Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Come installare nuovo software
#1
Ho installato Ubuntu Plus Remix 64 bit sviluppato dal Prof. Cantaro sul mio secondo hardisk. Essendo un neofita di Linux vorrei capire i concetti che stanno alla base di operazioni come l'installazione di nuovo software e nell'estrazione di archivi compressi.
Per intenderci, su Windows il concetto che sta alla base di queste due operazioni è stato da me assorbito facilmente durante anni di operazioni eseguite su ambiente Microsoft: doppio clik sul file eseguibile e poi seguo le indicazioni dell'installer. Cosi' anche per i file compressi tipo Rar Zip ect.
Con Linux ho delle difficoltà nel comprendere come eseguire queste operazioni, nel capire la fisolofia che sta alla base. Essendo un neofita, come credo il 90 percento di quanti stanno dietro lo schermo di un pc, ho paura di dover digitare da terminale, cosi' come ho terrore del pannello di controllo di Windows, quella finestrella nera che esige robe incomprensibili da digitare colle nude dita!
Ho fatto qualche ricerca, ma ancora non riesco a capire lo schema alla base delle due operazione sopracitate da eseguire su Linux, ora che vorrei arricchire Ubuntu con altro software da affiancare a quello preinstallato.
Grazie in anticipo a quanti vorranno essermi di aiuto.
Cita messaggio
#2
Per l'estrazione del contenuto di un aerchivio compresso (in generale, dato che io non uso UBUNTU ormai da tanti anni, per cui -di lui- mi son scordato tutto o quasi) devi cliccarci sopra dol tasto DESTRO del mouse e selezionare, dal menu che ti appare, la voce "estrai qui" (o qualcosa del genere). La cosa non cambia poi di tanto rispetto a quel che accade in Windows, insomma.
Per installare nuovi programmi, invece, le cose son diverse rispetto a Windows: non si usano gli "installer" (e non c'è "doppio click" di sorta), ma si usano i "pacchetti"... Così come l'installazione degli "installer", in windows, è gestita da un apposito programma di Sistema (Windows Installer, appunto), l'installazione dei "pacchetti" in GNU/Linux (e anche in UBUNTU) è gestita da un apposito programma di sistema che si chiama -con termine generale- "Gestore di pacchetti" e assume un nome diverso a seconda della "distro" (in UBUNTU, potrebbe trattarsi di qualcosa tipo "Software Center" o di qualcosa tipo "Synaptic"). La principale differenza fra il "Gestore di pacchetti" tipico di GNU/Linux e il "Windows Installer" di windowsiana menoria consiste nel fattpo che, per Windows Installer devi andar TU, col tuo browser, a scaricare il file (l'installer del programma che desideri installare) cercando di Sito in sito finchè non trovi qualcosa. Dopo di che, salvato l'installer sul tuo PC, avvio l'installazione (e Windows Installer) facendoci sopra un ben "doppio-click" col tuo mouse... Invece, il "Gestore di pacchetti" di GNU/Liunux (dunque, pure quello specifico di UBUNTU) va LUI, al posto tuo,. a scaricare i pacchetti che gli servon dalla Rete (per l'esattezza, li preleva, scaricandoli e salvandoli sul PC, dai cosiddetti Repository, che sono degli archivi a disposizione in Rete cui si può accedere per scaricar pacchetti [automaticamente, usando il Gestore di pacchetti]). In pratica, dunque, quello che devi fare TU quando usi il gestore di pacchetti, è di selezionar con tutta calma e la dovuta attenzione, quali pacchetti (ossia, quali programmi) desideri installare. effettuate le tue scelta, devi solo accertarti che la connesione funzioni e poi dare via libera al Gestore di pacchetti: lui farà tutto il resto, mentre tu stai a guardare.
Anche l'eventuale disinstallazione di pacchettti (e, in conseguenza, di programmi) vien fatta dal Gestore di pacchetti. Tu indichi cosa disinstallare scegliendo fra l'elenco dei pacchetti installati e poi fa tutto quanto il tuo Gestore di pacchetti.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#3
eduardo ciao, con ubuntu installare nuovi programmi è semplicissimo. come gia spigato da monsee apri ubuntu software center e dopo aver trovato quanto ti serve scegli installa. penserà lui a tutto. altra strada è da gestore pacchetti, scegli e flagga quanto ti interessa e conferma per l'installazione. in questo modo potrai installare programmi "affidabili" che verranno aggiornati automaticamente al bisogno. esiste poi un'altra strada che è quella di cercare sul web. troverai pacchetti .deb ( formato per ubuntu ) una volta scaricati doppio click e dovrebbe aprirsi il software center per l'installazione. unico problema di questi ultimi è l'affidabilità, ossia quelli ufficiali tutto ok quelli che trovi in giro poi li devi gestire. ( io difficilmente scarico pacchetti che non siano ufficiali, ne guadagna la stabilità ). per i fille compressi zip,rar,ecc. niente di piu facile. una volta scaricati doppio click e dalla finestra che si apre click su estrai. il percorso dove tu vorrai. se in futuro ti servissero nuove indicazioni, non preoccuparti a chiedere anche le cose che possono essere le piu semplici e scontate. meglio una conferma a quanto si sta facendo che il rischio di creare un problema. troverai sicuramente qualcuno che ti risponderà e.... nessuno è nato maestro. ricordatelo.
cordialità
Cita messaggio
#4
(26-11-2012, 11:17 )eduardo Ha scritto: Ho installato Ubuntu Plus Remix 64 bit sviluppato dal Prof. Cantaro sul mio secondo hardisk. Essendo un neofita di Linux vorrei capire i concetti che stanno alla base di operazioni come l'installazione di nuovo software e nell'estrazione di archivi compressi.
Per intenderci, su Windows il concetto che sta alla base di queste due operazioni è stato da me assorbito facilmente durante anni di operazioni eseguite su ambiente Microsoft: doppio clik sul file eseguibile e poi seguo le indicazioni dell'installer. Cosi' anche per i file compressi tipo Rar Zip ect.
Con Linux ho delle difficoltà nel comprendere come eseguire queste operazioni, nel capire la fisolofia che sta alla base. Essendo un neofita, come credo il 90 percento di quanti stanno dietro lo schermo di un pc, ho paura di dover digitare da terminale, cosi' come ho terrore del pannello di controllo di Windows, quella finestrella nera che esige robe incomprensibili da digitare colle nude dita!
Ho fatto qualche ricerca, ma ancora non riesco a capire lo schema alla base delle due operazione sopracitate da eseguire su Linux, ora che vorrei arricchire Ubuntu con altro software da affiancare a quello preinstallato.
Grazie in anticipo a quanti vorranno essermi di aiuto.

Ciao eduardo
vedi anche quanto spiega il prof. Antonio Cantaro qui;
e poi anche qui
e qui.
Un saluto da Luci2Idea
Cita messaggio
#5
Grazie a tutti voi per le esaurienti risposte. Se ho ben capito Linux dispone di un programma, il gestore pacchetti, che si incarica di installare i files contenuti nel cosidetto pacchetto contenente i files di installazione, mentre in ambiente Windows i files eseguibili, quelli con estensione exe, contengono al loro interno le istruzioni per l'avvio.
Per prima prova ho installato un programma di criptaggio files e mi sono disorientato un po' quando ho aperto il gestore dei pacchetti in quanto mi sono trovato altre applicazioni elencate, pero' facendo click col destro sul file compresso ho visto che il gestore pacchetti si è aperto e ho potuto installare il programma con pochi clik.
Mi manca un po' la struttura ad albero dell'esplora risorse di Windows, anche se con Ubuntu non è molto differente. Ci vorrà un po' di abitudine come per tutte le altre cose.

ps
sono soddisfattissimo di Ubuntu, e vi parla uno che tanti anni fa difendeva a denti stretti casa Microsoft, ma piu' che altro perchè la mia rabbia consisteva nel non poter usufruire con scioltezza di un sistema valido come Linux per via di complicazioni varie.
Oggi grazie allo sforzo di tanti sviluppatori che stanno contribuendo a renderlo userfriendly per tutti, ho questa soddisfazione.
Allego la schermata del mio descktop mentre scarico un programma trial, anche se ho notato con piacere che in Ubuntu c'è un blasonatissimo equivalente Open Source, il Blender, per il quale mi ripropongo di spendere tempo per comprenderlo.

http://i48.tinypic.com/2cy5x3.png
Cita messaggio
#6
ubuntu e derivati fa uso anche di ubuntu-software-center suddiviso per sezioni specifiche da cui puoi scegliere ed installare migliaia di programmi anche con ampie informazioni in italiano sulle caratteristiche, molto più facile e intuitivo per il principiante e non solo del "gestore pacchetti". Dagli un occhiata.
Bilodiego
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)