Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Problema con assemblato XP scheda madre ASUS..
#1
Ciao ragazzi/e,
un amico ha un assemblato con scheda madre Asus, P4 3.0 Ghz multiprocessor. 512Mb Ram.
Dopo averlo formattato e reinstallato l' OS in questione gli capita che per avviare il PC, quest'ultimo parta e poi si spenga automaticamente durante la fase di BOOT, per poi riaccendersi automaticamente..Questo per 3/4 volte prima che il PC si accenda definitivamente...Qualche idea su quale possa esserne la causa? Gli ho fatto sostituire la C-mos ( che era comunque scarica) ma non è cambiato nulla. Certo che è strano....una volta acceso funziona perfettamente...
Grazie. Teo. ( preciso che sul PC non vi è installato nulla, solo l' OS puro )
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#2
Controlla se girano bene le ventole e che tutto sia libero dalla polvere;
secondo me sarebbe il caso di rismontare il tutto, pulire gli slot da polvere (compresi gli slot per le schede e i banchi di RAM, facendo pulizia anche sui contatti) e controllare che la scheda madre non abbia qualche contatto con la parte metallica del cabinet.
Rimontato il tutto entrare nel BIOS e caricare i parametri predefiniti "Load BIOS default setup"), salvare e rientrare nel BIOS per aggiustamenti del caso (magari già che c'è potrebbe anche fare l'upgrade all'ultima versione, se i pezzi del computer li ha rimediati qui e là potrebbe essere necessario).
Potrebbe anche essere un problema di alimentazione, ma facciamo una cosa per volta.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#3
(16-09-2013, 07:51 )BAT Ha scritto: Controlla se girano bene le ventole e che tutto sia libero dalla polvere;
secondo me sarebbe il caso di rismontare il tutto, pulire gli slot da polvere (compresi gli slot per le schede e i banchi di RAM, facendo pulizia anche sui contatti) e controllare che la scheda madre non abbia qualche contatto con la parte metallica del cabinet.
Rimontato il tutto entrare nel BIOS e caricare i parametri predefiniti "Load BIOS default setup"), salvare e rientrare nel BIOS per aggiustamenti del caso (magari già che c'è potrebbe anche fare l'upgrade all'ultima versione, se i pezzi del computer li ha rimediati qui e là potrebbe essere necessario).
Potrebbe anche essere un problema di alimentazione, ma facciamo una cosa per volta.

Ciao BAT, speravo in un tuo interventoSmile
Allora....pulito tutto, mi sono accorto che manca il supporto per il dissipatore e che quest'ultimo è fissato alla scheda madre con delle viti che vanno a toccare il case ( metallico ). Chiamo il mio amico, il quale mi dice che i supporti in plastica del dissipatore si sono rotti ( perchè ormai secchi ) quando ha cercato di smontarlo per soffiarlo per eliminare la polvere. Per ora ho smontato il dissipatore, la scheda madre, e ho messo degli spessori in gomma in coincidenza dei fori delle viti ( autofilettanti ) che ha usato. Ho rimontato il tutto ed ora sembrerebbe funzionare....ma vorrei aspettare un po' e fare qualche prova prima di poter dire d'aver trovato la soluzione......Huh
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#4
Me l' ha riifatto...Angry

Ora ho sostituito l'alimentatore, ho rovistato tra le mie cose e ne ho trovato uno della stessa marca ma 50W più potente ( da 350 a 400 )....Sembra andare.Rolleyes
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#5
(16-09-2013, 14:23 )Teo Ha scritto: Me l' ha riifatto...Angry

Ora ho sostituito l'alimentatore, ho rovistato tra le mie cose e ne ho trovato uno della stessa marca ma 50W più potente ( da 350 a 400 )....Sembra andare.Rolleyes

Sei proprio sicuro che mettere un alimentatore più potente sia una buona idea???
Cita messaggio
#6
(16-09-2013, 14:24 )tumbler Ha scritto: Sei proprio sicuro che mettere un alimentatore più potente sia una buona idea???

No, non lo sono...ma ho visto che l'assemblato in questione ha una scheda video ATI dedicata, quindi ho pensato, magari sbagliando, che avesse bisogno di un po' più di " grinta " Huh
Comunque 350 e 400 si riferiscono alla potenza MAXima erogabile.
I Heart GNU\Linux and PC-BSD too !!!
Il fine NON giustifica i mezzi !!
Cita messaggio
#7
(16-09-2013, 14:24 )tumbler Ha scritto: Sei proprio sicuro che mettere un alimentatore più potente sia una buona idea???
se funziona correttamente male non gli fa di sicuro, anzi meglio così: la pot. massima erogabile non influisce sulla corrente effettiva consumata.
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#8
Concordo! Discorso diverso per le tensioni erogate. Con queste, è assolutamente sconsigliabile usare
alimentatori che eroghino tensioni superiori a quelle massime consentite.(non è questo il caso)
Questo per la cronaca.
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio
#9
Bene ... io credevo che la potenza di un alimentatore era direttamente proporzionale alla corrette erogata.
Ma quindi si puo in ogni caso mettere un alimentatore piu potente???

Una volta mi pare di aver letto di un tale che ruppe l'alimentatore e ne acquistò uno universale da 20€ ... di quelli con innumerevoli adattatori e la potenza regolabile mediante un "trigger" (credo sia un trigger) ... qualcuno gli sconglio l'acquisto e lo invitava a controllare realmente con un tester la corrente erogata al di la del settaggio impostato onde evitare di bruciare qualche componente.
Cita messaggio
#10
(16-09-2013, 19:14 )tumbler Ha scritto: Bene ... io credevo che la potenza di un alimentatore era direttamente proporzionale alla corrette erogata.

Infatti non sbagli; ma secondo me, spesso si confonde la tensione(espressa in volt, con l'intensità di corrente espressa in Ampere)

Su di un alimentatore stabilizzato, le tensioni in uscita sono stabilizzate tramite circuito stabilizzatore, quindi queste non fluttuano.
Sempre che, non ci siano componenti interni che ne alterino queste ultime.

Citazione:Ma quindi si puo in ogni caso mettere un alimentatore piu potente???

Come già detto da BAT, non fa male. Considera che alcuni, montano ancora alimentatori da 350 watt. Ho visto configurazioni PC ottimali dedite al gaming e videoediting, che montavano senza indugio alimentatori da 55o W. Considera anche, che oggi come oggi, le periferiche sono aumentate a dismisura, le schede grafiche sempre più potenti, e quindi, un alimentatore più potente non guasta.


Citazione:Una volta mi pare di aver letto di un tale che ruppe l'alimentatore e ne acquistò uno universale da 20€ ... di quelli con innumerevoli adattatori e la potenza regolabile mediante un "trigger" (credo sia un trigger) ... qualcuno gli sconglio l'acquisto e lo invitava a controllare realmente con un tester la corrente erogata al di la del settaggio

Altro discorso. Quelli in genere si utlizzano per i notebook, ed altri apprecchi funzionabili a bassa tensione. Comuque il trimmer(regolatore)regola la tensione in uscita: 12 volt, 15, 18, etc....

Questa è inversamente proporzionale alla potenza e l'intensità di corrente.
Tanto è vero, che se scorgi l'etichetta dell'alimentatore universale,
ci sono i valori di corrente erogata per la tensione impostata.

Se aumenti la tensione, diminuisce la corrente erogata.

Ciao M.
L'ipocrisia è un briciolo di speranza, per chi non ha personalità.(By Leroy)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.(Charles De Gaulle )

Siate la cura della vostra malattia, non la causa. (By Leroy)


Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)