Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum2 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy

Questo Forum1 è in sola lettura -- Usa il Forum2


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Ubuntu e anti virus
#1
[RISOLTO]Buona sera,essendo nuovo e novello del sistema ubuntu chiedo se c'e bisogno di un antivirus Huh e se si quale mi consigliate?
grazie mille e Buona sera Idea
Cita messaggio
#2
Ubuntu e tutti i sistemi gnu\linux non hanno bisogno di antivirus, dopo un po' di tempo passati usando Ubuntu te ne accorgerai, e la parola virus sarà solo un brutto ricordo. Smile

Vedo che tu sei un nuovo utilizzatore di Ubuntu, prova a dare uno sguardo a questa pagina del sito Majorana:
http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/index.html

M1rr0r92 Idea
M1rr0r92 Idea

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore, inventa altri tempi.
Cita messaggio
#3
Sì, ritengo assolutamente indispensabile installare un valido antivirus in qualsivoglia "distro" GNU/Linux (e anche in qualsiasi Sistema BSD).
Questo, al fine di non ritrovarsi, un domani, ad inviare ad un Utente di Windows nostro amico qualche file "infetto".
Perchè, se è vero che GNU/Linux (così come anche BSD) non soffre a causa di virus che dovessero entrare dentro al Sistema (in pratica, GNU/Linux diventa un "portatore sano" di tali virus), è anche vero che se il file che contiene tale virus viene spostato (o copiato) dentro ad un ambiente Windows (così come accade, ad esempio, inviando il file come allegato a qualche amico che usa Windows... o come accadrebbe -se usassimo WINE- spostando il file nel nostro ambiente WINE), il virus medesimo ritornerebbe immediatamente attivo e arrecherebbe i danni che è stato creato per arrecare...
Insomma: se è vero che GNU/Linux (e BSD) son "portatori sani" di virus (ossia, non ne risultano essi stessi danneggiati), resta comunque il fatto che son anche in grado -da veri "portatori sani"- di infettar comunque i Sistemi Windows.
Considero un gesto quantomeno irrispettoso (nei riguardi di tutti quei nostri amici che usano Windows), una grave mancanza di riguardo, il non usare un antivirus che ci consenta di eliminare eventuali minacce (che a noi non fanno danno, ma ai nostri amici sì!) prima di correre il rischio di andare ad infettare -involontariamente- qualche amico.
Tenendo conto del fatto, poi, che un antivirus, in GNU/Linux (così come anche in BSD), NON è "residente" (non serve lo sia, dato che i virus restan come "ibernati"), c'è anche da rilevare che -diversamente da quello che capita in Windows- l'avere un antivirus in GNU/linux o in BSD non comporta il minimo esborso di "risorse" da parte del Sistema (niente rallentamenti, dunque, né problemi consimili).
Questo discorso non vale -ovviamente- per il caso di UBUNTU soltanto, ma per qualsivoglia "distro" GNU/Linux e per qualsivoglia Sistema BSD (e per Macintosh, naturalmente).

Un valido antivirus per GNU/Linux (mi pare disponibile anche per UBUNTU) è Avast per Linux (gratuito, ma c'è da registrarsi sul Sito di Avast! per averne il debito codice seriale... esattamente come accade anche per l'Avast!Free che si usa in Windows). Un noto antivirus valido e utile in GNU/Linux è -a mio parere- ClamAV... con ClamTK come interfaccia grafica.
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#4
@monsee

Una domanda.
Premessa, io su Ubuntu per il momento non uso antivirus, ma non avrei alcun problema a tornare a usare Avast come facevo con windows.
Però non uso client di posta ma direttamente le webmail cui accedo con Firefox.
Secondo te, è sufficiente per la sicurezza degli amici con windows l'antivirus messo a disposizione da Google, Zoho, Yahoo nelle loro webmail o è necessario anche un antivirus presente sul computer?
Cita messaggio
#5
come ben specificato da moonse il vero motivo è proteggere pc di amici/conoscenti.
io che sono un poco carogna....... non lo uso. un motivo in più per convincere gli altri della bontà di linux
Cita messaggio
#6
(24-08-2012, 15:55 )dxgiusti Ha scritto: come ben specificato da moonse il vero motivo è proteggere pc di amici/conoscenti.
io che sono un poco carogna....... non lo uso. un motivo in più per convincere gli altri della bontà di linux
Siccome io uso solamente la posta online, collegandomi con Firefox per intenderci, volevo sapere se il controllo di Google (o altro) con il suo antivirus può essere sufficiente o meno. Tutto qui, visto che alla fin fine sono i messaggi di posta ad essere inviati ad amici/conoscenti.
Cita messaggio
#7
ciao arpimar, sinceramente non saprei e non mi sono mai posto il problema. non voglio dare indicazioni su cose che non ho mai provato e sopratutto non conosco.
Cita messaggio
#8
Gli antivirus usati dai Server di Posta Elettronica sono potenti, sì, però tutt'altro che infallibili (essi puntano a colpire innanzitutto i virus più "di moda" in qual particolare momento... e non è raro che un virus un poco fuori-moda o non ancora giunto agli onori della cronaca perchè sul mercato da poche settimane, possa abbastanza facilmente sgusciar via: quasi la metà delle infezioni giungono via email... anche per chi non usa un client email per gestire la propria Posta Elettronica [il punto è che usare il browser come client di Posta Elettronica è certo possibile -pensa che esiston browser in grado di fare DAVVERO anche il client di posta elettrronica, come Opera e Seamonkey,- ma non muta il fatto che un rootkit o un altro fetecchio presente in qualche allegato o direttamente nell'email... potrebbe colpire comunque).
Neppure l'antivirus "locale" (quello dell'Utente) fornisce garanzie assoluto. Ma è sempre un altro "ostacolo" messo a nostra protezione (e a protezione degli amici nostri) e -per l'esperienza mia- in qualche caso si rivela utile. Certo, c'è da accopiare all'utilizzo dell'antivirus anche l'utilizzo di un buon Firewall (senza un buon Firewall a "tappare gli spifferi" un povero antivirus non può che capitolare e poi restarsene a guardare).
E poi, a ben pensarci, non è andando a "delegare" al Server di Posta il compito (che -moralmente- spetta innanzitutto a noi) di non andare ad infettare il PC dei nostri amici che ci potremo "scaricare" la coscienza...
[Immagine: http://www.pic4ever.com/images/2mpe5id.gif]Un poeta può sopravvivere a tutto tranne che ad un errore di stampa.(Andy Wahrol)
Cita messaggio
#9
@monsee
Insomma, capisco che ci sono due scuole di pensiero.

Una è la tua che sostiene la necessità di un antivirus e di un firewall attivi anche su Linux, l'altra è quella del professore che in un altro 3D ha scritto

Citazione:Io so solo che da quattro anni navigo con Ubuntu, senza antivirus e senza altre protezioni e non ho mai avuto problemi.

Se navigo con Windows, senza un antivirus ottimo ed aggiornatissimo, in 10 minuti sono pieno di malware.

Questa la mia esperienza diretta.

Quale seguire?

N.B.: sarà che siamo conterranei, ma io mi sento molto vicino a dxgiusti per quanto riguarda essere un po' "carogna". Se gli amici si ostinano a voler usare windows, che si prendano anche tutti i rischi che questo compete. Non sono mica la loro balia...
Cita messaggio
#10
(24-08-2012, 15:07 )arpimar Ha scritto: @monsee

Una domanda.
Premessa, io su Ubuntu per il momento non uso antivirus, ma non avrei alcun problema a tornare a usare Avast come facevo con windows.
Però non uso client di posta ma direttamente le webmail cui accedo con Firefox.
Secondo te, è sufficiente per la sicurezza degli amici con windows l'antivirus messo a disposizione da Google, Zoho, Yahoo nelle loro webmail o è necessario anche un antivirus presente sul computer?

Ciao,
non infetti nessuno soltanto scrivendo ad altri.
Ovviamente, se alleghi file, se essi sono infetti (e per controllarlo ci vuole un antivirus) li invii.

Vedi anche:
http://www.istitutomajorana.it/forum/Thr...ail-Clamav

Ciao
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)