per crearla è già presente nella sessione live, con un comodo installer che ci guida passo passo
ogni buon maestro che si fa, invisibile

http://www.virtualinn.it
Cita messaggio
#6
Quindi per averle persistenti quale procedura dovrei utilizzare?
Potrei montare la live delle suddette distro piu leggere, proteus, o salix,su una pendrive e installarle su un altra pendrive vuota?
Cita messaggio
#7
si. Anche all'interno di Porteus trovi un tool che ti guida all'installazione. Devi stare attento però a non indicare sda (ovvero il tuo disco rigido primario) come partizione di boot, perché il grub o altro bootloader, andrà a installarsi lì, invece devi installare il boot loader nella pennetta stessa, e poi riavviando il pc premi F11 (o altro tasto funzione, dipende dal tuo bios) e scegli il boot da usb

se alcune distro ti danno problemi di avvio in live usb, prova con questo http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
se preferisci, multisystem ti fa anche creare la persistenza, evitando l' installazione vera e propria su pennetta o altro

la cosa comoda della persistenza è che la pennetta rimane in FAT32, quindi se la infili in windows (o in ubuntu stesso) te la vedrà tranquillamente come storage, per tutto il resto che non sia linux (puoi crearti una caartella tipo "file personali" e metterci lì quello che ti pare). Invece formattando in ext2 e installandoci, per esempio, puppy, per poter usare la pennetta normalmente in windows, devi riservargli una partizione fat32 a parte, creandola con gparted, prima di installare la distro (se crei la FAT32 dopo aver installato su ext2, rischi di incasinare tutto)
ogni buon maestro che si fa, invisibile

http://www.virtualinn.it
Cita messaggio
#8
Allora ecco cosa ho fatto :
Preso due pendrive la prima da 2 gb formattata in ext4, e con unetbootin ho montato l iso di Porteus. La seconda pendrive da 8gb formattata in ext4.
Avviato Porteus in modalità LIve, e con il tool Porteus installar, ho isntallato Porteus + il bootloader nella pendrive da 8gb.
Avviata la pendrive da 8gb, si è avviato anche Porteus. Dalla prima schermata (identica alla modalità live) ho premuto invio alla prima voce relativa alla voce (mate)... per prova ho cambiato sfondo, aggiunto un widget per vedere se al riavvio rimaneva tutto come avevo lasciato, e cosi è stato. Praticamente lo sfondo e il widget sono rimasti. Quindi sembra che ho installato Porteus in modalità persistente.

Una sola domanda ora :

Anche nella modalità persistente rimane sempre il menu di avvio, come se fosse in modalita live?
Ad esempio in Slax, installato su pendrive, non mi appariva nessun menu, andava direttamente al desktop...!
Cita messaggio
#9
si il menu del bootloader in Porteus ti esce sempre. Slax ha un sistema di avvio diverso
ogni buon maestro che si fa, invisibile

http://www.virtualinn.it
Cita messaggio
#10
OK... ci tengo a precisare che non ho effettuato nessuna operazione per ottenere Porteus persistente.

Ho letto sulla guida (in inglese) che se la pendrive è formattata in fat32, per la persistenza, bisogna creare un file .dat col tool apposito, e stabilire di quanto spazio necessiterebbe, successivamente aggiungere /save.dat nella riga di un preciso comando (APPEND) del file .cfg, creato nella stessa cartella Porteus.

Quindi avendo partizionato tutto in ext4, mi sono ritrovato direttamente la persistenza, senza cambiare o applicare qualche tipo di comando o applicazione.

Devo dire, a quest punto, che la cosa migliore è tenersi una distro in modalità live persistente (su pendrive). Installare direttamente su pendrive non si avrà mai la velocità di un sistema installato su hard disk (a detta del prof). Slax è stata l eccezione, eppure non mi ha soddisfatto in termini di velocità. Ora Porteus si è dimostrato, veloce e leggero, senza dimenticarsi che è anche piu ridotto in termini di MB rispetto a Slax, di ben circa 70mb ed è vero anche che stiamo parlando di live persistente.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)