Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prove.installazioni.Vbox
#1
Tongue 
Sleepy Apro un'altra discussione,sarebbe un proseguo.
C'è PCLinuxOS,chè mi da' qualche grattacapo,x verificare il processo di installazione,nelle varie fasi,esemp-:come installlare il "boot-loader" nella partizione
root "/":-,ho optato di eseguire il tutto in Virtualbox(il tutto in progetto x plus.installazioni+GAG).Nelle immagini chè ho allegato si vedono i vari SO chè ho gia'
testato in Vbox,+le immagini delle schermate dove mi riportano gli errori
del non installo del "boot-loader" di PCLinuxOS.
Dove ho' sbagliato?


Allegati Anteprime
               
Cita messaggio
#2
Ciao, dalle immagini vedo che hai scelto per il boot device /sda1, prova nella partizione di vbox /dev/sda.
Cita messaggio
#3
Comunque, per PCLinuxOS scegli GRUB come boot-loader e non LILO!
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
Citazione:Ciao, dalle immagini vedo che hai scelto per il boot device /sda1, prova nella partizione di vbox /dev/sda.
Ho' scelto - device /sda1 - perche' sarebbe la partizione di root
dove cè il punto di "/" mount, la prova sarebbe servita appunto x testare
l'installazione del boot-loader nella partizione root,x poter utilizzare di conseguenza alla fine delle plus installazioni il gestore GAG,ma'
purtroppo (forse un limite di Vbox?) anche nella parizione"vbox /dev/sda"
mi da' lo stesso messaggio di errore!Huh
Cita messaggio
#5
Ciao, ha ragione monsee, ho usato grub testuale ( LILO da errori ) e installato sulla partizione di root. Posto immagine.


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
#6
Mario, premetto che non uso virtualbox. nell'installazione effettiva però ho qualche esperienza e se hai già preparato la partizione dove allocare pclos, ti consiglio di scegliere la prima modalità di partizionamento (use an existing partition) da lì scegli la partizione da usare, metti il punto di mount e formatti.

ciao
 Trasferito sul Nuovo Forum [img]images/smilies/blush.gif[/img]
Cita messaggio
#7
No, la via migliore è quella di sceglier la voce: "Custom disk partitioning".
In questo modo nulla viene impostato in automatico e decidi TU, a mano a mano tutto quanto.


Allegati Anteprime
   
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#8
Tongue 
Sleepy L'uso di Vbox,era x effettuare delle verifiche,
vedete non avendo ancora una certa padronanza con questi processi(installazioni dedicate),
procedo con cautela,installazioni nè ho' fatte,pero' facendo agire l'installer in modo autonomo,oltre modo agiva in spazi + chè comodi.
Mi preme queste domande,per poi poter procedere:
quali eventuali "danni" si potrebbero verificare,in questi casi?
1)Metto il punto di mount "/" nella partizione voluta,ma non mi viene
l'inserimento del boot-loader nella stessa,non avvio il SO installato?
2)Nel disco2(dove effettuero' le installazioni,vedi.allegato) vi è una partizione con W7,nelle varie installazioni-disinstallazioni dei SO chè
mettiamo caso debba ripetere,non dovrebbe essere intaccata sè non
la seleziono nelle varie procedure?
3) La swap,posso farla decidere all'installer,ho' devo gestirla io?
4) Eventuali intoppi chè non ho' menzionato.
Idea Grazie.





Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
#9
Ciao, 1) con il bootloader o senza nella partizione il SO non parte. Grub deve essere installato nell' MBR del disco solo cosi vede la partizione con il SO.
2) Nel disco2 con W7 prima di procedere nell'installazione di un sistema operativo, per non cancellare o danneggiare W7, la procedura che uso di solito è di eliminare la partizione dove installo Ubuntu in modo che rimanga non allocata, durante l'installazione vedo lo spazio libero dove installare Ubuntu senza confondermi. Ricordati che il Grub nell'MBR gestirà anche seven ed il suo bootloader verrà cancellato.
3) la swap puoi decidere tu la dimensione in gb, oppure se hai problemi lascia fare all'installer.
Cita messaggio
#10
Alcuni problemi che si posson presentare:
1) si seleziona la Partizione di ROOT per installarvi dentro il correlato GRUB2... e tutto sembra essere andato a buon fine, tranne il fatto che GRUB2 non vien installato affatto, giacché la Partizione di ROOT (nell'esempio che sto immaginando) è una Partizione Logica (e GRUB2 rifiuta di installarsi dentro a Partizione Logica); SOLUZIONE: rinunciare all'idea oppure predisporre le cose in modo che le "distro" che usano GRUB2 abbiano a loro disposizione una Partizione Primaria per la ROOT;
2) nel caso di PCLinuxOS, si predispone tutto a perfezione, sembra che GRUB sia stato installato, ma invece NON è stato installato affatto (anche se nessun messaggio di errore appare); SOLUZIONE: installare sempre PCLinuxOS "da LiveCD" e, terminata l'installazione, NON spegnere il PC, ma verificare (da "Configure Your Computer/Boot"... e poi c'è un'iconetta apposita da aprire) la situazione del boot-loader. Facendo questo, i casi possibili son 3: 1) la finestra di controllo si chiude repentinamente senza dare risultati di sorta: se questo accade, significa che GRUB è stato installato correttamente e non c'è da preoccuparsi; 2) la finestra di controllo ci riporta la situazione del nostro GRUB: se questo accade, significa che GRUB è stato correttamente installato e non c'è niente di cui preoccuparsi; 3) la finestra di controllo ci informa che non è stato trovato alcun boot-loader e ci invita a reinstallarlo: se questo accade, dalla medesima finestra di controllo reinstalliamo GRUB (con gli identici passaggi usati al termina dell'effettiva installazione della distro), dopo di che, verifichiam di nuovo se GRUB si è correttamente installato (quasi sempre è così: se non lo fosse, si può ripetere l'installazione);
3) la distro installata ha, fra i possibili boot-loader, anche extlinux. Se useremo extlinux, avremo che GAG non sarà in grado di avviar tale distro, giacché GAG non riesce a rilevare extlinux;
4) installiamo un BSD e lasciamo la spunta all'opzione "installare il bootloader di BSD": avremo che tale bootloader verrà installato automaticamente nell'MBR; per avviare BDS (qualunque sia) tramite GAG, non bisogna semplicemente installare il bootloader;
5) cerchiamo di installare un qualsivoglia BSD dentro a una Partizione Logica: l'installazione fallisce perché BSD richiede che la Partizione sia Primaria.

Riguardo alla Partizione di SWAP: devi crearla TU prima di iniziare le varie installazioni. Non serve, poi, durante le varie installazioni, che segnali in alcun modo la presenza della Partizione di SWAP de te creata: essa verrà sempre rilevata automaticamente.
In caso tu voglia installare anche uno o più BSD, sappi che BSD non "vede" (e non usa) la SWAP eventualmente presente in Partizione Logica: vede e usa solo la SWAP presente in Partizione Primaria; dunque, andare ad installare uno o più Sistemi BSD può complicare un po' l'intera operazione che ti proponi d'attuare.
In quanto alle Partizioni che non vuoi siano "toccate" (mi riferisco, per esempio, a quelle di W7): non solo non devi selezionarle tu, ma devi stare ben attento a non lasciar mai fare all'installatore, di testa propria, alcuna cosa... se non farai attenzione il rischio che quello si metta a far le cose "di testa sua" c'è sempre.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)