Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] 2 partizioni... o forse 3!?
#1
Buonasera forum del Majorana. Dopo aver definito la sicurezza su windows 7 (qui il link al post) vorrei affiancarlo ad una distro linux (mi piace molto la classic del Prof. Cantaro con mate). Questo non è un problema ho fatto molte volte un dual boot ed è ormai un operazione abbastanza semplice. Dato però che a me piace molto complicarmi le cose (e visto che avendo un secondo hd non ho problemi di spazio) vorrei installare anche una seconda distro GNU/Linux ma non per sempre e qui sta l'inghippo. Mi spiego meglio, quello che vorrei fare e creare una terza partizione da usare un po come se fosse una macchina virtuale installandoci qualsivoglia OS in modo da fare delle prove solo su di essa senza intaccare le altre 2 che consideri gli OS principali (mi riferisco a 7 e probabilmente alla classic del Professore). Qual è il metodo più corretto senza fare danni per fare (chiamiamolo così) questo triple boot? Sopratutto mi (e Vi) chiedo cosa succederebbe ogni volta che disinstallo l'OS dalla terza partizione e lo sostituisco con un altro? Devo riscrivere sempre l'MBR? C'è un metoto più semplice? Ho sentito parlare di G.A.G, Super grub e Easy bcd. Quale di essi si adatta di più al mio caso? O conoscete qualche altro programma? Perdonate queste mie domande ma da quando ho scoperto il mondo linux mi stuzzica molto l'idea di provare nuove distro per trovare quella a me più congeniale.
Cita messaggio
#2
La soluzione migliore è lasciare nell mbr il gru attuale ... in fase dj installazione piazzare il grub di quest ultima non sull mbr ma nella sua partizione di root ... poi riavviii con la distro che comanda il grub ed aggiorni quest ultimo.
Oppure installi direttamente nel disco secondwrio scrivendo il suo mbr

P.s. ad onor del vero non tutte le distro permettono l installazione del grub fuori dall mbr ma le ubuntu e figlie si di sicuro ... se becchi una distra che t obbliga a sovrascrivere l mbr o ometti completamente l installazione del grub e configuri a manina quello esistente (richiede qualche conoscenza) o lo installi provvisoriamente poi po sposti in root e lo sovrascrivi con quello della distro preferita.
Sembra complicato ma nn lo è per niente
Cita messaggio
#3
Se hai un secondo harddisk , installare tutte le distribuzioni in multiboot direttamente sulla seconda unità con grub collocato sul suo master boot record se nza rompere le anime al loader ed all' unità di windows che mantiene la sua totale indipendeza. In qualunque evenienza se zazzicando con linux mandi inavvetitamente a donnine la possibilità di ravviare da grub , reinvertendo l' ordine di avvio dele 2 unità , nulla ti impedisce di proseguire il tuo lavoro in windows , e provvedere con calma a tempo libero al ripristino (tramite supergrub o altre utliti ) del' unità linux . Da supergrub fai partire la distribuzione in multiboot sana , traferisci su mbr il suo loader (sudo grub-install /dev/sdx) , lo aggiorni (update-grub2) , monti la partizione della distro sinistrata e vai a vedere se scopri che casini puoi aver involontariamente combinato a furia de zazzicà , se sono risolvibili da editor bene , altrimenti ti metti l' anima in pace e la reinstalli .
Le distribuzioni che non permettono l' installazione del loader con grub 2 sulla partizione di sistema sono limiitate a fedora e tutte indistintamente le sue derivate , ufficiali o no che possano essere , ma rendono comuque possibile non installare alcun bootloader , dal mometo che grub2 non ha bisogno di bootloader su partizione di sistema per rilevare la presenza di altra diistribuzione , nulla impedisce di mantenere su mbr grub2 di ubuntu , upgrade-grub2 ne rileva comunque la sua presenza e ne inserisce le direttive di avvio sul suo file di configurazione regolarmente.
.
Cita messaggio
#4
Specifico una cosa è vero che nel mio pc vi sono 2 HD: nel primo è installato unicamente windows 7 (di proposito), e non c'è ancora Ubuntu (che voglio installare assieme ad un altra distro GNU/Linux non so ancora quale), perchè ho letto (non ricordo più dove) che le distro GNU/Linux vanno stranamente daccordo con gli OS Microsoft mentre litigano un pò tra di loro (forse proprio a causa della presenza di GRUB che deve essere adeguatamente configurato) per questo aspettavo ad installare le altre due (temendo di fare guai) cercando un modo veloce e sicuro per installarle correttamente.
Nel secondo HD tengo i miei dati (files, foto, video e musica).

Per tumbler:
tu mi parli di grub ma come detto qualche riga sopra nel mio pc non cè ancora nessun grub! Cosa vuoi dire quando scrivi: "lasciare nell mbr il gru attuale ... in fase dj installazione piazzare il grub di quest ultima non sull mbr ma nella sua partizione di root ... poi riavviii con la distro che comanda il grub ed aggiorni quest ultimo."

Per francofait:
come scritto precedentemente l'HD che vorrei riservare agli OS è Il primo perchè il secondo è riservato ai miei dati personali.
Infine non essendo per niente esperto di riga di comando preferirei usare un programma per tale scopo. GAG o Easy bcd non vanno bene nel mio caso?
Cita messaggio
#5
Avevo capito che installavi una terza distro pertanto davo per scontato almeno uno distro con avvio da gub.
GAG? Si certo ... puo fare al tuo caso ma a mio avviso è superfluo ... i problemi di avvio tra distro diverse valevano tempo fa quando alcune utilizzavano ancora il grub legacy e non il grub2 ... ormai la criticita è risolta.
Io instellerei intanto ubuntu (o chi per esso) in dualboot con grub in mbr ... successivamente una terzo SO linux lasciando ed aggiornando sempre il grub di ubuntu(o chi per esso) ... se vuoi provarne un'altra sovrascrivi la partizione dell ultimo SO installando il grub nella root e riaggiorni il grub di ubuntu.
Insomma fatti una distro come principale e le successive saranno ad essa subordinate per l avvio ... non cancellare mai la sua partizione altrimenti nn avvii piu nulla
Cita messaggio
#6
(07-12-2013, 20:20 )tumbler Ha scritto: ... se vuoi provarne un'altra sovrascrivi la partizione dell ultimo SO installando il grub nella root e riaggiorni il grub di ubuntu.
Insomma fatti una distro come principale e le successive saranno ad essa subordinate per l avvio ... non cancellare mai la sua partizione altrimenti nn avvii piu nulla

Grazie per la risposta potresti guidarmi su come fare? Come scritto in precedenza sono (ancora) del tutto impreparato in materia
Cita messaggio
#7
Ciao tumbler (e ciao anche a chiunque altro voglia aiutarmi) come scrivevo ho deciso di seguire i tuoi consigli ma come devo installare grub nella partizione di root? Cool Purtroppo non ho la minima idea di come debba procedere, io ho sempre fatto l'installazione personalizzata, limitandomi da prassi a mettere lo "/" come punto di mount e facendo una partizione di Swap. Ora nel mio pc c'è Windows 7 in una partizione primaria mentre per quanto rigurda le distro GNU/Linux le volevo installarle in una partizione logica all'interno di una estesa ma come devo fare con il Grub? Devo creare anche una partizione separata per la home? O può stare all'interno della distro come ho sempre fatto? Grazie.
Cita messaggio
#8
(07-12-2013, 18:00 )konradin Ha scritto: Buonasera forum del Majorana. Dopo aver definito la sicurezza su windows 7 (qui il link al post) vorrei affiancarlo ad una distro linux (mi piace molto la classic del Prof. Cantaro con mate). Questo non è un problema ho fatto molte volte un dual boot ed è ormai un operazione abbastanza semplice. Dato però che a me piace molto complicarmi le cose (e visto che avendo un secondo hd non ho problemi di spazio) vorrei installare anche una seconda distro GNU/Linux ma non per sempre e qui sta l'inghippo. Mi spiego meglio, quello che vorrei fare e creare una terza partizione da usare un po come se fosse una macchina virtuale installandoci qualsivoglia OS in modo da fare delle prove solo su di essa senza intaccare le altre 2 che consideri gli OS principali (mi riferisco a 7 e probabilmente alla classic del Professore). Qual è il metodo più corretto senza fare danni per fare (chiamiamolo così) questo triple boot? Sopratutto mi (e Vi) chiedo cosa succederebbe ogni volta che disinstallo l'OS dalla terza partizione e lo sostituisco con un altro? Devo riscrivere sempre l'MBR? C'è un metoto più semplice? Ho sentito parlare di G.A.G, Super grub e Easy bcd. Quale di essi si adatta di più al mio caso? O conoscete qualche altro programma? Perdonate queste mie domande ma da quando ho scoperto il mondo linux mi stuzzica molto l'idea di provare nuove distro per trovare quella a me più congeniale.

http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
Giuseppe
Cita messaggio
#9
mamma quanta carne al fuoco...... se mi permetti di darti un consiglio, inizierei con preparare il disco con le sue partizioni. il majorana aiuta:
http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
leggendo e guardando con calma. poi per eventuali chiarimenti posta, una cosa alla volta. dire subito cosa fare, come fare, si rischia di confonderti le idee, poi uno deve anche imparare o no.

ops!! ho risposto sul post di giuseppe, scusa.
Cita messaggio
#10
Grazie tante a Giuseppe e dxgiusti per avermi risposto. Il mio problema non è tanto il partizionamento ma più che altro come fare per avere un triple boot un pò particolare. Vi riepilogo il mio problema. Posseggo un pc con 2 HD, il primo contiene solo Windows 7 mentre nel secondo ci sono i miei file personali. Dato che tutti miei dati li conservo nel 2° HD posso partizionare il primo come mi pare quindi, vorrei installare una distro GNU/Linux (probabilmente la classic remix con mate se il mio pc la digerisce con la live non ho avuto problemi) da affiancare a Windows. Entrambi questi sistemi vorrei tenerli come principali, essendo però che ho ancora spazio mi piacerebbe partizionare la restante parte del 1° HD da usare però solo per fare esperimenti e prove e di conseguenza soggetta a probabili reinstalli in seguito a fortuiti incidenti... Per questo volevo una guida su come fare questo triple boot. So per certo che in seguito alla disinstallazione di un S.O. si deve riscrivere l'mbr altrimenti sia windows che ubuntu probabilmente non si avvieranno. Preciso che non ho (quasi) nessuna conoscenza del linguaggio da riga di comando per questo preferivo usare un programma che si occupasse del boot al posto mio. Citavo GAG o easy bcd ma tumbler mi ha consigliato di far fare tutto a grub dicendomi però di stare attento a non installarlo sull'mbr ma di installarlo sulla root. Qualcuno sa dirmi come si fa? O sa aiutarmi in altro modo? Spero di essere stato chiaro ma se così non fosse chiedetemi pure... Grazie.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)