Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Previsioni EURO
#1
Leggendo questo articolo c'è da porsi tante domande.

http://genio.virgilio.it/questions/1995_...2683911481
Cita messaggio
#2
No, Black: il punto è -io penso- un poco differente. Una moneta necessita di una Nazione (magari anche solo una Confederazione, ma comunque una Nazione unica e unita). Proprio per questo è nato l'euro: per dare anche ai più riottosi la spinta giusta necessaria a sancir la nascita vera e propria dell'EU.
Anche un bambino di quinta elementare avrebbe visto di primo acchito che l'euro non era affatto il "fine", ma era invece il mezzo.
E ha anche funzionato... e funzionato bene. E sta continuando a funzionare bene pure adesso.
Può esser che talune nazioni europee scelgano di "tirarsi indietro" e cerchino di mandare a scatafascio il processo in corso verso l'unità, però... grazie al fatto che ora c'è l'euro dovranno farlo "mettendoci la faccia" e, dunque, dichiarandosi sul serio e apertamente contro l'unificazione dell'Europa. Il che difficilmente "ammazzerà", in concreto, l'Europa (giacché è un ideale irrinunciabile, che non potrà mai morire), ma ne rallenterà certo il processo storico e politico -comunque, inarrestabile- di coesione.
Col che, diventerà visibile e ben chiaro a tutti quanti, chi è che ci guadagna (da sempre, anche storicamente) a tener separate le nazioni e chi, invece, no (i popoli, ad esempio, da una mancata unione, han soltanto da perdere).
Vediamo che succede: l'Europa, in ogni caso, andrà comunque avanti. Non è appioppando all'unione dell'Europa un ritardo di 20 o 40 anni che riusciranno ad inchiodar la Storia.
Insomma, la "crisi" economica, in questo specifico caso, è solamente uno strumento per mettere terrore nei cuori della gente e rallentare un poco il corso della Storia.
Non è "vendendo per un piatto di lenticchie la nostra primogenitura" che vinceremo quest'ordito di guai, ma reclamando -invece- a voce alta la nostra "primogenitura", la nostra origine vera, storica e assieme culturale, le nostre profonde radici europee...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
Ciao monsee,
sai il mio livelo appartiene alla categoria dei pratici che pensa di prendere il cavallo prima della frusta, mentre l'UE ha fatto il contrario.
Non metto in dubbio l'mportanza dell'UE, ma dopo TANTI anni siamo ancora senza una linea condivisa, ognuno va per la sua strada e/o interesse, non a caso al momento Francia e Germania dettano le condizioni e si permettono di fare le pulci a tutti..
Non esiste una poliica europea ma esiste l'€, i benefici sono tutti da dimostrare visto che con i prezzi tutti ci hanno marciato, quindi se permetti io credo che prima di pensare all'€ occorreva fare un governo UE che desse delle direttive condivise e rispettate da tutti, poi mettere in piedi l'€.
Cita messaggio
#4
Non ci troviamo, nell'effettuare i nostri sforzi verso l'unificazione, in una "situazione normale": ci sono potentissime "corporazioni" (intendi la parola in senso molto lato, tutt'altro che ristretto... tant'è che una di esse è proprio Santa Romana Chiesa) che spingono perché le cose vadano a parar male e l'Europa vada a unificarsi quanto più tardi possibile (del resto, il Vaticano non è nuovo a queste cose: noi stessi abbiam dovuto prenderlo a cannonate per ottener l'unità d'Italia). Creare l'euro è stata una trovata (se funzionerà, come sembra, la Storia dirà che è stato "un colpo di genio"... se, invece, fallirà, sui libri di scuola i nostri nipoti leggeranno che è stata un'idiozia) che punta dritto-dritto a rendere possibile "nei fatti" una concreta Europa.
Per ora, l'idea pare stia funzionando (anche se c'è chi non la digerisce e non la vuole proprio buttar giù), ma per sapere come va a finire, penso bisognerà aspettare.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
Al di la dei dati concreti che sanciscono questa crisi e cercano di spiegarne la natura, spesso mi trovo a dover fare i conti con il mio stato emotivo. Subito mi torna in mente il testo "Shock Economy" di Naomi Klein. I nostri media sono infarciti di scenari apocalittici (chissa se poi sono veri?) e orizzonti dove essere incerti è il massiomo dell'ottimismo.
Intanto si lavora a riforme e tagli che hanno ben poco di sociale o equo, descritti come assolutamente necessari, nell'attonito silenzio delle masse pronte e rassegnate, come dice la Letizzetto, a prendere il suppostone!
Cita messaggio
#6
Questo, perché "governare la massa" è assai più facile se la si mantiene sempre un poco "spaventata" (se la massa "paventa", allora trema, lancia bestemmie, magari scende in piazza a far casino, attizza fuochi e fa le barricate, qualcuno forse spara e fa attentati, ma quel che veramente conta è che nessuno si ferma a cercare di capir bene com'è che stan le cose e, mantenendo comunque la calma, poi studia come meglio affrontarle)... E se la gente "non sa cosa fare", arrivano dall'alto LORO ad indicarlo... È un trucco vecchio come il mondo, lo usavan già da prima dei Faraoni.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#7
Io sono uno terra terra, quindi non all'altezza della discussione, ma ho sempre pensato che se in molti ripetono in continuazione che babbo natale è malvagio alla fine, per il popolino, "diverrà" vero e i bambini non lo cercheranno più.
E' successo circa 2000 anni fa ad un povero Cristo, e oggi succede la stessa cosa, solo che le voci sono "autorevoli" e, parafrasando MIB, un uomo è ragionevole ed intelligente, ma la massa è stupida.

E' anche quello che succede nei confronti dell'open source, le grandi "Firme" Software hanno sempre asserito (più o meno velatamente) che l' Open Source è pericoloso e non buono come quello closed source. E a tutt'oggi hanno raggiunto il loro scopo confondendo la massa che continua a chiedersi "C'è qualcosa dietro, non può essere che un software o un sistema operativo vengano regalati... come fa l'economia a girare se un prodotto viene regalato?".
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#8
L'UE, contrariamente agli USA, non è una Federazione ma una Confederazione - peraltro politicamente virtuale - unicamente basata sulla moneta unica... Tutto il resto per ora è poesia.
Cita messaggio
#9
... ma la poesia è fra le cose più belle e più importanti che ci siano. [Immagine: http://www.kolobok.us/smiles/madhouse/mail1.gif]
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#10
Vallo a spiegare ad Alì Baba e i suo 40.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)