Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Antivirus
#1
L'argomento in oggetto è stato trattato più volte e un'altra discussione sarà solo stucchevole, ma siccome molti utenti soprattutto al livello "beginning" come il sottoscritto danno molta importanza a questo problema, anche per le scarse conoscenze su eventuali interventi in un SO Linux (in Windows un po' ce la caviamo), chiedo, penso anche a nome di altri "beginners" come me agli utilizzatori di AntiVirus su Ubuntu e altri SO Linux, che tipo di AntiVirus usano e come lo hanno installato ed utilizzano. Per la mia piccola esperienza, l'unico che va a bersaglio senza intoppi subito è Clamav/Clamtk (Klamav su KDE), che però è francamente "preistorico", ma esistono versioni dei più conosciuti AntiVirus per Linux. Grazie.


*****************************************************

Vedasi installazione Avast, pagina 4 di questa discussione e BitDefender, pagina 5.
*****************************************************
Cita messaggio
#2
Io, con Ubuntu, non uso antivirus ed in 4 anni non ho mai avuto problemi.
Cita messaggio
#3
Anche io, dopo molti anni di uso intensivo non ho mai riscontrato infezioni. Comunque esistono svariati antivirus per il mondo del pinguino, Smile installandoli si protegge comunque il proprio sistema e quello di quanti interagiscono con noi.
I tuoi problemi di installazione dei vari antivir potremmo discuterli in questa sede Huh.
Parti dal sistema nuovo e pulito ed installa, ad esempio, Bitdefender. Non riscontrerai problemi, non è mai accaduto, ti basterà eseguire da terminale il file binario. Terminata l'installazione inserisci il codice che ti è arrivato per email e che te lo attiva per un anno.
Poi tienilo aggiornato costantemente e verifica da te se arriva qualche infezione. Exclamation
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#4
Non credo sia il caso di appesantire il sistema con un antivirus, tanto l'utente Windows che potrebbe venire in contatto con un sistema Linux, in ogni caso deve avere un buon antivirus aggiornato, altrimenti in pochi muniti di navigazione c'è la probabilità elevata di essere infettato.
Cita messaggio
#5
Vero, infatti io non lo uso, ma per chi volesse... Smile
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#6
Io penso sia un atto assai grave (lesivo, per tutti i propri contatti che usano Windows) il non installare sempre e comunque un valido antivirus. Un atto grandemente irriguardoso e irrispettoso (peraltro, in GNU/Linux e BSD, l'antivirus non consuma risorse se non nell'istante stesso in cui va a scansionare, per cui NON appesantisce minimamente il Sistema) nei riguardi di tutti quanti gli amici nostri che han preferito (e preferiscono, com'è -peraltro- loro pieno diritto) seguitare ad utilizzare Windows.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#7
Io penso che se si ha un buon antivirus sul PC, si è protetti comunque a prescindere dagli altri.
Inoltre, il vero antivirus, è l'utilizzatore stesso, io faccio uso massiccio di Internet per lavoro e/o per intimo svago e i miei sistemi (Windows e GNU/Linux) non sono mai stati infettati.
Per quanto riguarda le risorse, bisogna vedere a quale antivirus ci si appoggi, ognuno è differente e più o meno valido.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
#8
Ciao,
io utilizzo ClamAV (con interfaccia grafica clamtk e alle volte direttamente da riga di comando).

Ho provato altri antivirus, ma il fatto che fossero perennemente all'erta non faceva che rallentare inutilmente il sistema.....

Inoltre, altric due punti a favore per clamav:
- si installa facilmente (al contrario degli altri che spesso richiedono lunghe operazioni);
- ho ripulito il sistema win xp (è in dual boot con ubuntu) da virus (non troppo virulenti ed aggressivi) che non venivano riconosciuti dagli altri antiirus (sia installati su in che su ubuntu!)
Cita messaggio
#9
(06-09-2012, 12:23 )Riccardo Ha scritto: Ciao,
io utilizzo ClamAV (con interfaccia grafica clamtk e alle volte direttamente da riga di comando).

Grazie per l'informazione, per caso hai mai installato KlamAV, funziona su KDE ma pare che sia utilizzabile anche su Ubuntu (su Linux Mint non sono riuscito ad installarlo, almeno sulla XFCE)?
Cita messaggio
#10
Tratto dal sito http://www.bitdefender.it/business/antiv...nices.html nella presentazione di BitDefender per Linux:

"Linux non è più immune alle minacce per la sicurezza
I sistemi operativi Linux sono stati considerati per molto tempo meno vulnerabili delle controparti Windows. Tuttavia, il mito che siano "immuni" ad attacchi virali è completamente falso.

I primi casi di attacco a piattaforme Linux sono stati causati principalmente da carenze nell'accesso di primo livello, necessario per i malware per infiltrarsi nel sistema. La capacità della community di Linux di sistemare rapidamente le vulnerabilità e la bassa percentuale di sistemi Linux nelle reti aziendali, lo hanno reso un bersaglio secondario per i creatori di malware. Tuttavia, questa priorità sta cambiando rapidamente man mano che aumenta sempre più la diffusione di questa piattaforma."
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)