Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Come Installare Linux In Modo Persistente?
#1
Salve!

Qual e' il metodo migliore per installare una distro Linux in "persistent mode"?

Ho gia' letto e visto tutti i metodi e guide sui numerosi metodi che ci sono per installare ubuntu che il professor Cantaro ha inserito in questo sito,ma sinceramente sono ancora un po' indeciso...Io ho due esigenze fondamentali:

1.Far rimanere windows ai massimi livelli,intendo ad alte prestazioni e con tutte le sue attuali funzionalita'.
2.Poter utilizzare,nel contempo,una distro linux su cui poter salvare dati,programmi nuovi,configurazioni personalizzate ecc.

Ho capito per esperienza personale che con il Live DVD non e'possibile salvare i dati...Con gli altri metodi(pennetta USB,partizione del disco ecc.),invece?

P.s.:Io ho scaricato e masterizzato su DVD non ubuntu,ma Backbox 2,che comunque e'basata su ubuntu,percio' credo che il procedimento sia simile...



Tekno-Krash
Cita messaggio
#2
Non sono un esperto ma posso dirti per esperienza personale e diretta che Ubuntu in dual boot con Windows XP funziona alla perfezione, hai due sistemi operativi indipendenti, all'avvio scegli quale usare. Partizionare il disco in modo da lasciare Windows dov'è e su altre due partizioni primarie installare ubuntu (dico due perché su una devi installare swap, come spero avrai capito dalle guide) mentre sulle altre due terrai il windows ed il suo recovery.
I dati suggerirei di lasciarli su partizione con windows poichè da ubuntu potrai accedere ai dati scritti con windows ma da windows, almeno per quando ne so, non puoi accedere in modo nativo ai file scritti con ubuntu (pare esista un programma per leggere da windows filesystem ext).
Per il resto aspetta lumi migliori!
Benvenuto in Ubuntu!
Sconosco l'inglese e mi rifiuto di impararlo
Da solo avrò un'idea, in due potremmo averne tre, in tanti troveremo la soluzione migliore
Buona vita a tutti Heart
Cita messaggio
#3
Per l' uso che ti sei proposto se non vuoi partizionare l' harddisk , la soluzione migliore e più efficente è di virtualizzarlo in windows in una sessione Oracle Virtual Box , che ti darebbe pure il vantaggio di buona interoperabilità fra i due SO.
Le pennine in virtù del loro bassisimo costo hanno tutte e comunque l' inconiente di suportare cicli molto ridotti di scrittura , imstallarci il SO da usare in modalità persistente equivale a decapitarne la durata i tempi brevi.
Cita messaggio
#4
Tekno-Krash Ha scritto:Qual e' il metodo migliore per installare una distro Linux in "persistent mode"?
Probabilmente, è meglio -per cose come queste- puntare su PuppyLinux Sleepy o su di una sua derivata (una delle cosiddette "Puplets" [io le chiamo "Cucciolinux"]).
Perché la "scrittura" su pen-drive che ne avresti sarebbe assai meno frequente e ripetuta (in pratica, soltanto quando, a termine sessione, decidi se "salvare" la seduta corrente oppure no).
Inoltre, con PuppyLinux (e con qualsivoglia Cucciolinux) è possibile anche "salvare la sessione" sullo stesso DVD-RW sul quale si è masterizzata la ISO. Al riavvio successivo, tutte quante le impostazioni così salvate vengon "ricaricate" automaticamente.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#5
Non credo tu abbia bisogno di Linux. Se utilizzi Linuc con CDlive o con chiavetta è come fare una gara con Windows, però metti windows in autostrada ed Ubuntu in una mulattiera. In queste condizioni vince Windows (e ci mancherebbe altro). Se la partizione di Linux ti serve per depositare file di Windows o file personali, ti do una brutta notizia: Windows non è capace di leggere le partizioni di Linux (ovviamente il contrario lo puoi fare, ossia Linux legge le partizioni di Windows). In definitiva hai due strade:

1 - ti crei una partizione ntfs per i dati e lasci perdere Linux.

2 - ti crei una partizione per linux (e lo istalli) ed un'altra partizione ntfs per i dati da usare quale magazzino 8n quanto sarà accessibile da entrambi i sistemi operativi.

In ogni caso sappi che quando entri con Windows, anche se hai Ubuntu installato, la cosa è come se non esistesse (ai fini delle prestazioni) e viceversa.
Cita messaggio
#6
Inanzitutto vi ringrazio per le vostre numerose risposte.


@Antonio:non se ne parla proprio di rinunciare a linux!..Anche se lo conosco poco gia' ho imparato ad apprezzzarlo e mi sembra molto piu' affascinante di windows...Per cui lo installero' in "persistent mode" a breve,molto probabilmente sulla chiavetta,cosi' intanto vedo come va e come mi trovo...Poi,se come giustamente dice l'utente"francofait",la pennina si bruciera' in breve tempo,in un secondo momento posso sempre passare all'installazione su hard disk,o no?
Tanto le penne usb costano talmente poco che e' un prezzo che si puo' pagare...

Purtroppo Linux e' un sistema che si' mi appassiona,ma e' anche molto piu' difficile e complicato da comprendere rispetto a windows,percio' necessita di un periodo di apprendistato maggiore...

Un'altra curiosita':E'sufficiente una chiavetta da 1 GB di capacita',dato che l'immagina ISO e' di 913 MB,oppure e' preferibile una chiavetta piu' grande?
Cita messaggio
#7
Non è più difficile, garantito che Ubunut è più semplice ed intuitivo di Windows. Ovviamente come ogni cosa nuova ci vuole un pochino di pratica.

Mia figlia quando aveva 5 anni ed aveva sia Windows che Ubuntu (dual boot), mi disse:

papà perché per uscire da Windows bisogna fare click su Start?

Start non significa iniziare? Mica Finire....
Cita messaggio
#8
"Antonio_Cantaro Ha scritto:Se utilizzi Linuc con CDlive o con chiavetta è come fare una gara con Windows, però metti windows in autostrada ed Ubuntu in una mulattiera. In queste condizioni vince Windows
Lo dici perché non hai mai provato (per esempio) MacPup Opera -che è un Cucciolinux con Desktop-Manager Enlightenment E17- in "liveDVD-RW"... Ti posso assicurare che fila come un razzo... e non è manco il solo.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#9
Mosee, pensa allora se metti MacPup Opera in HD che succede...
Cita messaggio
#10
Beh, non è che installarla sia poi tanto sensato: MacPup Opera è stata ideata e realizzata specificamente per essere utilizzata o in liveDVD-RW (o mini-LiveDVD-RW: io la uso così) "persistente" o su pen-drive "persistente". Il suo solo difetto è quello di esser perlopiù in lingua inglese (con la tastiera in italiano, per fortuna). Si tratta di una soluzione davvero ideale... nel caso di uso per Homebanking e consimili.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)