Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Problema eterno con partizione windows
#1
La mia partizione Dati comincia a starmi stretta ... vorrei ridurre windows ma non sono mai riuscito a risolvere quel benedetto problema alla partizione sda2.

Provato a fare scandisk - defrag - e persino utilizzato un tool venduto come miracoloso HDD regenerator ... ma niente ... non ne vuole sapere.

Secondo voi se riduco faccio danni? E di quanto potrei ridurre al massimo?

Vi posto uno screen


 

 


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
#2
Secondo me è possibile ridurla utililizzando lo strumento di w7 facendo preventivamente la deframmentazione, l'unico problema arriverà quando vorrai allargare la partione dati verso sinistra, ci metterà moltissimo tempo, secondo me faresti prima a spostare tutti i dati su un hd esterno, allargarla vuota e reincollare i dati alla fine.
Giuseppe
Cita messaggio
#3
Che Windows è?
scandisk non serve a niente (non lo uso da 10 anni almeno), la deframmentazione ancora meno.
Se hai il fondato sospetto che il disco abbia fisicamente rovinati dei settori puoi solo formattarlo a basso livello, altrimenti non risolverai mai il problema (e anche in quel caso è tutto da vedere, dipende dall'entità del danno).
In ogni caso, fai innanizitutto un backup dei SOLI DATI che vuoi salvare.
Poi devi fare un'immagine di sistema con Acronis True Image perché ti permette di ripristinare anche in partizioni più piccole di quella originale; naturalmente non devi fare un'immagine sector-by-sector (settore per settore a basso livello).
Il resto è ovvio: la partizione Windows non devi ridimensionarla, la devi eliminare, la ricrei più piccola e ci ripristini dentro l'immagine che ti sei fatto.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#4
(02-03-2014, 18:32 )'giuseppemos' Ha scritto: Secondo me è possibile ridurla utililizzando lo strumento di w7 facendo preventivamente la deframmentazione, l'unico problema arriverà quando vorrai allargare la partione dati verso sinistra, ci metterà moltissimo tempo, secondo me faresti prima a spostare tutti i dati su un hd esterno, allargarla vuota e reincollare i dati alla fine.
Giuseppe
Ho gia tuttoin esterno ... non sarebbe un problema cancellarla e ricrearla piu grande ... ci vorrà tanto tempo ma lo farei una volta nella vita Smile



(02-03-2014, 18:34 )'BAT' Ha scritto: Che Windows è?
Seven home premium (la versione dovrei controllarla ma è seven)


(02-03-2014, 18:34 )'BAT' Ha scritto: Se hai il fondato sospetto che il disco abbia fisicamente rovinati dei settori puoi solo formattarlo a basso livello, altrimenti non risolverai mai il problema (e anche in quel caso è tutto da vedere, dipende dall'entità del danno).
In ogni caso, fai innanizitutto un backup dei SOLI DATI che vuoi salvare.
Poi devi fare un'immagine di sistema con Acronis True Image perché ti permette di ripristinare anche in partizioni più piccole di quella originale; naturalmente non devi fare un'immagine sector-by-sector (settore per settore a basso livello).
Il resto è ovvio: la partizione Windows non devi ridimensionarla, la devi eliminare, la ricrei più piccola e ci ripristini dentro l'immagine che ti sei fatto.
Ho la certezza che l'hdd abbia dei settori rovinati ... ma a basso livello dovrei formattare tutto l'hdd??? Non ci penso proprio per ora Smile
Tempo fa avevo provato a fare il restore di una immagine di sistema creata dallo stesso tool di windows ma senza esito ... onestamente non avevo cancellato la partizione ... anche se credo che facendo una immagine di sistema se ci sono dei dati scritti nei settori corrotti anche facendo il restore verranno riutilizzati ... forse con qualche utility del fornitore dell'hdd potrei fare in modo che vengano marcati come bad sector (quello che mi aspettavo da hdd regenerator lanciato da boot usb) e ricollocati i dati nei settori liberi.
Non c'ho mica voglia di formattare tutto l'hdd.
Cita messaggio
#5
Bat ho riletto meglio ... quindi tu mi consigli in ordine di:

- scaricare Acronis True Image (è free vero?)
- fare un'immagine di sistema (se non bit a bit come? - solo dati significativi?)
- cancellare la partizione di windows (sda2)
- creare una partizione grande tale da contenere quello che occupa attualmente windows + spazio per eventuali nuovi programmi (direi che 60 GiB potrebbero bastare dal momento che i Dati sono tutti in partizione condivisa)
- fare il restore dell'immagine precedentemente creata nella nuova partizione

In tal modo avrei dello spazio non allocato contiguo ad sda2 ... tutto esatto???

P.S. l'unica cosa che non capisco è come si possa con questo metodo risolvere i problemi che l'hdd indubbiamente ha.
P.P.S. non puo semplicemente essere un problema generato dal (tuo adorato) filesystem NTFS?
Cita messaggio
#6
Di True Image c'è una versione free per dischi Western Digital e per dischi Seagate, sul sito di supporto dei produttori;
altrimenti è a pagamento. L'immagine di sistema non viene mai fatta bit a bit a meno che non lo imponi tu a True Image.
Non so se anche la versione free ha l'opzione di compressione, comunque in media le imamgini fatte da True Image consistono in un file con estensione .TIB di dimensioni pari allo spazio effettivo occupato dalla partizione se non usi la compressione, circa il 50% con compressione massima.
In altre parole:
se la partizione Windows è da 119 GB ma lo spazio occupato è di 20 GB, True Image costruirà un file .TIB tra i 10 ed i 20 GB a seconda del fattore di compressione usato. Per il ripristino, la partizione destinazione deve semplicemente avere lo spazio sufficiente a contenere l'immagine, deve solo essere un p' più grand; in questo caso per esempio basta perfino una partizione di arrivo da 25 GB. La cosa interessante è che True image di permette di escludere file selettivamente dall'immagine, per esempio pagefile.sys (swap), hiberfil.sys (ibernazione) ecc.
Però non so se la versione free permette di costruire un bootable CD da cui agire, in tal caso devi usare un metodo alternativo...
non c'è che dire scrivo sempre torrenti di parole.

P.S.
se il disco è danneggiato fisicamente nessun tool può operare il miracolo, acneh True Image può rifiutare di creare/ripristinare immagini su spazio danneggiato.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#7
Se riduco così com è ho buone possibilità che windows si corrompà e non si avvii???
Dovrò decidermi a formattare a basso livello tutto l'hdd con il tool toshiba ... anche se ho paura che ripristinando l'immagine di seven si ripresenti il problema perchè vada a riallocare su quei cluster danneggiati.
Cita messaggio
#8
Io ho formattato a basso livello alcuni mesi fa per ché avevo il sospetto di errori (che invece non c'erano); è stato un lavoraccio (5 ore solo la formttazione), poi ho preferito reinstallare il tutto, ma ne è valsa la penna: dei 200 GB di roba che avevo mi sono accorto che quella che mi serviva ammontava a circa 25 GB, ho fatto piazza pulita.
Ci sarebbe anche la possibilità che, se elimini la partizione, puoi ricrearla su una parte del disco priva di errori; in quel caso sei a posto senza riformattare a basso livello; tanti anni fa avevo un HD con i primi 1,9 GB pieni di settori difettosi, era impossibile creare partizioni a inizio disco: ho fatto la prima partizione dopo il 2° GB, lasciando i primi 2 GB non allocati (il disco era in tutto da 10 GB); quell'HD è sopravvissuto perfino al PC che lo conteneva. Quando l'ho distrutto fisicamente e buttato in realtà ancora funzionava!
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#9
Purtroppo il portatile nasceva con Vista dopo upgradato a Seven pertanto una installazione pulita non la posso fare ... windows non lo uso neanche piu di tanto ma mi è comodo in certe occasioni (con lo smartphone ad esempio)

Allo stato attuale la partizione non lavora quasi mai quindi gli errori dell'HDD mi preoccupano fino ad un certo punto ... se parte del tutto ho l'immagine dei sistemi e i dati in backup aggiornati a cadenze prestabilite.

Volevo solo ridurre ma credo che dovrò rimuovere l'errore prima.

Quindi se formattassi a basso livello tutto l'hdd ... rifacessi le partizione con una nuova tabella partizione e rigenerassi Seven dall'immagine attuale l'errore potrebbe sparire? (o meglio i cluster corrotti verrebbero non utilizzati?) ... non è che rigenerando dall'immagine verranno rioccupati e pertanto mi si ripresenterebbe l'errore? Sono contorto ma dovresti seguirmi abbastanza nel ragionamento.

E poi nel caso mi decidessi una buona volta devo fare l'immagine della partizioncina Winre? o ci pensa Seven a ricrearsela?

 
Cita messaggio
#10
Formattando a basso livello il firmware del disco inserisce in una specie di blacklist i settori difettosi e li sostituisce con settori sani di riserrva (se ancora ce ne sono) sulla stessa traccia. E' un processo indipendente dal sistema operativo il firmware non li userà più. Non so cosa succede se hai un'immagine settore per settore, non credo che i settori danneggiati sarebbero riusati però;
fin quando non povi nn lo saprai mai.
Se hai le partizioni di ripristino devi fare l'immagine di tutto per sicurezza. Al limite se il disco è proprio rovinato le ripristini su uh hd nuovo
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)