Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] SoS Adolescenti - Sviluppo e gestione Hot Spot Wifi domestico
#1
Rainbow 
Un salute a tutto il Forum,

sono un frequentatore del Majorana ed ovviamente del Mitico Antonio con il quale qualche hanno fa ho intessuto una scambio di email in merito al ruolo sempre piu’ complesso che attanaglia I Genitori nel trovare la quadratura del cerchio nel rapporto Pc/Internet ed I propri figli.

D’accordo con Antonio, quest’ultimo pubblico’ sul sito del Majorana le mie riflessioni ed esperienze in merito.

Da allora sono passati 4 anni ed ora mi ritrovo con due figli adolescenti ai quali mi devo giustamente rapportare in modo meno coercitivo e soprattutto collaborativo.

Con I miei figli, abbiamo dapprima constatato che per svariate ragioni il tempo dedicato all’uso di strumenti connessi ad Internet molto spesso sottrae prezioso tempo ad altrettante preziose attività.

Loro stessi mi hanno indicato una soluzione che si rifà alla paghetta di vecchia memoria che da sempre caratterizza l’adolescenza ...

In cosa consiste questa simil-paghetta ?

In poche parole, analogamente alla paghetta consueta, si accredita al proprio figlio un bonus di ore da gestire nell’arco della settimana o mese a discrezione del primo.

Tale credito di tempo va a scalare dal bonus iniziale le frazioni temporali proporzionali al tempo di connessione ad Internet.

E fin qui le buone intenzioni, purtroppo gli attuali Router non consentono una gestione di questo tipo (ho contattato I supporti tecnici D-Link/Linksys Cisco/TP-Link,Netgear,etc senza risultato alcuno).

Ho contattato allora le Società che vendono I bundle HW & SW di gestione di Internet Cafè, Hot Spot WiFi ma i prezzi sono troppo elevati per la mia famiglia.

Ed ancora una volta mi appello all’immenso Know How del Forum per sapere se qualcuno o qualche organizzazione ha già sviluppato in ambiente Linux tali sistemi di gestione.

In rete gia’ esiste del software libero da installare nei Router Wireless usati come Hot Spot WiFi ma nulla in merito al software di gestione simile a quello degli HotSpot WiFi a pagamento (per nulla intendo interfacce grafiche gestibili da non esperti).

Ovvio che non pretendo una gestione complessa come richiesto da un Internet Cafè ma semplicemente la possibilità di gestire I singoli MAC ADDRESS dei singoli Devices (iPod, Netbook, Desktop)per poter poi accreditare e gestire la famosa paghetta di cui sopra.

Attendo fiducioso le imbeccate del Forum che credo, potranno interessare molti altri genitori.

Grazie al Forum ed ovviamente ad Antonio.

E viste le imminenti festività, auguro a tutti Voi Buona Pasqua.

Luciano Fumagalli

Sleepy
Cita messaggio
#2
In pratica vorresti un sistema linux che intercetta il traffico fra device e router, contabilizza i minuti e all'occorrenza disconnette il device.

Ci vorrebbe un computer messo fra la rete e il router o che facesse lui stesso da router: mi sembra un po' complicata e francamente anche un po' fuori bersaglio per quello che si prefigge.
Se invece volete monitorare la situazione, senza stati di polizia né censure, insomma se c'è fiducia, il comando last ti dà tutte le informazioni necessarie.

Al limite, in un sistema linux, ti fai uno script che estrapola dall'output di last le voci che ti interessano e calcola il tempo totale.
Lo lanci con cron ogni 10 minuti e se il risultato è superiore a tot, disconnette il sistema.
I problemi naturalmente sono:
- che l'ipod resta escluso
- che se netbook e desktop non sono in rete non è posssibile sommare i due tempi: il file di log lo dovresti tenere online e aggiornarlo con ftp.
[Immagine: http://pclinuxos.com/forum/avatars/Pengu...guitux.png] Parole !
Mai che se ne trovino due uguali !
Cita messaggio
#3
(04-04-2012, 08:50 )zafran Ha scritto: In pratica vorresti un sistema linux che intercetta il traffico fra device e router, contabilizza i minuti e all'occorrenza disconnette il device.

Ci vorrebbe un computer messo fra la rete e il router o che facesse lui stesso da router: mi sembra un po' complicata e francamente anche un po' fuori bersaglio per quello che si prefigge.
Se invece volete monitorare la situazione, senza stati di polizia né censure, insomma se c'è fiducia, il comando last ti dà tutte le informazioni necessarie.

Al limite, in un sistema linux, ti fai uno script che estrapola dall'output di last le voci che ti interessano e calcola il tempo totale.
Lo lanci con cron ogni 10 minuti e se il risultato è superiore a tot, disconnette il sistema.
I problemi naturalmente sono:
- che l'ipod resta escluso
- che se netbook e desktop non sono in rete non è posssibile sommare i due tempi: il file di log lo dovresti tenere online e aggiornarlo con ftp.

Grazie per la celere risposta,

voglio subito togliere dalla discussione termini come censura, stato di polizia, etc in quanto sono i miei stessi figli che mi chiedono di istituire
quella che ho chiamato simil-paghetta.

Loro stessi hanno già sperimentato vantaggi e svantaggi della classica paghetta ed il fatto di disporre di una quantita' di tempo da gestire al meglio li aiutera' a discernere il necessario ed il superfluo.

Cio' che a me servirebbe e' un Access Point Wireless gestito da un Pc-server sul quale gira Ubuntu con un Applicativo che gestisce il tempo dei singoli Devices (MAC ADDRESS).

Ringrazio anticipatamente per suggerimenti in merito.

Luciano
Cita messaggio
#4
la questione mi interessa in prospettiva e trovo l'approccio molto educativo e responsabilizzante.

attualmente le mie riesco a gestirle con procon latte, un plugin di firefox.

per la tua richiesta c'è nanny, dove puoi settare le ore che quotidianamente si può stare connessi o al pc (anche non connesso); nella plus 6 remix (ubuntu 10.10) del prof è presente. non l'ho mai usata, ma ho letto in giro che qualche utente ha notati forti rallentamenti del sistema (naturalmente in rete si trova ciò che non va perché gli utenti a cui funziona mica postano).

spero di esserti stato utile. tienimi informato.

ciao
 Trasferito sul Nuovo Forum [img]images/smilies/blush.gif[/img]
Cita messaggio
#5
(08-04-2012, 09:07 )giuscassr Ha scritto: la questione mi interessa in prospettiva e trovo l'approccio molto educativo e responsabilizzante.

attualmente le mie riesco a gestirle con procon latte, un plugin di firefox.

per la tua richiesta c'è nanny, dove puoi settare le ore che quotidianamente si può stare connessi o al pc (anche non connesso); nella plus 6 remix (ubuntu 10.10) del prof è presente. non l'ho mai usata, ma ho letto in giro che qualche utente ha notati forti rallentamenti del sistema (naturalmente in rete si trova ciò che non va perché gli utenti a cui funziona mica postano).

spero di esserti stato utile. tienimi informato.

ciao

Buona giornata e Buona Pasqua,

ti ringrazio per le indicazioni che mi hai fornito ma purtroppo non rispondono alle mie attuali esigenze e ti illustro il perchè :

i filtri che mi hai indicato sono necessari ad impedire accessi non graditi a bambini di una certa fascia di età ed infatti ho utilizzato negli scorsi anni un buon filtro (naomy) unitamente ad un Parental Control (Access Boss)
che gestiva i giorni, le fascie orarie di accesso ed il tempo massimo giornaliero.

Ora i miei figli hanno 15 e 17 anni ed i filtri e le fasce orarie di accesso non sono piu' necessari in quanto ritengo corretto responsabilizzarli nelle loro scelte.

Cio' che loro stessi mi chiedono è invece la definizione di un pacchetto di ore di accesso ad Internet (simil-paghetta) da utilizzarsi nell'arco di una settimana o mese.

Tale credito viene scalato ogniqualvolta si accede ad Internet dal proprio
dispositivo (iPad,Ipod,Netbook,PC Desktop,Notebook) identificato dal relativo MAC ADDRESS.

ArrendersiArrendersiArrendersiArrendersi

... lo ripeto ancora una volta, non sono interessato a filtri Internet, non sono interessato a giudizi morali, non sono interessato a Parental Control da installare sui singoli devices ...

ArrendersiArrendersiArrendersiArrendersi


Cio' che vorrei avere dal Forum è un'indicazione in merito a soluzioni implementate su Ubuntu per gestire HOTSPOT WiFi mediante applicazione sotfware su Pc server o meglio ancora se con restrizioni di accesso del
singolo MAC ADDRESS direttamente sul Modem Router Wireless.

SleepySleepySleepy

Luciano
Cita messaggio
#6
mi spiace. non conosco al momento altri programmi.
hai pensato invece ad una chiavetta internet col traffico prepagato? devono gestire il traffico (ore o gb) e una volta esaurito il plafond dovrebbero comunicartelo per ricaricare il traffico.
ciao
 Trasferito sul Nuovo Forum [img]images/smilies/blush.gif[/img]
Cita messaggio
#7
Grazie comunque giuscassr per il tentativo,

escludo la chiavetta in quanto impossibile da utilizzare su devices tipo iPod (utilizzato dal figlio) ed inoltro voglio evitare di pagare altri oneri oltre a quello già sostenuto per una linea ASDL Flat a 20M.

Sono invece un po' deluso dal fatto che da un centinaio di visite non sia ancora scaturita una esperienza pregressa in merito all'utilizzo di Ubuntu per gestire un HOTSPOT Wireless Sad

Sono convinto che qualcuno abbia già sviluppato un sistema simile per gestire in qualche Associazione ONLUS l'accesso wireless e sarebbe gran cosa che condividesse tale soluzione con il Forum ... speriamo che le Feste Pasquali ci riservino qualche soprpresa ... Smile

Luciano
Cita messaggio
#8
Purtroppo, nonostante le oltre 200 visite alla mia richiesta nessun contributo mi è stato segnalato.

E cosi' mi sono messo di buona volontà a cercare una soluzione.

Con soddisfazione posso dire di aver dato una risposta alle mie richieste.

Il sistema si compone di un Router Wireless Linksys WRT-54GL con firmware OpenSource DD-WRT e di un software di gestione per INTERNET Cafè opportunamente personalizzato per il sottoscritto.

Ovviamente ometto il nome del software per evitare la pubblicità allo stesso.

La filosofia si rifà alla paghetta di vecchia memoria. Io consegno ai miei figli un voucher settimanale di un numero max. di ore di accesso ad internet. Ogni qualvolta essi eseguono il Login il contatore inizia a decrementare le 12 ore fino al LOGOUT successivo.

La gestione avviene da pannello di controllo ONLINE.

Mi fermo qui, se a qualcuno interessa mi contatti pure.

Saluti al Forum

Luciano

Cita messaggio
#9
Facci il nome del software per favore, non siamo così fiscali. Se parlo di Photoshop sto facendo pubblicità a Photoshop per caso?
Inoltre servirebbe sapere se è opensource/gratuito o a pagamento e cosa significa che è stato personalizzato per te?
Il mio blog: http://zerozerocent.blogspot.it/
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
Cita messaggio
#10
Buongiorno BAT,

non si tratta di un software ma bensi' di un servizio di gestione di HOTSPOT WiFi per esercizi commerciali, naturalmente a pagamento.

La personalizzazione sta nell'aver ottenuto una tipologia di voucher mirata all'utilizzo domestico ed uno sconto economico a fronte della mia proposta di
collaborare come betatester per verificare un possibile impiego in ambiti differenti da quelli originali (bar, spiagge, esercizi commerciali in genere).

Ho inserito [RISOLTO] in quanto ritengo accettabile per un periodo di sei mesi (abbonamento minimo) l'importo versato (circa 30 Euro) a fronte della mia esigenza (vedi mia prima email).

Segnalo inoltre il mio primo tentativo di utilizzare la distribuzione Linux ZEROSHELL da installare su Pc server :

http://digidownload.libero.it/smasherdev...oshell.pdf

si è arenato in quanto le mie conoscenze delle reti non è granchè.

Ribadisco inoltre che il fine ultimo di tutto cio' è verificare la possibilità di regolamentare l'accesso ad Internet ai miei figli, esperimento che andrà comunque valutato tra qualche mese per essere significativo.

Concludo la presente manifestando il mio rammarico nel non aver scatenato un dibattito ( e di conseguenza possibili soluzioni tecniche) nel Forum che a mio avviso angoscia moltissimi genitori. Ovvio che la soluzione non puo' essere solo tecnica, ma riconsegnare nelle mani dei genitori un possibile strumento di gestione (NON CENSURA) aiuterebbe moltissimo quest'ultimi.

Luciano
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)